Creato da moon4ever il 12/05/2009

Mirtilla

..il viaggio di Mirtilla nel Paese delle Paturnie..

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

BLOG NO LIBERO

 
Citazioni nei Blog Amici: 35
 

BLOG DEL GIORNO

I MIEI ARTICOLI SU WWW.MALGRADOPOI.IT

 

« il primo amore non si scorda maiBlog Raduno e...twooo!! ... »

I will not hear anything

Post n°181 pubblicato il 05 Maggio 2011 da moon4ever

"sentire non è ascoltare"...e fin qui siam tutti d'accordo...ma voi non sapete nemmeno quante volte io desideri essere completamente e totalmente sorda!!
le volte in cui a lavoro cerco disperatamente di concentrarmi per finire un lavoro di alta contabilità, ovviamente urgente, tra urla, bestemmie e grida che nemmeno al mercato del pesce si sognano.
le volte in cui tocca dar retta al collega/superiore che, sempre mentre sei di fretta per chiudere una scadenza, ti tiene un'ora al telefono a far congetture su eventi lavorativi che con alta probabilità non si verificheranno MAI (avete presente la fine del mondo?!)
le telefonate/ramanzina della mamma, mentre sei in ritardo sulla preparazione per la serata, sul "dove vai, cosa fai, questo non va bene, quello non si fa, e non ti ho ancora detto..." (niente che possa lontanamente interessarmi, mammina cara)
l'incontro con la "conoscente" (che definirla "amica" potrebbe risultare offensivo nei confronti di chi è veramente degno di tale qualifica) che ti vuota addosso a mo' di doccia, tutti i suoi problemi/paturnie esistenziali che non solo non vorresti ascoltare, ma nemmeno dovresti dal momento che non hai una confidenza tale nei suoi confronti e soprattuto lei non ce l'ha nei tuoi di confronti...(oltre a non avere cervello ma questa è ancora un'altra storia)
ora, non potendo evitare nessuna di queste situazioni, spesso e volentieri mi trovo a subirle a discapito della crescita spasmodica del volume del mio fegato e della salute dei miei nervi...provo disperatamente ad isolarmi dalla voce che mi vomita addosso tutta una serie di informazioni inutili che non voglio e non posso (per salvaguardare la mia salute mentale) ascoltare...cercando di renderla simile ad una "voce fuori campo"...cerco di concentrarmi su quello che sto facendo, se  sono a lavoro, o su quello che dovrei/vorrei fare dopo, se sono fuori ("alle 10 ho l'appuntamento con l'estetista, poi devo andare a fare la spesa" "l'avrò pagata la bolletta dell'enel?" "chissà se riesco anche a passare dalla banca?" "domani devo ricordarmi di andare a vedere se è arrivato il mio numero di quelle meravigliose scarpe nel tal negozio"etc...) ma spesso tutto questo non è sufficiente...queste soluzioni non bastano, soprattutto quando la persona che ti sta davanti pretende massima attenzione, e tu sei praticamente costretta ad ascoltare, a dare delle risposte, e magari l'argomento di conversazione sei proprio tu e la tua situazione, e magari in quel preciso giorno/momento non hai propriamente voglia di parlar di te...mentre la persona che ti sta davanti si, te ne vuole parlare e proprio adesso, vuole condividere con te la sua esperienza e lo vuole fare "per il tuo bene", vuole convincerti che tu stai sbagliando tutto, che proprio non capisci o non vuoi capire, ma quando ci riuscirai e lo farai la ringrazierai (sempre detto io che: l'importante nella vita è essere convinti!)...e quelle parole affilate come lame...e quel tono duro, cattivo da chi in realtà non parla per il tuo bene, ma per il suo, per sfogare la repressione della propria vita su di te e sulla tua felicità...perchè in fondo quel tuo essere felice all'altra persona da fastidio, tanto fastidio, perchè lei ha incontrato la persona sbagliata, che l'ha illusa e le ha reso la vita un inferno...lei soffre un giorno si e l'altro anche, quindi tu no, non puoi proprio essere felice, perchè andrà male pure a te...l'ha già fatto e lo farà ancora!! (li mortè!!! aggiungerei...)
quindi, a parte toccarsi les pelotas se siete uomini e far gli scongiuri se siete donne...
voi come reagireste in questa situazione?!?
davanti ad una persona così...riuscite a farvi scivolare le parole addosso e a non ascoltare, veramente, intendo...oppure come nel mio caso, vi si accappona la pelle dal nervoso e siete colti da una pressante voglia di indicare la via di "quel paese" alla persona in questione, possibilmente senza parlare dal via...magari mettendo in sottofondo
"questa è la mia vita, se ho bisogno te lo dico"

La colonna sonora di questo post, è appunto: "Questa è la mia vita" di Ligabue

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

DA TENERE SEMPRE BENE A MENTE

Scrivere...

NON ESISTONO CONDIZIONI IDEALI IN CUI SCRIVERE, STUDIARE, LAVORARE O RIFLETTERE, MA E' SOLO LA VOLONTA', LA PASSIONE E LA TESTARDAGGINE A SPINGERE UN UOMO A PERSEGUIRE IL PROPRIO PROGETTO!
- KONRAD LORENZ -
 

HO PERSO LE PAROLE

Credi
credici un po'
metti insieme un cuore e prova a sentire e dopo
credi
credici un po' di più di più davvero.

 

ULTIME VISITE AL BLOG

mpt2003DIAMANTE.ARCOBALENOJhoanna2012flosa17matt.rossi2008moon4evermanu.rossanaNarciso_Alelolay_1card.napellusamoon_rha_gaiobeuccia83psicologiaforenselalistadeidesideri79rocccchina
 

ULTIMI COMMENTI

POST-IT

SOLO CHI CREDE NELLA MAGIA PUO' VEDERNE CAPITARE UNA!

 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo i membri di questo Blog possono pubblicare messaggi e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova