Creato da notte_serena il 17/02/2009

Notte che consola

la notte come momento in cui riflettere,in cui consolarsi,in cui coccolarsi.Sei magica notte....

 

 

« nonostante tutto...emozione filtrata »

terza parte ''un attimo di pazzia''

Post n°136 pubblicato il 14 Dicembre 2009 da notte_serena

Dove siamo:   

Luisa una donna dalla doppia identità;di mattina la giovane madre e di notte una raffinata prostituta;incontra Alberto,uomo dall’aspetto fiero e concreto. Distrattamente Luisa tampona,senza sapere, la macchina di Alberto,il quale invece di prendersela, le chiede di andare  a prendere qualcosa al bar…”

 

 

<<lo sa l’avevo già notata nel negozio e sono rimasto affascinato da suo comportamento.>> Luisa quasi non parlava,le piaceva quell’uomo,e sentiva un tale trasporto verso le sue braccia che quasi ne aveva paura.

Alberto continua dicendole << le va di rivederci di nuovo?>> Luisa prima accenna ad un si con la testa,poi <<si…volevo dire no! Ho troppi impegni!>>Alberto la guarda dolcemente,la prende su per la vita,e le dice:<<d’accordo,ma deve concedermi almeno un bacio.>>

<<ma cosa dice,lei è impazzito…>>

Ma appena lui le sfiora le labbra con la sua bocca,cede senza più opporsi.

Le piace quel gusto,e quel presa forte la fa sentire protetta. I due visi si allontanano,ma il viso di lei è ancora visibilmente arrossito.

<<sono molto contento di averla conosciuta,questo è il mio numero>>mentre le poggia un biglietto da visita tra le mani <<se cambia idea,mi può chiamare,ne sarei felice.>>e se ne va.

Luisa rimane immobile a fissare quel foglietto,lo tiene stretto quasi per paura che possa volarle via.

Eppure sa che va contro le sue regole,contro quello che è. Si avvicina ad una pattumiera e si appresta a gettare quell’ultimo resto di quell’uomo,che come un uragano le ha annebbiato la vista,ma proprio quando sta per mollare la presa,di scatto lo getta nel fondo della sua giacca senza neanche leggerlo…in fondo pensa è solo il ricordo di un attimo di pazzia.

Notte Serena

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

PER TE AMORE MIO

 

UN BACIO...PER IL MIO AMORE!

 

LEGGENDO...

 

ULTIMI COMMENTI

AREA PERSONALE

 

ULTIME VISITE AL BLOG

psicologiaforensevirgola_dfnella65vitAtena.88Whiteninjamymuse77blackdream2sanguemisto84notte_serenaMITIC0Sfante.59modevilengelMarquisDeLaPhoenixoscardellestellestreet.hassle
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Novembre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 
 

QUANTI SIAMO

 
 

ASSIEME ABBIAMO IMPARATO PAROLE

Camminavo tra righe indecifrabili
nel cercamento di sinonimi dell'amore,
rimanevo muta di fronte a un'altra anima...
ma poi nella mia corsa
sono inciampata tra l'azzurro dei tuoi occhi.

 

Mi hai posto tra le mani il vocabolario
del cuore e mi hai detto: "leggine il segreto."
Ho letto, la mia pelle ha sofferto
delle tue stesse ferite...
quando il mondo è ruzzolato su scivolosi pendii
escoriando la mente e denudando linfa di dolore.


Assieme abbiamo imparato parole
che avevano oscuro significato ...
or m'appaiono sillabanti arcobaleni,
e i verbi del tramonto coniugo gaudente,
la splendenza dell'alba declino
su labbra sorridentemente,
e proferisco i cantici maestevoli
del tempo che di nova vita empie gli occhi.

Notte Serena - Autoretesti