Blog
Un blog creato da semi.conduttore il 17/09/2006

Semiconduco

Il diario di un semiconduttore

 
 

TRISTEZZA DEL MOSTRO - 1

 

TRISTEZZA DEL MOSTRO - 4

 

ULTIME VISITE AL BLOG

rob.raninokenya1Libra.Mentefrapi2655dolcesettembre.1giuliocrugliano32fordongianusmassimorita2009Telma0785WIDE_REDV_I_N_C_E_N_Tshiningstar31LaDonnaCamelkleocoppersmith
 

AMICHI DEL QUORE

 

TENTATIVO DI AGATHE N° 5

 

TAG

 

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 

SHINYSTAT

 

 

« Non sono neanche le 5, i...Narcisismo »

I sogni dei gatti

Post n°151 pubblicato il 17 Agosto 2007 da semi.conduttore
 
Foto di semi.conduttore

Gli androidi, forse,
sogneranno pecore elettroniche;

i cani sognano ossi,
una cuccia calda,
lo sguardo riconoscente del padrone;

i gatti, è noto,
sognano topi,

milioni di topi che fuggono, spauriti,
credendo, ottusi,
di scampare il naufragio,
una nave tutt'acciaio e aria che affonda,

un grasso meccanico ventre pieno d'aria;

sognano topi, i gatti,
(è noto)
sognano la strage, sangue sulle loro unghie,

il terrore negli occhi della preda,
il bianco riflesso della paura;

fossero tigri
sognerebbero antilopi e rose,
il chiaroscuro della foresta,
l'interminabile solitudine dell'agguato,

e invece sono (solo?)
gatti
e sognano topi,

e anche carezze sulla pancia
(basta che siano gratis)
e interminabili gomitoli di lana;

questa è condizione necessaria,
purtroppo non sufficiente,
e maledizione! impossibile da soddisfare:

che il gomitolo sia infinito,
un pugno di lana senza estremità,
sfera parmenidea di desiderio,

da rincorrere a perdifiato.

Gli angeli terribili
inducono sogni di fiori,
verdi prati senza fine nei sogni dei bambini;

che se ne fa un gatto di un prato senza fine?

Che sia senza fine il gomitolo,
che uno spazio limitato
squaderni l'impossibilità di contenerlo,

alla faccia degli angeli terribili,
e degli dèi mummificati.

Sissignore, sono un gatto:
e sogno antilopi, rose,
il chiaroscuro della foresta,
l'interminabile attesa dell'agguato,

sogno milioni di topi alla mia clemente mercede
(quando non ho fame è facile),
milioni di topi che fuggono
come ciechi granelli di sabbia che il vento
(il vento)
soffiando
porta via.

Topi, topi, ecco quel che sogna un gatto
(a parte carezze sulla pancia);

anche loro, anche i gatti, a volte
sognano angeli:

angeli con ali e unghie
e denti appuntiti
e il terribile volto della vendetta.


 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 

LOU, MON AMOUR

1 - 2 - 3 - 4
 

MIDDENAIT FOR PRESIDENT

 

MOLTO PRIMA - 1

 

LA COSTRUZIONE DEL NULLA

1 - 2 - 3 - 4 - 5
 

VOTA ANTONIO

 

MOLTO PRIMA - 2

 

CRUCIVERBA

L'ATTESA - 1

 
 
immagine