La dea che ride

...Mi sento come un girasole, impazzito di luce..

Creato da deagatta80 il 19/04/2006

Archivio messaggi

 
 << Luglio 2024 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 23
 

Ultime visite al Blog

magdalene57cassetta2deagatta80IncisoSullaPellecercasi_sorrisofabio1972dglAnanke300antoeale_1971mammapasticciohurricane201Bluemonet1977pantaloniblusoniaren77elviprimobazarLIN_EA
 

Ultimi commenti

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

Broken Heart

Post n°317 pubblicato il 18 Ottobre 2013 da deagatta80

Nel giro di 3 settimane, 4 persone mi hanno più o meno "sbattuto" la porta in faccia.

Un mio amico (lo credevo tale.. ma devo aggiornare la definizione) ha deciso di non parlarmi più.. basta. Gli ho scritto.. almeno per capire. Mi sono scusata - anche se non so per cosa. Lui era già sparito una volta. Aveva promesso non l'avrebbe più fatto. E invece...

Sono salita a casa dai miei e non sono riuscita a incontrarmi con un "amico" (anche qui.. le virgolette si sprecano).. e lui se l'è presa e, quando oggi mi sono scusata e gli ho chiesto se poteva darmi un'altra chance, mi ha risposto che "non aveva tempo".

Un ragazzo di cui ho scritto anche qui.. mi continua a scrivere... mi parla... mi racconta.. mi dice che vuole avermi nella sua vita... mi dice tutto... tranne che vuole fidanzarsi ufficialmente.. ovviamente io l'ho saputo da altri. Vi lascio immaginare la mia faccia.

Infine... ho visto una persona cui tengo molto.. moltissimo.. che mi piace proprio.. siamo usciti.. siamo stati bene... abbiamo parlato.. e poi, a casa, quando abbiamo scherzato un po' su what'sapp.. mi ha detto che "c'è una persona cui voglio molto bene e che mi è molto vicina al momento"...

Insomma... penso non sia difficile capire che ho il cuore letteralmente in frantumi.. sto male... un male cane.

Ho sbagliato, in alcune cose. Ma sembra che chiedere scusa non basti.

Hanno sbagliato con me, mi hanno ferita.

Ma sembra che chiedere scusa, non importi a nessuno.

Buon weekend.

 
 
 

Uffa

Post n°316 pubblicato il 02 Ottobre 2013 da deagatta80

.. avevo scritto un post.. e libero l'ha cancellato..

Tristissima me.

Dea

 
 
 

....dita incrociate....

Post n°315 pubblicato il 05 Settembre 2013 da deagatta80

 

 
 
 

Stelle cadenti..

Post n°314 pubblicato il 05 Luglio 2013 da deagatta80

Sono rientrata da Kabul dopo un mese e mezzo.

Sono rientrata e mi sentivo strana.

"è la stanchezza" - mi sono detta-... "è che torni e hai mille cose da fare" .. "è che hai uno spettacolo da mettere in scena e un rapporto da finire" - mi sono ripetuta.

Lo spettacolo è stato un successo. Il rapporto consegnato. Il lavoro ha sviluppi inaspettati. Ho rivisto gli amici. Ho ripreso la mia vita di prima. La palestra, il caffè al solito bar.Ho cercato persino di avere gli stessi orari.

Ma il malessere è lì. Non se ne va. Mi sento come se la mia vita e la realtà del mio quotidiano avessero due velocità.

Mi sento un fluttuante, spaesato pesce fuor d'acqua.

Se prima avevo la sensazione che questa vita non mi appartenesse del tutto, ora mi sento un'estranea, perfino a me stessa.

Ho analizzato, pensato, valutato .. e sapete qual è la conclusione?

è che io VOGLIO TORNARE A LAVORARE Lì.

Voglio tornare a Kabul.. in un mondo a parte.. forse non totalmente reale. Ma forse proprio per questo così "rilassante".. a dispetto di bombe e talebani.

Voglio tornare lì, dove non è facile.. ma dove c'è qualcuno che è la cosa più vicina all'amore che abbia provato in questi ultimi anni di sentimenti confusi e aridi. Anche se per lui non è lo stesso.

Niente banche al telefono, niente bollette, niente genitori che ti guardano cercando una risposta a problemi che sono più grandi di te e ti gravano addosso,sul petto, lasciandoti senza respiro.

Sto rimanendo fuori casa più che posso.. sono tre sere che torno alle 2, con la scusa di rivedere tizio, caia e compagnia.. Non mi va di rientrare... e quando sono in giro.. non so se vi sia mai capitato.. agisco, sono al top della forma, brillante .. ma è come se non fossi io... ho la sensazione di vedermi dal di fuori.. di essere fuori dal mio corpo..

vi è mai capitato?

Fra un po' c'è la notte delle stelle cadenti... e si esprimono desideri e preghiere.. Non so quanto siate credenti.. non so se siate cristiani, atei, musulmani, agnostici, animisti.. vi chiedo, se vi avanza una stella che cade, di esprimere un desiderio per me.. perchè il cosmo si allinei e si apra la posizione lavorativa che vorrei in Afghanistan..

Sarò felice di fare lo stesso.. di esprimere un desiderio per voi... 

Un bacio da un'incasinata, confusa, estranea e terribilmente sola,

Dea

stelle

 
 
 

A due passi dalla partenza..

Post n°313 pubblicato il 29 Aprile 2013 da deagatta80

Parto fra un paio di giorni.. e a due passi dalla partenza, vi scrivo su una cosa che non ha nulla a che fare con il mio lavoro.

Un saggio ha detto che se qualcuno è così stupido da scappare da te, devi essere intelligente abbastanza da lasciarlo andare...

Così vero. Così difficile.

Ho conosciuto una persona. Mi piace. Ci siamo scritti. Ci siamo riconosciuti. Anime simili. Una gioia. CI siamo visti a Pasqua e anche di persona.. c'era la stessa magia..la chimica degli spiriti che combacia con quella della pelle e del cervello.

O almeno così pensavo.

Lui mi dice che non sono per tutti. Che sono una persona fuori dalla media.

E poi sparisce.

Dice che è preso dal nuovo lavoro che gli hanno offerto. Dal trasferimento. Scrive che gli manco e che vuole arredare casa sua per farmi sentire a casa quando andrò a trovarlo.

E poi sparisce.

E io resto con un un cuore a pezzi, una forte rabbia per la mia ingenuità, e un milione di perchè.

Fa male.

Fa male.

Ho fatto anche io migliaia di cazzate. Ne farò ancora.

MA MAI, MAI in tutta la mia vita ho scritto o detto cose a qualcuno senza pensarle davvero. Piuttosto ho taciuto. Ma non ho mai detto parole vuote per levarmi da una situazione difficile o per compiacere qualcuno..

Mi chiedo perchè.. e - forse sono masochista - ma io vorrei sentirmi dire in faccia "non mi piaci" o "non sei abbastanza per me" o "Mi sono solo divertito a scriverti per un paio di settimane perchè mi si era rotta la tv"..

Voglio sapere.

E vorrei scrivergli quello che sento, quello che provo.. forse solo perchè mi viene difficile accettare di aver sbagliato così tanto nel giudicare una persona... di essere stata così ingenua da aprire il  mio cuore senza difese... io, che so essere fortezza inespugnabile..

Che cosa dite voi? dovrei scrivere? o lasciar perdere e dimenticare?

 
 
 
 
 

© Italiaonline S.p.A. 2024Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963