gemini

il cielo brucia dentro la terra

 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Aprile 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 56
 

ULTIME VISITE AL BLOG

ITALIANOinATTESAspageticassetta2angi2010tirripitirriLutero_Paganolusimia2005magnumgmVasilissaskunkvita.perezcostanzatorrelli46Narcysseleoncinobianco1oltreL_aura
 

ULTIMI COMMENTI

Impegnatevi di più con i post non posso essere l'unico...
Inviato da: cassetta2
il 02/09/2020 alle 09:18
 
salutino ^__^ ciao
Inviato da: angi2010
il 18/04/2017 alle 23:29
 
La speranza muore per ultima! :) Bentornata Angi
Inviato da: deteriora_sequor
il 14/02/2017 alle 09:28
 
L'hanno scampata entrambi...fiuu.. pensavo peggio
Inviato da: angi2010
il 13/02/2017 alle 23:30
 
Visto? Un romanzo breve che è un raggio di luce :-)
Inviato da: deteriora_sequor
il 13/12/2016 alle 12:06
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

« Attaccato al muro insiem...Attaccato al muro insiem... »

Attaccato al muro insieme all'ombra XXXVIII

Post n°268 pubblicato il 17 Novembre 2016 da deteriora_sequor








"Vai a riposare." Gli dissi "è tutta la notte che sei in giro. Devi
recuperare un po' di energia. Secondo me sei a pezzi." "Non
quanto immagini" Mi rispose asciutto. "Ho avuto modo di
riflettere parecchio in queste ore e mi sono reso conto che
sto invadendo la tua vita con brutalità e ingiustizia. è saggio,
Simone, che mi tolga di mezzo, e mi cerchi una casa, una vita,
una professione che non pesino sulla tua persona. Penso di
avere combinato guai già a sufficienza ed è arrivato il momento
di mettere uno stop." Un brivido freddo mi percorse tutto il corpo
a quelle parole. L'idea di vederlo partire e abbandonarmi solo in
quella casa maledetta era sufficiente a sconvolgermi. "Non puoi
lasciarmi" Biascicai "Ormai siamo fratelli." Lui mi batté una mano
sulla spalla e mi sorrise: "Non è vero. Siamo nemici. Per qualche
strana ragione ho pensato che potessimo trovare un'armonia, e
così la pensava anche Luigi, ma abbiamo sbagliato entrambi. è
stato un errore irrompere nella tua famiglia e farla a pezzi, malgrado
non ci fosse da parte mia questa intenzione. Quella che doveva
essere una possibilità si è trasformata in un'ossessione che ha
trascinato nella morte tua madre e che sta portando nostro padre
al limite della resistenza umana. Che tu voglia crederci o no, non
c'era da parte di Luigi una malvagia rivalsa nel condurmi in casa
tua. Credeva seriamente di mettersi in pace con la sua coscienza
e di farsi perdonare i propri peccati. Voleva fare qualcosa di buono
della sua vita prima di andarsene, e fra queste cose buone c'ero
anch'Io. Magari la possibilità ti farà ridere ma lui credeva profonda
mente nella bellezza dell'avere amato Elisa, mia madre, e di avere
avuto un figlio da lei. Non v'era nulla di perverso in tutto ciò: era
un sentimento puro e candido." Io restai immobile mentre lui si
stava avviando verso l'ingresso con il suo minuscolo zaino da
viaggio. Poi feci una corsa di una diecina di metri e gli saltai
sulla schiena con un ruggito. "Tu non puoi lasciarmi...non adesso
...Tu non puoi lasciarmi..." Ripetevo come inebetito mentre lo
prendevo a cazzotti nei fianchi. Lui si difendeva in qualche modo
ma era travolto dalla mia febbre desolante e non se la sentiva di
reagire. Rotolammo insieme per terra e ci avviluppammo per
diversi minuti finché restammo ansanti e senza forze sul pavimento
scambiandoci occhiate buie. Fu allora che risuonò il telefono di casa.
Com'era successo con mia madre il ring mi trapassò le orecchie
e mi fece drizzare i peli sulle braccia mentre tentavo, senza
successo, di rimettermi in piedi e di correre verso l'apparecchio.
Danilo mi aiutò a sollevarmi e insieme, più lentamente di quanto
avevo immaginato, ci portammo al ricevitore appoggiandoci l'uno
alle spalle dell'altro.







(Continua)








La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/Prassitele/trackback.php?msg=13473828

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
several1
several1 il 17/11/16 alle 12:53 via WEB
chi parla???!
 
 
deteriora_sequor
deteriora_sequor il 17/11/16 alle 15:19 via WEB
Il terrore corre sul filo.
 
EMMEGRACE
EMMEGRACE il 17/11/16 alle 20:10 via WEB
Colpo di scena!! Bella mossa, scrittore :))) i like it ;)
 
 
deteriora_sequor
deteriora_sequor il 18/11/16 alle 09:58 via WEB
Quel dannato telefono! °_____°
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 
 

INFO


Un blog di: deteriora_sequor
Data di creazione: 13/05/2013