Creato da XprettywomanX il 15/11/2007

Una, due,tante donne

Senza donne che mondo sarebbe

I TAG PIÙ IMPORTANTI DEL MIO BLOG

TAG

 

UN LIBRO PER TANTE DONNE


Molte malattie femminili sono difficili da diagnosticare e spesso sottovalutae dai medici stessi che dovrebbero curarle.

Con il suo libro ed il suo blog
questa donna offre aiuto ai milioni di donne che soffrono di endometriosi


 

PREVENIRE E' MEGLIO CHE CURARE


Link a 12 pagine che ci aiutano alla prevenzione.
Perchè siamo donne e il cancro è una brutta malattia
 
Citazioni nei Blog Amici: 16
 

ULTIME VISITE AL BLOG

dolce.melodia1alda.vinciniLamanna.A20Superfragilisticpsicologiaforensenoemiberti89marinamarniebal_zackaty755pizzot1pieverolWIDE_REDgiovanedestra_leccotaccognapoesiemonica.par
 

FACEBOOK

 
 

LA CURA (UNA BELLA CANZONE D'AMORE)

Perchè mi piace questa canzone... perchè dice le cose che vorrei sentirmi dire di più ....... Perchè vorrei qualcuno che si prendesse cura di me!!!

La cura (F. Battiato)
Ti proteggerò dalle paure delle ipocondrie,
dai turbamenti che da oggi incontrerai per la tua via.
Dalle ingiustizie e dagli inganni del tuo tempo,
dai fallimenti che per tua natura normalmente attirerai.
Ti solleverò dai dolori e dai tuoi sbalzi d'umore,
dalle ossessioni delle tue manie.
Supererò le correnti gravitazionali,
lo spazio e la luce
per non farti invecchiare.
E guarirai da tutte le malattie,
perché sei un essere speciale,
ed io, avrò cura di te.
Vagavo per i campi del Tennessee
(come vi ero arrivato, chissà).
Non hai fiori bianchi per me?
Più veloci di aquile i miei sogni
attraversano il mare.

Ti porterò soprattutto il silenzio e la pazienza.
Percorreremo assieme le vie che portano all'essenza.
I profumi d'amore inebrieranno i nostri corpi,
la bonaccia d'agosto non calmerà i nostri sensi.
Tesserò i tuoi capelli come trame di un canto.
Conosco le leggi del mondo, e te ne farò dono.
Supererò le correnti gravitazionali,
lo spazio e la luce per non farti invecchiare.
TI salverò da ogni malinconia,
perché sei un essere speciale ed io avrò cura di te...
io sì, che avrò cura di te.

 

I PREMI DA LUCE

Premio D eci e lode 
Grazie di cuore cara amica ... per un riconoscimento così



 

ULTIMI COMMENTI

 

« Riflessioni da blogger i...Pacchetto sicurezza, imm... »

....Convivenza ....

Post n°69 pubblicato il 15 Maggio 2008 da XprettywomanX
 
Tag: amore

...Perché
la promessa profonda che si fa a se stessi di amare e rispettare una
persona per tutta la vita, vale molto di più di quella, effimera, fatta
davanti ad un sacerdote o ad un ufficiale di stato civile....


Riporto le parole lette sul post di un amico .... perchè? vi chiederete... Perchè vorrei forse che le potesse leggere il buon Ratzinger che è tanto preoccupato del "numero impressionante di divorzi" ( parole sue) o da qualcuno dei nostri politici che non capiscono le unioni di fatto.
Non sarà invece che in numero dei divorzi è in aumento perchè ci si sposa senza convinzione e magari perchè è una bella cerimonia ( e in una Chiesa è ancora più suggestiva)?
La vita di coppia non è facile ed, aldilà dei problemi pratici e quotidiani, anche il condividere i propri spazi ed il proprio tempo con qualcuno potrebbe risultare difficile.
Ma se si è intimamente convinti di aver trovato la persona da amare, allora si che le parole che ho riportato sopra acquistano significato... io prometto a me stessa prima che all'altro di amare e rispettare chi vivrà con me...
Certo l'amore può finire per lasciare il posto ad un più tranquillo affetto, la passione acquetarsi e trasformarsi in gesti più semplici, ma se rispetto la promessa che mi sono fatta ..... accetterò i cambiamenti. Perchè rispetto me stessa soprattutto .. perchè so che non mi arrenderò alle prime difficoltà e perchè ho promesso a me stessa che amerò quella persona per tutta la vita...

A chi oggi è nella condizione di convivente però mi sento di consigliare il "fatidico passo" per pura convenienza. No non solo per ragioni economiche ma per dare al compagno di una vita la possibilità di intevenire nelle questioni personali, nelle scelte che in certi momenti difficili della vita ti si presentano davanti ed è terribile sentirsi rispondere da un medico " mi spiace signora... lei per noi non è un parente"

(Scusate forse il mio post sembra senza senso ... ma talvolta metter giù i pensieri non è facile)
 

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/Prettywoman/trackback.php?msg=4697688

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
aleidita
aleidita il 15/05/08 alle 08:59 via WEB
noto che è più di una volta che passi dal mio blog, sinceramente non sei ben gradita. poi puoi fare come ti pare, il blog è un post libero a tutti. Ma sai io sono la solita parrucchiera!! Inviato da XprettywomanX il 11/05/08 @ 09:44 via WEB Buona domenica gardinia... ti auguro solo la serenità che meriti.. non capisco tutte queste beghe su un blog e non mi interessa capirle.. Se un blog non mi piace non ci entro la seconda volta scrivendoci quello che mi pare contro l'autore e riferendo fatti che francamente sanna davvero di chiacchiere da parrucchiere .... (Rispondi)
 
aleidita
aleidita il 15/05/08 alle 09:25 via WEB
Anche perchè sono la stessa parrucchiera, tranquilla non sono cambiata quindi ti pregherei di evitare il tuo passagio, o almeno se proprio ci tieni o MEGLIO, non riesci fare a meno delle chiacchere di una partucchiera ... prova ad entrare in anonimo come fa l'amichetta tua!! Ci sono passata ora ora , per prelevare il tuo post da comara? E si solo le comare arrivamo a dare giudizi senza sapere le cose, anche quando vengono scritte!! sostenendo che non interessa nemmeno capirle certe beghe!! Coerenza zero eh!! Spero a mai più! Tania cps, scusa volevo dì parrucchiera:O))
 
retni65
retni65 il 15/05/08 alle 10:40 via WEB
Ciao carissima, come vedi passo da un argomento serio ad uno spiritoso con la velocità di un centometrista. Io ho provato l'sperienza del divorzio (purtroppo) e proverò nuovamente l'esperienza del matrimonio. So cosa si prova a sentirsi esclusi ed ho visto "di persona" la faccia di un bravo frate al quale mi sono confidato quando gli ho detto "non sono stato io a lasciare mia moglie perchè mi dovrei sentirmi un figlio di Dio di serie B?". Ho ancora in mente le parole del prete che ci sposò "Non osi separare l'uomo ciò che Dio unisce" e veder la mia ex far la collezione di santini un pò mi disturba. Purtroppo questo fa arte della nostra ipocrisia carissima amica. Aggiungo che la giustizia fa il resto. Il rispetto dei diritti della donna è sacrosanto ma...MA se la legge fosse meno sperequativa pens che le coppie continuerebbero a divorziare con tale facilità?
 
Una_x_caso
Una_x_caso il 15/05/08 alle 14:48 via WEB
Ci vorrà dl tempo e un papa certamente più aperto e innovatore di Ratzinger perchè qualcosa cambi all'interno della chiesa cattolica! Al di là di ogni retorica il dato preoccupante, a mio parere, non è l'esorbitante numero di separazioni ma il fatto che esse si manifestino sempre più spesso dopo un irrisorio numero di anni di convivenza matrimoniale che, per altro, adesso si contrae ad un'età più ragionevole che dovrebbe indicare maggiore maturità. Un tempo ci si sposava molto giovani (errore) e talvolta senza neppure conoscersi molto bene (doppio errore) ma siu rimaneva più tempo insieme nel tentativo, forse anche sbagliato, di rimediare, rattoppare e proseguire insieme...
 
 
retni65
retni65 il 15/05/08 alle 20:44 via WEB
Altro che retorica qui si parla di dati di fatto. Non si può generalizzare quantificando gli anni di fidanzamento o di approccio al matrimonio. L'amore non è una statistica o una regola da seguire a prescindere. L'amore è amore punto e basta ed il matrimonio è un impegno di fronte a Dio e nei confronti del compagno/a. Sono le esperienze, la buona sorte, la volontà a superare gli ostacoli, l'amore, l'intelligenza, la pazienza, l'introspezione a valutare i propri errori prima di quelli altrui gli unici rimedi alla riuscita di un buon rapporto di coppia. Ho conosciuto tanti professorucci del settore e nessuno aveva avuto esperienza diretta, tutti avevano avuto fortuna (culo) nel loro matrimonio, tutti pensavano che la ricetta giusta fosse loro ed intanto cosa manteneva in piedi il loro matrimonio era solo l'ipocrisia.
 
   
XprettywomanX
XprettywomanX il 17/05/08 alle 11:03 via WEB
Hai ragione Retni... l'amore non si può quantificare in anni, ed il matrimonio è un impegno (verso sè stessi, verso il compagno e verso Dio o la legge). Il senso del mio post era proprio questo l'amore è un impegno ed anche mantenerlo lo è .... Nessuna regola imposta può fare da collante più della volontà di far durare quell'amore. Certo poi purtroppo qualche volta si subiscono le scelte e le idee del compagno/a ... e tutto finisce... perchè qualcuno si arrende
 
anita85.ra
anita85.ra il 16/05/08 alle 17:31 via WEB
Ehi Daniela,ciao!!! mi sto preoccupando tanto visto che non ti vedo passare più nel mio blog... é tutto ok? fammi sapere qualcosa. Un bacio
 
lesorelle_materassi
lesorelle_materassi il 18/05/08 alle 17:22 via WEB
tesora c'è un regalo per te
 
ladyhawk6
ladyhawk6 il 18/05/08 alle 21:00 via WEB
Ciao carissima.. hai ragione, le promesse vanno rispettate e mantenute soprattutto verso sé stessi.. è una forma di rispetto verso di sé e verso l'altra persona.. anche questo è amore.. Un caro abbraccio con tutto il cuore.. Stefy
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 

RICORDATE


 

CAMPAGNA ANTIPEDOFILIA


 
 
 

CAMPAGNA IN DIFESA DELLA LINGUA ITALIANA



Una piccola guida alla grammatica italiana...
Serve sempre
 
 
 

I FIGLI

Sembra solo ieri  quando mi seguivi
con le tue domande coi tuoi sogni nuovi
come cambiano i figli...


oggi non so mai cosa fai la' fuori
e vivo male con  i miei pensieri
piano piano te ne vai
e non so raggiungerti
io misuro il mondo con un altro metro
tu vai solo avanti io rimango dietro...


cosa chiedono i figli
la felicita' senza fare sforzi
o la liberta' di essere diversi
ma qualunque cosa sia
ve ne andrete sempre via
so che non e' facile imparare a vivere
ma tu non mi lasci mai tempo di conoscerti


e vorrei capire come tu mi vedi
se ti sto fra piedi o se un po' ti fidi
nel mio calendario sta venendo inverno
tu non hai paura di ogni nuovo giorno


sono stato figlio anch'io molto tempo fa
forse non ci credi ma me lo ricordo
io vorrei seguirti lungo il tuo cammino
senza far rumore senza disturbare
col cappello giornale e se tu domani
per un caso strano fossi spalle muro
non sarei lontano per salvare quel che mio
so picchiare duro anch'io


so che non e' facile imparare vivere
ma tu non mi lasci mai tempo di conoscerti
e vorrei sedermi a guardare il mare
con i miei pensieri senza batticuore
si' dei miei consigli puoi gia' fare senza
sono quasi in pace con la mia coscienza
ma comunque sempre un dubbio ci sara'
non fai mai abbastanza per questi figli
i nostri figli

 

QUELLO CHE LE DONNE NON DICONO - MANNOIA

Ci fanno compagnia certe lettera d'amore
parole che restano con noi,
e non andiamo via
ma nascondiamo del dolore
che scivola, lo sentiremo poi,
abbiamo troppa fantasia, e se diciamo una bugia
è una mancata verità che prima o poi succederà
cambia il vento ma noi no
e se ci trasformiamo un po'
è per la voglia di piacere a chi c'è già o potrà arrivare a stare con noi,
siamo così
è difficile spiegare
certe giornate amare, lascia stare, tanto ci potrai trovare qui,
con le nostre notti bianche,
ma non saremo stanche neanche quando ti diremo ancora un altro "si".
In fretta vanno via della giornate senza fine,
silenzi che familiarità,
e lasciano una scia le frasi da bambine
che tornano, ma chi le ascolterà...
E dalle macchine per noi
i complimenti dei playboy
ma non li sentiamo più
se c'è chi non ce li fa più
cambia il vento ma noi no
e se ci confondiamo un po'
è per la voglia di capire chi non riesce più a parlare
ancora con noi.
Siamo così, dolcemente complicate,
sempre più emozionate, delicate ,
ma potrai trovarci ancora quì
nelle sere tempestose
portaci delle rose
nuove cose
e ti diremo ancora un altro "si",
è difficile spiegare
certe giornate amare, lascia stare, tanto ci potrai trovare qui,
con le nostre notti bianche,
ma non saremo stanche neanche quando ti diremo ancora un altro "si
 
A te...

Ti ho aspettato in notti insonni
che sembravano non finire mai...

ti ho aspettato in giornate interminabili
riempite solo dall'attesa di te...

e tu arrivavi colmavi i miei giorni,
il tuo esserci mi bastava...

Non vedevo che il muro che cresceva tra noi.

Non volevo capire che ogni gesto ,
ogni parola, ogni movimento era
un mattone di quel muro che ci
avrebbe diviso....

Ho sognato la favola bella
di vivere sempre con te...

Adesso vivo da sola dietro quel muro
raccontandomi ancora un "c'era una volta..."
che ormai non c'è più..

A te amore mio, al di là di quel muro,
ho lasciato il mio cuore.