AMORE UNIVERSALE

BLOG INDIRIZZATO ALLA RICERCA INTERIORE.

 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

UNITA' ARMONIA AMORE.

 
 

FACEBOOK

 
 

tutto è

 

Amore e pace

 

RIFLESSIONE

Chi ha visto l’occhio prima che l’occhio vedesse qualcosa?

 

"La verità è una terra senza sentieri".

J.krishnamurti.

 

SITO GEMELLO.

.....................................................................................

http://utenti.lycos.it/ravas/

---------------------------------------------------------------------

 

RIFLESSIONE

Lo scopo della vita è di perdere l’io separato che partì come scintilla individuale…

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Giugno 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 
 

 

 

« IL PURO SPIRITOLIBERTA' DI SCEGLIERE »

La lettera di Celentano al Fatto

Post n°242 pubblicato il 30 Aprile 2011 da salvatore.ravas

La lettera di Celentano al Fatto

Di Redazione • 29 apr, 2011 • Categoria: Italia

“Caro direttore, ma soprattutto cari STUDENTI, comunisti, fascisti, leghisti e operai costretti a lavorare nell’insicurezza. Come avrete letto su tutte le prime pagine dei giornali, il governo non demorde. Continua, sfidando l’intelligenza anche di chi lo ha votato, nella sua DEMONIACA voglia di avvelenare gli italiani”. Inizia cosi la lunga lettera appello che Adriano Celentano ha inviato ad Antonio Padellaro, direttore de il Fatto Quotidiano, e ai suoi lettori, per dichiarare il suo appoggio al referendum del 12 giugno. Ben presto però, dopo aver ribadito che “il nucleare è una bestemmia” che è improponibile l’idea di privatizzare l’acqua e che, riguardo al legittimo impedimento, è Berlusconi a non volersi presentare ai processi, l’eclettico molleggiato passa a rivolgersi direttamente alla coscienza al premier. La chiama Silvia, immaginando che la voce della coscienza abbia “i modi dolci e gentili di una bella figura femminile” e le scrive: 

Cara Silvia, il fatto che tu sia inascoltata non significa che tu debba calare le braghe, scusa volevo dire la gonna, non so come sei vestita, non ha importanza; ma al governo c’è qualcuno di cui forse tu hai smarrito la fisionomia e che sta sbagliando tutto. Se tu lo molli si perde definitivamente e chi ci va di mezzo poi è la povera gente che lo ha votato. È il momento invece di alzare la voce e fargli capire come stanno le cose. Devi dirgli che gli italiani non sono così cretini… anche le formiche lo hanno capito che questa mossa di soprassedere sul nucleare non solo è una truffa ai danni di chi vuole VIVERE, ma serve soprattutto a tener fede a quel CONTRATTO di MORTE che Berlusconi ha firmato con Sarkozy per la costruzione di quattro nuove centrali NUCLEARI. Devi dirgli che non si può far gestire l’ACQUA ai privati. L’ACQUA è un bene comune, di tutti. Come si può pensare che, se io ho sete, devo pagare per bere? E poi devi dirgli che all’estero tutte le sue strategie risultano assai sospette, ridicole e soprattutto non chiare. 

Cara Silvia, a tutti capita di dire qualche bugia, ma a fin di bene. Forse anche a te sarà capitato, o no?… Scusa dimenticavo, tu non puoi dire bugie… neanche a fin di bene… Il compito che ti è stato affidato, fin dai più remoti albori del mondo, è quello di dirci sempre la verità anche se noi continueremo a rifiutarla. Scusa, me l’ero scordato, per un attimo anch’io mi sono fatto prendere dalle puerili voglie di grandezza del mondo esterno…. Ora capisco perché fin dalla nascita il presidente del Consiglio ti ha ripudiata. Le bugie che lui dice infatti sono SPAVENTOSE e senza un minimo di pudore.

Vuol farci credere che lui davvero pensava che Ruby fosse la nipote di Mubarak. Vuol cambiare la Costituzione a furia di barzellette che non fanno ridere, ce l’ha coi magistrati che vogliono processarlo. 

Le accuse su di lui non si contano ormai: magari è davvero innocente, però non lo sapremo mai. Lui continua a non presentarsi ai processi e non si accorge che i suoi elettori cominciano a farsi delle domande, a chiedersi se è giusto essere governati da un BUGIARDO

Continua a leggere su il Fatto Quotidiano

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/SALVATORE0/trackback.php?msg=10168354

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
violette51
violette51 il 01/05/11 alle 19:56 via WEB
anche se nn servira' a niente almeno si ha il coraggio di dirlo..ciao vio
 
 
salvatore.ravas
salvatore.ravas il 01/05/11 alle 20:46 via WEB
grazie Vio, condivido pienamente. pagherà per ciò che fa.. la legge universale non dimentica... mi fermo qui. namasté! :-)))))
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 
 

INFO


Un blog di: salvatore.ravas
Data di creazione: 11/03/2008
 

IL SITO WEB AMORE UNIVERSALE!

VI INVITO A VISITARE IL MIO SITO WEB

http://www.amoreuniversale.altervista.org

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

jean29mariomancino.mdefinam68_1one4womanIl.Cielo.Negli.Occhinilsiafranco_cottafavistatuadisalemarinamarniehengel0ladyhawk6sykofanteoKioDfalcoaquila.in.volostellaserenity
 

L’indifferenza alla pena del vicino porta la pena alla nostra porta. 

(Nisargadatta Maharaj) 

 

RIFLESSIONE

Non perderti nell'inconsapevolezza,
nelle false dottrine,
nelle abitudini del mondo.

 

ULTIMI COMMENTI

IL DIALOGO SPIRITUALE

-----------------------------------------------------

Il dialogo spirituale è molto difficile, in quanto ogni uomo  ha come

unico punto di riferimento ciò che egli stesso riesce a comprendere: e

per lui conta la sua esperienza, non quella degli altri, conta l'universo

che si è creato.
------------------------------------------------------
 

CIÒ CHE É

Tutto è cosi com’è.

Tutto è soltanto ciò che è.

Accettalo e non fare resistenza.