Creato da angeligian il 13/09/2007

UNA DONNA PERDUTA

chissà dove l'avro' messa.....

 

« Attentato di ParigiMattoncino di Benedetta »

Hanno occhi, ma non vedono. Hanno orecchie, ma non sentono

Post n°803 pubblicato il 20 Febbraio 2016 da angeligian

Camminavo per le strade della città e percepivo un malessere giù per la schiena. Gente di strani colori e più strani odori mi passava a fianco, saracinesche abbassate e scarafaggi cinesi dappertutto, sempre più minareti puntavano dritti contro il cielo, profumi alieni uscivano dalle bettole, ladri e assassini bivaccavano stracchi per il duro lavoro. Non era la mia città, era un nuovo agglomerato urbano, una babele di usi, costumi e tradizioni un po’ di qua e un po’ di là dal mare. Era la nuova Italia e quelli che incontravo erano i nuovi italiani. E finalmente si compiva l’auspicio di D’Azeglio “L’Italia è fatta, adesso dobbiamo fare gli italiani”.

L’opera di sostituzione del popolo italiano prosegue sistematica, inesorabile. Ma davvero pensate che uno con la faccia e l’integrità morale di Alfano apra le frontiere alla feccia della Terra per spirito umanitario o che Bergoglio esprima la misericordia divina incoraggiando l’accoglienza, lui, che se un disgraziato osa mettere piede in Vaticano lo sbatte in galera all’istante, senza dire né ai né bai e senza far né motto né totto o senza cozzar dirocco che non so bene cosa significhi, ma mi ci piace? Sul serio esiste qualcuno che crede che Renzi, piazzatosi autonomamente e illegalmente alla guida del popolo, sia là con l’intento di aiutare gli italiani e non invece di favorire coloro che gli italiani li vogliono annientare? Davvero credete che due stranieri, Chaouki e Kyenge, siano stati chiamati a governare un paese per smisurati e impareggiabili meriti o perché un italiano qualsiasi non avrebbe saputo fare di meglio? O immaginate che quando la presidentA dichiara che quello degli immigrati sarà il nostro prossimo stile di vita sia un’altra delle sue boldricretinate? No, anche lei, per quanto appaia assurdo, può riuscire a dire per una volta una cosa sensata. Sarà questo il nostro stile di vita: andremo tutti a rubare, tanto il furto è libero e depenalizzato e ti lasciano anche la refurtiva; abbandoneremo i nostri figli negli istituti come in Grecia o addirittura li lasceremo in mezzo alla strada come fanno gli zingari, ci penserà poi il giudice a stabilire che non è abbandono di minore perché questa è la loro usanza e se no che zingari sono? E comunque l’abbandono di minore o di incapace non è più un reato. Pidocchi e zecche di nuova generazione zampetteranno gioiosi da un cranio bisunto all’altro. Non ci laveremo più, puzzolenti e incrudeliti come tutti. Vivremo barricati in casa perché se esci te la occupano e anche l’occupazione abusiva è stata depenalizzata.

Emma Bonino (Bilderberg, Commissione europea, famiglia serva di banchieri da generazioni) disse tempo fa che l’Europa aveva bisogno di 50 milioni di immigrati. Si sbagliava o mentiva. L’Europa ne vuole 159 milioni entro il 2050, così c'è scritto nello studio redatto dal Dipartimento degli Affari sociali ed economici dell’Onu dove vengono prospettati diversi scenari che disegnano per l’Italia la “necessità” di far entrare tra i 35.088.000 e i 119.684.000 di immigrati per “rimpiazzare” i lavoratori italiani. «L’immigrazione di rimpiazzo è tra le possibili politiche di risposta da considerare», insiste l’Onu, «per mantenere adeguati livelli di crescita». Non una parola sui milioni di disoccupati, soprattutto giovani, che popolano il Bel Paese.

NO, lo giuro, questa non è un'integrazione, questa è una sostituzione. Buonisti scemisti, fatevene una ragione. Prova ne è l'America dove, dopo più di 300 anni, sporchi negri e culi bianchi ancora si fanno la guerra, alla faccia dell'integrazione; prova ne è la Francia dove le banlieue sono scenari di continui scontri tra culture lontane anni luce, in barba all'integrazione. Del resto lo diceva Aristotele, lo scriveva Dante Alighieri che schiaffava Maometto dritto dritto all'inferno e così il Petrarca. Per migliaia di anni uomini di Stato, pensatori e filosofi sono stati d'accordo nel condannare le immigrazioni selvagge come invasioni pure e semplici, ma oggi un pugno di quaquaraquà vuole convincerci che con gli immigrati saremo tutti più ricchi, più felici, più uniti, più sicuri. E, naturalmente, più italiani.

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

AREA PERSONALE

 

ULTIME VISITE AL BLOG

C_e_l_e_s_t_eantonella.al68paola_spagnapiparoecalabresevbricco0marcellohbolleale65bekkkdesiredreameliogentehandygaypoeta.sorrentinoclemente.ferrarobarbapuffosozione1
 

ULTIMI COMMENTI

Ancora un abbraccio. Riposa in pace.
Inviato da: elio gentili
il 21/02/2023 alle 16:15
 
Un abbraccio ovunque tu sia
Inviato da: Eliogente
il 08/02/2022 alle 09:00
 
Sono passati due anni e ci manchi tanto. Riposa in pace.
Inviato da: eliogente
il 18/02/2021 alle 18:06
 
Impegnatevi di più con i post non posso essere l'unico...
Inviato da: cassetta2
il 07/08/2020 alle 13:33
 
Ricordandoti con tanto affetto, prego per te!
Inviato da: eliogente
il 08/02/2020 alle 11:38
 
 

IO E ALTRI ANIMALI

angeligian

Min: :Sec

 I MAGNIFICI TRE A GUARDIA DEL BLOG

 

L'OROLOGIO CHE NON FUNZIONA

 

 

IL CUBO DI ANGELIGIAN


Created with dumpr.net - fun with your photos

 

 

 

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ATTACCO FEROCE DI NOSTALGIA

 

 

 afrika

 
 
Inviato da: angeligian
 

RALLEGRIAMOCI

 

 

SE LO ABBANDONI LA BESTIA SEI TU!

Cesto peloso

 

 

TUTELA

TUTELA

Questo blog, come ogni spazio personale, è tutelato dalla legge 675 del 1996
(tutela della privacy),
dall'estensione della suddetta  avvenuta tramite il Decreto Legislativo N°196
del 30/06/2003 e dalle norme
costituzionalmente garantite al nome,
alla persona,  all'immagine ed all'onore.
Pertanto scritti di varia natura ed immagini, non possono essere utilizzati previa autorizzazione dell'amministratrice

 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Settembre 2023 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30  
 
 
 
 

© Italiaonline S.p.A. 2023Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963