Blog
Un blog creato da g1b9 il 10/01/2009

Sentimentalmente

Tutto ció che mi dá emozioni....

 
 

***

   Nel mio blog utilizzo  immagini trovate sul Web. Alcune siuramente hanno il copyright;  qui sono usate con scopo culturale , divulgativo  e critico, tuttavia toglierò immediatamente l'immagine, qualora questo uso dispiacesse agli autori.

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Agosto 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 

 

« Chi avvelena i piccioni ...Un giorno così... »

Una donna, una scrittrice che amo molto_Marguerite Yourcenar .

Post n°4987 pubblicato il 12 Giugno 2021 da g1b9
 

 

Marguerite Antoinette Jeanne Marie Ghislaine Cleenewerck de Crayencour - scrittrice francese conosciuta con lo pseudonimo di Marguerite Yourcenar - nasce a Bruxelles il giorno 8 giugno 1903, in una famiglia franco-belga di antica nobiltà; il padre Michel Cleenewerck de Crayencour è un ricco proprietario terriero francese, anticonformista, grande viaggiatore e persona di vasta cultura; la madre Ferdinande  de Cartier de Marchienne muore dieci giorni dopo aver dato alla luce Marguerite .Marguerite Yourcenar viene educata privatamente in una villa a Mont-Noir nel nord della Francia, dal padre. Si dimostra subito una lettrice precoce, interessandosi a soli otto anni alle opere di Jean Racine e Aristofane; a soli dieci anni impara il latino e a dodici anni il greco. I numerosi spostamenti che in questi anni compie assieme al padre nel sud della Francia, a Bruxelles, a Parigi e in Olanda, saranno importanti per formare la sua natura di viaggiatrice instancabile. Nel 1912 la villa di Mont-Noir viene venduta e Marguerite si trasferisce a Parigi, dove avvia i suoi studi letterari .Sotto lo pseudonimo di Marg Yourcenar pubblica a Nizza "Le jardin des Chimères", la sua prima opera in versi: è il 1920 e ha solamente diciassette anni. Lo pseudonimo, con l'aiuto del padre, viene scelto anagrammando il suo vero cognome. Nel 1924, in occasione di uno dei tanti viaggi in Italia, la scrittrice scrive molto sul nostro paese, poesie , racconti e romanzi. Quasi tutti i suoi scritti sono ambientati nella sua epoca, i suoi personaggi riflettono il suo pensiero filosofico sulla vita, lei fu affascinata dall'esistenzialismo e da tutto quello che allora suonava come anticonformista. Poco dopo pubblica un romanzo ambientato nell'Italia dell'epoca, dal titolo "La denier du Rêve". In seguito"Feux", una raccolta di prose liriche ispirata dal suo amore non corrisposto per il suo giovane editore André Fraigneau. Nel 1937 Marguerite Yourcenar conosce l'intellettuale statunitense Grace Frick: l'incontro risulterà fondamentale per la sua carriera e non solo, tanto che diventerà proprio la sua compagna nella vita. Allo scoppio della Seconda Guerra Mondiale, nel 1939, decide di trasferirsi negli Stati Uniti d'America, dove prende la cittadinanza nel 1947; l'autrice ad ogni modo continuerà a scrivere in lingua francese. Inizia per Marguerite un decennio di privazioni, che più tardi definirà come il più brutto della sua vita. Questo periodo si conclude con la pubblicazione delle "Memorie di Adriano", il suo libro di maggior successo.  Successivamente intraprende una serie di viaggi in giro per il mondo, che troveranno una pausa solo per l'aggravarsi delle condizioni di salute della sua compagna Grace Frick. Grace, che da vent'anni lottava contro un tumore, muore nel mese di novembre del 1979. Dopo la morte della compagna, Marguerite Yourcenar conosce Jerry Wilson, che diventerà in breve una delle sue più intense passioni. Purtroppo neanche lui le sopravvive: Wilson era un bellissimo giovane studente americano molto inserito nell'ambiente gay, che viveva con uomini più vecchi e molto più ricchi di lui; conduceva una vita notturna molto attiva , che a causa delle sue sregolate abitudini lo portò alla prematura morte, all'età di 36 anni. La sua ultima fatica letteraria è quella della grande trilogia familiare intitolata "Le labyrinthe du monde" ("Souvenir Pieux", "Quoi? l'eternité", "Archives du Nord").

 Marguerite Yourcenar -che nel 1980 diviene la prima donna che entra a far parte della Académie française - muore presso l'ospedale Bar Harbor di Mount Desert (Maine, USA) il giorno 17 dicembre 1987, all'età di 84 anni. Da lei, che è stata una delle prime donne di una certa levatura intellettuale a interessarsi di femminismo,  il cui pensiero condivido  interamente ho preso questa frase.

 

C'è un femminismo estremista che non amo, soprattutto per due suoi aspetti. Il primo: l'ostilità verso l'uomo. Mi sembra che nel mondo ci sia già troppo ostilità – bianchi e neri, destra e sinistra, cristiani e non cristiani, cattolici e protestanti – che non c'è bisogno di creare un altro ghetto. E poi il fatto di considerare che sia un progresso per la donna moderna mettersi nella stessa condizione dell'uomo moderno – il manager che fa affari, il finanziere, il politico – senza vedere il lato assurdo e anche inutile di queste attività.

 

 

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://gold.libero.it/g1b9/trackback.php?msg=15562036

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
licsi35pe
licsi35pe il 12/06/21 alle 17:07 via WEB
E' stato interessante leggere di questa scrittrice il cui nome mi era totalmente sconosciuto. Donna dalla precoce intelligenza e attitudini letteraie, sfruttate con successo...donna dalla vita piena, liberale, senza problema alcuno....personaggio che ha vissuto il suo tempo in modo completo ed esclusivo. Non mi attrae per le sue opere ma č stato bello conoscerla attraverso il tuo scritto. Lieto fine settimana, cara Giovanna, un sorriso grande...licia
 
monellaccio19
monellaccio19 il 12/06/21 alle 17:23 via WEB
No, mi spiace, non conosco. Apprezzo molto tuttavia il trafiletto finale: č esattamente il mio pensiero. Il femminismo di cui io sia aperto sostenitore, non ha da essere assolutamente esagerato. Per nessuna ragione. Grazie Giovanna, buona serata.
 
paperino61to
paperino61to il 13/06/21 alle 09:01 via WEB
Buona domenica ciaoooo
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 
 

RELATHIONSHIP

Don't let someone become a priority in your life , when you are an  optional in their life... Relationships work best when they are balanced.

 

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

CHI PUŅ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 

ULTIME VISITE AL BLOG

g1b9tiparietematarobyroberto.lafiandraluposolitario_620roberto28029cassetta2licsi35penindeegianpiero_mazzottidiego2020200monellaccio19amici.futuroierirare.manspalmieros
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

motori ricerca

 


contatori internet

popoli e comunità