Blog
Un blog creato da g1b9 il 10/01/2009

Sentimentalmente

Tutto ció che mi dá emozioni....

 
 

***

   Nel mio blog utilizzo  immagini trovate sul Web. Alcune siuramente hanno il copyright;  qui sono usate con scopo culturale , divulgativo  e critico, tuttavia toglierò immediatamente l'immagine, qualora questo uso dispiacesse agli autori.

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Giugno 2018 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30  
 
 

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 

Messaggi del 04/01/2018

Nature morte da Cezanne a Picasso...

Post n°3778 pubblicato il 04 Gennaio 2018 da g1b9

 

La natura morta, genere pittorico che raffigura oggetti inanimati, è molto diffusa all'epoca di Cézanne e il pittore non si sottrae a questa moda. Pur ispirandosi ai pittori del barocco, famosi per l'abilità con cui hanno fatto apparire vero un frutto dipinto, Cézanne sceglie di dipingerli senza ricerca dei particolari .

Frutti,  vasi, tovaglie sono dipinti sommariamente ,cogliendo la forma dei vari elementi e il loro rapporto con lo spazio. Guardando i suoi quadri è difficile riconoscere se si tratti di una mela, di una pesca o persino di una cipolla, perché il pittore studia le forme, le semplifica eliminando i dettagli superflui: non descrive la mela ma la figura geometrica della sfera. La mela è un soggetto all'apparenza banale, soprattutto se paragonato ai motivi pittorici considerati 'nobili' come il nudo o il paesaggio.
Al suo contatto con gli impressionisti Cézanne deve sia lo schiarimento della tavolozza, sia lo stimolo che lo ha spinto a dipingere non i suoi sogni fantastici, bensì  lo studio minuzioso delle apparenze sensibili della natura. Proprio in questo egli si sente diverso da loro.  Lui vuole impressione e realtà espressa in volumi.

Nella sua tavolozza non ci sono soltanto i sette colori del prisma, ma diciotto colori: sei rossi, cinque gialli, tre blu, tre verdi, un nero.Usa colori caldi e il nero per rappresentare l'oggetto, ritrovarlo dietro l'atmosfera, rinuncia alla scomposizione del tono in colori complementari, preferisce misture graduate,   sfumature modulate di colore che accompagnano la forma e l'inclinazione della luce. L'oggetto non è più coperto di riflessi, confuso tra le cose che lo circondano, ma come illuminato dal di dentro; la luce emana dal suo interno. Ne risulta un'impressione di solidità riflessa e costruita .


Fu definito postimpressionista, riletto e studiato quando iniziarono a guardare a lui pittori come Paul Gauguin,

 

 

Henri   Matisse ed anche Pablo Picasso, che , nel suo periodo cubista non fece altro che aggiungere alle tre dimensioni di Cezanne la sua famosa quarta dimensione, che cambiò il volto alla pittura, mentre Matisse e Gauguin consolidarono il loro modo di dipingere in quello stile pittorico caratteristico ,che è quasi l'annullamento dello spazio, concentrando i colori,in uno stile chiamato sintetismo.

 
 
 
 
 

RELATHIONSHIP

Don't let someone become a priority in your life , when you are an  optional in their life... Relationships work best when they are balanced.

 

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIMI COMMENTI

CHI PUŇ SCRIVERE SUL BLOG

Solo i membri di questo Blog possono pubblicare messaggi e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 

ULTIME VISITE AL BLOG

g1b9mony.leglicsi35pedomani1959ansa007amore_nelcuore1zanzibardgl13gabbiano642014vololowsimerlypaperino61tomolto.personaledolcesettembre.1neopensionata
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

motori ricerca