« IL BRILLO PARLANTECompagni di merende »

moralismo interessato

Post n°18 pubblicato il 13 Settembre 2007 da il_primo_solista
Foto di il_primo_solista

Dopo questo comizio in stile ducetto del grillo parlante dico che la sinistra, visto l'inconsistenza del centrodestra, ha scoperto il modo di farsi opposizione da sola e si è trovata un'altro capopopolo capace di occupare una protesta che sapranno veicolare e strumentalizzare a loro piacimento. Intanto con estrema tranquillità hanno finito di papparsi anche la Rai in barba alla regola dei pesi e contrappesi che salvaguardano la democrazia. Ma tornando al paraculo-Day ho soltanto sentito la voce sguaiata e ruffiana di un'altro imbonitore che ama sguazzare spesso nel fregnacciume ideologico e nel fanatismo ecologista tipico della sinistra, e ho come il sentore che nulla di tutto quello che sta accadendo ultimamente intorno al mondo politico sia frutto della casualità. Come nel 92 i post e i veterocomunisti sono in grande crisi e non solo di consensi, e per una strana coincidenza proprio come allora improvvisamente è iniziata a furoreggiare l'antipolica insieme ad una sorta di giustizialismo ben mirato. Che i parlamentari poi godano di di tanti benefici è cosa ben nota da sempre ma è anche giusto constatare che altri e di ben altra portata sono in realtà i problemi che assillano il nostro paese, ma tra le varie e raggruppate combinazioni, sempre casuali, mirate ad esaltare il sentimento antipolitico troviamo anche un  libro che soltanto adesso hanno deciso di pubblicare per poi di pubblicizzare in modo a dir poco martellante. Un libro che contiene anche inesattezze tanto è feroce nell'attaccare la classe politica italiana.

A parte il fatto che la vera e grande casta è composta di clientele fameliche legate soprattutto al carro della sinistra che da mezzo secolo a questa parte ha occupato tutte le istituzioni e i punti chiave della società, c'è anche da rilevare che di categorie sociali compatte nel difendere i propri privilegi e interessi in questo paese ce ne sono un infinità a partire da una magistratura di impunibili che da tempo ha perso gran parte della sua credibilità. Eppure Grillo e il suo compagno di strada Travaglio pretenderebbero che siano proprio quest'ultimi, alla faccia della sovranità popolare, a decidere chi indicare come degno concorrente per un posto da parlamentare. E questo nonostante il nostro ordinamento giuridico sia stato il sistema principale con il quale la sinistra e i suoi accoliti di "magistratura democratica" hanno condizionato la libertà politica del popolo italiano, e sono talmente "democratici" che un avviso di garanzia o una condanna in primo grado non la negano a nessuno. Devo comunque ammetere che si tratta di un piano ingegnoso, ben orchestrato da chi in modo occulto fiancheggia Grillo e tutti gli altri. Chissà se riusciranno a far credere all'italiano parecchio medio che per risolvere i problemi del paese sia necessario sostituire un ipotetica casta con un'altra raccomandata dalla supercasta dei togati ?! Se avranno successo sarà ancora una volta a causa della complicità involontaria di tanti sprovveduti. Certo si tratta di roba raffinata e quindi in grado di arrivare allo scopo e cioè riuscire a tenere definitivamente in scacco la democrazia costruendo un parlamento debole in modo che assecondi definitivamente il governo ombra delle procure, della triplice e dei poteri forti composta da banche e grandi giornali che fanno del lobbismo a spese del popolo.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
Vai alla Home Page del blog
 
 

Liberati dal giudice Giorgio Piziali i Rom che costringevano i figli a rubare sotto minaccia di stupro le bambine e con continue percosse i bambini. 
 

Simili comportamenti da parte dei magistrati sono possibili perchè l'ordinamento giuridico italiano e le sue tonnellate di codici consentono la più assoluta discrezionalità e l'assoluta libertà di interpretazione. In pratica secondo i nostri codici ed ordinamenti ad assoluta discrezione chiunque potrebbe essere arrestato e tenuto in galera persino per un semplice saluto, e sempre a discrezione, chi viene ritenuto un assassino potrebbe, per volere del giudice, immediatamente essere prosciolto e tutto senza contraddire i suddetti codici e ordinamenti. Oltretutto tale "settore" non è sottoposto ad alcun controllo democratico. Quindi tutto perfettamente, dal punto di vista italiano, legale e formalmente ineccepibile. Che poi lo sia anche dal punto di vista dei diritti umani, civili e politici è un'altro conto. Perchè di potere assoluto si tratta. L'ordinamento giuridico è, come dimostrano i fatti da quindici anni a questa parte è nella sostanza intoccabile, anche se formalmente il parlamento può emanare leggi in tal senso. Chi tocca muore questo è quello che è sempre capitato. Per bilanciare un simile potere , unico nell'intero mondo occidentale, la costituzione prevedeva l'immunità parlamentare (cioè la tutela per tutta la legislatura dei rappresentanti del popolo) abolita proprio per volere di quella sinistra antidemocratica che continua a starnazzare ipocritamente al proprio popolino che la costituzione è sacra ed intoccabile.

 

Archivio messaggi

 
 << Giugno 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 22
 

Ultime visite al Blog

brunella.barbettafreehittergeishaxcasomassimilano1Raffy_dglpsicologiaforenseezio.stiliconemmdd0s.melorioto_revivelo_snorkiantonioallegri55card.napellusnicolina1947violamammola56
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi e commenti in questo Blog.
I commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom