Creato da ilcorrierediroma il 16/10/2012

Emozioni Vitali

Libero di Me

Messaggi del 03/12/2021

Peccare..

Post n°1501 pubblicato il 03 Dicembre 2021 da ilcorrierediroma
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ancora una volta, la

simpatica tentazione dei tuoi occhi è su di me..

Di nuovo mela e lirica voglio il peccato..

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
 
 

Colpevole di non sentirsi in colpa..

Post n°1500 pubblicato il 03 Dicembre 2021 da ilcorrierediroma
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

l tuo mondo ideale sarebbe quello in cui ci fossero regole assolute

che servissero universalmente, un solo gioco da giocare,

il percorso ben tracciato, sai, il lusso di non dover pizzicare

sull'indeterminatezza. Rimugini dentro di te che questo è un luogo dubbio,

pieno di trappole per animali fragili, popolato da occhi sospettosi e mani indecise.

Migliaia di condizionali, possibilità che si moltiplicano ad ogni angolo

e pochi riferimenti validi; ed è che tutto sarebbe più semplice se la vita fosse bicolore,

un bianco e nero senza sfumature né note a piè di pagina,

con regole che delimitano ogni movimento, un solo obiettivo, un'unica casella

su cui puntare. Ti senti derubato; tutti i decaloghi e gli elenchi dei peccati capitali

sono diventati obsoleti e vengono ora presentati pieni di avvertimenti.

Scopri che tutto è relativo; tuo, a chi aveva colorato un mondo in bianco e nero,

di angeli o demoni, solo bene e male, ti colpisci in fronte con situazioni particolari

in cui ti sono permesse bestemmie e racconti dell'orrore; non capisci i grigi,

diventano densi come banchi di nebbia e ti senti malissimo.

 

Colpevole di non sentirsi in colpa, come una ragazzo che scopre

che rubare la gomma

non l'ha fatta bruciare all'inferno, ma lo sogna ogni notte,

con fiamme e corpi infilzati su forconi.

Ti senti male per non provare rimorso; che strano modo di giocare..

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
 
 

Quotidianamente..

Post n°1499 pubblicato il 03 Dicembre 2021 da ilcorrierediroma
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Parlo con il mio amico C

delle persone che incontriamo quotidianamente,

persone normali che vanno in giro comportandosi come previsto.

Persone che lavorano dalle otto alle cinque,

che si scottano con i primi raggi di sole,

si mangiano le unghie e bevono direttamente dalla bottiglia.

Efficienti nei loro lavori e all'interno delle loro famiglie,

sono pezzi di un ingranaggio sociale più ampio.

Tutto in loro è convenzionalmente insipido.

Tuttavia, tutte queste persone si nascondono

all'interno di un vulcano addormentato..