Creato da selvaggia871 il 29/08/2006

luci e ombre...

L'essenza dell'ottimismo non è soltanto guardare al di là della situazione presente, ma è una forza vitale, la forza di sperare quando gli altri si rassegnano,la forza di tenere alta la testa quando sembra che tutto fallisca, la forza di sopportare gli insuccessi, una forza che non lascia mai il futuro agli avversari, il futuro lo rivendica a sé. (D. Bonhoeffer)

IL CONTAPERSONE...

site statistics

 

 

FOTO DI PASQUETTA...

Il nostro gruppo:

Donato, Davide e Marco:

Io,Isa e Annalisa:

Io e l'amore mio:

 

FOTO DI CAPODANNO !!!

Io e Silvia:

Io, Marco e una nostra amica:

Io e l'amore mioooo:

Parte del nostro gruppo:

 

IMMAGINI

 

AREA PERSONALE

 

 

FACEBOOK

 
 

TI AMO CUCCIOLO!!!

 

ALTRE IMMAGINI...

 
Citazioni nei Blog Amici: 37
 

ULTIME VISITE AL BLOG

Carlo0402ladysaturneliodocBiGJiM83giuseppa.salvola_magiadeiSogniricky911k.i.a.85f.giulimondiandrearossi_84armusphotographyLinux_80denylifeDuffy.WilliamsAngelaDeCanio
 

ULTIMI COMMENTI

Mia dolce nipotina, posso capire i tuoi genitori, anche se...
Inviato da: pignacento
il 22/01/2009 alle 11:57
 
Lo fanno per te...però se tu trovassi un bel lavoro....e...
Inviato da: clarkentj
il 19/01/2009 alle 08:39
 
sono davvero molto protettivi i tuoi, quasi peggio dei...
Inviato da: dolcemonella_2007
il 16/01/2009 alle 21:16
 
Auguroni anche a te bellabbella!
Inviato da: xsantex
il 05/01/2009 alle 17:40
 
buon anno selvaggia
Inviato da: piccololord84
il 04/01/2009 alle 10:31
 
 
 

 

 

 

« Messaggio #333Messaggio #335 »

Post N° 334

Post n°334 pubblicato il 02 Ottobre 2008 da selvaggia871

Lo so, lo so...vi sto tediando...Ma non potete perdervi questo ulteriore passo. E' stato scritto da Leopardi, e tratta un argomento molto interessante, e secondo me, anche molto attuale...la contrapposizione tra ragione e natura, tra raziocinio e immaginazione...Come sempre, vi auguro BUONA LETTURA!!!
 
[...]Qui potrei dire che la ragione in pressoch'infinite cose è nemica formale della natura; che la ragione è nemica nelle cose umane di quasi ogni grandezza; che spessissimo dove la natura è grande, la ragione è piccola; che per lo più il grande nella stima degli uomini non è altra cosa che lo straordinario, ma lo straordinario è contro o fuori dell'ordine di cui la ragione è amica perpetua; che frequentissimamente vere ed eccessive piccolezze, perché sono straordinarie, si chiamano grandezze; che Alessandro e cento altri tali sono, secondo la natura e la fama, grandi, secondo la ragione, pazzi, e la pazzia, secondo la ragione, è sempre piccolezza; che appena può succedere che altri sia grande e faccia cose grandi, s'ei non è signoreggiato dalle illusioni, e che sia stimato grande, se le illusioni non hanno forza in altrui; che quanto crescerà l'imperio della ragione, tanto, snervate e diradate le illusioni, mancherà la grandezza degli uomini e dei pensieri e dei fatti; che il poeta sopra qualunque altro ha bisogno d'illusioni potentissime, e dev'essere in mille cose straordinario e in alcune quasi pazzo, ma questo è un tempo di ragione e di luce che si burla degl'inganni, e quando anche non volesse, a ogni modo li conoscerebbe, e conoscendoli gli sprezzerebbe; né concede facilmente altrui d'essere straordinario, ma per lo più con quel nome formidabile c'ha imparato dalla ragione chiama la stranezza furore o stoltizia: profonda miseria d'ogni arte bella e infinita calamità della poesia[...]

 
 
 
Vai alla Home Page del blog