Creato da paolotta661 il 02/11/2010

voglia di volare

il mio io

 

Ciao amici

Post n°1132 pubblicato il 01 Dicembre 2017 da paolotta661

Il tempo passa inesorabile, la vita scorre frenetica e veloce e non abbiamo nemmeno il tempo di renderci conto a quanto stiamo rinunciando, quante cose preziose non riusciamo a vedere e vivere che non avremmo piu la possibilità di guardare ...perchè non torneranno più... oggi mi sono presa un mio momento e sono tornata nel mio blog..o meglio mio rifugio di pensieri e sfoghi di vita da molti anni, aprendolo ho trovato tanti msg di persone che mi sono sempre state vicine in questo mio percorso virtuale e ringrazio a tutti per avermi dedicato minuti del vostro tempo prezioso per chiedermi come sto, come sta il mio bimbo che fine ho fatto ... bellissimo leggere tutte queste attenzioni nei miei confronti da amici virtuali che valgono più di quelli reali per mia esperienza personale che non alzano un dito per digitare un semplice ciao su waz ... il mio percorso di vita evolve amando ogni giornodi piū ogni dono che la vita mi ha dato e spero che questo possa andare avanti al lungo, io voglio vivere pur con mille avversità e una vita non facile ma voglio vivere e sorridere sempre e comunque! Vi abbraccio tutti caramente augurandovi un sereno Natale 🎅

 
 
 

Distruggere i sogni di essere solo un bimbo che vuole giocare a PALLA!

Post n°1131 pubblicato il 01 Giugno 2017 da paolotta661

Lettera dedicata ai Mister.

Mister, 

 

Appellativo inglese, premesso al cognome (o anche al nome), equivalente all'italiano signore, com. usato nel linguaggio sportivo, spec. calcistico, per indicare l'allenatore o il direttore tecnico della squadra.

Personaggi dalle molteplici facettature che pensano di poter avere il diritto di distruggere i sogni di un bambino, personaggi che giudicano noi genitori su come facciamo crescere i nostri figli, senza essere a conoscenza della difficoltà di crescita di ogni bambino, personaggi che si credono il Messia e si arrogano il diritto di massacrare tuo figlio solo perché non sa giocare a pallone come loro vogliono! ma usufruiscono dei tuoi soldi cercati un'intera estate, per iscrivere la squadra su cui contano ad ogni tipo di torneo, per poi interrompere allenamento e non convocare il poveretto che non deve giocare a calcio perché a 12 anni!!! Non può sognare!! DESIDERARE DI GIOCARE A PALLA!!! Pur pagando! ma i suoi soldi servono e come farne a meno! Però tu sei scarso figlio mio, tu non puoi giocare figlio mio, tu sei solo una possibilità per loro di un torneo in più! mi dispiace amore mio non sapevo che il mondo del calcio o lo sport in generale fosse così, mi sento morire quando ti vedo piangere con singhiozzi solo perché non ti vogliono in nessuno dei tanti tornei... purtroppo amore mio questa é la vita come dicono i tuoi meravigliosi Mister e già oggi ti vietano di giocare a palla come un semplice bambino che ha tanta voglia di farlo.... perdonami in questo non potrò mai proteggerti ... la tua mamma ❤

 
 
 

Quanto tempo....

Post n°1130 pubblicato il 28 Dicembre 2016 da paolotta661

Troppo tempo é passato ... e oggi mi ritrovo qui a leggere momenti miei di vita e ricordi tristi riuscendo a commuovermi delle mie stesse parole, riconoscendo in esse tutta la sofferenzaco gioia di quei periodi allo stesso tempo ricordare con immenso affetto tanti amici che non mi hanno mai lasciata sola e hanno sempre avuto una dolce parola o carezza virtuale per me, non so dove siate oggi, spero con tutto il cuore che siate sereni e abbiate passato un felice Natale vi faccio i miei auguri più cari per un buon inizio 2017 un abbraccio Paolotta661

 
 
 

Non sentirsi amati

Post n°1129 pubblicato il 17 Giugno 2015 da paolotta661
Foto di paolotta661

Oggi, per la prima volta ho tirato le somme della mia vita, agli occhi del mondo sono felice una bella famiglia e tutti mi vedono come una donna appagata di fascino e sempre con il sorriso sulle labbra ma la realtà è diversa, sono una donna morta dentro che all'età di 49 anni non ha un uomo che la ami non ha una spalla dove potersi sentire protetta... al sicuro da tutto ciò che la spaventa non conosco più il significato della parola amore nemmeno il calore di una mano che mi sfiora il viso, nessuno crede che io possa essere così infelice tutti vedono me come una donna forte che può avere ogni uomo che vuole e decidere della propria vita totalmente senza dover rendere conto a niente e nessuno .. Da troppi anni la commedia della mia vita mi costringe a indossare una maschera e non riesco più a toglierla ormai è incollata al mio viso ma sono stanca di non avere più il diritto di essere amata da uomo che veda in me il suo mondo e sapere che non ci sarà mai e resterà solo un sogno ... mi fa morire dentro sempre di più.. 

 
 
 

sprofondare... nel vuoto

Post n°1128 pubblicato il 03 Gennaio 2015 da paolotta661
Foto di paolotta661

Quella terribile senzazione che ti assale.. trovarti nel silenzio delle mura di casa, il posto dove solitamente ci sentiamo al sicuro, protetti dal mondo fuori ma quel senso di vuoto, tutta la solitudine accumulata nel tempo pur facendo finta che ogni cosa vada bene, sorridendo alla vita sempre ... poi questa sensazione terribile che non riesco a cancellare .. il vuoto incolmabile che regna dentro di me .. il cuore stretto da una morsa di dolore ogni volta che i ricordi ritornano nella mia mente e la voglia di chiudere gli occhi per poter appartenere a loro in eterno .. rifugiandomi finalmente in quella parola che pochi conoscono ma dal valore immenso per chi non  la possiede.. amore .. mi basterebbe solo una carezza per sentirmi ancora una volta amata dalla vita ... Voglia di volare

 
 
 
Successivi »
 

DISCLAIM Ai sensi della Legge 7 marzo 2001, n.62, il presente Blog, non rappresenta una testata giornalistica in quanto sarà aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale. Le immagini qui inserite sono tratte in massima parte da Internet,qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo e saranno subito rimosse. L'autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze, non sono da attribuirsi all'autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata.

 

AREA PERSONALE

 
 

 
I BAMBINI NON SI TOCCANO

Una donna, ma prima di tutto da mamma,
urlo' con tutto il fiato che ho che i bambini
sono angeli intoccabili e inviolabili. a tutti
quegli schifosi che li cercano dico che non
sono degni di vivere!!