Creato da theriddle il 02/05/2006
'Scintille di Filosofia Civile - Uno stato è una gente e una terra'
 

Manifesti

 

 

LA PADANIA


immagine

 

Ultime visite al Blog

oliverspdfolletto7dglpisti59bisiodgl0gatto_felix_1studiopaolooliveropaiscomariopioneer_procinetrashmariabreemanuelemarullogloriagrieco10jeli_Mfluffonegiannii0
 

Area personale

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Archivio messaggi

 
 << Giugno 2024 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 19
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

 

« dal TG di Teletutto del ...Ecomafie e reati ambient... »

Dietrofront di Legambiente: Sellero non è al 100 per cento «rinnovabile»

Post n°694 pubblicato il 06 Aprile 2012 da theriddle
 

Di seguito pubblico la comunicazione trasmessa dal dottor. Damiamo Di Simine, presidente di Legambiente Lombardia.


Rispondendo alle osservazioni pervenute anche a mezzo stampa, riscontriamo che, a seguito di più approfondite verifiche, la centrale a biomasse di Sellero Novelle non corrisponde ai requisiti richiesti per gli impianti che il nostro dossier 'comuni rinnovabili' considera necessari affinchè l'energia prodotta possa essere correttamente intesa come 'da fonte rinnovabile'. La valutazione fatta, basata su analoghe centrali nell'arco alpino, molte delle quali federate alla medesima associazione (FIPER), non ha adeguatamente considerato la specificità dell'approvvigionamento dell'impianto di Sellero, che effettivamente utilizza biomasse di origine locale solo per una parte minoritaria dell'alimentazione. Il dato è francamente sconcertante, per un impianto collocato all'interno di una valle che non è certo povera di risorse forestali utilizzabili entro una filiera industriale di trasformazione che preveda anche l'impiego di residui della lavorazione legnosa in impianti di produzione energetica. Ci auguriamo che in un prossimo futuro questa situazione possa essere modificata attraverso adeguati investimenti e politiche forestali; al momento però la mancata conoscenza dell'origine di oltre i tre quarti dell'alimentazione della centrale ci costringe a rettificare il nostro rapporto 'comuni rinnovabili', in quanto a detta categoria non può essere ricondotto il comune di Sellero.
Ci preme in questa sede precisare, onde prevenire qualsiasi fraintendimento, che il rapporto 'comuni rinnovabili' non esprime automaticamente un giudizio di 'virtuosità' dell'amministrazione locale, in quanto non necessariamente le produzioni energetiche in esso computate discendono da investimenti riconducibili a  scelte deliberate da parte delle amministrazioni pubbliche: il dato si riferisce esclusivamente alle produzioni da fonti rinnovabili in rapporto ai consumi medi della popolazione insediata nel territorio, prescindendo pertanto dalla titolarità dei singoli impianti (nel caso di Sellero, la piccola centrale idroelettrica rientra correttamente nel computo, pur essendo di proprietà ENEL, pertanto realizzata entro un piano di investimenti che si suppone indipendente dalla volontà dell'amministrazione locale)
Ci scusiamo per l'imprecisione del nostro dato, che provvederemo a rettificare sul rapporto 'comuni rinnovabili'

Damiano Di Simine, presidente di Legambiente Lombardia

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog

Contatta l'autore

Nickname: theriddle
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 49
Prov: BS
 



immagine




 

Ipse dixit

Il coraggio nessuno lo può regalare, bisogna che ogni uomo lo trovi nella propria anima. (Umberto Bossi)

"Chi controlla il passato, controlla il futuro; chi controlla il presente, controlla il passato" George Orwell

“E tutti si scandalizzano quando sentono dire: quel tale tipo di mammifero o di uccello ormai è sparito dalla faccia della terra, non lo vedremo più; è una grave perdita. Certo, si tratta di gravissime perdite. Ma non sarebbe forse più grave se sparisse una comunità umana?” (Bruno Salvadori)


"I molteplici consigli legislativi, e i loro consensi e dissensi, e i poteri amministrativi di molte e varie origini, sono condizioni necessarie di libertà. La libertà è una pianta di molte radici. (...) Quando ingenti forze e ingenti ricchezze e onoranze stanno raccolte in pugno d'un'autorità centrale, è troppo facile costruire o acquistare la maggioranza d'un unico parlamento. La libertà non è più che un nome: tutto si fa come tra padroni e servi." (Carlo Cattaneo)


IL VOSTRO CANCRO E' PIU' GRAVE DEL MIO. Un cancro ben più tragico, ben più irrimediabile del mio. Un cancro per il quale non esistono chirurgie, chemioterapie, radioterapie. Il cancro del nuovo nazifascismo, del nuovo bolscevismo, del collaborazionismo nutrito dal falso pacifismo, dal falso buonismo, dall'ignoranza, dall'indifferenza, dall'inerzia di chi non ragiona o ha paura. Il cancro dell'Occidente, dell'Europa e in particolare dell'Italia. (Oriana Fallaci)

Penso ad un popolo multirazziale
ad uno stato molto solidale
che stanzi fondi in abbondanza
perché il mio motto è l'accoglienza,
penso al problema degli albanesi,
dei marocchini, dei senegalesi
bisogna dare appartamenti
ai clandestini e anche ai parenti
e per gli zingari degli albergoni
coi frigobar e le televisioni.
....
penso che è bello sentirsi buoni
usando i soldi degli italiani. (G.Gaber)


Un giorno milioni di uomini abbandoneranno l'emisfero sud per irrompere nell'emisfero nord. E non certo da amici. Perché vi irromperanno per conquistarlo. E lo conquisteranno popolandolo  coi loro figli. Sarà il ventre delle nostre donne a darci la vittoria.”  Houari Boumedienne - Presidente algerino -  1974 - dinanzi all'Assemblea delle Nazioni Unite





 

Video

 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
 

© Italiaonline S.p.A. 2024Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963