Quando dici “Non sono felice”

 

 

 

Love fashion? Come play Covet Fashion, the game for the shopping obsessed! Choose from thousands of glamorous clothing and accessory items in addition to chic hair and makeup styles with Covet Fashion! Express your unique style by shopping for fabulous items to fill your closet, putting together looks for different Style Challenges and voting on other players’ looks!

 

 

 

 

 

 

 

La povertà non ci ha mai lasciato
Attaccato alla nostra schiena come una gomma nera
Mentre fuggivamo, ci venne incontro
Come il flagello trapuntato delle nostre teste.

Capito, non c’è salvezza da esso
Non diventare ricco più tardi
Qual è lo stato di chi guarda
Questa povertà è migliore per noi.

Adoro!

 

 

 

Tu. Non puoi. Passareeeeeee!

 

 

 

 

L’altro giorno ero in un caffè con  amici e come abbiamo sempre parlato di amore, uomini, matrimoni e simili. Tutti per conto suo. E una di loro all’improvviso disse: “In effetti, non sono affatto felice nel matrimonio, ma sono rimasta solo per il bambino”. È stata la frase più dolorosa che ho sentito quel giorno.

 

Quando dici “Non sono felice”, proprio come se stessi dicendo che eri all’inferno. Potresti non essere all’inferno, ma senti tutto il dolore e la sofferenza. Per ragioni stupide, rimani all’inferno e continui a soffrire.

Ho sentito innumerevoli storie simili: da amici, da familiari e persino da me stessa.

“Rimango  nel matrimonio solo per i bambini che non crescono senza un padre.”

“Resto perché condividiamo le spese per i bambini.”

“Sto con lui solo perché penso che nessuno mi amerà come lui …”

“Resto con lui solo perché siamo insieme da più di 10 anni e non so cosa farei nella vita senza di lui.”

 

Queste sono frasi che suonano più come “sto morendo”, “ho paura” e “non sono abbastanza forte”, e non come frasi piene di amore e sacrificio.

A volte diciamo: “Devo sacrificare la mia felicità per la felicità dei miei figli”.

A volte incolpiamo noi stessi per tutto il dolore, il maltrattamento e la mancanza di rispetto che riceviamo da loro.

 

Nessuna donna dovrebbe rimanere in una relazione in cui si sente come se fosse in una gabbia.

Se quel pazzo ti tratta come se fossi una spazzatura, vai via.

Sii una donna che sa quando uscire di casa, il matrimonio e le relazioni perché non è più piacevole per te.

Sii una donna che, ascoltando gli insulti e quando un uomo ti chiama stupida, guarda il cretino nei suoi occhi, punta il dito medio e vai. Esci. Anche se questo significa che ti spezzerai il cuore, perché sai che il tempo guarirà le ferite. Sii intelligente

 

Esci. Anche se questo significa che porterai anche un bambino che piange con te. Perché come amerai un bambino se non ami se stesso. Come starai accanto a tuo figlio, se non puoi stare con te stesso?

Esci. Perché non vuoi che i tuoi figli crescano guardando il padre che non la rispetta e insulta la loro madre. Creerà più danni della tua partenza.

 

Esci. Perché sai che nessuna quantità di merda non può essere una ragione sufficiente per non scegliere la tua libertà e felicità. La chiave per scappare da quella gabbia è nelle tue mani, e questo è solo per lasciarlo. Usalo e lasciati felice.

Esci. Se rimani solo per l’abitudine, allora sei legato, non innamorato.

 

Esci. Anche se ti ha scosso e se lo piangi. Non morirai. Sarà doloroso, ma non ti rovinerà. In fondo, sai nella tua anima stanca che alla lunga ti porterà felicità.

Esci. Sai che non importa quanto sia difficile o che le cose possano essere inaffidabili se te ne vai. Sai che tutto andrà bene se rilasci il tuo cuore e se sei libero e felice come meriti.

 

Lo abbiamo già dimostrato, l’universo ci dà sempre ciò di cui abbiamo bisogno.

Il tuo amore per te ti darà tutto ciò di cui hai bisogno per andare avanti.

Sii una donna felice, perché la tua felicità sarà la tua stella guida.

Sei forte, lascia la tua sfortuna e combatti per l’amore che meriti.

 

dai nostri blog.

 

 

Sapphire projects | Photos, videos, logos, illustrations and branding on Behance

 

 

Share via emailSubmit to redditShare on Tumblr