Libera su Libero...

...e in qualunque altro posto.

 

 

Abbiamo scherzato ;)

Post n°402 pubblicato il 12 Novembre 2014 da LaBrusLa
 

 BLOG CHIUSO

E' stato un viaggio carinissimo quello su -Libera su Libero-.
Ho scritto di tutto, mi sono divertita, ci ho messo dentro alcuni miei ricordi...
Adesso però, come tutte le cose, anche Libera su Libero è giunto al termine ed io lascio qui un abbraccio per tutte quelle persone che hanno condiviso con me questa esperienza negli anni
e che hanno lasciato i loro blog
come sto facendo io.
Quelli che ancora ci sono possono comunque usufruire degli abbracci.
Per chi mi volesse contattare sono su Facebook (ma anche no).

https://www.facebook.com/laura.brustenga

Buona vita a tutti!

laura

 
 
 

Relax

Post n°401 pubblicato il 11 Novembre 2014 da LaBrusLa
 

 Scrivere un post quando vuoi comunicare ma non sai cosa è un problema. Il fatto è che sto osservando attentamente la vita e mi sono accorta che mentre noi andando avanti rallentiamo, lei invece velocizza tutto. Allora non si riesce più a metterci dentro questo e quello ma devi decidere: questo o quello.
 La mia intensissima attività mentale ne risente e se devo fare la scelta di quello che, per esempio, voglio mettere dentro a un pomeriggio, non posso più decidere per una camminata al parco, un giro per negozi, un caffè al bar con gli amici, la spesa, lavaggio auto, parrucchiere... Eh sì!, perchè una volta riuscivo a fare tutte queste cose, in un solo pomeriggio!
Ora invece...poco tempo,
poca voglia,
poco tutto.

Beh, adesso però...

 

 
 
 

LaNoStAlGiA

Post n°399 pubblicato il 22 Ottobre 2014 da LaBrusLa
 

La nostalgia ha un peso.
Un peso che non si sa dove si posa, ma pesa.
Un peso vuoto, un vuoto pesante.
Un pesante senso di solitudine che non se ne và
nemmeno quando provi ad entrare al centro di una piazza immensa
e gremita di gente.
La nostalgia e il suo vuoto continuano a pesarti.
Anzi, forse è proprio in mezzo alla folla che ha il suo peso maggiore.
La nostalgia a volte ha bisogno di solitudine, forse perchè si somigliano...
o perchè si capiscono...
o perchè l'unione fa la forza.


laura brustenga

 
 
 

Piccoli favori-tranello

Post n°398 pubblicato il 05 Ottobre 2014 da LaBrusLa
 

Stai alla larga
da persone che si fanno in quattro
per elargire a tutti piccoli favori.
Non sono che il tentativo
di mettere nel salvafavori
un debito con loro da parte degli altri.

falso amico

 
 
 

Ciao, Robin Williams ♥

Post n°397 pubblicato il 12 Agosto 2014 da LaBrusLa
 

Iniziavi così ...

♥ ♥ ♥

"Lo so che giunti al termine di questa nostra vita tutti noi ci ritroviamo a ricordare i bei momenti e dimenticare quelli meno belli, e ci ritroviamo a pensare al futuro.... La vita ci sfugge via e se per caso sarete depressi, alzate lo sguardo al cielo d'estate con le stelle sparpagliate nella notte vellutata, quando una stella cadente sfreccerà nell'oscurità della notte col suo bagliore, esprimete un desiderio e pensate a me. Fate che la vostra vita sia spettacolare."
Jack Charles Powell (Robin Williams)
dal film "Jack" di Francis Ford Coppola
L'addio ad un grande... Nella sua più umana fragilità, ciao, Robin. Fa buon viaggio...

(Fonte: Fiorella Mannoia)


Al di là dei sogni ... ora anche tu ♥


Quando se ne va uno come te resta un grande vuoto nell'aria...

Ciao "nano nano" ....


 
 
 

Sophie

Post n°396 pubblicato il 16 Luglio 2014 da LaBrusLa
 

Ho letto una notizia che mi ha commossa parecchio. Quella di un padre, la cui bimba di pochi mesi è morta per una malattia dalla nascita. La bambina era stata sempre intubata, le sue foto giravano su internet. Dopo la morte della piccola, il padre si è rivolto al web:" Qualcuno mi aiuti a vederla com'era senza tubi e aghi." Ecco dunque che Photoshop mostra la sua parte magica, con questa programma si è  potuto eliminare tutto quello che copriva il visetto della bambina, le risposte sono state numerosissime e suo padre ha potuto vederla, finalmente, in tutta la sua meraviglia.

( dal web )

 
 
 

Giorgio Faletti

Post n°394 pubblicato il 04 Luglio 2014 da LaBrusLa
 

Ciao Giorgio...


 
 
 

DARE/AVERE

Post n°393 pubblicato il 31 Maggio 2014 da LaBrusLa
 

 Si, attenzione a quanto date. Anche (e soprattutto) a voi stessi. Per raggiungere il giusto equilibrio è chiaro che occorre vivere secondo la legge del DARE-AVERE. Questa è una Legge Cosmica, non l'ha inventata nessuno, è nata così. Nessuno di noi ambisce a diventare un tappetino nè uno schiavetto; ognuno invece si sentirà felice quando avrà voglia di veder felice l'altro, e questa è una conseguenza del fatto che l'altro si comporta allo stesso modo, che ci dà il giusto, che ci fa sentire importanti, ci fa stare bene. Nel caso invece che l'altro ci dà troppo, ecco che già qualcosa non funziona più come dovrebbe: in questo caso il tappetino non siamo noi ma lo vediamo riflesso nell'altro: questo fa si che la stima diminuisce, che le cose diventano troppo facili e che gli stimoli vengono a mancare . Ricevere troppo può restringere l'etere, ci può stare così stretto da non respirare più.
Ricevere poco provoca lo stesso effetto: quando invece il dare-avere diventa come il respiro, si raggiunge la serenità del giusto equilibrio.



 
 
 

Pensiero del giorno. Di QUESTO giorno!

Post n°392 pubblicato il 26 Maggio 2014 da LaBrusLa
 

Siamo nati per un motivo:

essere o lasciarsi cambiare.

Tutto ruota intorno a questo.

 

 
 
 

L'italiano? Se non lo sai, sallo!

Post n°391 pubblicato il 21 Maggio 2014 da LaBrusLa
 

 

 -Quando muoio mi faccio cromare. (Eccellente!)
- Di fronte a queste cose rimango putrefatto! (Che schifo!)
- Arriva il treno, hai blaterato il biglietto? (...)
- Come faccio a fare tutte queste cose simultaneamente? Dovrei avere il dono dell'obliquità! (la torre di Pisa?)
- Basta! Vi state coagulando contro di me! (trasfusione?)
- E' nel mio carattere: quando qualcosa non va, io sodomizzo!(Stategli lontano!)
- Anche l'occhio va dalla sua parte... (Si chiama strabismo...)
- Non so a che santo riavvolgermi. (Una video cassetta devota...)
- Avete i nuovi telefonini GPL? (No mi spiace solo benzina!)
- Il cadavere presentava evidenti segni di decesso. (Ma va?! Strano)
- Prima di operarmi mi fanno un' autopsia generale. (Auguri!)
- Abbiamo mangiato la trota salmonellata. (Ancora auguri!)
- Vorrei un'aspirina in supposte effervescenti. (Quando si dice faccia da culo....)
- Vorrei una maglia con il collo a volpino. (Non era lupetto?...)
- Vorrei una pomata per l 'Irpef. (Herpes è difficile...)
- Tu non sei proprio uno sterco di santo. (Menomale.)
- E' andato a lavorare negli evirati arabi. (Contento lui...)
- A forza di andare di corpo mi sono quasi disintegrata. (O disidratata? Alla faccia della diarrea!)
- Mia nonna ha il morbo di Pakistan. (...)
- La mia auto ha la marmitta paralitica. (...e al posto dei cavalli ha le sedie a rotelle?)
- Verrà in ufficio una stragista per il tirocinio. (Si salvi chi può!)
- Sono momentaneamente in stand-bike. (L'attesa in bicicletta...)
- Da vicino vedo bene, è da lontano che sono lesbica.(Aiuto...)
- Mi sono fatta il Leasing al viso. (...pensavo un mutuo...)
- E' inutile piangere sul latte macchiato. (Meglio farlo su un bel cappuccino....)

 ( dal web)