Tokio Hotel

Si, sono io, Alicina e adoro fangirlare sui Tokio Hotel.

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Novembre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 
 

TOKIO HOTEL IN ITALIA

Se vuoi i Tokio Hotel in Italia votali ai seguenti indirizzi:

» Super Power Chart
» TRL
» TRL Mobile
» MTV EMA

Richiedili in radio:
» Click!!

Richiedi il concerto del 30 ottobre in tv
(in diretta o in onda dopo le registrazioni)

All music --> Click!
MTV --> Click!
Mediaset --> Click!
Rai --> Click!


07.07.07: Verona per la Finale festivalbar - vincono il premio digital
07.07.07: Milano ore 13 - autografi
07.07.07: Milano ore 11.30 - ospiti a Radio 105
06.07.07: Roma ore 16 - presso la FNAC per firmare gli autografi CD
06.07.07: Roma ore 15 - ospiti a TRL
15.06.07: Milano - ospiti al Festivalbar
23.05.07: Bologna - ospiti a TRL
22.05.07: All'universal | interviste + autografi | ospiti su All Music
 
 

TAG

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

STORIA DELLA BAND




Glam rock targato Germania.
Prendete quattro ragazzini efebici con tanto di piercing e tatuaggi e metteteli su un palco. Se si chiamano Tokio Hotel assisterete a scene di delirio collettivo.
Tom e Bill Kaulitz (classe 1989), due gemelli di Magdeburg, una città nella parte orientale della Germania, imparano a suonare prima che a fare qualsiasi altra cosa e all'età di 12 anni, dopo l'incontro con i coetanei Georg Listing (1987) e Gustav Schäfer (1988), formano la loro prima band, i "Devilish".
Dal 2001 iniziano ad esibirsi in tutte le occasioni possibili, ed è proprio grazie alla loro tenacia che nel 2003 vengono notati da un talent scout, Peter Hoffman, che fa ottenere loro un contratto con Universal, ma non prima di averli ribattezzati Tokio Hotel, in omaggio al Giappone e alla vita on the road che amano particolarmente.
Il primo singolo, "Durch den Monsun", debutta nell'agosto 2005 al 15esimo posto della chart tedesca, per poi arrivare al primo dopo soli sette giorni. Il secondo singolo, "Schrei", è la titletrack del primo full lenght della band, che esce poche settimane dopo, a settembre. È un successo tale che porta, di lì a pochi mesi, alla produzione di un DVD dal titolo "Leb Die Sekunde –Behind The Scenes".
I quattro, intanto, non perdono tempo, e dopo pochissimo esce una seconda edizione dell'album intitolata "Schrei - So Laut Du Kannst", oltre a un secondo DVD", Schrei Live".
Contemporaneamente iniziano a lavorare al secondo disco, "Zimmer 483", che esce nel febbraio 2007, anticipato dal singolo "Übers Ende Der Welt".
Il successo in Germania è enorme quanto inaspettato. Con oltre tre milioni di copie vendute, la band è tra le più famose del suo paese e ogni data live riunisce una folla di fan scatenati che replicano il look dei 'Tokio Boys', in particolare quello dell'androgino frontman,  pesantemente truccato.
A questo punto è ora di guardare oltre i ristretti confini tedeschi e di lanciarsi nel mercato internazionale con un disco nella lingua del rock per eccellenza, l'inglese. "Scream", che raccoglie una selezione dei migliori pezzi dei due album della band, esce in tutta l'Europa nel giugno 2007. E il salto verso gli States non sembra davvero impossibile.
 

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 4
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

« Bill e Gustav al piano In Die Nacht (Live) »

Dream up

Post n°15 pubblicato il 01 Luglio 2007 da alicina.buh
 

EDITORIALE
In qualche mese, la carriera già fiorente dei Tokio Hotel s’è accelerata incredibilmente. Con l’uscita del primo album in inglese, Scream, la tournee Tour 483 in Europa e la promozione del loro album Zimmer 483, il gruppo, in effetti, ha messo in mostra un programma straordinario. Oggi più che ieri, la stampa internazionale celebra ovunque l’attualità del quartetto tedesco. In Francia, Bill, Tom, Gustav e Georg sono ancora una volta onorati di questa seconda edizione della rivista Dream’Up con un numero speciale sui Tokio Hotel, una delle riviste ufficiali del gruppo. Condividiamo la magia dell’universo dei Tokio Hotel.

Scritta da Bill:
Care lettrici di Dream’Up,
grazie per il vostro sostegno e la vostra presenza, sempre al nostro fianco, durante i nostri soggiorni in Francia! Ci rallegriamo già all’idea di ritornare e rivedervi quest’autunno in occasione della nostra tournee in Francia. A presto… Bill



TOKIO HOTEL: LA TOURNEE EVENTO
Battezzato Tour 483, la nuova tournee del gruppo Tokio Hotel è un trionfo! Il quartetto rock tedesco si è sorpassato per offrire al suo pubblico uno show degno delle più grandi star americane. Alla fine un’ora e 25 minuti di pura euforia condivisa con migliaia di fan. La tournee passerà di nuovo in Francia nel mese di ottobre per altre dodici tappe.


In un anno, i ragazzi del gruppo dei Tokio Hotel hanno acquisito maturità e talento. Le loro prestazioni sceniche, veramente sbalorditive, hanno ormai permesso loro di accattivare un pubblico oltre i confini tedeschi. Dopo aver infiammato numerosi palcoscenici europei, la nuova ambizione del gruppo è quella di partire alla conquista degli Stati Uniti…

BENVENUTI NELLA CAMERA 483
Tra qualche minuto, comincia lo spettacolo… Migliaia di fan tremano d’impazienza e di gioia. Le luci si spengono, riecheggia il rumore di un tuono, una voce che sembra uscire dall’oltretomba augura al pubblico il benvenuto nella “stanza 483”, un denso fumo invade la scena… Alla fine il gruppo ne emerge – Gustav alla batteria, Georg al basso, Tom alla chitarra, Bill al microfono - e inizia un’interpretazione echeggiante di Uebers Ende der Welt [Oltre la fine del mondo]. Lo show inizia in gran stile!

Der Letze Tag [L’ultimo giorno]: tutto il pubblico salta a ritmo di musica. Tra ritmi scatenati e ballate commoventi, il concerto offre così al pubblico una sorpresa dopo l’altra, supportato da tabelloni luminosi con luci verdi, blu, rosse, viola o argento.

Sul palco Bill esplode di gioia e di energia!

DEI MINUTI ESPLOSIVI
Sul palco, Bill scoppia di energia e il suo entusiasmo è incredibilmente comunicativo. Una parola, un gesto, un sorriso e la folla va in delirio. L’eccitazione generale raggiunge il climax alla canzone Schrei [Grida], ovviamente! Appollaiato sulla parte più alta del palco, Bill scandisce le prime parole della canzone in un megafono e invita il pubblico a rispondergli. Accanto a lui, Tom, Gustav e Georg pensano al suono… Un vento di euforia soffia sul pubblico: tutti i fan conoscono il pezzo a memoria, tutti lo cantano a piena voce. Bill esplode di allegria.


UNO SPETTACOLO DAI COLORI ACCESI
La messa in scena si svolge su tre diversi ambienti. Tra questi, delle impressionanti placche metalliche argentee sospese in cerchio attorno al gruppo. Queste simbolizzano i muri della camera 483.
I titoli energici come Reden o Ich Brech Aus sono interpretati in un ambiente brillante sui toni del verde elettrico.
Seducenti tabelloni luminosi viola, quando Bill invita una fan a salire sul palco per cantare in duo con lui il ritornello di Schrei.
Gli istanti magici e delicati dell’interpretazione acustica del titolo Rette Mich vedono dei faretti luminosi blu che creano un ambiente molto intimo.

I fratelli Kaulitz mostrano la loro complicità sulla scena in occasione di una magnifica ballata intitolata In die Nacht. Un episodio del concerto, interpretato in versione acustica, che incanta.

SEQUENZA EMOZIONE
Il gruppo è sparito, il palco è deserto, le luci si spengono… All’improvviso, Bill riappare, accovacciato, faccia solo al pubblico e intona la magnifica ballata Vergessene Kinder [Bambini dimenticati). Tom l’accompagna a distanza con la chitarra. Le fan sono sconvolte. Alcune fanno addirittura fatica a trattenere le loro lacrime.

La tournee si svolge in tre diversi ambienti.

IN TUTTA INTIMITA’
L’ora del primo richiamo già suona… Bill e Tom si mettono davanti al palco, seduti fianco a fianco, ciascuno sul suo sgabello, mentre le fan allungano le mani tremanti per la loro vicinanza. Là, in tutta intimità, i due fratelli offrono una parentesi acustica di In die Nacht [Nella notte], un pezzo toccante, omaggio all’amore fraterno che lega Bill a Tom. La canzone è sublime, l’interpretazione commovente, i spettatori sono travolti. La digressione acustica si prolunga in compagnia di Georg e Gustav sul brano Rette Mich [Salvami].

UN FINALE MAGICO
Infinitamente riconoscenti per tutto l’amore che ricevono dalle fan, il gruppo decide di chiudere il concerto con un pezzo che è a loro dedicato, An Deiner Seite (Ich Bin Da) [Al tuo fianco]. Tra sorrisi e lacrime, tutti intonano in coro il ritornello; un finale ricco di emozioni cantato sotto una pioggia di coriandoli d’argento.

NEL CUORE DEI GRANDI
Bill, Tom, Gustav e Georg sono tutti d’accordo: il Tour 483 è stato un’avventura palpitante a più di un titolo. “Questa tournèe si svolge in tre diversi ambienti. Sono stati necessari non meno di sei camion per trasportare tutto il materiale della scena, una squadra di 50 persone ci ha dato man forte per portare il nostro spettacolo con tre grandi diversi palchi in giro per l’Europa. Questa impressionante struttura ci ha permesso di migliorare e di arrivare al passo decisivo” spiega Bill.
“Concerto dopo concerto, abbiamo trovato un nuovo modo di fare scena: più controllato, più professionale. Abbiamo davvero fatto dei grandi progressi” confida dopo Tom.

LO SCATTO DI BILL
“Questa tournee ci ha portato fuori dai confini tedeschi. E, devo ammettere, l’idea di ritrovarci in sala faccia a faccia con 10.000 persone che non parlano la nostra lingua mi spaventava un po’. Ho dovuto sforzarmi tantissimo per dimenticare la mia gente e capire come entrare in contatto con questo nuovo pubblico. Con parole tedesche, alcune francesi, una gestualità appropriata, qualche verso e i sorrisi, ho usato tutti i mezzi possibili per comunicare con le fan. E questa esperienza mi ha veramente messo a mio agio (ride)! Prima facevo fatica a rivolgermi direttamente agli spettatori senza farfugliare. Da questa tournee, mi sento a mio agio e rilassato sul palco, come un pesce nell’acqua”!

L’OMAGGIO DELLE FAN
Al concerto, le fan scatenano la loro immaginazione per manifestare il loro affetto al gruppo dei Tokio Hotel. Alcune agitano enormi cartelloni con il disegno dei loro idoli, altre brandiscono messaggi d’amore. Molte, ugualmente, lanciano sul palco una sfilza di peluche… “Adoro veder volare verso di noi i pupazzi. Per me, è segno che stiamo andando bene perché, al nostro debutto, nei piccoli locali di Magdeburgo, ci lanciavano piuttosto uova o pomodori” dice divertito Tom.

LA FRANCIA, UNA GRANDE STORIA D’AMORE
Il Tour 483 è passato in Francia a due riprese, il 17 aprile allo Zenith di Parigi e il 18 allo Zenith di Nancy, due concerti che hanno registrato il tutto esaurito ai botteghini!
“L’accoglienza dei fan francesi è stata semplicemente straordinaria. In Francia, ci sentiamo come a casa nostra” si entusiasma Bill. “Le fan francesi hanno un tale fervore, una passione e una gentilezza che ci colpisce molto. Infatti, noi siamo cresciuti con questo pubblico e non possiamo proprio ignorarlo” aggiunge Tom.
Davanti alla straordinaria infatuazione delle fan francesi per il gruppo dei Tokio Hotel, è stata prevista una prolungazione del Tour 483 in Francia per il mese di ottobre. Dalla loro messa in vendita, il 5 giugno scorso, i posti dei 7 concerti annunciati – 70.000 biglietti in totale – sono stati venduti in meno di 24 ore: un record! Subito altre 5 date supplementari sono state aggiunte e altre tre belle sorprese attendono le fan francesi…
fonte



La URL per il Trackback di questo messaggio è:
http://blog.libero.it/alicinabuh/trackback.php?msg=2924025

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
Musashi_87
Musashi_87 il 01/07/07 alle 13:34 via WEB
I più sinceri complimenti per il blog: è ordinatissimo e ha uno stile pulito che mi piace molto. Conosco i Tokio Hotel dal 2005, quando uscì "Schrei", grazie ad un'amica. Mi piacevano molto, ma ora iniziano a piacermi di meno, da quando sono famosi anche in Italia e soprattutto da quando cantano anche in inglese e_e" [odio tutto ciò che è commerciale] un bacio, Alice (tornerò a leggere i post appena avrò tempo ;D)
 
 
alicina.buh
alicina.buh il 01/07/07 alle 13:45 via WEB
Ciao! Ti ringrazio :) Bhè si, moltissimi fans preferiscono sentire cantare i Tokio Hotel in tedesco, fra cui io. Ad esempio preferisco "Schrei" in tedesco che in inglese ma fa niente. Cmq hanno fatto il cd in inglese per il bisogno di farsi conoscere meglio :) Poi si sono commerciali ma l'importante è che non si sono montati la testa! Ahuaha xD
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 
 

INFO


Un blog di: alicina.buh
Data di creazione: 01/06/2007
 

TOKIO HOTEL

Bill Kaulitz (nato a Lipsia, Germania, l'1 settembre 1989) è il cantante del gruppo tedesco Tokio Hotel. È alto 1,83 cm ed è sottopeso. Cominciò a scrivere testi in età precoce, precisamente a soli sei anni, e già a nove anni iniziò a cantare e comporre con il fratello. Ha due piercing, uno al sopracciglio destro e l'altro alla lingua, inoltre ha anche tre tatuaggi: il logo dei Tokio Hotel sul collo, una stella sul basso ventre a destra e nell'avambraccio sinitro "Freiheit 89", ossia "Libertà 89". Bill non è gay. Ha un fratello gemello, Tom che è nato 10 minuti prima di lui ed è il chitarrista della band. I suoi gruppi preferiti sono i Placebo, i Green Day, Nena e svariati gruppi di simil genere.



Tom Kaulitz , il gemello di Bill, (nato a Lipsia, Germania, l'1 settembre 1989) è il chitarrista dei Tokio Hotel. Ha iniziato a suonare la chitarra all'età di 6 anni grazie al suo patrigno che aveva una scuola di musica. Ha differenti hobbies quali il karate, il calcio, bmx e ama molto fare graffiti. Il suo idolo è Samy Deluxe, un cantante hip hop anche se il suo genere di musica preferito è il rock. I suoi cibi preferiti sono la pizza, le penne al pomodoro con abbondante parmigiano e gli hamburgers. Il suo motto è "carpe diem" (cogli l'attimo). E' biondo con gli occhi castani, ha i dreadlocks. Tom ha un piercing sul labbro, a sinistra.



Georg Listing [nato il 31 Marzo 1987 in Halle, Germania] è il bassista e co-founder dei Tokio Hotel.Aspirante in un primo momento ad una carriera dentistica come il padre, si avvicina al mondo della musica grazie ad un progetto scolastico. Nonostante l'iniziale insuccesso, viene incoraggiato dai genitori e continuare a suonare, fino all'incontro, durante un concerto, dei gemelli Bill e Tom Kaulitz. Georg ha gli occhi color grigio/verde e i capelli marroni. Le sue band preferite sono i Green day e gli Oasis, anche se le sua più grande influenza per suonare il basso è di Flea dei Red Hot Chili Peppers. I suoi hobbies sono la musica, lo sport e i party. Georg è il più vecchio membro della band.



Gustav Schäfer [nato a Magdeburgo l'8 settembre dell'88] è il batterista della band. Comincia a suonare la batteria da bambino. Dopo la scuola dell'obbligo si iscrive alla Fachhochschule della sua città (Istituto pre-universitario dove si studia anche musica). Amico del bassista Georg Listing, lo presenta ai gemelli Bill e Tom Kaulitz che egli conosce nel 2001, in occasione di un concerto. Ora frequenta l'università di scienze della formazione. Gustav ha composto, da solo, o con Georg Listing, molte fra le composizioni più note dei Tokio Hotel. Gustav è alto 1.68, ha gli occhi marroni e i capelli biondi. E' conosciuto come il "clown" della band ma tuttavia sembra essere il più silenzioso e tranquillo. Gustav è un fan dei Metallice, Slipkont e Joe Cocker.
 

ULTIMI COMMENTI

Grazzie!
Inviato da: Potager partagé
il 17/08/2013 alle 09:22
 
BILL SEI TUTTA LA MIA VITA,SEI IL MIO ANGELO...TI...
Inviato da: billina55
il 05/09/2011 alle 18:17
 
scusate volevo iedrvi ma è vero ke sn su msn????perkè a me...
Inviato da: erika novelli
il 03/08/2011 alle 03:29
 
Volevo esserci anche io a Champ-de-Mars! Un...
Inviato da: chiaracarboni90
il 25/05/2011 alle 12:08
 
Cacchio, dopo aver letto la storia del rock... Trovarsi il...
Inviato da: darkness
il 21/08/2010 alle 17:01