Creato da amicofragile2006 il 10/09/2006
registrato presso il Tribunale di Milano, autorizzazione N. 458 dell'11 luglio 2006

come cercare un argomento:

se vuoi vedere tutti gli articoli su un argomento clicca su TAGS, se invece vuoi cercare una parola specifica usa il modulo Cerca in questo blog. Buona navigazione!
 

Tag

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

scarica il giornale in formato pdf:

per contattare la redazione:

Amico Fragile
Via Leoncavallo, 38
20096 Pioltello - MI

Posta elettronica

amico.fragile@yahoo.it
 

redazione:

direttore
Franco Comi

caporedattore
Cinzia Grassi

redazione
Lorena Grassi
Roberto Codazzi
Giancarlo Brunato
Guido Baroni

progetto grafico
Franco Comi

 

Ultimi commenti

 

Area personale

 

FACEBOOK

 
 

 

« IL COMUNE DI VIMODRONE A...“Da discepoli del Signor... »

FRAGILITA’ E TEMPO LIBERO

Post n°29 pubblicato il 23 Giugno 2007 da amicofragile2006
 
Foto di amicofragile2006


NOVA MUSICA FESTIVAL


Il Nova Musica Festival, (la rassegna di gruppi musicali di Comunità per Disabili gestiti da Comuni, Cooperative Sociali, Associazioni di Volontariato, ecc.) si è riproposto nella sua 2° edizione sia Trezzo sull'Adda che a Melzo.
L' intenzionalità fondamentale del nostro servizio ai disabili è creare intorno a loro un ambiente particolarmente favorevole, così da perseguire un loro avvicinamento al benessere, alla gioia di vivere, offrendo loro tempi-esperienza di espansione vitale. Anche il far musica (con gli strumenti, col canto, con la danza) può produrre processi benefici di autostima e gratificazione. La motivazione dei nostri giovani di fronte a questa proposta, il loro orgoglio ed il loro entusiasmo, sono testimonianza che non si tratta solo di ipotesi e di progetti, ma di vissuti già ben sperimentati!
Quando, poi, il piacere dell' espansione creativa-emotiva dell'operatore/terapeuta si allinea ed integra con il piacere dell'espansione creativa-emotiva del giovane disabile, ne scaturisce un contatto "incandescente", che fa scoccare la scintilla della vera terapia. I nostri giovani sono stati catalogati, via via, come handicappati, portatori di handicap, disabili. Ora si usa anche diversabili. E' già meglio, ma anche questa denominazione ci lascia perplessi. L'accentuazione è sempre sulle "abilità".
Molti dei nostri giovani non sono purtroppo neanche "diversamente abili", per quanto riguarda le "capacità" così come vengono intese abitualmente. Sono invece tutti persone particolarmente vive, sensibili, sempre autentiche. Le loro emozioni sono ricche e spontanee; spesso molto più accese e acute di quelle che a volte notiamo in persone cosiddette normali. Alcuni di loro hanno, però, anche attitudini particolari, nel nostro caso per la musica: riteniamo importante valorizzarle e farle apprezzare.
·Ci auguriamo che tutti coloro che assistono alle loro esibizioni escano dalla sala con il sorriso sul volto e la serenità nel cuore, essendosi finalmente accorti che la disabilità non è solo problema!
Romeo Della Bella e Guido Baroni

esaGramma
Esagramma è una Cooperativa Onlus, con sede a Milano, che nasce nel 1999 dall'esperienza riabilitativa e formativa del Laboratorio di Musicologia Applicata, Associazione di Volontariato sorta nel 1985. Esagramma offre i suo servizi a bambini e ragazzi con problemi psichici e mentali gravi, pazienti psichiatrici adulti, ragazzi e giovani con disagio sociale e familiare. Gli itinerari terapeutici ed educativi sono unici in Europa e sono fondati sul metodo originale della "Musicoterapia Orchestrale", a cui si affiancano, in base alle necessità, un'altra ampia serie di interventi di sostegno basati sulla multimedialità. Esagramma è anche centro di formazione che si rivolge a educatori, psicologi, medici e musicisti, con corsi di aggiornamento professionale e di specializzzione. Il punto più "visibile" dell'attività di Esagramma è la sua Orchestra Sinfonica, a cui i ragazzi approdano dopo aver frequentato per 3 anni i corsi di terapia base in gruppo orchestrale e per altri 6 anni i corsi di perfezionamento su strumento. L'Orchestra Sinfonica
Esagramma ha dato vita a molti concerti in diversi teatri italiani con un repertorio di rielaborazioni orchestrali di opere di Stravinskij, Dvòrak, Mahler, Gershwin, e molti altri. In occasione del Giubileo con i disabili, ha suonato nella Basilica di San Paolo fuori le mura a Roma nel dicembre 2000, e nel 2003, Anno Europeo del Disabile, al Parlamento Europeo di Bruxelles. Su invito delle Conferenza Episcopale Italiana, l'Orchestra Esagramma sarà presente a "Loreto 2007" primo dei tre grandi appuntamenti che ritmano il percorso dell' "Agorà dei giovani". Il 1 e 2 settembre migliaia di ragazzi provenienti da tutta Italia e alcune delegazioni dell'Europa e del Mediterraneo si ritroveranno nella città del Santuario mariano per vivere una grande festa, alla quale parteciperà anche Benedetto XVI. In questa occasione l'Orchestra accompagnerà la liturgia della Santa Messa del 2 settembre.
EsaGramma COOPERATIVA SOCIALE A R. L. - ONLUS
TEL +39 02 3925091 - FAX +39 02 39255434
esagramma.onlus@tin.it - www.esagramma.net

MATTI PER IL CALCIO
Quindici pazienti psichiatrici, un ex calciatore e uno psichiatra per allenatore. È la squadra del Gabbiano, impegnata in un campionato di calcio per pazienti psichiatrici. Tutti i suoi giocatori sono in cura con psicofarmaci e lottano per reintegrarsi nella società. Il pathos del risultato sportivo convive in questo documentario con le storie di ogni ragazzo. Storie dense, crude, come quelle di Marione, il bomber sovrappeso dal tiro micidiale, colpito dalla schizofrenia dopo un lungo viaggio in Oriente. Di Sandro, l'ex poliziotto dei corpi speciali ora pittore e poeta. Di Valerio, il portiere silenzioso che spera di non ricadere nella droga. Di Benedetto, l'ala destra che parla con le "voci". E dei loro compagni, uniti per un anno da un unico obiettivo: vincere il campionato e sconfiggere gli eterni rivali del Tucano. Ironico, commovente, appassionante, "Matti per il calcio" è un grido contro la stigmatizzazione della malattia mentale, e un inno alla poesia dello sport. Al potere taumaturgico del calcio, alla sua capacità di unire, di far rinascere, di far sognare. Con un'intervista esclusiva a Damiano Tommasi e l'audio alternativo dei play off con le voci del mondiale di Germania: Fabio Caressa e Josè Altafini.
“MATTI PER IL CALCIO” un film di Volfango De Biasi scritto da Volfango De Biasi e Francesco Trento fotografia Volgango De Biasi, Niccolo Patriarca montaggio Massimiliano Paiella prodotto da Volfango De Biasi, Francesco Trento produttori associati Rai, Wilder - www.mattiperilcalcio.it - www.altrimondiali.it

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog