Blog
Un blog creato da naar75 il 27/07/2006

Quadretto

d'ora in poi voglio dipingere la mia vita giorno per giorno...

 
 

AREA PERSONALE

 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: naar75
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 39
Prov: LC
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Dicembre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

 

Sei tu la parte migliore di me stesso, il limpido specchio dei miei occhi, il profondo del cuore, il nutrimento, la fortuna, l’oggetto di ogni mia speranza, il solo cielo della mia terra, il paradiso cui aspiro.

William Shakespeare

 

 

io so...

Post n°2958 pubblicato il 17 Dicembre 2014 da naar75

io so che la vita è strana e che non bisogna fidarsi troppo

e che la fregatura è sempre dietro l'angolo

io so che a volte ci si fa male
ma basta saper guardare con un occhio sereno che la luce cambia e si trova qualcosa per cui si riesce a scrollare le spalle e si va avanti

se ci si fissa su ciò che pare non andare
se ci si ferma di fronte alle cose che sembrano troppo grandi,
troppo difficili o troppo ingiuste non si va più avanti....

e anche se è difficile
e anche se è doloroso a volte bisogna fingere che non fa male...
e continuare a cercare il motivo per sorridere....
si piange, ci si sfoga ma poi bisogna ripartire...
e piano piano si ricostruisce...piano piano si impara a scegliere...piano piano si deve diventare grandi...andare avanti..... Natale dopo Natale ringraziando la vita... che a me ha dato tanto... anche se per i tanti che mi girano intorno senza conoscermi sono un nulla, sono sbagliata, sono una che non va...

quante parole cattive... quanti pensieri cattivi mi arrivano...e si depositano sulla mia vita.... ognuno la pensa come vuole...e così sia...a me la mia vita piace e poco conta se a voi non sembra bella o corretta...se non sono una vincente, se non sono una dalle mille stelline d'oro... che conta avere tutto se poi dentro ci si sente comunque vuoti?

io sento dentro tante emozioni
sento dentro il tesoro delle mie esperienze che forse saranno banali ai molti ma a me hanno dato valore...hanno dato forma alla mia vita...

guardami così... continua a giudicare...senza sapere... senza voler capire....io vivo.

ed è questa la cosa che forse di più ti fa rosicare.....

 
 
 

ebbene si...

Post n°2957 pubblicato il 17 Dicembre 2014 da naar75

ebbene sì... la tredicesima se na va in tasse e spese....

però è già tanto averla...

i miei sconsolati si domandavano come avrebbero potuto campare con le loro pensioni minime pagando tutte ste tasse.... grazie a dio lavoro... ma lavorare per prenderli e poi ridarli pare un po' una presa in giro non trovate?

http://www.ansa.it/sito/notizie/economia/2014/12/14/natale-meta-tredicesima-se-ne-andra-in-tasse-e-mutui_bd84ed62-a0e9-4068-9ca3-9e2ead5ff5dc.html

 
 
 
 
 

Alfredino Vermicino” di Akab

Post n°2955 pubblicato il 09 Dicembre 2014 da naar75
Foto di naar75

Casualmente sono incappata in questo fumetto

Merita veramente...

Cliccate qui:

http://www.verticalismi.it/alfredino-vermicino-di-akab/

 
 
 

Recensione - MEL PREVITE. I soliti posti - Mostra fotografica

Post n°2954 pubblicato il 27 Novembre 2014 da naar75
Foto di naar75

Il week end scorso è trascorso - passatemi il gioco di parole - felicemente all'insegna della buona compagnia e della buona cucina.... ma di questi argomenti vi parlerò magari in un secondo momento...

Oggi mi soffermo un attimo a consigliarvi una mostra fotografica inaugurata in quel di Modena sabato pomeriggio e che proseguirà solo fino al prossimo week end.

Si tratta di scatti in bianco e nero di "soliti-insoliti" luoghi davvero particolari!

L'autore è Mel Previte, former guitarrist di Ligabue, che decide di mostrare a tutti la sua abilità nell'esprime la sua vena artista che non solo di dipana nel campo musicale ma anche in quello della fotografia.

Non sono un'esperta e sebbene sia un'amante delle foto a colori ritengo che la mostra abbia un impatto veramente notevole su chi avrà il piacere di andare a visitarla!

Gli scatti seguono un ordine sparso dall'Italia all'America passando per Parigi e Barcellona in uno sguardo sul mondo decisamente istintivo.

La foto più bella in assoluto a mio avviso è un'immagine nella quale lo scatto impressiona 3 muri su tre differenti livelli e, mimetizzato nel bianco e nero, un camaleontico personaggio seduto su un gradino fissa un punto lontano al di là del muro.

Di primo achito la foto appare quasi piatta, ma soffermandosi un attimo la potenza dell'immagine prende forma: si riconoscono i livelli architettonici e la sensazione che quest'uomo seduto guarda ciò che noi spettatori non possiamo osservare è fortissima!

E' come se quella foto, in uno sguardo, ci dicesse: "quando intorno a te vedi solo muri e non riesci a scorgere un orizzonte, se appena appena ti concentri vedrai che da un'angolatura diversa (quella del tizio seduto sul gradino) il muro lo sfondi e riesci a vedere oltre.

Bellissima.

Altra foto che mi è piaciuta tantissimo è quella che propone un'immagine di corte o di una di strada tra case nella quale due persone dominano la scena: un ragazzino di spalle che gioca al pallone ed una donna anziana rivolta verso l'osservatore.

Anche in questo caso l'impatto visivo è fortissimo... è come se la donna anziana guardando avanti a sè non vedesse null'altro che ciò che le si para innanzi voltanto le spalle al passato... un passato di giochi e di leggerezza. Il ragazzino di contro, dando le spalle alla donna anziana è come se voltasse le spalle al futuro, come se non badasse al trascorrere del tempo davanti al quale un giorno si troverà. E' bella. Sono due piani non solo a livello visivo ma anche emotivo. La staticità della donna anziana ferma nel suo tempo contro il mosso del pallone del ragazzino che "agita" la sua vita. La ferma rassegnazione di "quel che si è" contro la vivacità ed il disinteresse di cosa si potrà diventare. Una sorta di inizio e di fine.

 

Terza ed ultima foto che di cui vi parlo è quella di un anziano signore con la sua vespa catturato su una viuzza in salita in un paesino di sicilia. Lo scatto è estremamente pulito. L'inquadratura lievemente decentrata a sinistra apre la vista su uno sfondo di campi in collina. I due sacchi appoggiati al terreno ai due lati della vespa àncorano l'immagine che viene sigillata dal sorriso ad occhi strettissimi dell'anziano signore che soddisfatto sembra dire "oh, là, sono arrivato!"

Mette tenerezza...dà serenità... è uno scatto che trasmette la soddisfazione di quest'uomo che ha appena compiuto uno sforzo e sorride a chi si accorge di lui quasi come se fosse riuscito a raggiungere la cima dell'Everest! Un attimo di quotidiana soddisfazione senza fronzoli ma racchiuso in una semplice posa... (mi pare quasi di sentire una voce che chiede "scusi, posso farle una foto?)... merita davvero!

 

Ci sono in tutto 20 fotografie. Ognuna con la sua storia. Due ragazzi senzatetto sdraiati ed abbracciati su un marciapiede insieme ad un cagnolino mentre alle loro spalle si intravede su una vetrina uno smile graffitaro che ammicca quasi a voler dire "sono più felici loro di chi ha una vera casa!". Un foto che invece trasmette effetto di onde da pavimentazione. Un lungomare con ombra della ringhiera e uomo che dorme. Una ragazza di colore sorridente con un volantino sul quale è rappresentato OBAMA (strepitosa la somiglianza somatica del viso della ragazza con il viso di obama disegnato). Una panchina nella quale quattro personaggi diventano allegorie di amore (la coppia a sinistra) lavoro (la figura centrale) e solitudine (l'ultima persona a destra). Un'altra dove la torre Eiffel fa da sfondo ad una ragazza decisamente abbattuta dall'hangover...trasformando così la città più romantica del mondo in una città come milioni dove tutti a volte superano il proprio limite.

Potrei stare a raccontarvele una per una, potrei dirvi di ogni scatto l'emozione che ho provato, ma di una cosa sono certa: se ci andrete non ve ne pentirete!!!!

Quindi andate a vedere i soliti posti.... scoprirete quant'è facile perdersi nelle pieghe del mondo :)

ah, dimenticavo... è gratis ;)

 

PS: in foto lo scatto utilizzato per la locandina della mostra: Quante donne conoscete che almeno una volta nella vita non abbiano girato le spalle ad amore, fortuna, successo e soldi???

 

 
 
 
Successivi »
 
 

ULTIMI COMMENTI

non siamo tutti uguali.... io mi scontro con strane e...
Inviato da: panpanpi
il 18/12/2014 alle 13:43
 
:) Grazie mille del commento e... in effetti hai ragione...
Inviato da: naar75
il 10/12/2014 alle 17:35
 
la cosa triste e' che questo post avrà meno...
Inviato da: D4sFX
il 10/12/2014 alle 00:01
 
Sono una Donna di altri tempi...:)
Inviato da: GINEVRA_IO
il 27/11/2014 alle 14:57
 
Volentieri!
Inviato da: naar75
il 27/11/2014 alle 09:14
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

OldhighlanderRa.In.MeVerainvisibilelubopocheguevaraeramortonaar75christie_malryelajfenormone0vocediventopanpanpizancarlo2010maandraxnodopurpureoesmeralda.carini
 
 

TAG

 

THANKS VATHEL