Creato da jo_march1979 il 28/01/2007

Signora mia

Mezze stagioni e altri teoremi

 

 

« Delle cose turche -II parte-Dei bamboccioni di ritorno »

Di fuorisede e fuoriditesta

Post n°95 pubblicato il 26 Novembre 2007 da jo_march1979
 

Ieri ho commesso un errore. Ero recidiva. Ma l’ho fatto. Ero consapevole delle conseguenze. Ma ero costretta a farlo.

Ho comprato Panorama.

Addirittura peggio di quanto ricordassi.

Soprattutto quando mi sono imbattuta nella sezione dedicata agli studenti fuorisede, ovvero i ragazzi che si trasferiscono in una città per studiare all’università. In seguito all’omicidio della povera Meredith Kerch, studentessa a Perugia, i fuorisede sono diventati la preda preferita dei giornalisti d’assalto.

Credevo che su Panorama si fosse toccato il fondo con l’editoriale di Bruno Vespa, dove Perugia veniva gemellata con Sodoma&Gomorra. Invece, qualche pagina dopo, ho trovato un reportage di guerra dalle città dei fuorisede, il cui eloquente occhiello era “Universitari. Sesso, alcool a fiumi, droga...”

Al che mi sono chiesta: ma dove?

Risposta: Padova, Urbino, Siena, Trieste.

Ovvero città tra le più vivibili d’Italia.

 L’articolo racconta di droga e caramelle offerte da sconosciuti, di fanciulle ninfomani e ragazzi oppiomani...roba che un abitante di Gomorra si farebbe il segno della croce.

Io sono stata studentessa fuorisede, e in un certo senso lo sono ancora. Chi ha fatto quel reportage, evidentemente, no.

Già, perchè, se per parlare del mondo universitario vai in una piazza piena di pusher nel cuore della notte non troverai esattamente le suore di Madre Teresa.

La situazione dei fuori sede è un po’ più complessa di quella che pensa il buon Bruno Vespa. In base alla mia ormai decennale esperienza, i fuorisede si possono dividere in tre categorie:

1. I fancazzisti. Non è la specie più diffusa, ma sicuramente quella più vistosa. In genere di famiglia ricca e portafoglio ampio, hanno talvolta problemi e

Piazza S.Domenico Maggiore a Napoli,

luogo di ritrovo notturno dei fuorisede.

fragilità personali che li portano a volersi stordire: alcool, droghe leggere, nottate in giro. Altre volte, semplicemente, non hanno voglia di fare niente.

Questo stile di vita presuppone la disponibilità a pagare 1.000 anni di tasse universitarie, senza dare esami. Va da sé che non possono essere una categoria numerosa.

Pro: ti diverti come un pazzo.

Contro: ti laurei solo se e quando i genitori tagliano i viveri. E forse non ti diverti poi così tanto.

 

2. Le carcerate. Uso il femminile perchè  di questa categoria ho conosciuto soprattutto ragazze. Di solito provenienti da paesi, vicini o lontani dalla sede universitaria non importa, sono terrorizzate dalla città e vivono la condizione di fuorisede come una prigionia, che le tiene lontane dal nido e dagli affetti. Affittano un appartamento, vanno all’università. Ma appena hanno tre ore libere scappano a casa: naturalmente i fine settimana, i periodi in cui non ci sono corsi e la festa del santo patrono devono essere trascorsi al paese, di cui parlano in continuazione.
Legano solo tra loro, e possono trascorrere anni nella città dove studiano, senza conoscerne molto altro, che non sia la strada casa-università-stazione.

Ho incontrato una ragazza all’ultimo anno di Medicina che non sapeva che a Napoli, dove abitava da sei anni, ci fossero piscine: lei si faceva sei ore di nuoto in due giorni al suo paese.

Pro: ti laurei presto, prestissimo.

Contro: non vivi, se non nei weekend.

 

3. Gli studenti. Maschi o femmine, rappresentano la stragrande maggioranza dei fuorisede. Vanno alle feste, ogni tanto alzano il gomito, spesso si fidanzano tra loro, e studiano. In genere un’attività esclude l’altra: quando si può, si esce e ci si diverte. Quando si è sotto esame si sta chiusi in casa a studiare.

A differenza di quanto crede Bruno Vespa, il fuorisede medio dopo i corsi non cerca droga e sesso sfrenato, ma va a  fare la spesa, o a battagliare con i coinquilini per i turni delle pulizie. Già, perchè il cronista di Lucignolo o di Panorama sembra ignaro del fatto che perfino i fancazzisti hanno una casa.
  Casa che, scopre con sgomento il neo iscritto all’università e neo fuorisede, non è autopulente. Come i piatti, del resto. Come il bucato.

Pro: impari che significa vivere da solo. E anche i dialetti dei tuoi coinquilini. In genere passi gli anni più spensierati della tua vita.

Contro: impari che significa vivere da solo. E non tutti sopravvivono allo choc.

La scoperta più choccante di un fuorisede infatti, non è che la grande città è piena di droga, ma che è piena di case in cui bisogna vedersela da sè. Farei andare i coraggiosi inviati di Bruno Vespa non nelle piazze dove- orrore!- si beve in piena notte, ma nelle case dove ci sono una o più studentesse a due giorni da un esame. 
Le “telecamere nascoste” non inquadrerebbero mozziconi e cocci di bottiglie, ma fanciulle in pigiama che non si lavano i capelli da 10 giorni e ripetono come salmi articoli di diritto penale, storia dell’Estremo Oriente, o sfilze di malattie.
Indugerei con le inquadrature sulle pile di panni da lavare, sulle cataste di appunti, sull’allegro casino che regna in casa.
Questa sì che sarebbe la Vita in diretta.

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: jo_march1979
Se copi, violi le regole della Community Sesso: F
Età: 38
Prov: SA
 

AREA PERSONALE

 

ULTIMI COMMENTI

Eppoi??? Com'è andata??? E' nata una bambina o un...
Inviato da: MargueriteG
il 22/03/2017 alle 16:06
 
Grazzie!
Inviato da: librairie
il 10/08/2013 alle 10:30
 
Che bello!!!!!!!! AuguriIIIIIIIIIIII!!!!!!!!!!
Inviato da: MargueriteG
il 29/11/2012 alle 15:42
 
Che bello!!!!!!!! AuguriIIIIIIIIIIII!!!!!!!!!!
Inviato da: MargueriteG
il 29/11/2012 alle 15:38
 
Che bello rileggerti dopo tanto e ritrovarti così...sempre...
Inviato da: Virginia_Clemm
il 21/10/2011 alle 11:29
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 100
 

QUANTI GATTI SIAMO

 

ULTIME VISITE AL BLOG

stefaniabruzjunior334MargueriteGRudy752lacilentananarciso_gk.marchetticristinamottolamax_6_66dirkdiggler1pettirosso1943pollylastellinaRomanticRbal_zacmimmamimma78
 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31