Community
 
kiwai
   
Creato da kiwai il 24/12/2009

c'è tutto un mondo..

impressioni di un aborigeno della Nuova Guinea

 

 

CRIMEA

Post n°1184 pubblicato il 06 Aprile 2014 da kiwai
 

 

Ecco, vedi?  Sto’ post era pronto da un pezzo …  


L’abbiamo studiata tutti la storia di una “guerra di Crimea” intorno alla metà del 1800 … quella cui volle partecipare Cavour per “porre il tema dell’Unità d’Italia al tavolo della pace”  (sembra  che, alla notizia che c’erano anche i Sardi, lo zar si sia  inutilmente chiesto chi fosse il re di Cagliari) … un conflitto tanto breve quanto sanguinoso che ne venne fuori la Croce Rossa.

Anche oggi nell’anno di grazia 2014, ancora una volta, l’Occidente è compatto contro la Russia per la Crimea .. ma è un conflitto pleonastico, la flotta russa stava prima in Crimea come ci starà domani. Non c’era e non c’è forza che la possa stanare.

Ieri come oggi , i tedeschi dopo aver lanciato il sasso , per aprirsi un nuovo mercato coloniale in Ucraina, lasciano berciare forte gli altri, ieri erano gli Inglesi, oggi tocca al solito Obama, paladino delle libertà (economiche) che vaneggia la possibilità di piazzare il suo gas al posto di quello russo.


Ma, non c’è due senza tre
..
l’Abbronzato ha fatto la terza figura di merda della sua carriere di nobel per la pace:
dopo il fallimento delle “primavere arabe” e il dietrofront in Siria, ecco l’ennesima sberla!


Si consolerà seducendo la Pinotti e vendendoci gli F35?

 


 

 

 
 
 

ARRIVA LA PRIMAVERA E I P(I)RATI SONO IN FIORE …

Post n°1183 pubblicato il 30 Marzo 2014 da kiwai
 

 

Ok, era un bel pezzo che il pirata aveva lasciato questi lidi … non starò ad annoiarvi con lacrimevoli descrizioni dei motivi del lungo e repentino abbandono, le lamentazioni  non mi sono mai piaciute e ho sempre preferito sintetizzarle con un termine forse poco elegante ma esaustivo: CASINI.

Ovvio che la natura e la gravità dei suddetti abbia avuto, mio malgrado, una infelice priorità … ma, poiché, non trattandosi di problemi di salute personale, sono vivo e vegeto e poiché sono un inguaribile ottimista, nonché un sesquipedale incosciente, eccomi di nuovo qui.

Inutile dire che nei quattro lunghi mesi di latitanza avrei potuto (e voluto) dire la mia su un’infinità di fatti e misfatti che si sono succeduti … ma, a ben guardare, nel mondo italiota è cambiato poco o nulla:

continuiamo ad avere un governo di promesse e proclami, che non ha tagliato un centesimo di sprechi  .. e (zitto, zitto) ci ha aumentato ancora le tasse …

continuiamo ad avere un regime di monarchia incostituzionale, che fa e disfa governicchi …

Grillo continua a minacciare la sua dittatura del qualunquismo e si avvia a predicare nel deserto …

i Parrucconi continuano a costruire “teoremi” per distruggere la politica .. e i politici continuano a farsi i caz.. loro…

ho sentito nuovamente berciare la Bindi e persino Bersani redivivo …

e non tentate di spacciarmi per “nuovo” il pagliaccio fiorentino in salsa “Berlusconi modello 94” …

Insomma NIHIL SUB SOLE NOVI.


Ma il tema che comincia a diventare scottante (come se non ci avesse già bruciato le chiappe da tempo) è l’EUROPA …

Con l’approssimarsi delle elezioni europee, per la prima volta, cominciamo a capire che continuare a mandare a Bruxelles i nostri dinosauri trombati è stato un errore suicida ...
Cominciamo a capire che l’euro ci ha fatto bene quanto un’over dose di eroina .. per giunta tagliata (male) ad uso e consumo dei crucchi …
E, forse, anche grazie ai cugini francesi, cominciamo a capire che più letali degli incubi da NWO, Bilderberg e Trilateral, sono gli sporchi trucchi della Merkel e dei suoi sicari di Strasburgo.

Insomma avete capito … ne parleremo.

 
 
 

avvistata nave pirata all'orizzonte ...

Post n°1182 pubblicato il 22 Marzo 2014 da kiwai

 

.. è lui ? ... o non è lui ? ...

 
 
 

IL PIFFERAIO DI FHIRENZLIN

Post n°1181 pubblicato il 11 Novembre 2013 da kiwai
 

 

Si era presentato come un “derattizzatore”  … determinato a sgomberare il campo dai vecchi “topastri” che infestano la politica italiana.

Ma, piano piano sembra aver trovato la “musica giusta” per ipnotizzare gli italioti …

da consumato pifferaio ha intonato la nenia ipnotica del qualunquismo deteriore  e della banalità fascinosa …

 

Percorrendo in lungo e in largo le italiche contrade mediatiche, questa ebete controfigura di Fonzie si sta guadagnando la tanto agognata investitura di “giovane speranza” .. e (miracolo, miracolo) tutte le rivoltanti pantegane sinistre si vanno accodando …

 

Sono ormai lontani i tempi della “rottamazione” .. il novello Messia va raccogliendo attorno a se turbe di osannanti cariatidi convertite al suo verbo e “purificate” nel lavacro della Leopolda.

Da Epifani a Bassolino, da Fioroni a Fassino, da Franceschini alla Bindi, da Latorre  a Burlando passando per Leoluca Orlando (absit iniuria verbis), De Magistris, Michele Emiliano, Enzo Bianco e Chiamparino è tutto un peana.

Perché:

“Renzi è capace di spostare voti in maniera trasversale ..”

“ .. certamente è  la personalità che più di ogni altra può spostare forze e voti.”

“ha una proiezione mediatica che va oltre la militanza attiva”

 “raccoglie consenso fuori dal Pd''

 

Insomma, dopo la “gioiosa macchina da guerra”, accantonate le velleità da “smacchiatori”, ci provano con “Happy days 2.0” …

ma gli italiani lo sanno che:

CHIACCHIERE E TABACCHIERE DI LEGNO .. AL BANCO NAPOLI NON FANNO PEGNO ?

 

 

 
 
 

ASINI D’ASSALTO

Post n°1180 pubblicato il 01 Novembre 2013 da kiwai
 

Nel nostro disgraziato Paese, da tempo ormai la scuola ha abdicato al suo ruolo e i risultati dello scadimento qualitativo della preparazione sono sotto gli occhi di tutti: i nostri giovani sono agli ultimi posti in Europa e la loro capacità di inserimento nel mondo del lavoro è sempre più insufficiente.
 

È il frutto avvelenato del triste mito della “scuola di massa” che, invece di aprire le porte di nuove opportunità ad una più ampia platea di giovani capaci, ha disconosciuto il merito e dequalificato i contenuti.  Abolito qualsiasi criterio di selezione, spazzati via i momenti di verifica rappresentati dagli esami, i nostri “diplomifici” si sono ridotti, da tempo,  a sfornare una massa di potenziali disoccupati.
 

Così, dopo anni di criminalizzazione dell’apprendistato, pretesa fucina di sfruttamento, la politica ha riscoperto “gli stages” ovvero quelle ipocrite fucine di precariato, che dovrebbero in pochi mesi sanare i danni irreparabili di una preparazione scolastica inesistente.
 

Unica differenza: oggi “a bottega” vanno giovani laureati o diplomati che solo nella migliore delle ipotesi si cimentano nel mestiere o nella professione che hanno scelto.
 

I più “fortunati”, ma non necessariamente i più capaci, (alla faccia della scuola di massa) trovano spazio presso “illustri maestri” e iniziano brillanti, quanto immeritate carriere …
 

È il caso di una nota “pseudo-giornalista” tale Giulia Innocenzi probabilmente il nome non vi dirà molto, ma se vi dico: “la santorina spocchiosa” forse vi verrà in mente la gracchiante ragazzotta di Servizio Pubblico.
 

Bene, la "maestrina" di Santoro non ha superato la prova di abilitazione professionale, l'esame di Stato per essere ammessa all’Ordine dei giornalisti.

 

La qualità dei pennivendoli nostrani non è certamente eccelsa .. ma non si può disconoscere che uno straccio di professionalità sopravvive .
 

Si può criticare ferocemente la faziosità e la spregiudicata partigianeria di soggetti che della menzogna e della gratuita diffamazione hanno fatto lo strumento del proprio successo, tuttavia non si può negare che il giornalismo d’assalto necessiti di preparazione e capacità.
 

Ma la professionalità, se può prescindere dalla correttezza, non può fare a meno di solide basi tecniche e culturali, quelle appunto che dovrebbero essere dimostrate con l’esame di Stato.

 

Ma la nostra “maestrina” NON HA SUPERATO LA PROVA SCRITTA.
 

Ovvio che alla notizia si sia scatenata la solita canea di intellettualoidi sinistri e naturalmente dei “pennivendoli illuminati” … obiettivo dichiarato: l’Ordine e l’Esame di Stato:
 

"assurdo di considerare come un giudizio attendibile un concorsone taroccato per costituzione, in cui può capitare di andare benissimo o malissimo per puro caso". 

Parola di Luca Telese, ovvero: “niente esami, todos Caballeros!!”
 

“La bocciatura all'esame di giornalismo di giulia innocenzi dimostra la ridicola inutilità dell'esame medesimo.”  

Parola di Mattia Feltri  e della grassa ignoranza della Innocenzi non parliamo?
 

“Ma ha senso l'ordine dei giornalisti o l'esame è quello dei lettori?” 

Parola di Marco Alfieri … lettori de che? Delle sue stronzate sugli elettori del PdL che vanno a puttane?
 

“la mia solidarietà all'ottima collega giulia innocenzi. è brava, a differenza di molti. l'esame da giornalista? solo una sanatoria.” 

Parola di Emiliano Liuzzi sanatoria di cosa? Di una laurea rubata? 

 

Buon ultimo il presidente dell'ordine nazionale dei giornalisti, Enzo Iacopino: 

“Il non aver superato la prova è solo un incidente. Scherzando con i colleghi dico loro che durante gli esami sono in una fase di semi infermità mentale. […] Il Presidente dell’Ordine non dovrebbe dirlo, ma non è il tesserino che fa di una persona un giornalista.  

Rimane da capire se la sua “fase di seminfermità mentale” permane anche dopo gli esami … 

 

MORALE: 

NELL’ITALIA CHE VOGLIONO “LORO” NON SERVONO NE’ ORDINI, NE’ ESAMI, DEVE BASTARE …  

UNA BUONA RACCOMANDAZIONE.

 

 

 
 
 
Successivi »
 

 

.

 
 

 

 

 

 

MI TROVI ANCHE SU ..

 

ULTIME DA SARCHIAPONICON

Caricamento...
 

 

   DA NON PERDERE ..  

 

AREA PERSONALE

 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

nientesonoiodicentrobal_zacarteweb2mundi35karel_AVince198dinobarilinicolina1947lacey_munrolamiapelleormaliberaleon.13mario.dastoli
 

ULTIMI COMMENTI

       

 

CUBA LIBRE

QUANTO COSTA
LA LIBERTA'???




La morte di un prigioniero di
coscienza, una persona in
carcere per le sue idee, senza
aver commesso alcun reato.
Orlando Zapata Tamayo,
42 anni, fù arrestato durante
la primavera del 2003 e condannato
a tre anni di carcere.
Durante la prigionia a causa della
sua attività di dissidenza nel
carcere, gli furono aggiunti altri
anni di detenzione fino a un totale
di 30 anni di reclusione.
BASTA YA!

 


 

Dichiarazione Universale dei Diritti Umani  
ARTICOLO 19  
Ogni individuo ha diritto alla libertà di opinione e di espressione; questo diritto include la libertà di sostenere opinioni senza condizionamenti e di cercare, ricevere e diffondere informazioni e idee attraverso ogni mezzo e senza riguardo ai confini.