Creato da LunaRossa550 il 21/04/2012
leggero senza superficialità

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

da ascoltare sino alla fine.....

 

Ultime visite al Blog

LunaRossa550alb.55zpaolodesimonis1946monellaccio19ixtlanndondolino61e_d_e_l_w_e_i_s_smenisdutaarno1liviaRonagmassimiliano.mocciacorradodastolirosmar1962jubaldan
 

Ultimi commenti

I miei link preferiti

Archivio messaggi

 
 << Agosto 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

Area personale

 
Citazioni nei Blog Amici: 23
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Chi puņ scrivere sul blog

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
 

Statistiche

 

 

« Ma... i muratori... come fanno?mensilità aggiuntiva? Sì... »

Prima impara a leggere, dopo a scrivere

Post n°417 pubblicato il 05 Agosto 2016 da LunaRossa550
 


Leggevo qualche giorno fa, un articolo su "il secolo XIX"  che ho trovato molto significativo.  Raccontava della pubblicazione di un articolo pubblicato (questo) che dava la notizia di un 38enne che, essendo rimasto senza lavoro ed avendo perso la casa, aveva tentato di darsi fuoco davanti alla moglie ed al figlio... il tutto senza specificare, nel titolo e nelle prime righe dello stesso, di quale nazionalità fosse... cosa spigata invece in seguito.
Passano 4 minuti  ed arrivano i primi commenti all'articolo, il cui tono è come quelli che riporto:

- Diamo lavoro agli altri, ed i nostri invece....
- Gli immigrati non lo farebbero mai...
- Aiutiamo gli italiani come il signore...
-Per lui non esistono sussidi, alberghi, pranzi pagati vero?
-Invece agli immigrati....

Una serie di commenti cazzuti (scusate il francesismo) di questo tipo
(Naturalmente lo avrete capito che il "signore", che si chiama Ishmal, è in realtà un marocchino)

Solo 4 ore dopo, commenta qualcuno che si è preso la briga di leggersi tutto l'articolo e non solo il titolo e le prime tre righe. Questo fa notare,  ai 24 commentatori che l'avevano preceduto, che l'aspirante bonzo è straniero ed  a quel punto l'articolo non interessa più a nessuno e naturalmente non una scusa, un autocritica  o una rettifica da parte di nessuno dei precedenti commentatori.

Dall'articolo sono due le cose che si evincono:

La prima quella nota a tutti, ovvero che c'è una fetta di popolazione che a prescindere pratica  il "dagliela allo straniero" sempre e comunque, cosa secondo me tristissima.

La seconda forse è peggio, perché alimenta e consolida l'ignoranza;   mette in evidenza il rapporto degli italiani con l'informazione. Basta leggere il titolo e si è già capito tutto, le notizie si susseguono rapidamente ed il tempo per leggerle e/o approfondirle manca o viene considerato tempo buttato, salvo dedicarne molto ai commenti cazzuti. (e ri-scusatemi)

Ho scoperto che questo argomento dei commenti razzisti, minatori e disinformati,  è stato al centro di un dibattito un annetto fa e pare che alcuni siti abbiano deciso di  chiudere lo spazio commenti ... cosa per certi versi condivisibile, ma per altri... possibile che si debba sempre arrivare alla proibizione e non si debba essere rispettosi del prossimo senza che la cosa venga imposta?

Su FB invece nessuna restrizione,  continua a girare di tutto e il contrario di tutto.. la logica è sempre quella, leggere il meno possibile (sai mai che le meningi non si consumino)

Sono mesi che mi vedo passare sotto gli occhi  gli stessi post, sempre le stesse bufale... ma la cosa che mi dà  fastidio è che,  anche dopo che si è appurato che trattasi di falsità, i post non vengono rimossi... risultato che nuovi cretinetti,  che leggono  solo i titoli o le immagini con gli slogan, senza  prendersi  nemmeno la briga di leggere i commenti da cui capirebbero che trattasi di notizie false e tendenziose, li fanno rigirare di nuovo e la catena non ha mai fine.

Allora molto meglio che continuino a postare le pisciatine di tutti i loro animali (nulla contro gli animali anzi ... ma vorrei ci fosse altro oltre a loro),  i saluti del mattino, quelli del pomeriggio e la buona notte finale.

Mi verrebbe voglia di cancellarmi dai vari social, ma non lo faccio, così almeno mi tengo aggiornata  e mi faccio un idea di quanto stiamo degenerando ... poveri noi!!!

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog