Creato da L1700s il 16/10/2007

Cosa dire e cosa no

PARE CHE CI SIANO SEMPRE COSE CHE SI POSSONO DIRE E COSE CHE NO NON SI POSSONO' PROPRIO DIRE...QUI POTETE DIRE TUTTO, EVITANDO GLI INSULTI OVVIAMENTE

 

 

« FINE DELLA TERZA REPUBBLICA?STUPIDITA' »

Palestina mon amour

Post n°278 pubblicato il 24 Settembre 2011 da L1700s

Abu Mazen si appresta a presentare la tanto sospirata richiesta di adesione all'onu del nascente Stato di Palestina, l'adesione verrà probailmente bloccata dal consiglio di sicurezza grazie al veto di Usa e Gran Bretagna insieme a 7 dei membri a rotazione del consiglio dei 15, ciò lascerà la possibilità ad Abu Mazen di fare solo richiesta come Stato membro osservatore all'ONU (stesso status del Vaticano), grazie alla Francia che è più possibilista basterebbe una semplice votazione di tutti i membri dell'Assemblea delle Nazioni Unite e dopo un certo tempo la decisione dovrebbe essere presa in senso positivo. Cosa comporterebbe la sconda possibilità? La Palestina avrebbe uno status giuridico "sospeso" come Stato membro "osservatore" ma ciò le darebbe accesso al Tribunale internazionale per i crimini contro l'umanità, e si da il caso che l'occupazione di territori da parte di forze armate di un paese straniero sia considerato come "crimine di guerra" perseguibile con non semplici risoluzioni ma anche sanzioni da parte dei singoli stati membri dell'ONU, senza parlare dell'occupazione della capitale di uno Stato membro "osservatore" (Gerusalemme est) che porterebbe ad ulteriori risoluzioni ( e si spera sanzioni), gli Usa potrebbero bloccare o ritardare le sanzioni di tipo commerciale, ma riguardo al tribunale internazionale per i crimini contro l'umanità, se i giudici aprissero un inchiesta contro l'occupazione di terre in Cisgiordania o di Gerusalemme, la violazione degli Accordi di Oslo o la costruzione arbitraria di un muro di confine senza rispettare i confini dettati dagli accordi internazional o l'intallazione di colonie illegali in territori "occupati militarmente" da Israele e quindi contesi, potrebbero aprirsi le porte delle carceri per politici e alti ufficiali israeliani colpevoli di crimini contro l'umanità... In sostanza se il Generale Mofaz o Avighdor Lieberman venissero riconosciuti colpevoli di crimini contro l'umanità o istigazione all'aparteid potrebbero non poter più lasciare il suolo "patrio" essendo passibili di arresto e traduzione davanti al Tribunale dei crimini contro l'umanità, idem per Nethaniau, Tipzy Livni o altri "duri" del Regime Israeliano, Sharon si salverebbe perchè già sotto terra, ma per gli altri partecipare a incontri internazionali o visite di stato sarebbe un vero calvario...attualmente Israele riconosce il Tribunale internazionale per i crimini di guerra, uno dei paesi che invece non lo fa sono proprio gli USA...diversamente atti come l'uccisione di Calipari o l'invasione arbitraria dell'Iraq sarebbero passati sotto la lente di tale tribunale e avrebbero portato all'emissione di alcuni mandati di cattura internazionali. Aspettiamo e vediamo.

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/Colantuan/trackback.php?msg=10646506

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
etnego
etnego il 27/09/11 alle 14:37 via WEB
Mica male essere palestinesi oggi! Significa essere immuni alle leggi internazionali riguardanti il rispetto dei diritti umani;poter tranquillamente attentare alla vita dei civili israeliani (e visto il passato anche europei e arabi); i loro leaders sono esonerati dal fatto di dover rispondere di crimini contro l'umanità;i loro governanti possono tranquillamente continuare a finanziare il terrorismo suicida senza nessun timore di suscitare la riprovazione della comunità internazionale; Poter sequestrare e tenere in prigione (come Gilad Shalit da 5 anni) e uccidere soldati non coinvolti in azioni di guerra e far mancare loro i basilari diritti fregandosene di tutte le convenzioni esistenti che regolano il diritto in combattimento, ma esigere per i loro prigionieri un diverso trattamento; continuare a ricevere milioni di dollari dall'ONU in aiuti senza il minimo obbligo di rendicontare le entrate e come spendono questi soldi; unico caso al mondo, possedere un'agenzia tutta per loro che si occupa dei rifugiati palestinesi, la UNRWA. Miliardi di dollari spesi per mantenere i profughi in salamoia in attesa di poterli utilizzare per distruggere demograficamente Israele; poter indisturbati esercitare tortura e comminare condanne a morte sommarie senza neanche meritare un lancio di agenzia Ansa (che tiene puntualmente il conteggio dei condannati a morte negli USA); accusare Israele di "apartheid" ma desiderare i territori "ripuliti dagli ebrei"; essere chiamati "nazione" e "popolo" quando MAI, dico MAI nella storia sono esistiti una nazione palestinese o un popolo palestinese; poter serenamente indottrinare i propri bambini e adolescenti con i loro programmi didattici colmi di odio per gli ebrei (e per gli occidentali) senza che UNICEF o altre organizzazioni per l'infanzia battano ciglio; poter contare sulla quasi totalità degli organi di informazione e dei media mondiali, asserviti alla "causa" arabo palestinese e per i quali il torto sta sempre e comunque dalla parte di Israele; poter negare la presenza ebraica in Giudea e Samaria e a Gerusalemme tanto l'UNESCO gli da una mano facendo diventare la tomba di Rachele una moschea;Appropriarsi persino della figura di re Salomone; possono entrare in paesi limitrofi come Libano e Giordania, seminare il terrore, scatenare guerre civili e poi addossare la colpa a Israele, tanto sanno che la comunità internazionale non aspetta altro che poter incolpare lo stato ebraico; poter lanciare più di 8000 razzi qassam e grad random sul Negev e zone limitrofe tanto in fondo "sono solo innocui razzetti che non fanno male a nessuno" (circa 30 civili israeliani uccisi e centinaia di feriti, ma non fanno testo). Poveri palestinesi, vero L1700s?
 
 
L1700s
L1700s il 27/09/11 alle 23:36 via WEB
vuoi Numeri e numeri avrai: per i 30 israeliani uccisi ci sono stati più di 3000 palestinesi uccisi (operazione Piombo fuso con utilizzo di fosforo bianco vietato da "tutte le convenzioni internazionali)dall'esercito israeliano. Il Libano è stato invaso nell'82 dagli israeliani (Paese sovrano) per scacciarne l'OLP che li si era rifugiato e appoggiare i falangisti cristiani contro "sciiti" e gruppi di "resistenza" palestinesi che "minacciavano" i confini dello "Stato di Israele...Israele ha arrestato in base a futili motivi migliaia di palestinesi e li tiene in carcere in attesa di processo, tra tutti Marwan Barghuti accusato genericamente di "terrorismo" senza prove reali o evidenti in realtà imprigionato perchè leader carismatico capace di coagulare la società palestinese intorno a innovative forme di lotta e protesta all'occupazione "israeliana" Riguardo allo stato di palestina: anche la Svizzera non esisteva come Stato Nazionale ma unione di più comunità che poi si sono unite in "cantoni" e federate in Stato, se i palestinesi si sentono una nazione da oltre 60 anni tu o altri pseudo storici non potete arrogarvi il diritto di decidere con la forza delle armi e non del diritto (tipo un referendum di autodeterminazione tra i palestinesi su dove preferirebbero vivere...) come e dove debbano vivere oltre 4 milioni di palestinesi chiusi in "ghetti" controllati militarmente dall'autorità militare d'occupazione tra Gaza e Cisgiordania (per non parlare dei profughi fuggii o scacciati: 3 milioni in aumento...)
 
   
etnego
etnego il 30/09/11 alle 12:31 via WEB
I palestinesi hanno dalla loro l'opinione pubblica e la stampa. Sono maestri nel simulare, hanno persino costruito video a tavolino nei quali si vedevano persone "uccise" dal fuoco israeliano, piene di sangue, e subito dopo se ne stavano in piedi a fumare una sigaretta. Non fidarti, amico mio, degli arabi e se vuoi notizie inconfutabili prova ad andare sul sito "informazione corretta". Mi sembri troppo sbilanciato dalla parte dei terroristi dell'OLP
 
     
etnego
etnego il 02/10/11 alle 15:37 via WEB
Un po¡¯ di chiarezza non f mai male. Ti ricordo allora che nel 1922 gli Inglesi "donarono" allo sceicco Abd All¨¡h,nonno di Hussein di Giordania, ed alla popolazione araba il 73% della Palestina affidata al loro mandato. Quel territorio,vietato agli ebrei, assunse il nome di Transgiordania e poi di Giordania. Il restante 23% fu diviso dall¡¯ONU nel 47¡ä tra i residui arabi (45%) e Israele (55%). In totale della Palestina fu assegnato agli Ebrei circa il 13%. E i prepotenti sarebbero gli ebrei????
 
     
L1700s
L1700s il 04/10/11 alle 18:37 via WEB
Non mi risulta ET: I territori sotto mandato inglese lo furono fino al '48, compresa transgiordania (Giordania), non so dove prendi queste informazioni ma devi controllare le fonti (se sono state scritte a tavolino da qualche "revisionista" allora è tutto chiaro...)gli inglesi hanno la colpa di aver lasciato i territori sotto il loro mandato e sopracitati senza chiarire lo status di quelli a maggioranza palestinese per fretta e paura in seguito a vari attentati terroristici da parte di frange di ebrei...la banda stern non so se la ricordi, organizzazione paramilitare dedita a piazzare bombe e uccidere soldati inglesi (ammazzarono anche Olof Palme mediatore ONU, fatti documentati dalla storia ET). L'errore degli "arabi" è stato non aver saputo trattare con gli ebrei da una posizione di forza entrando in guerra contro di loro male armati ed equipaggiati mentre dalla Cecoslovacchia e russia affluivano armi di buona qualità e in quantità ai "patrioti" sionisti, da li sconfiggere i disorganizzati corpi di volontari giordani, egiziani, siriani, libanesi e palestinesi fu facile...gli "arabi" non avevano neanche carri armati...tutto ciò che è venuto dopo è la logica conseguenza di quella guerra nel '48. Se gli ebrei avessero perso quella guerra, oggi ci sarebbe uno stato federato sul modello svizzero e le varie componenti avrebbero imparato a coabitare...altro che supremazia militare israeliana...appoggiata dagli USA...
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 

VIETATO L'INGRESSO AI LEGHISTI

CONSIDERANDOLI MENO CHE ESSERI SENZIENTI, ABORRO I LEGHISTI, SPECIE QUELLI "PADANI" CHE URLANO CONTRO ROM E CLANDESTINI E POI SFRUTTANO IL LAVORO NERO, I DELIRANTI DI "ROMA LADRONA" CHE EVADONO LE TASSE E VANNO IN RONDE MA ANCHE A PROSTITUTE, QUESTI IPOCRITI OMETTI E DONNETTE PICCOLI/E DI IDEE E PROFONDAMENTE LIMITATI, ORGOGLIOSI SOLO DEL LORO DIALETTO CHE VIVONO UNA VITA SQUALLIDA FATTA DI INTOLLERANZA, INTOLLERANZA, INTOLLERANZA QUI NON SONO TOLLERATI, GRAZIE.

 
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: L1700s
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 41
Prov: CH
 

ULTIMI COMMENTI

AREA PERSONALE

 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 

FACEBOOK

 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

fabioperfetti2002claudio.mariottogankakulskamikazetaalenar78angeligianORSOBRUNO6dglmichele.riccobenemonicao75L1700smax_6_66carra.mariowinmattmariaiacondino
 
Citazioni nei Blog Amici: 16
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

LA DIFFERENZA TRA IL DIRE E IL FARE...

 

NO SUV NO PARTY

 


Sono contro qualsiasi
forma di censura, o la
cancellazione delle
idee che non siano
menzognere o lesive
della libertà di una
persona o individuo
in quanto tale.
Le persone sono fatte
per confrontarsi ed
esporre le proprie idee.
Se si seleziona l'informazione
a proprio piacimento, senza
motivazioni valide 
si commette un crimine
e si dimostra la propria
stupidità:
capito CORSARO NERO?

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Aprile 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    
 
 

GREENPEACE

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

LISTA NERA

Le dieci cose più inutili.

1.I SUV

2.Le raccomandazioni
clientelari

3.Berlusconi e
Veltroni

4.La "crescita"
decantata
dalle Banche

5.La guerra

6.Le banche

7.I fascisti

8.La carne di
balena

9.Bruciare i rifiuti
(diossina!)

10.La demagogia

 
 

L'ISOLA CHE NON C'È