Creato da il.corsaro.nero il 22/02/2006
tutto quello che non riesco a digerire
 

 

« sono ancora qua... e già!!!De Andrè, un giudice!!! »

Gli italiani amano gli eroi

Come ho sempre asserito e continuo a perpetrare in quest'assioma gli italiani non sono un popolo omogeneo, bensì un'accozzaglia di genti unite con forza da due stereotipi assurdi della storia. Garibaldi e il Re Vittorio Emanuele II.
La stragrande maggioranza degli italiani si può definire come nell'arringa finale di un famosissimo film: "Chi gioca ai cavalli è un misto, un cocktail, un frullato de robba, un minorato, un incosciente, un regazzino, un dritto e un fregnone, un milionario pure se nun c'ha na lira e uno che nun c'ha na lire pure se è milionario. Un fanatico, un credulone, un buciardo, un pollo, è uno che passa sopra a tutto e sotto a tutto, è uno che ‘mpiccia, traffica, imbroglia, more, azzarda, spera, rimore e tutto per poter dire: Ho vinto! E adesso v'ho fregato a tutti e mo' beccate questa... tié!. Ecco chi è, ecco chi è il giocatore delle corse dei cavalli" , tratto da Febbre da Cavallo, Gigi Proietti.
Eppure è proprio nel valutare tale definizione che sorge un controsenso, un popolo, che in passato è stato grazie a pochi personaggi capace di azioni eroiche, oggi dimentica il suo bastardissimo DNA e si perde dietro figure il cui acume è la rappresentazione più precisa descritta nel concetto di giocatore di cavalli ma, perché esiste un ma, nella proposizione più cattiva, disonorevole e assurda.
Ricordo ancora nelle notti del 99/2000 quando da pochissimi ascoltatori ci ritrovammo tutta l'Italia a seguire Luna Rossa di Prada, il suo skipper Francesco de Angelis divenne il nostro eroe nazionale, e come lui tanti hanno cavalcato l'onda dell'eroismo abdicato al bisogno della massa di un uomo in cui credere, che allontani i pensieri e faccia parlare dai muratori ai dottori nei bar per il primo caffè di strambate e bolina.
Si riesce addirittura a superare colpevolezze in parte verificate perché, è il calciatore di una tale squadra o solo perché lo si colpisce con pseudo accuse di doping pur di distruggerlo, perché l'eroe dura poco se non ha le palle (sic) per reggere contro il popolo che lo vuole vivo,forte e non a testa in giù.
Oggi ci ritroviamo con un CSM allo sbando costretto a navigare tra correnti strane che ne vogliono il pieno possesso a discapito del "diritto" della tutela di chi colpito dalla legge, una politica dove chi come il PD è stato cacciato a calci nel sedere dal parlamento eppure oggi sbraita e urla contro un governo per buona parte ridicolo.
Si siamo strani, in piccoli paesi del sud la Lega si ritrova a prendere voti alle europee da titolari di serie A, ma, non è la Lega, in realtà è l'eroe che oggi sta smuovendo quel senso di patriottismo, ricordo lontano del Piave e di chi moriva per la Patria, e, nello stesso momento un 8 settembre cavalcato dalla vergogna del tradimento.
Non è la Lega a prendere i voti, è Salvini.
Questo giovanotto dall'aria seria e un po' dura che poi si perde in fotografie da pizza e birra con amici il sabato sera, non è il solito pachiderma che impone il concetto di politico capace a dare la mano a una bambina e nello stesso tempo rubarle le caramelle.
E mentre parliamo di un eroe che sta scaldando il cuore di molte persone, un altro titolo ci fa ripiombare nell'oblio della maledizione. Angeli e demoni.
Bambini strappati a famiglie per interessi economici di chi si è inventato una professione che io ho da sempre ritenuta alla maniera di Karl Kraus.
E tra una motovedetta schiacciata da un'eroina della sinistra e della Francia, tra chi combatte contro i nuovi negrieri di morte, c'è sempre il commissario Montalbano a farci sognare una giustizia più pulita, più certa.
Dopo cinquanta anni di rubli presi dal PCI e dai suoi adepti, dopo l'omicidio di Aldo Moro volutamente VOLUTO perché scomodo a tanti, durante Angeli e Demoni ecco nascere una nuova inchiesta ad hoc... il rublogate che somiglia più che mai alle comiche di Stanlio e Olio, che convince sempre di più il popolo dell'eroicità di Salvini e della poca certezza di chi su uno scranno bagnato dal sangue di tanti GIUSTI macchia e insinua.
Io non so se Salvini sia, o no l'uomo giusto per questa Patria cosi tanto disperata, ha acceso e infiammato il cuore di buona parte del paese che in lui vede oggi l'ostaggio osteggiato da gente che per meri interessi di poltrona, di partito, economici o solo per risentimento vuole appeso a testa in giù.
A Lui dedico uno dei passi più belli di una poesia che gli si addice come un abito di sartoria:
O Capitano! Mio Capitano! Risorgi, odi le campane; risorgi - per te è issata la bandiera - per te squillano le trombe, per te fiori e ghirlande ornate di nastri - per te le coste affollate, te invoca la massa ondeggiante, a te volgono i volti ansiosi; tratta da O Capitano Mio Capitano di Walt Whitman.

Ci aggiorniamo amici... Ci aggiorniamo!!!

 

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://gold.libero.it/corsari/trackback.php?msg=14523422

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
zizzola1
zizzola1 il 19/07/19 alle 18:36 via WEB
Carissimo Corsaro a te che citi frasi su frasi ovviamente, a mio parere usandole, diciamo così.... per spiegare ciò che vuoi, vorrei pure io ricordarti una cosa “La vita potrebbe essere divisa in tre fasi: Rivoluzione, Riflessione e Televisione. Si comincia con il voler cambiare il mondo e si finisce col cambiare i canali (Luciano De Crescenzo). Ecco l'unica colpa, se così si può chiamare, di molti italiani è che per la paura di cambiare il mondo stanno cambiando solo canale senza però rendersene conto!!Del resto questo Salvini è: un canale che gli italiani sperano di accendere e vedere le cose cambiare per poi scoprire "che se passi da canale 5 a Rai1" il dito lo hai mosso ma la sostanza non sò se dà più o meno soddisfazione!!! Altra cosa importante, "errore" che tu stesso sembri fare ma che soprattutto stanno facendo o rischiano di fare molti italiani: IDEALIZZAZIONE!! In quanto esseri umani anche noi italiani, sanamente nevrotici, abbiamo bisogno di agire determinate difese nevrotiche di fronte all'instabilità o al disequilibrio e, tra queste, possiamo ricorrere all'idealizzazione. Pensa.... è una di quelle che se rimane sanamente attiva - e non potenziata/amplificata - permette il proseguo a lungo termine delle relazioni. Ma come ben sai, non sempre (fortunatamente aggiungo io!!) riusciamo a difenderci a lungo in maniera troppo massiva e i conti da pagare possono essere anche cari!! Gli italiani non sono sciocchi.... Mi cullo nel pensiero che prima o poi torneranno a difendersi solo in modo sano. Ora sono nella fase "dell'innamoramento" (come te credo) e hanno bisogno di un eroe ma le difese massicce non possono durare in eterno (pena lo sciftamento nella psicosi) e passerà tanto che vedranno Salvini esattamente com'è: un altro uomo politico dalle belle promesse, bravo si nella propaganda ma solo e sempre uno dei tanti!! Esattamente come i tasti del telecomando di cui sopra!! See you
 
EllaEndif
EllaEndif il 20/07/19 alle 12:37 via WEB
Questa disamina sociale dell’italiano medio è ricca di spunti di riflessione. Sicuramente Salvini si staglia in un contesto socio-politico favorevole ad un ruolo che “indossa” in un modo molto confortevole, proprio come si può indossare un abito da sartoria. In realtà il suo populismo, studiato e ragionato, ha infiammato gli animi degli schiacciati, dei vilipesi e degli oppressi ma poco, questo, ha a che fare con l’innamoramento. Direi maggiormente con la convenienza. L’italiano medio ha, ormai, forse solo il retaggio ancestrale dell’orgoglio patriottico, di quel senso di unione nazionale che, piuttosto, è solo una speranza… un sogno nel cassetto. Nulla a che vedere con l’orgoglio patriottico americano, esaltato ai massimi livelli, ma autentico. Noi restiamo il popolo dell’ “armiamoci e partite”, chiudiamo gli occhi dinnanzi ad Angeli e Demoni perché manchiamo del senso di umanità collettivo e badiamo solo al nostro orticello. E Salvini è un ottimo giardiniere, il giardiniere di tutti, quello che sa consigliare quando innaffiare e come farlo nel modo migliore. E’ un simbolo, non credo sia un eroe né possa diventarlo. Non penso che abbia il potere, il carisma, le capacità per creare unione e risollevare una nazione come la nostra che pascola nella beata ignoranza e nel disfattismo. Oltretutto Salvini non è solo. Riceve consensi sulla base di quella convenienza di cui sopra, ma tanti altri italiani non ci metteranno molto a cambiare orientamento quando peseranno l’impatto anche del suo entourage. Sarà anche vero ciò che affermi, che a prendere voti è Salvini e non la Lega, ma alle spalle di quest’uomo c’è quella bandiera. Personalmente diffido di chi veleggia senza difficoltà dalla DC alla santa alleanza PDL/Lega, battendosi a spada tratta per l’autonomia per poi lamentarsi di “sentirsi trascurati” dal resto dell’Italia quando il Veneto viene colpito da una tragica alluvione. Per me, quelli di Pompei non sono solo 4 sassi (cit. Zaia), ma rappresentano il patrimonio storico, artistico e culturale di un Paese, forse l’unica cosa che ci unisce davvero, al di là delle differenze politiche. Non tutti hanno bisogno di eroi, qualcuno lo pretende. Auspicarsi il ripristino di un ordine perduto, di un rigore privo di replica (O Capitano! Mio Capitano!) non può che estrinsecarsi nel banalissimo “corsi e ricorsi storici”. E, la Storia insegna, che ad essere appesi a testa in giù basta un attimo di distrazione.
 
il.corsaro.nero
il.corsaro.nero il 15/08/19 alle 10:14 via WEB
rispondo qui ai commenti... perdere il diritto a vivere una vita nel rispetto delle proprie giuste priorità è un male comune a molti voi italiani, parte di un popolo vissuto e vivente sul demagogico pensiero che alla fine se bene o male perdo qualcosa rientra nel.... una parola in meno e torno a casa. dimenticando, all'unisono, quale sia il rispetto dei valori che dovrebbero accomunare un popolo illustre quale è questa accozzaglia disamine che citando Manzoni " la procellosa e trepida gioia d'un gran disegno l'ansia di un cor che indocile serve, pensando al regno, e il giunge, e tiene un premio che era follia sperar.", dovrebbe tenere a mente. quello che buona parte degli itaGliani ha perso è lo spirito di scelta, la passione per il rispetto di se stessi, il non perdersi in un reddito che è da papponi mentre chi vorrebbe sedere su scranni sempre più comodi festeggia e inciucia pur di continuare a dirigere un popolo in parte gregge di pastori alla Platone. non dimenticate mai che: Euripide ha detto: "Quando un uomo buono viene ferito, chiunque si dica buono deve soffrire con lui".
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 

Contatta l'autore

Nickname: il.corsaro.nero
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 92
Prov: EE
 

Noi siamo anche qui con loro e tu???

                 Arché

Associazione di volontariato onlus

 
 

Area personale

 
 

FACEBOOK

 
 


BlogItalia.it - La directory italiana dei blog Politics blogs Top Blogs
 

Archivio messaggi

 
 << Maggio 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 80
 

Ultime visite al Blog

grg79MHecken.Roseil.corsaro.nerozizzola1misina1endif1furia19781massimocoppaJoker_Jolly2012EllaEndifDoNnA.SstabiapasqualemanzolosBandidosxxxblackxxx
 

I miei Blog Amici

- Alla fine by stelladelmattino2005
- Blog Magazine
- MACEDONIA by hold72
- entronellantro by unamicoincomune
- ILARIACZ
- A VOLTE...UN ANGELO auressa
- Club_Privè by Germana04
- La mia vita by lisa
- anch'io by ilike06
- ParadossiAmo by E.v.a_K.a.n.t
- arthemisia_g by occhiverdetevere
- CARPE DIEM
- MONICA by monicadgl7
- animali e nn solo by ovyy
- Viva l'italia by Non_sono
- Una gabbia di Matti by ND77VR
- Braveheart_bg
- UN URLO SOFFOCATO by maxim3v
- Pensieri by annie09
- Le mie emozioni..... by kalm
- persone,o animali ?
- Tra Terra e Cielo by luna74alex
- la mia isola by isoletta
- Diario di Bordo by Mqaximo
- Bu by nyny
- Amore immenso Amore by sirta
- Io e ... basta! by fantasy
- UN ANGELO DI OBOE
- La mia essenza... by alilulla
- Di palo in frasca... by aupaz
- PARIGI by parigio012
- Edicoola
- psyflyflowers2007
- Lantiliberista
- Sulla mia strada by lulile
- Per me
- AngeloSenzaVeli
- Libero Video
- ...frensis... by superfranc
- CHIACCHIERE LIBERE
- hunkapi
- WithoutName
- Di Me by Fili
- vivi e lascia vivere by vivere
- MARE... SPORT...VITA
- blakwhater
- il mio cielo..
- AMORE
- Creando Ancora
- IL CONTE MASCETTI
- Amore...Amore....
- frammenti...
- ArIsTo_GaTta
- dentro la favola
- Utopia by dreamersgirl
- zizzola1
- DIKE
- Boulevar Of Dreams
- Da 19angel68
- Junelogia ***
- POKIMABUONI
- dedicato a lei
- Il Muratore
- KLUTI
- Il mondo di Pier
- Pensieridicristallo
- WITHOUT NAME
- tutto un mistero
- SOGNO E REALTA
- lastminute
- JESSIKA76XXX
- Pensieri sereni ^_^
- Sorridentemente IO..
- LAMORE X IL BLOG
- 2 ali di farfalla
- Bosco nebbioso
- FATTERELLI
- Noi di Prova
- CONTRO LA SINISTRA
- IL MIO RITORNO
- tutti vostri?
- AVVELENATA...
- Il populista
- ARTE CAMPITI
- fluido.a
- Anarchia
- Street Of Dreams
- DgVoice-Chat on Air-
- Il weblog di classe
- Sunbeam is coming
- Per Lucia
- Autobus del Giorno
- Tristezza vai via
- lafurbacheturba
- ali su 2 ruote
- soleluna
- io...come sogno
- VIVI LA TUA VITA
- Immensamente ... Io
- SARCHIAPONICON
 
 

  Page Ranking Icon  socialdust   

 

 Site Meter