Blog
Un blog creato da g1b9 il 10/01/2009

Sentimentalmente

Tutto ció che mi dá emozioni....

 
 

***

   Nel mio blog utilizzo  immagini trovate sul Web. Alcune siuramente hanno il copyright;  qui sono usate con scopo culturale , divulgativo  e critico, tuttavia toglierò immediatamente l'immagine, qualora questo uso dispiacesse agli autori.

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Gennaio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

AREA PERSONALE

 

FACEBOOK

 
 

 

 

 

 

 

« L'insostenibile leggere...Sono stanca, stanca... »

A modo mio una storia della pandemia...

Post n°4790 pubblicato il 23 Novembre 2020 da g1b9
 

 

Si è davvero leader, capaci di guidare una società, una nazione, se, a mio avviso, si guarda lontano, non per se stessi, ma per coloro dei quali si è resposabili. Vedere un problema, prima che diventi un'emergenza è  una delle capacità richieste ad un leader. Egli sa anche  che la parola emergenza crea paura e di conseguenza panico, conosce lo stato d'animo della gente che governa e sa come muoversi..Questo per evidenziare la cattiva gestione della Pandemia da Covid-19 non solo in Italia. A Roma sapevano da gennaio di questa malattia, ma non ne hanno parlato per non spaventare, avendo poche conoscenze del virus.Tuttavia nel silenzio avrebbero potuto indossare le mascherine, spiegando a quanti avessero chiesto il perchè di questo gesto nelle istituzioni, che qualcuno del governo, tornando dalla  Cina,  per timore di portare il virus  in patria ,era rientrato colla protezione in uso in quel paese. Per farsi ubbidire, si sa,  non bisogna comandare. Conoscendo gli italiani, spiriti liberi, ma intraprendenti, in men che non si dica avrebbero indossato la mascherina tutti, in una gara di imitazione , un trend da seguire per moltissimi, se non per tutti, specialmente tra i giovani, che poi sono stati i meno ligi ad ubbidire  a quelle norme che sono diventate leggi-Si sarebbe  non solo limitato, ma forse impedito il contagio, il paese sarebbe stato pronto  a sopportare un'influenza un po' bizzarra, senza panico, con pochissimi contagi... se avessero avuto un po' di lungimiranza, se   conoscessero come ragiona la maggior parte degli uomini. A nessuno piacciono gli ordini, a tutti piace sperimentare il proibito, molti fanno o vorrebbero fare  ciò che fanno i loro idoli. Quale terreno migliore per seminare norme di prevenzione, che sarebbero nate spontaneamente dalla volontà degli italiani,che in fatto d'intelligenza non sono secondi a nessuno? E invece siamo qui, tutti disorientati, inebetiti dalla clausura, pieni di rabbia per l'economia , che va a pezzi, succubi di una classe dirigente incapace ,obbligata a contornarsi di esperti, agli ultimi gradini della scala delle competenze, agli ordini delle multinazionali del farmaco, agli ordini di chi? Qualcuno sicuramente, ma  noi non lo sapremo mai.  Questa è la storia della pandemia , a modo mio, di questo 2020 anno bisestile, che più disgrazie di questo  non si può; al mio paese si dice:" an bisest,an d'la pest!"

 

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://gold.libero.it/g1b9/trackback.php?msg=15234005

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
monellaccio19
monellaccio19 il 23/11/20 alle 17:39 via WEB
Difficile dirlo a priori e con certezza. Tutto potrebbe essere: dalla provenienza, dalla sua vera genesi, dalla diffusione e dalla pericolosa sottovalutazione. Una serie di circostanze e problemi che sono difficili da enucleare e mettere in ordine. Responsabilità ce ne sono, leggerezze pure, falsi adempimenti e inavvertite pericolosità pure. Non ci voglio pensare, mi esaurisco quando fisso il pensiero sull'argomento. Prego, prego molto perché se ne venga fuori quanto prima possibile. Buona sera mia cara Giovanna. La tua argomentazione tuttavia, non è poi peregrina.
 
licsi35pe
licsi35pe il 23/11/20 alle 19:05 via WEB
Un testo, il tuo, del tutto condivisibile, cara Giovanna. Delle aggiunte, del "forse", ognuno poi ne aggiunge o ne toglie. A me disturba l'inizio che, a mio avviso, era già presente dal novembre dello scorso anno, considerando certe affezioni influenzali davvero inusitate nel nostro Paese. La noncuranza di coloro che avrebbero dovuto immediatamente proporsi per metterci al corrente è stata criminale. Adesso non ti lasciano respirare a furia di dire e contraddire. Chi c'è dietro? Certo.... qualcuno c'è sempre....potere e denaro, non ci si salva. Facciamo del nostro meglio, per noi stessi e per gli altri, è un dovere di civile convivere. Buona serata,carissima, un abbraccio..:)).licia
 
prolocoserdiana
prolocoserdiana il 24/11/20 alle 06:22 via WEB
Buongiorno... “Tutte le attività umane si svolgono all’interno della società, senza che nessuno possa sfuggire alla sua influenza. – George Simmel – Normale, quindi, le differenze di comportamenti, le prese di posizione, il vedere la vita in modo diametralmente opposto agli alri. Va da sè che ognuno di noi coltiva le proprie posizioni partendo da ciò che reputa meglio per sè stesso, quasi mai per gli altri...Sorriso, bye Sal
 
cassetta2
cassetta2 il 24/11/20 alle 08:13 via WEB
E: 'N l'an bisest, fun-ne e fi-e a l'an a pest.
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 

 

 
 

RELATHIONSHIP

Don't let someone become a priority in your life , when you are an  optional in their life... Relationships work best when they are balanced.

 

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 

ULTIME VISITE AL BLOG

g1b9cassetta2monellaccio19teresinaurgeselicsi35peblekstarannachirico67prolocoserdianaUOMOTIGRE2021neopensionataenricaluiDRAGO_18otticabofAnnaee2Lalla3672
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

motori ricerca

 


contatori internet

popoli e comunità