Creato da: libellulafragile il 06/11/2008
Sfogatoio Sperimentale

In vendita su....

ARTESANUM

Venite a trovarmi!

 

 

In vendita su...

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Ottobre 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 43
 

Ultime visite al Blog

cassetta2maestroluigiBarbaraCieloVinpicil.mio.viaggioLord_Byron.72pacfamilymmaio.mariateresagabriella.strobbialuciana.slflay0dglstrong_passionfioredimielezuccheroricomiolenuccia60
 

Ultimi commenti

Le parole se ne andarono. Poi, arrivò il momento dei...
Inviato da: cassetta2
il 19/05/2021 alle 17:11
 
Anche io li utilizzo per fare orecchini. Un'ottima...
Inviato da: federicarossinii
il 11/09/2013 alle 10:11
 
che bello brava!!!!
Inviato da: cocaeavana2002
il 03/04/2012 alle 18:46
 
Sono mancata a lungo, e ho pensato di passare a ...
Inviato da: Kastania
il 12/03/2012 alle 16:01
 
io so dove trovati ;-)
Inviato da: DolcePrinciFessa
il 31/01/2012 alle 17:45
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

 

Primi esperimenti...

Post n°403 pubblicato il 03 Marzo 2011 da libellulafragile

Il mio primo esperimento col Fimo, risale a circa un mese fa. Ho voluto fare delle palline bianche con delle spiraline rosa. Ovviamente, pur non essendo perfette, erano venute davvero graziose. Si insomma come primo tentativo non erano male. Non ho sbagliato il tempo del verbo ERANO è il tempo giusto, visto che poi le ho carbonizzate nel forno... Purtroppo un'ora di lavoro è andato letteralmente in fumo. Per comprovare la cosa, ho fatto addirittura delle fotografie che mi vergogno a postare quindi vi evito la sofferenza.

Qualche giorno dopo però... ci ho riprovato, prima facendo qualche prova col forno per scoprire la temperatura. Tipo infilare un foglio da fotocopie bianco e vedere a che temperatura comincia ad imbiondire, quella è la temperatura giusta. Non fidatevi delle gradazioni che ci sono scritte sul forno, MENTONO!!!

Insomma, provo a pastrocchiare con altri colori e con dei pezzi di scarto di pasta (il lavoro originale ve lo mostrerò un'altra volta) ho fatto le perline qui sotto. Misurano circa 12 mm di diametro le più grandi e 9/10 la più piccola che però non ho ancora utilizzato.
Questa foto è stata fatta pre-cottura.

Per qualche giorno le perle sono rimaste in una scatola con gli altri esperimenti, per poi essere assemblate a minuteria metallica, col seguente risultato.

Mi rendo conto che non sono ne perfettamente rotonde (fidatevi anche se non si nota dalla foto!), ne bellissime. Devo dire però che dopo una lucidata di vernice (due mani) e l'abbellimento della minuteria, hanno preso un altro aspetto.

Un paio di orecchini lunghi e leggerissimi (si perchè una volta cotte le perle risultano molto leggere) che non saprei proprio dove indossare, ma che sono la riprova che ad ogni errore s'impara qualcosa di nuovo.

Se qualcuna di voi vagola su Face, vi consiglio di andare a vedere OLIMPIA CORVINO DESIGN o solo Olimpia Corvino... una maestra, una maga del Fimo, fa delle cose pazzesche, vi consigno di andare a rifarvi gli occhi!
Certo poi, se tornate a vedere quel che faccio io vi fa schifo, ne sono cosciente!

Ciao e alla prossima L.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Usi impropri...

Post n°402 pubblicato il 02 Marzo 2011 da libellulafragile

 

 

 

Ciao a tutte,

tra poco più di un mese sarà il mio compleanno. Considerato che il mio compagno non ha mai nemmeno una vaga idea di cosa regalarmi, ho deciso di fargli una lista di alcune cose che vorrei comperarmi, lista che potrà tenere per i mesi e i regali a venire.

Innanzi tutto, sto cercando di prendere famigliarità col Fimo e le paste polimeriche in genere, quindi, una delle cose che davvero desidero è qui sotto. Una scintillante macchina per la pasta, che però mi servirà unicamente per i miei esperimenti. Niente motore e niente cose troppo sofisticate, credo che con 30 euro potrei averla.

Avete mai sentito parlare della Skinner Bland?

Ecco, la foto qui sopra vi raffigura delle cane in Fimo o altra pasta, sfumata. La Skinner Bland, che prende il nome dalla signora che ha inventato questa tecnica, è proprio quello che risulta passando la pasta di due colori differenti nella macchina di cui sopra.
Le sfumanture, valide per qualsivoglia colore, vengono utilizzate per fare delle cose splendide.
Ora io non ve le posso mostrare perchè onestamente non ci ho ancora provato. Ma prometto di tornare e di farvi vedere le mie conquiste.

Oltre alla macchina della pasta ovviamente, ci sono altre piccole cose che desidero, ma magari ne parlerò prossimamente, presentandovi altre cose che potrebbero interessarvi.

Ciao a tutte

L.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Onda su onda

Post n°401 pubblicato il 01 Marzo 2011 da libellulafragile

Eccomi qui di nuovo, oggi con una collana in semplice catena metallica e perle in vetro cerato blu notte e bianco. La particolarità è il pendentone...

Interamente lavorato a mano con filo metallicoe perline da 4 mm. La cosa divertente del filo è partire con un'idea e rendersi conto che in realtà mano a mano che si prosegue, diventa altro.
Le attrezzature che utilizzo per questo dipo di lavorazione, sono solitamente cose che trovo in casa o vecchi stampi per biscotti che ho modificato per l'occasione.
Devo dire che all'inizio non è stato molto semplice e i primi lavori venivano una vera schifezza. Purtroppo il filo attorcigliato più volte per gli esperimenti o i tentativi, non sempre è riutilizzabile, perchè non torna perfettamente dritto, nonostante venga lavorato con le mani.
La prima cosa da sapere e da accettare è questa, molto filo andrà buttato.... almeno le prime volte. Poi ci si prende la mano e s'impara anche a salvare il salvabile.

Ad ogni modo, la tecnica dei fili modellabili è davvero dettata dalla fantasia, basta solo qualche piccolo accorgimento e anche le cose più semplici diventano graziose.

Provare per credere.

L.

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Tutte in fiera

Post n°400 pubblicato il 28 Febbraio 2011 da libellulafragile
Foto di libellulafragile

Pronta ed in fibrillazione già da qualche giorno, per la fiera che ogni anno mi vede immancabile visitatrice... sto parlando di ABILMENTE a Vicenza.

Ogni anno le due edizioni (quella di ottobre in vista del Natale e questa primaverile pronti per la bella stagione) presentano uno svariato mondo di colori, tra perle e filati e stand con corsi e artisti artigiani vari.

Solitamente mi dedico anima e corpo a perle, perline, minuteria e attrezzature, ma quest'anno, visto il mio recente avvicinamento al mondo del Fimo e delle paste sintetiche in genere, avrò qualcosa in più da guardare.
Dovrò prepararmi ad una lunga giornata con la mia mamma che in queste cose mi accompagna sempre molto volentieri senza lamentarsi mai, devo acquistare delle perle color turchese per fare una collana a mia cognata che me l'ha chiesta, altre minuterie metalliche e catena, che davvero sono rimasta senza.

Il problema di questa fiera è che ci sono talmente tante cose belle e talmente tante come quantità, che ne rimango intimorita e non riesco a decidere cosa acquistare. Bisognerebbe fare un giro il sabato e tornare per gli acquisti il giorno seguente.
Cari maschietti, se vi scandalizzate a vedere le donne fare acquisti in un negozio di scarpe... provate a venire a questa fiera e poi mi direte...

Quest'anno ho deciso di andare con lo zaino. Non ho intenzione di riempirlo fino a scoppiare, ma ogni volta torno a casa con una spalla sfasciata dalla borsa e questa volta, che ho davvero degli acquisti da fare... beh, voglio stare comoda.

Quindi, gambe in spalla e via, pronta per partire. Poi vi farò vedere i miei acquisti e magari anche qualche creazione che in questo blog poco curato manca.
Torno, è una promessa!!!!

L.

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Giochiamo col filo metallico...

Post n°399 pubblicato il 14 Dicembre 2010 da libellulafragile

LA TAVOLA WIG JIG

Eccomi qui, a presentarvi le prime attrezzature specifiche e curiose, per sbizzarrirvi nella più sfrenata fantasia. La tavola qui sotto la si trova in vendita sul Web, sui negozi che vi ho segnalato qualche post sotto. Io ce l'ho in acciaio, ma la funzione è la stessa. Di queste tavole (non sempre economiche) ce ne sono varie versioni, per vari disegni e decorazioni, ma direi che partire dalla classica quadrata è già un ottimo inizio.
E' dotata di quelli che si chiamano pioli, che altro non sono che dei chiodini in metallo o in plastica dura, che vengono inseriti nei fori della tavola, creando disegni se abbracciati dal filo metallico.

Personalmente uso il filo da 0.80 o 0.90, ma ho in programma di passare ai fili più grossi, per poterli poi martellare e dare nuovi effetti. Il filo di rame o argentato, o in alluminio colorato, va benissimo, purchè sia abbastanza tenero da poterlo lavorare. Per l'acquisto dei fili, vi consiglio QUESTO sito, che già vi avevo presentato qualche post fa.

Già sulla foto qui sotto, potete ammirare cosa si può fare con questa tavola, ma vi assicuro che la fantasia è infinita e potete davvero dedicarvi con un milione di disegni diversi.

Ecco cosa ho fatto io la prima volta che ho usato la tavola qui sopra. Ovviamente i disegni possono essere molti, ma sicuramente nel vostro acquisto troverete le prime istruzioni e qualche disegno elementare da eseguire.

La cosa interessante è che con questa tavola potrete prepararvi gli ami per gli orecchini o le chiusure fai da te. Ma magari di questo ne parleremo più avanti.

Buona creatività....

Libby

 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso