« Chi e' più terrorista t...POTERI FORTI: TRA MITO E... »

Cassazione spagnola assolve definitivamente Berlusconi per Telecinco

Post n°31 pubblicato il 25 Luglio 2008 da il_primo_solista

Da notare che nè il Corriere della Sera, nè Repubblica, hanno dato risalto alla notizia, ecco perchè la riporto volentieri sul mio blog.

Piena assoluzione di tutti gli interessati e la totale insussistenza dei fatti contestati. Sono cosi' terminati oltre 10 anni di processo che era stato avviato dalla Procura di Milano con l'invio degli atti e con l'indicazione delle asserite condotte antigiuridiche ai colleghi spagnoli.

Stranamente da quando Berlusconi si è candidato è stato oggetto di innumerevoli attenzioni da parte di alcune procure uscendone sempre indenne, e pensare che sono stati circa 900 i magistrati che si sono occupati di lui, neanche la camorra riceve così tanta attenzione. Eppure un medico, un ingegnere quando sbaglia più volte rischia di finire in galera, questi magari invece si danno alla politica.

Qui non credo affatto che siamo di fronte alla guerra dei buoni contro il cattivone, ma alla perpetua, costante, infinita aggressione delegittimatrice che si alimenta da sé e non finirà mai, fintanto che il Cavaliere si ostinerà a stare in politica

Di Berlusconi adesso comunque sappiamo tutto.
Quanti soldi ha, dove li ha, perchè li ha, cosa mangia, chi si tromba, come si veste, come parla, come canta e come balla.
Teniamoci il nostro re travicello come consigliava Fedro alle rane perchè dopo arriva il serpente.

Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
Commenti al Post:
rosylagana
rosylagana il 25/07/08 alle 09:34 via WEB
Lo scintillio di un pensiero scatena la pioggia dorata che apre le porte del cuore..apri la mente al meraviglioso spettacolo della vita,a vallate libere dove scorre latte e miele,e dove il tuo cuore troverà ristoro e speranza ...in diretta dal cuore il mio augurio di una stellare girnata...Hengel
(Rispondi)
 
il_primo_solista
il_primo_solista il 26/07/08 alle 10:12 via WEB
Buon giorno Hengel..davvero dei bei versi poetici..grazie per il pensiero, credo di non avere mai ricevuto un augurio così dolce. Ciao
(Rispondi)
massimilano1
massimilano1 il 25/07/08 alle 17:27 via WEB
Diffamare è facile e persino producente e quando salta fuori la verità tutti zitti.
(Rispondi)
 
il_primo_solista
il_primo_solista il 26/07/08 alle 10:15 via WEB
Certi feudi come la magistratura sono sempre stati assecondata dai media..consueto appoggio dei cavalier serventi.
(Rispondi)
shijiokingo
shijiokingo il 25/07/08 alle 20:12 via WEB
Carissimo solista apprezzo e condivido la tua analisa sulla giustizia e credo che sia giunto il momento di intervenire e mettere fine a questo conflitto di poteri che distrugge la vita nel nostro paese. Credo sia giunto il momento di ristabilire la SOVRANITA POPOLARE con una prima richiesta di eliminare i privilegi propri di sistemi dittatoriali,chiedendo che venga finalmente applicato il diritto sancito dalla costituzione di eguaglianza dinanzi alle leggi tutti compresi i magistrati con responsabilità civile e penale per il loro operato. SE LA LEGGE è UGUALE PER TUTTI. COSì SIA ciao
(Rispondi)
 
il_primo_solista
il_primo_solista il 26/07/08 alle 10:21 via WEB
Proprio così, la legge è uguale per tutti tranne che per i magistrati, sarà per questo che troviamo togati che giocano assai sporco. PM che spendono da anni tutte le risorse dello stato per incriminare i partiti nemici e poi si fanno eleggere nelle liste del partito amico (in questa elezione ce ne sono stati altri 22 che si sono candidati con la sinistra) lasciando mafia, camorra e ndrangheta indisturbate. Ti rendi conto che a Napoli in 15 anni di spazzatura campana sotto magistratura, in un momento di grave emergenza, ci sono finiti i collaboratori di Bertolaso per scorrettezze formali ?! La giustizia non funziona perchè politicizzata e a causa della burocrazia che ne usurpa il nome la quale ha tutto l'interesse che il parlamento rimanga debole. Quindi la politica la deve smettere di indietreggiare piuttosto inizi a ristabilire quella sovranità popolare violata intraprendendo una autentica rivoluzione riformando totalmente una classe autotutelata ed impunita in cui quelli che lavorano seriamente sono sotto schiaffo di una ragnatela correntizia di sinistra dalla quale rischiano di dipendere molto più delle leggi. Ciao
(Rispondi)
Martina79a
Martina79a il 29/07/08 alle 08:11 via WEB
Perche non guardate il vostro leader per quello che è ?? Cioè un presidente del consiglio pluri-indagato che ha usato il parlamento per cancellare reati e per scampare a condanne certe. Che cos'è per esempio l'abolizione del falso in bilancio se non una legge ad personam e ad aziendam. Ricorderai spero della vicenda All Iberian e come fu assolto??
(Rispondi)
 
il_primo_solista
il_primo_solista il 29/07/08 alle 12:05 via WEB
Ma perchè ripetete a pappagallo le balle che il sistema mediatico legato alla sinistra vi somministra. Se vuoi ti riporto pari pari quella legge e poi magari mi dici dove la trovi l'abolizione del falso in bilancio. Il precedente governo di centrodestra ha semplicemente e giustamente inserito alcuni limiti di punibilità,in pratica al di sotto di una certa soglia il reato viene derubricato a illecito amministrativo e quindi punito con una sanzione amministrativa e l'interdizione dai pubblici uffici per un lungo periodo. Stiamo parlando di piccoli reati contabili che non di rado sono semplicemente errori di contabilità'. Per la vicenda All Iberian, al contrario di ciò che i media e alcuni magistrati in piena malafede continuavano a ripetere, Silvio Berlusconi fu assolto perché innocente e non perchè il fatto non era più previsto dalla legge come reato altrimenti ci dovrebbero spiegare come mai la Fininvest non fu giudicata neanche colpevole di illecito amministrativo. E' chiaro ?
(Rispondi)
 
 
valerio.sampieri
valerio.sampieri il 30/07/08 alle 00:12 via WEB
No, caro amico, non è chiaro perché la chiarezza non interessa a chi continua a ripetere, tanto per fare un esempio, che Berlusconi “è stato dichiarato colpevole, ma il reato è stato dichiarato prescritto, perché lui ha voluto la prescrizione” o scempiaggini simili. Anche i bambini dell’asilo sanno che la prescrizione precede il giudizio di colpevolezza o meno; anche i bambini sanno che la prescrizione matura per l’inerzia dei P.M., in primo luogo, e mai per volontà dell’imputato; eppure si continuano a leggere amenità come quelle riferite sopra. Purtroppo non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire. Buona notte. Valerio.
(Rispondi)
 
 
 
il_primo_solista
il_primo_solista il 30/07/08 alle 16:35 via WEB
Caro Valerio tutto questo accade perchè chi ha soltanto una cultura ideologica altro non può fare che nascondere il marciume della propria politica istillando odio contro chi li avversa politicamente. Molta gente purtroppo subisce passivamente la loro propaganda, qualcuno perde il contatto con la realtà fattuale, altri, i più ottusi mostrano addirittura un odio viscerale. Non conosco del tutto il Martina pensiero quindi non intendo associarla a certi invasati, ma ultimamente girando per la blogsfera ho provato sdegno nel leggere più di un commento in cui si auspicava l'assassinio di Berlusconi, e pensare che uno di questi commentatori solo un anno prima si scagliava ferocemente contro chiunque ritenesse giusto applicare la pena capitale nei confronti di Saddam. Che dire, di aggettivi per definire questi invasati che hanno pure il coraggio di ostentare moralita nei loro blog pieni di simboli inneggianti ad un pacifismo a senso unico o peggio grondanti di sangue, ne ho un infinita. Al momento credo che definire, se pure in tono licenzioso, queste "verginelle" delle puttanone dalla dopppia morale sia la cosa più opportuna. Ciao
(Rispondi) (Vedi gli altri 4 commenti )
 
 
 
card.napellus
card.napellus il 30/07/08 alle 18:21 via WEB
Dico la mia: io Saddam lo avrei tenuto vivo, credo avesse molto da dire su trent'anni di misteri mediorientali, mi è sembrato un'operazione in stile Norimberga, inutile e forse dannosa. Ma anche Silvio lo vorrei vivo, ci mancherebbe! Sulla prescrizione girano le storie più incredibili. Se io fossi un uomo politico non la vorrei per me, perché secondo me chi riveste un ruolo pubblico può uscire da un processo solo assolto, ma non condanno chi ne approfitta, è la legge. Poi i conti si fanno con gli elettori.
(Rispondi)
 
 
 
il_primo_solista
il_primo_solista il 31/07/08 alle 16:52 via WEB
Anche perchè rinunciare alla prescrizione significa tornare nel tritacarne e non sai se la certezza di essere innocente possa darti una garanzia totale. Io non ci rinuncerei per semplice istinto di sopravvivenza...tu invece cosa faresti?
(Rispondi)
 
 
 
card.napellus
card.napellus il 01/08/08 alle 12:19 via WEB
Bisognerebbe essere nei suoi panni. Il card. non ha problemi, ma non ha un impero economico. Comunque va detto che le pene in Italia sono risibili e la probabilità che un miliardario se ne vada in galera in pratica è zero. Nel tritacarne c'è chi non riesce a mettere insieme pranzo e cena. Ciao.
(Rispondi)
 
 
 
il_primo_solista
il_primo_solista il 02/08/08 alle 07:44 via WEB
Non riescono a mettere insieme pranzo e cena a causa della spremitura, la triturazione fa parte di un diverso trattamento, ma l'una non esclude l'altro anzi, spesso si combinano. Ciao
(Rispondi)
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 
 
 

Liberati dal giudice Giorgio Piziali i Rom che costringevano i figli a rubare sotto minaccia di stupro le bambine e con continue percosse i bambini. 
 

Simili comportamenti da parte dei magistrati sono possibili perchè l'ordinamento giuridico italiano e le sue tonnellate di codici consentono la più assoluta discrezionalità e l'assoluta libertà di interpretazione. In pratica secondo i nostri codici ed ordinamenti ad assoluta discrezione chiunque potrebbe essere arrestato e tenuto in galera persino per un semplice saluto, e sempre a discrezione, chi viene ritenuto un assassino potrebbe, per volere del giudice, immediatamente essere prosciolto e tutto senza contraddire i suddetti codici e ordinamenti. Oltretutto tale "settore" non è sottoposto ad alcun controllo democratico. Quindi tutto perfettamente, dal punto di vista italiano, legale e formalmente ineccepibile. Che poi lo sia anche dal punto di vista dei diritti umani, civili e politici è un'altro conto. Perchè di potere assoluto si tratta. L'ordinamento giuridico è, come dimostrano i fatti da quindici anni a questa parte è nella sostanza intoccabile, anche se formalmente il parlamento può emanare leggi in tal senso. Chi tocca muore questo è quello che è sempre capitato. Per bilanciare un simile potere , unico nell'intero mondo occidentale, la costituzione prevedeva l'immunità parlamentare (cioè la tutela per tutta la legislatura dei rappresentanti del popolo) abolita proprio per volere di quella sinistra antidemocratica che continua a starnazzare ipocritamente al proprio popolino che la costituzione è sacra ed intoccabile.

 

Archivio messaggi

 
 << Giugno 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 22
 

Ultime visite al Blog

brunella.barbettafreehittergeishaxcasomassimilano1Raffy_dglpsicologiaforenseezio.stiliconemmdd0s.melorioto_revivelo_snorkiantonioallegri55card.napellusnicolina1947violamammola56
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi e commenti in questo Blog.
I commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom