Creato da piccolofiore2008 il 31/07/2008

leparoledidentro

Il viaggio continua..ed è ciò che conta...

 

 

« Ricordi......Passaggi »

Frammenti

Post n°254 pubblicato il 08 Aprile 2013 da piccolofiore2008

"SIAMO TUTTI FRAMMENTI BISOGNOSI DI RICOMPORSI"

E non c'è verità che mi calzi addosso più di questa.

A volte, mi sembra che sono impegnata, da tempo,

in un unico grande e semi-inconsapevole sforzo: ricompormi.

Un giorno, devo essermi "infranta" su uno scoglio..

e tutto di me s'è disperso in una mareggiata che, imperterrita,

lambiva quello stesso scoglio.

Cosa mai si è perso di me?

Cosa mai riuscirò a ritrovare?

Ricomporrò  quei frammenti?

Vorrò ricomporli tutti?

Percorro la riva di quella stessa spiaggia dove mi son "dispersa"

in mille schegge, lucenti e leggere, 

trasportate ora da una brezza, ora da un vento di tempesta..

La mia ombra sulla sabbia bagnata mi segue..e si affianca ad un'altra.

Sorrido..di fronte ad una solitudine mitigata.

Il tempo scorre.

L'orizzonte muta.

L'avvicendarsi delle stagioni fà parte del tutto..

C'è un tempo per ogni cosa..ed è un tempo che non ha repliche

 

SIAMO TUTTI FRAMMENTI BISOGNOSI DI RICOMPORSI(Mariella Bernio ©)

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/rosalina/trackback.php?msg=12029925

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
>> 21/23 su BLOGGO NOTES ©
Ricevuto in data 03/06/13 @ 10:17
Bill Gates ha portato un computer in ogni casa. Steve Jobs ha portato un computer in ogni tasca. ...

 
Commenti al Post:
marcoaurelio78
marcoaurelio78 il 08/04/13 alle 17:47 via WEB
Io credo che, in fondo, la vita sia un cammino alla ricerca di ogni più piccolo e disperso frammento ... un abbraccio, smack :)
 
 
piccolofiore2008
piccolofiore2008 il 08/04/13 alle 17:53 via WEB
Sì, Dany. E' proprio così. Più vado avanti, più mi rendo conto di questa apparentemente scontata verità. L'unica differenza sta nel fatto che il viaggio che ciascuno di noi compie non è mai lo stesso: ognuno, cerca quei frammenti a suo modo. Ognuno ha il "suo modo". Vado avanti..ne trovo qualcuno..qualcun'altro si disperde..qualcun'altro si è disperso, volato via troppo lontano, per poter esser ritrovato. Un abbraccio a te, tesoro..:)
 
   
marcoaurelio78
marcoaurelio78 il 09/04/13 alle 09:12 via WEB
Quello che dici è vero tesoro, però io nella mia vita ho anche imparato che ciò che si allontana da me, nonostante magari mi faccia male il fatto che se ne vada, è perché non mi serve più ... ti ri-abbraccio :)
 
chladni0
chladni0 il 08/04/13 alle 18:56 via WEB
Se quei frammenti dipendessero solo dalla ns incapacità e dai ns sbagli o scelte non fatte, serebbe più facile ritrovarli. Il problema è quando essi provengono da un malfatto altrui, che si è infranto sulla NS vita, senza bussare.
 
 
piccolofiore2008
piccolofiore2008 il 09/04/13 alle 10:52 via WEB
E' vero. Quando dipende dall'operato altrui, sembra che poco si possa fare per rialzarsi. Eppure, c'è una responsabilità anche nostra: non certo nell'azione compiuta dagli altri..ma nella nostra resa. Quest'ultima, è nostro compito combatterla, è il nostro amor proprio che deve farci rialzare..conservando uno sguardo positivo verso il mondo fuori..
 
   
chladni0
chladni0 il 09/04/13 alle 15:43 via WEB
Le tue parole mi fanno pensare all'araba fenice. Preferisco non risorgere da nulla, ma conservare l'idea (falsa) di non essere mai caduta.
 
mymuse77
mymuse77 il 10/04/13 alle 12:22 via WEB
i frammenti
di tempo
mi calzano
a pennello.
come
fossi
una tela
da sporcare.
 
 
piccolofiore2008
piccolofiore2008 il 10/04/13 alle 16:04 via WEB
:) Siamo tutti così..delle immacolate tele..e ognuno vorrebbe che tutti i colori della vita, ma proprio tutti, ne riempissero ogni minimo spazio.. Un saluto.
 
nomade_assenzio
nomade_assenzio il 10/04/13 alle 23:18 via WEB
i frammenti lasciati alle spalle non si possono ritrovare..mai tutti..inevitabilmente ne perderemo qualcuno lungo la via....si può andare avanti e sostituirli....
 
nonsolo_musica
nonsolo_musica il 12/04/13 alle 22:03 via WEB
Troverai del tempo per "ricomporti", ne sono sicuro. Possiamo ricomporci solo se amiamo noi stessi, per prima cosa. Bei versi, belle parole. Un post davvero emozionante... :) Un bacio!
 
 
piccolofiore2008
piccolofiore2008 il 15/04/13 alle 17:18 via WEB
Grazie, sei sempre gentile..:)Eh, sì, NSM..L'amore e il rispetto per se stessi son fondamentali..esattamente come quello verso gli altri. La perfezione sarebbe che ci fosse un'equa spartizione tra le due forme di rispetto, nella vita. Ma, spesso, accade che non sia così..E, quando non lo è, è sempre un errore..Sempre..Ricambio, come sempre, il bacio..^_^
 
lab79
lab79 il 13/04/13 alle 04:40 via WEB
Forse nel nostro animo ci sono dei buchi, dei frammenti mancanti. Sono quelli che cerchiamo di colmare, con i frammenti degli altri.
 
 
piccolofiore2008
piccolofiore2008 il 15/04/13 alle 17:20 via WEB
Vero, Lab. Ho sempre pensato che ciascuno di noi è fatto di piccole tessere..come un mosaico..E chi incrociamo diventa, quasi sempre, una di esse....nel bene e nel male.
 
nonsolo_musica
nonsolo_musica il 22/04/13 alle 23:39 via WEB
Passi dal mio blog ma ormai non lasci più una tua traccia... :) Forse hai ragione, ultimamenti sforno post "impegnati" (si a per dire) e quindi rischio di essere un pò noioso. Ci vuole un pò di brio ogni tanti. Provvedrò ;) Serena notte. Bacio per te. :)
 
 
piccolofiore2008
piccolofiore2008 il 23/04/13 alle 16:28 via WEB
^_^ Ma no, Nsm, non è una cosa voluta..E', semplicemente, che sono di corsa, negli ultimi tempi..Passo velocemente...ma ciò che leggo non è sicuramente "perso"..:) Tu..noioso? Naaa...E come dire che la MUSICA, in sè stessa, è noiosa: potrebbe mai esser una cosa del genere?? Ovviamente no!! Se i post impegnati dovessero generare noia, mi sa che i miei dovrebbero, a questo punto, implicare il tedio più assoluto!! ;)...Serena giornata e un bacio a te..
 
carmarry
carmarry il 26/04/13 alle 01:36 via WEB
Belle parole e molto ben articolato il concetto, però…a mio personalissimo parere –quindi per me…dal mio punto di vista- non del tutto condivisibile. Una volta tanto penso di non essere particolarmente d’accordo con quanto esprimi. L’immagine scelta è senz’altro suggestiva ma la mia opinione è diversa perché se è vero che possa capitarci di “infrangerci” credo sia opportuno ed utile soprattutto e anzi, direi innanzitutto chiedersi se ci siamo infranti per nostra sola volontà, per volontà altrui o se spinti da un’altrui volontà ed incapaci di opporci ad essa. La donna che viene violentata,si difende con le unghie e con i denti pur sapendo che difficilmente ha scampo oppure soccombe inerme con dolore senza ribellarsi, sperando che quella vergogna finisca al più presto ed imprimendosi bene in ogni cellula,il ribrezzo. Nell’uno e nell’altro caso ha già ben chiara nella mente la sua vendetta; il suo odio la alimenta. Ciò che le si sta imponendo solo grazie alla circostanza determinata dalla maggior forza del suo(o suoi)aguzzini avrà una sua precisa condanna grazie alla sua reazione successiva. E sa che ancora dovrà combattere perché verrà messa in discussione ogni sua parola,verrà usata contro di lei ogni sua abitudine(persino l’abbigliamento: vestire in maniera provocante ecc)…insomma sa che dopo la vergogna ed il sopruso,per dare giustizia alla sua vita,dovrà combattere e combattere senza arrendersi per far valere le sue ragioni ed i suoi diritti violati. In queste parole io invece leggo la rassegnazione(ormai mi sono infranta –non importa come,quando e perché-…forse raccolgo i pezzi ma non sono nemmeno sicura di volerli ricomporre) e la speranza(una di quelle componenti imprevedibili che non dipendono certo da una nostra “azione”,da un atteggiamento attivo, ma dal caso). L’immagine sognante del percorrere quella stessa riva “dove mi sono dispersa” a me trasmette persino l’idea della nostalgia…quasi come se la violentata si sia rassegnata soprattutto perché…chissà…forse conosceva il suo violentatore(circostanza frequentissima) e non lo condanna…forse perché ne era innamorata e l’idea che ne vien fuori…è che ancora lo sia ma dopo la violenza non riuscirà mai più ad ammetterlo ma neanche a determinarne la punizione. Lo punisce a modo suo, auto punendosi nel contempo e cercando un sostitutivo nella sua solitudine e lui si riterrà assolto…e non solo! Ed ecco l’ombra che si affianca alla sua. Niente d’importante…un’ombra: utile a vincere non “la solitudine” di cui è prigioniera per un amore nel quale forse credeva ed andato smarrito ma non perso tra le maglie della violenza opportunistica,ma “quel temporaneo momento” di solitudine. Del resto l’ombra serve molto a farci sentire in compagnia quando la luce ci porta alla ragione,ragioni che solo nel profondo dell’animo trovano un senso ed un significato e solo chi lo sa cercare lo trova. Non credo sia un caso il fatto che non si legga da nessuna parte(nemmeno tra le pieghe) la domanda nodale o non compare,nemmeno casualmente,un“perché”?(intendo:perché mi sono infranta?…quando esattamente? ed a causa di chi o di cosa?). Credo che questo,in fondo, giustifichi anche il dubbio in merito ai frammenti: “Vorrò ricomporli tutti?”. Già perché intanto, come tu dici:” C'è un tempo per ogni cosa..ed è un tempo che non ha repliche”…quel tempo che inesorabile scorre…l’orizzonte muta perché il sole va verso il tramonto e con la luce…anche le ombre scompaiono.Sembrerà bizzarra questa mia analisi…ma chiamiamola più semplicemente…questa mia chiave di lettura dei concetti che hai espresso,anche perché è ben evidente che le motivazioni che ti hanno indotto a scrivere questo Post,così concepito,sembrano,in superficie,partire da altro “sentire”.Scusa se sono stato lungo ma era da un po’ che non passavo sul tuo blog,come vedo,sempre ricco di spunti e…diciamo che,a modo mio,mi sono rifatto.Prometto che non lo farò più.Ti faccio i miei complimenti,tanti “in bocca al lupo” e ti auguro una serena notte.
 
 
piccolofiore2008
piccolofiore2008 il 30/04/13 alle 16:28 via WEB
Che promessa impegnativa..e assolutamente non richiesta!! :) Puoi venire quando vuoi..e dir la tua..così com'è..sennò, che senso avrebbe mai interagire? Rassegnazione...E' una strana compagna, la rassegnazione..Non è desiderata, perchè ti fa sentir morta dentro..però..poi, nella disperazione, la invochi: una "salvezza" che diventa "condanna", epilogo.. E la cosa buffa è che i molti credono sia una passeggiata, viverla e metterla in pratica..E invece..E' dolore su dolore.. E allora, quell'ombra diventa, paradossalmente, una luce forte, quasi accecante..diventa una speranza..e il coraggio che cerchi è solo quello di guardarla più a lungo possibile, senza distogliere lo sguardo..Guardare il percorso di quell'ombra sulla sabbia, incedere assieme a te, diventa come guardar te stessa,ma andando "oltre": oltre la paura, oltre il dolore, oltre la rassegnazione...alla ricerca di quei "perchè".. Sereno pomeriggio a te, Carlo..e torna quando vuoi...:)
 
   
nonsolo_musica
nonsolo_musica il 04/05/13 alle 18:08 via WEB
Ciao fiore! Come butta dalle tue parti??? :) Non so da te ma dalle mie parti c'è un caldo esagerato. Spero di leggerti presto e nell'attesa ti lascio il mio abbraccio. Un bacio e a presto. :)
 
carmarry
carmarry il 04/06/13 alle 22:48 via WEB
Anche se è un pò fermo, è sempre piacevole passare in questo blog. Ogni Post sembra raccontare una storia più che un momento.Ma del resto il virtuale è "anche" un'esperienza e quando la realtà urla,penso sia giusto appoggiarsi ad essa,al concreto. Ovviamente parto dal presupposto che sia tutto a posto e che questo "fermo" sia giustificato da una bella realtà. Un saluto...di passaggio! Carlo
 
 
piccolofiore2008
piccolofiore2008 il 12/06/13 alle 17:06 via WEB
Sì, Carlo, questo fermo è giustificato da una bella realtà..una realtà improvvisa e inaspettata..diversa..profonda..a volte, destabilizzante..ma vera. Ogni post è una storia..e mille sono le storie che mi sembra d'aver vissuto..anche se..chissà, forse non posso dir d'aver vissuto davvero. Mi sembra quasi che stia cominciando ora a vivere. Ed è questa la sorpresa più grande. Un caro saluto a te..e..grazie...:)
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 

MIRE

Scelgo di vivere per scelta

e non per caso.

Scelgo di fare dei cambiamenti,

anziche' avere delle scuse.

Scelgo di essere motivata,

non manipolata.

Scelgo di essere utile,

non usata.

Scelgo l' autostima,

non l' autocommiserazione.

Scelgo di eccellere,

non di competere.

Scelgo di ascoltare la voce interiore,

e non l'opinione casuale della gente.

( Eileen Caddy )

 

 

ULTIME VISITE AL BLOG

Perturbabilepiccolofiore2008tambo66mariomancino.mmareman68marcoaurelio78massimosognatorePerturbabiIeFuroreNero.XMadameNoirecarmarryghostcheeselab79PuledroIndomito
 

 

***

 

§

 

COLORE

 
Citazioni nei Blog Amici: 28
 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Settembre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.