Creato da sandroccia il 23/10/2005

UNA DONNA AMBIGUA

Pensieri e atti segreti di una donna libera

 

 

PAUSA DI RIFLESSIONE

Post n°70 pubblicato il 10 Dicembre 2011 da sandroccia
Foto di sandroccia

Sono passati quasi due mesi dal mio ultimo post, da allora un po’ di cose sono cambiate.

Sono stata un po' di tempo sola con me stessa ma ho pensato spesso a questa mia platea di criticoni e di ammiratori indefessi che seguono attentamente le mie vicende quotidiane.

In questo periodo mi è accaduta una strana cosa. Risale a qualche tempo fa e da allora non ho più avuto la forza di scrivere. Confesso che ci son rimasta un po' male, anche se continuo comunque a credere in me stessa e nella mia capacità di piacere. Un pomeriggio di pioggia, quel mio collega Massimo, a cui ero convinta di piacere e che da un po' di tempo mi riempiva di attenzioni, alla fine di una giornata massacrante di lezioni, mi ha aspettato tutto gentile come suo solito con il motore acceso fuori dalla scuola, mi ha aperto lo sportello più galante del solito e ha iniziato a parlarmi con voce imbarazzata.

Lusingata e incuriosita sono salita in macchina e in una situazione del genere mi attendevo da parte sua qualche esplicita avance. A quel punto però le cose hanno preso una piega inaspettata, Massimo se ne è uscito chiedendomi un piacere per la moglie, un'altra collega che insegna matematica anche lei nella stessa nostra scuola. Mi ha chiesto se potevo cambiare i miei turni di lezioni con i suoi dato che lei ha da accompagnare il figlio a catechismo. Insomma, ho avuto la netta sensazione che tutte le gentilezze di Massimo fossero finalizzate solo a questa sua richiesta Ci credete? Non ho avuto la forza di rispondergli no perchè sono fatta così, anche se resto delusa non riesco a essere cattiva.

E di una delusione in effetti si è trattato. Intendiamoci, non che io smaniassi dalla voglia di fare sesso con lui perché in giro c’è molto di meglio, ma veder sfumare così un sicuro corteggiatore mi ha messo decisamente in discussione ed ha incrinato la mia autostima. In altre parole sul momento  mi sono sentita vecchia e non più desiderabile.
Per qualche settimana ci ho riflettuto su per poi arrivare alla conclusione che il problema non sono io ma lui che è un uomo con pochi attributi. Per la prima volta in vita mia però sono stata in crisi e ho riflettutto sul fatto che non sono certo una ragazzina e arriverà presto anche per me il momento in cui raggiungerò la pace dei sensi, ci sono preparata.
Ma la passionalità della mia compagna e gli sguardi ammiccanti di altri uomini mi hanno convinto che questo momento per me non è ancora giunto e che nei limiti del possibile ho ancora molta voglia di divertirmi.
Per il momento auguro a tutti voi (e anche a me stessa, ci mancherebbe) delle serene festività natalizie piene di cose sfiziose che siano da preludio a un intrigante 2012.

 

Alla prossima

Sandra

 

 
 
 

E' COLPA MIA SE PIACCIO ANCORA ?

Post n°69 pubblicato il 23 Ottobre 2011 da sandroccia

Mi hanno detto che sono patetica, che dovrei appendere la cozza al chiodo, che i miei ormoni sono andati in pensione ... e via discorrendo. Magari c'è del vero, ma sarà per il mio aspetto giovanile e per una indubbia carica erotica, fatto sta che mio malgrado sono ancora l'oggetto di desideri sia maschili che femminili. E detto per inciso, la cosa non mi dispiace affatto.
E così sono lusingata dalle attenzioni di Massimo, un mio collega con qualche anno meno di me, sposato e con figli ormai grandicelli. Il fatto che convivo con una donna non significa che non mi piacciano più gli uomini, non sono lesbica ma bisessuale.
Massimo è molto carino e gentile con me, credo proprio che voglia portarmi a letto ma finora non ci ha provato in modo esplicito. E anche se lo facesse non credo che sarei pronta a tradire ancora Svetlana, la mia compagna.
Però mi diverto moltpo a stuzzicare il collega a cui piace fare tutto quello che gli chiedo, sembra un pò come il mio cagnolino. Finora mi sono limitata a chiedergli piccoli favori come portarmi i libri più pesanti o accompagnarmi da qualche parte in macchina
ma ho la sensazione che lui si ecciti quando gli chiedo qualcosa.
E' un sottile gioco erotico che mi diverte e che mi stimola, ma ben difficilemente andrò oltre anche perchè siamo nella stessa scuola e oltretutto conosco sua moglie. Ma è indubbiamente bello sentirmi ancora desiderata alla soglia dei 53 anni e se qualcuno trova da ridire su questo secondo me lo fa solo per invidia. 

 
 
 

SEMBRAVA IMPOSSIBILE

Post n°68 pubblicato il 11 Settembre 2011 da sandroccia
Foto di sandroccia

Nella vita a volte facciamo delle cose che sembrano andare contro ogni logica e ogni spiegazione razionale e proprio io poche ore fa sono stata protagonista di uno di questi episodi.
Dopo quasi due anni che non lo vedevo ho accettato di incontrare il mio ormai ex-marito per trattare i termini della separazione a cui si è finalmente rassegnato. Ci siamo trovati a Bologna nello studio di un avvocato amico di famiglia e il primo approccio è stato molto freddo e imbarazzato da parte di entrambi.
Uscendo dallo studio siamo saliti sulla sua auto per parlare tra noi in privato, l'ho trattato male e gliene ho dette di tutti i colori, lui mi ha insultato dandomi della schifosa lesbica, al che gli ho rifilato un sonoro ceffone.
A quel punto è successo quello che mai mi sarei aspettata, lui non solo non ha reagito ma mi ha detto senza mezzi termini che in quel momento ha scoperto di desiderarmi ancora e che gli sarebbe piaciuto fare sesso con me in quel momento.
Sono rimasta letteralmente sbigottita e sconvolta e sono rimasta in silenzio per alcuni minuti e poi ho realizzato che la cosa era talmente folle da essere incredibilmente eccitante e gli ho detto di trovare subito in un albergo.
E' stato travolgente, non avevo mai fatto sesso così con lui in venti anni, abbiamo iniziato già in macchina e senza attendere di entrare in camera mi sono data da fare pure in ascensore.  
Ci abbiamo messo una passione e una foga che nemmeno quando eravamo fidanzati, ma il bello è che è stato solo sesso perchè io quell'uomo lo detesto profondamente e anche lui mi disprezza per le mie scelte ... ma entrambi ci siamo tolti uno sfizio.
Tra noi il divorzio è ormai cosa fatta, deve ormai solo trascorrere il tempo necessario ma questa è stata una lucida e intrigantissima follia proprio per il fatto di essere un evento totalmente inatteso. 
Se dovessimo incontrarci ancora questo non si ripeterebbe perchè verrebbe meno l'adrenalina dell'elemento sorpresa e poi è troppo l'amore che mi lega alla mia compagna e non sarei capace di tradirla ancora ... almeno credo. 
Quanto avvenuto dimostra che nella vita non si deve mai dare niente per scontato specialmente quando c'è di mezzo il sesso, infatti tutto quello che avevo scritto nel precedente post è stato completamente e puntualmente smentito dai fatti.

Che dire ... chi vivrà vedrà.

 
 
 

NON HO L'ETA'

Post n°67 pubblicato il 28 Giugno 2011 da sandroccia

Sarebbe meglio dire che non ho più l'età. Continuo a ricevere messaggi e commenti con avances più o meno esplicite ma sento che per me non è più il tempo della trasgressione.
Il prossimo 15 novembre compirò 53 anni. Molti mi dicono che sono ancora una donna attraente e sensuale e che dimostro molto meno della mia età. Gli estimatori non mi mancano e se volessi potrei ancora divertirmi molto ma sento il bisogno di stabilità.
Per anni ho tollerato il fatto che il mio ex marito avesse una amante fissa perchè in fondo non mi faceva mancare nulla e vivevo una esistenza agiata. 
Però poi qualcosa è scattato in me, mi sono sentita ancora bella e desiderabile e pure io ho intrapreso numerose storie extraconiugali, quelle di cui ho parlato sul blog sono solo una parte. Ho avuto parecchi uomini, più di una volta ho avuto rapporti anche a tre, ho amato anche altre donne per poi trovare la mia stabilità sentimentale proprio con una donna, la mia attuale compagna con la quale convivo da quasi un anno. Nessun rimorso, semmai il rimpianto di avere iniziato a divertirmi solo in età matura e ora la consapevolezza di avere trovato il vero amore, meglio tardi che mai.
Saranno delusi coloro che cercavano storie pruriginose nel mio blog, ma niente più avventure e trasgressione. Se ne avrò voglia magari scriverò qualche mia memoria ma in forma autobiografica e non di diario.
Ma questo non vuol dire che vado in pensione, ho riscoperto una nuova giovinezza dedicandomi alle cause civili come per esempio il referendum del 12 e del 13 giugno.
Senza falsa modestia ritengo di avere in piccola parte contribuito al raggiungimento del quorum inviando centinaia di messaggi passaparola sul web e convincendo a parole molte persone ad andare a votare.
Ma questo non è che l'inizio, da ora in poi farò tutto il possibile e l'impossibile per sostenere le cause a cui tengo in modo particolare usando le mie indiscutibili e riconosciute qualità di seduttrice ...

Buone vacanze a tutti voi
SANDRA

 
 
 

L'ACQUA E' DI TUTTI

Post n°66 pubblicato il 02 Giugno 2011 da sandroccia
Foto di sandroccia

Chi mi conosce sa che sono una persona che nella propria vita privata ha fatto delle scelte discutibili ma sa anche che quando occorre io sono molto seria e concreta.
E l'acqua è un fatto molto seri, fondamentale direi. Un bene di primaria necessità che appartiene a tutti noi e non una fonte di profitto per pochi. 
La legge del mercato selvaggio vuole che non sia più così. Vuole che siano i privati ad amministrare e gestire questo bene primario. Ma dove questo è avvenuto i risultati sono sotto gli occhi di tutti, bollette più care a fronte di un servizio peggiore.
Per questo e per altri motivi che sarebbe troppo lungo elencare i questo blog, il 12 e il 13 giugno io andrò a votare e invito tutti voi a fare altrettanto.
Votate come credete ma andate ai referendum, uno strumento a disposizione di noi cittadini per fare sentire la propria voce spesso soffocata da una politica che pensa solo ai propri privilegi.

IL 12 E 13 GIUGNO VOTA E FAI VOTARE !!!!!!!

Saluti a tutti
SANDRA

 
 
 

OGGI E DOMANI

Post n°65 pubblicato il 30 Settembre 2010 da sandroccia
Foto di sandroccia

Per carattere io non sono nè ottimista nè pessimista, piuttosto mi definisco realista. Nella mia vita ho sempre visto le cose con oggettività senza mai farmi troppo influenzare dalle emozioni ma senza neanche eccessi di razionalità.
E realisticamente so bene che la storia tra me e Svetlana difficilmente potrà durare a lungo. Per ora le cose vanno per il meglio, abbiamo lo stesso punto di vista quasi su tutto, l'intesa amorosa e sessuale sembra perfetta e ci giuriamo amore eterno ma le differenze tra noi sono troppe a cominciare dall'età.
Ieri sera la guardavo mentre era sotto la doccia ... è bellissima, ha un fisico tonico che sembra scolpito, una sensualità innata ... lei è più giovane di me di 16 anni, ha un figlio da crescere e molti uomini (e anche qualche donna) che le muoiono dietro ... io non sono gelosa, non è nella mia natura, ma il pensiero che prima o poi qualcuno o qualcuna potrebbe portarmela via 
 mi fa star male ...
L'unico antidoto a queste riflessioni è vivere intensamente alla giornata evitando di pensare al futuro, cosa che io ho sempre saputo fare bene. Sono però preparata a ogni evenienza e in nessun caso tornerò sui miei passi ... accada quel che accada, mio marito e Verona fanno ormai parte del mio passato, Firenze è il mio presente e sarà anche il mio avvenire.

 
 
 

PIETRE

Post n°64 pubblicato il 07 Settembre 2010 da sandroccia

Da settimane le diplomazie e le opinioni pubbliche occidentali sono mobilitate per salvare la vita di Sakineh, la donna iraniana condannata alla lapidazione per avere avuto rapporti al di fuori del matrimonio.
Molti sono i vip che stanno legando la lro immagine alla campagna per Sakineh, personaggi della politica, dello spettacolo e anche dello sport che in qualche caso fanno persino sorgere il dubbio di volere sfruttare questa occasione per farsi della pubblicità gratuita.
E' possibile che le forti pressioni internazionali riescano nel loro intento di far recedere il regime iraniano dai propri propositi ma poi cosa cambierebbe ? Fonti di stampa parlano di altre 14 donne in attesa di lapidazione e di quelle donne importa a qualcuno ? Una volta spenta la ribalta mediatica poi tutto tornerà come prima e nessuno potrà salvare quelle poverette dal loro terribile destino.
E' il solito trionfo dell'ipocrisia, chissà perchè nessuno si chiede come mai in questi paesi nessuno pensa a lapidare anche gli uomini che abbiano rapporti fuori dal matrimonio ? Certo che se anche da noi venisse applicato lo stesso criterio sia a uomini che a donne poi non basterebbero tutti i sassi della luna ...

 
 
 

SUGGESTIONI ESTIVE

Post n°63 pubblicato il 17 Agosto 2010 da sandroccia
Foto di sandroccia

Finalmente è arrivato il tempo delle vacanze ... la Sardegna ci ha accolto con le sue spiagge bianche e il suo meraviglioso mare cristallino regalandoci il meritato riposo dopo un periodo stressante e faticoso ma anche ricco di gioie e desideri realizzati.
In spiaggia Svetlana con il suo fisico tonico e aggraziato è la più ammirata ma devo dire che anche la sottoscritta a 50 anni e passa si difende ancora bene al punto che ieri mi sono concessa perfino un topless ...
La cosa non è passata inosservata e c'è un tale di mezza età che da giorni mi fa il filo, un uomo dall'aspetto ben curato e giovanile. Proprio stamani, approfittando del fatto che Svetlana è andata a fare snorkeling con il figlio, il tale si è avvicinato e ha fatto scivolare un bigliettino nella mia mano con su scritto il suo numero di cellulare ... ovviamente non l'ho chiamato ma è inutile nascondere che le sue garbate avances mi hanno lusingata non poco.
D'altronde il fatto che vivo con una donna non significa che io sia di colpo divenuta insensibile al fascino maschile ma ora la mia fedeltà è fuori discussione.
L'unica cosa che veramente mi dispiace è che la vacanza sta volgendo al termine ma quello che mi aspetta al ritorno mi stimola molto, una nuova sfida che affronterò con grande entusiasmo e voglia di vivere.

 
 
 

FIRENZE .... FINALMENTE !

Post n°62 pubblicato il 22 Luglio 2010 da sandroccia
Foto di sandroccia

Amici miei, avrete certamente notato le ultime modifiche approntate al mio profilo e al template del mio blog .... ebbene sì, da pochi giorni vivo ufficialmente a Firenze, avendo abbandonato la "fatal Verona", la città dove ho trascorso gli ultimi 25 anni della mia vita tra gioie e dolori.
Il passato è ormai defitivamente alle spalle anche se gli strascichi si fanno sentire ancora tramite i legali di quello che ormai considero il mio ex marito che però non vuol concedermi la separazione consensuale.  
Ma alla faccia loro io ho appena preso possesso della mia nuova residenza con la mia convivente Svetlana e con suo figlio. Un appartamento in una zona periferica, 70 mq con un bel balcone ... avremmo voluto qualcosa di meglio ma le nostre finanze per il momento non ci permettono di più, gli affitti a Firenze sono ancora troppo alti.
Non so ancora ancora come i miei parenti toscani prenderanno la mia relazione con Svetlana, non vedo mia figlia da molti mesi, lei non ha ancora accettato l'idea della mia bisessualità e si vergogna di me.
Chi invece mi è stato vicino sono stati i miei studenti veronesi che in gran parte mi hanno espresso la loro solidarietà ben consapevoli della mia situazione sentimentale che io non ho mai cercato di nascondere.
Da quel punto di vista mi è dispiaciuto lasciare Verona, ma sono certa che nella mia nuova scuola fiorentina non avrò difficoltà a farmi accettare, noi vituperiamo spesso i nostri ragazzi ma spesso sono loro a darci lezioni di maturità e tolleranza. 

 
 
 

DONNE CHE AMANO MALE

Post n°61 pubblicato il 04 Luglio 2010 da sandroccia
Foto di sandroccia

Questo post a differenza di quasi tutti gli altri pubblicati nel blog non è riferito a una mia vicenda personale ma da quella di una mia carissima amica fiorentina che ho rivisto dopo molti anni.
Conobbi Tiziana molti anni fa durante gli studi universitari e divenimmo amiche inseparabili fino a quando non mi sono trasferita a Verona dopo il mio matrimonio.
Anche lei si è sposata, non si è mai spostata da Firenze ma il suo matrimonio è definitivamente naufragato dopo pochi anni. Tiziana ha due figli maschi ormai grandi e purtroppo dopo il divorzio non si è mai riuscita a ricostruire una vita. 
Infatti ha iniziato un legame con un bastardo che l'ha fatta impazzire per molti anni, prendendola e lasciandola a suo piacimento, lei ha rinunciato a molte storie importanti con uomini che le volevano veramente bene per attendere sempre che quell'individuo ritornasse da lei, cosa che purtroppo ogni tanto avviene. Sarebbe molto meglio che lui sparisse per sempre dalla sua vita, dopo un trauma iniziale lei finalmente potrebbe tornare a sorridere e ne sarei tanto felice.
La mia considerazione è questa : quando impareremo noi donne ad essere meno masochiste ? Dovremmo pensare e agire un pò più da uomini, dai maschietti dovremmo apprendere un pò di sano cinismo ed egoismo. E questo non solo in amore ma anche nel lavoro e nella vita di tutti i giorni. Maledetti sentimenti, maledetto coinvolgimento .... ma i tempi cambiano, e poco alla volta anche noi stiamo cambiando ... uomini siete avvertiti !!!

 
 
 
Successivi »
 
ATTENZIONE : scopo di questo blog è condividere i miei pensieri e le mie azioni. Accetto con piacere commenti sia positivi che negativi.
Non sono interessata a fare conoscenze dirette, l'unico modo per comunicare con me è lasciare commenti sul blog.
Non perdete il vostro tempo a cercare di contattarmi, i miei partners preferisco cercarli al di fuori del web.
 
 
 

AREA PERSONALE

 

ULTIME VISITE AL BLOG

Lunanuova_76Psycologickucio0Ele.Zingaragioseff1deangelis.dadapierluigigreco67a444MARIANO.Getna48rodi.corradotambo66marcus_ramiuscomplimentalberto.u
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 66
 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Agosto 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

TAG

 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom