Creato da: paperino61to il 15/11/2008
commenti a caldo ...anche a freddo..

Area personale

 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Settembre 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 88
 

Ultime visite al Blog

elyravnomadi50paperino61toDoNnA.Samici.futuroieriallegri.frg1b9rbx1dglneopensionataWooAjacassetta2zoppeangeloprefazione09oratidico1
 

Ultimi commenti

 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

Messaggi di Settembre 2022

 

Finalmente

Post n°2978 pubblicato il 29 Settembre 2022 da paperino61to

Finalmente l'alloggio di papà è quasi vuoto, ho ancora da prendere un paio di mobiletti per noi e un mobiletto del bagno con specchio da (S)vendere.

Ho usato la lettera S davanti a vendere perchè purtroppo è questo quello che succede se si vuole dare via la roba che non serve o che non sai dove mettere.

Ho messo l'annuncio su diversi siti della mia città, e per fortuna ho (S)venduto in tempi brevi. Un signore che era venuto a prendersi un lampadario, gli è piaciuto la camera da letto e l'ha presa completa, poi mentre era nell'alloggio che la smontava, ha dato un'occhiata al tinello, gli è piaciuto e l'ha comprato. 

Il timore che avevo è che mi rimasse sulle croste la lavatrice e il piano cottura con annesso forno. Ammetto che erano vintage, la lavatrice so con certezze che è del 1999. Funzionante per carità ma vintage. Il piano cottura non ho idea di quando sia datato( credo dopo il 2003 anno della morte di mia madre), so che il forno non è mai stato usato, mio padre non era capace ad usarlo.

Dimenticavo che rimane un frigorifero che dovrebbe prendere una mia amica, anche se in questo momento ha problemi seri con sua mamma. 

Quando sabato pomeriggio è andato via il furgone con la mobilia, da una parte ero felice( buttarli via mi sarebbe dispiaciuto, pensate che in quei siti ci sono persone che regalano la mobilia pur di farla fuori ma nessuno la prende...assurdo) dall'altra la tristezza di vedere l'alloggio vuoto, silenzioso, quasi irreale...sapere che quando vado( una volta alla settimana) apro la porta sapendo che mio padre non sarà mai più seduto su quella sedia intento a guardare la televisione mentre mi aspetta...

L'alloggio ho dato mandato a un'agenzia immobiliare di venderlo, speriamo che anche in questo sia fortunato e che sia una cosa celere, cosa che ho qualche dubbio.

Quindi amici e amiche se volete trasferirvi a Torino sapete chi contattare....scherzoooo dai...

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Non chiamateli....

Post n°2977 pubblicato il 28 Settembre 2022 da paperino61to

Ieri sera per meno di una mezz’ora ho visto Carta Bianca, programma di Rai 3 condotto da Bianca Berlinguer. Come ospite politico c’era Ignazio” Scalcia e Raglia” La Russa.

Da tempo non sentivo un concentrato di Sciocchezze, Stupidaggini e Bugie. Per onestà ammetto che le Bugie fanno parte del DNA di quasi tutti i politici, ma quelli di Fratelli d’Italia sono avanti luce.

Per contraltare c’era un altro politico. Tale Frattoiani di Sinistra Italia che cose sensate le dice, ma che poi all’atto pratico si è alleato con il PD che di fatto lo sappiamo ha Cancellato i Diritti dei lavoratori (Art. 18) che ha Votato e Sostenuto la Legge Fornero e che ha Fatto la Legge sul Jobs Act(Riforma del lavoro).

Ma torniamo a Ignazio “Scalcia e Raglia” La Russa, parlavano come ovvio del codardo Benito e l’esponente e amico di Lady Rattigan se ne esce dicendo che: “Anche Garibaldi era un dittatore”.

Questa non l’avevo ancora sentito, mi domando solo se il caro Ignazio sappia chi era Garibaldi e soprattutto come fa paragonarlo al suo Idolo.

Poi ha proseguito su altri temi come le Unioni civili, loro sono e rimangono favorevoli, però caso strano NON gli piaceva la Legge proposta dal Governo. Legittima la domanda di Luxuria: “Allora perché NON l’avete votata se siete d’accordo?”.

Ha parlato anche del RDC dove il “Raglia e Scalcia” ha dato i numeri o dati Farlocchi, Smentiti dall’Inps e dall’Istat, ma si sa questi due enti vengono presi solo in considerazione se danno ragione al governo in carica altrimenti sono pericolosi bugiardi.

Il RDC lo cambieremo ma non lo toglieremo tuona il senatore, sarà ma mi sembra di aver sentito più volte dire in televisione da Lady Rattigan che il RDC : “Lo Cancelleremo, la pacchia è finita!!”.

Peccato che solo l’1 % ha fatto il furbetto prendendolo e grazie anche alla complicità di impiegati o direttori compiacenti (ma di questi nessuno ne parla). Altra cosa meravigliosa è che Loro vogliono tutelare i più abbietti e deboli, dovrebbero spiegare a costoro perché hanno votato NO all’introduzione del Salario Minimo.

E via di questo passo, nel lasso di tempo che ho guardato quel programma.

Infine un’ultima cosa alla domanda del perché Lady Rattigan e il suo partito cerca solo Alleanze in Europa con l’estrema destra (In spagna con i No Vox, In Francia con Mariè LePen, in Ungheria e pappa e ciccia con il governo Orban) il caro Ignazio “Scalcia e Raglia” La Russa nega che siano fascisti: “In spagna tutt’al più possiamo definirli Franchisti”.

Quindi bisogna che impariamo a Non chiamarli fascisti quelli di Fratelli d’Italia, potrebbero alterarsi e andare di corsa a casa a lamentarsi davanti al busto di marmo del codardo Benito.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Fratelli d'italia

Post n°2976 pubblicato il 26 Settembre 2022 da paperino61to

" Fratelli d'Italia, l'Italia se desta, se desta FASCISTA". 

Personalmente non avevo dubbi, sono anni che vado dicendo che il nostro paese è a Trazione FASCISTA, 

La loro vittoria grazie anche alla NON lungimiranza intellettuale di chi gli ha votati(avendo già avuto al governo questi personaggi e sappiamo come è finita) e all'Idiozia TOTALE del Partito Demente che di Sinistra NON ha nulla, ma che purtroppo molti STOLTI lo considerano tale, il tutto Condito da una Legge Elettorale Pessima che tranne i 5 Stelle(Bisogna darne Atto) Nessun partito ha MAI voluto cambiare.

Lady Rattigan sarà la prossima Presidente del Consiglio, tolto il fatto che è la prima donna Presidente( questo denota anche l'arretratezza del nostro paese in fatto di parità tra i sessi) non vedo cosa ci sia da esultare.

Le liste civiche o Farlocche come le chiamo io hanno raccatato meno di un mendicante quando chiede l'elemosina. 

Mi ha stupito il duo comico Calenda/Renzi, non credevo arrivassero a quelle percentuali, ma si sa la Comicità ha un suo seguito specialmente se è demenziale. 

Il Movimento ha recuperato punti di percentuale ma non è bastato, però può dire la sua sempre che il Partito Demente di Letta abbia un barlume di Intelligenza si metta a fare barricate su proposte Oscene del governo dei Ratti.

Partito Demente che inneggiava prima del voto che con loro ci sarebbe stato il RDC e il salario minimo...guarda caso due totem del Movimento, domandina per il Genio Letta: Perchè NON allearsi con loro?.

Mistero o forse mica tanto, meglio all'opposizione che governare, d'altronde con tipi come lui meglio lasciar perdere.

Vedremo come governerà questo ammasso di cialtroni, ma credo che ricalcherà il solito schema dei precedenti governi di Destra e Centro(usiamo la parola ESATTA Centro!!"ovvero : Nessuna Lotta SERIA all'Evasione Fiscale, Nessun abbassamento di Tassa ma anzi la Flat Tax che favorisce solo i RICCHI, Nessun Aumento di pensioni minime e stipendi con annesse dentiere gratis(docet di Silvietto), Penalizzazione dei magistrati o giudici che indagano sulla Corruzione, Leggi a Prescrizione e Presidenzialismo urgente per fare salire al Quirinale il Pregiudicato di Arcore( l'accontentino glielo devi dare no?).

A tal proposito mi piacerebbe domandare a chi ha votato Lady Rattigan come si fa a votare un partito dove ogni giorno indagano o l'arrestano un LORO esponente? (L'ultimo è solo di venerdì per favori in cambio di voti). Si domandano se il loro è un partito ONESTO? NON credo proprio.

Auguri Italia e mi raccomando prima di iniziare la giornata cantate sempre " Fratelli d'Italia, l'Italia se desta, se desta FASCISTA". 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Ignoranza giovanile

Post n°2975 pubblicato il 23 Settembre 2022 da paperino61to

Ieri sera ho guardato per qualche minuto Piazza Pulita, la trasmissione su La7. Non sono un patito di questa trasmissione nè del presentatore, seppur sia bravo. 

Sono rimasto Stravolto (ma lo sapevo già) dell'Imperversare dell'IGNORANZA che regna in certi giovani.

Alla domanda dell'inviato se un Nefasto personaggio che ha dominato la scena italica dagli anni 20' agli anni 40' : " Cosa ha fatto di buono? ".

Le risposte erano un concentrato di Ignoranza e Stupidità pazzesca.

"Ha fatto dare le Pensioni! Ha inventato lui l'Inps!Con lui i treni arrivano in Orario!Non c'era delinquenza in giro! Ha fatto fare la bonifica nel Lazio!".

A parte l'ultima frase, ed anche qui interessante è vedere Rai Storia dove parla della bonifica e dei tanti morti per malaria e censurata dai giornali di quel periodo e dal governo, tutto il resto denota il grado di Apprendimento di quei giovani.

Ai giorni d'oggi basta informarsi tramite Wikipedia e digitare le parole che interassano e si scoprirà che il mantra della Bugie viene a galla, ma ahimè meglio guardare i social dove che se ti dicono che quel personaggio è sbarcato sulla luna prima degli americani ci crederebbero senza porsi domande.

Una colpa Enorme c'è l'ha la scuola, a partire dalle elementari. Ricordo bene che quando si arriva al periodo della 1 guerra mondiale, quello che ne è conseguito dopo e la 2 guerra mondiale, si studiava a rotta di collo, ovvero a tutto andare senza Mai soffermarsi sul perchè in Italia, Germania e Spagna sono nate le dittature, cosa ha spinto queste nazioni e il loro popoli ad abbracciarle(la maggioranza l'approvava, bisogna essere onesti). idem per le medie, e qui parlo degli anni 70' quando andavo a scuola il sottoscritto. Stessa storia si è ripetuta negli anni 90 quando andavano a scuola i miei figli e non credo che sia cambiato il metodo di insegnamento dei maestri e dei professori che insegnano quella materia.

Con questo non giustifico l'Ignoranza, che come dice la legge non l'ammette, ma la colpa esiste e contribusice anche il Servizio Pubblico. Non tutti sanno che c'è un canale 54 Rai Storia, la maggior parte delle persone si ferma ai primi tre canali Rai. Forse sarebbe il caso che anzichè dare programmi insulsi in prima serata si diano programmi che parli di Storia e di come quel Nefasto personaggio NON abbia inventano nulla di nulla.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

La daga insanguinata (11 capitolo)

Post n°2972 pubblicato il 22 Settembre 2022 da paperino61to

Riassunto: Il commissario Berardi assieme al maresciallo Rimaudo sono giunti alla fine delle loro indagini. Una pista di sangue incominciata a Savona e terminata nella città di Torino.Le vittime tutte donne e legate dal filo della prostituzione. Solo un paio di ragazze sono state fortunate a salvarsi. Una di queste era la fidanzata di un attendente delle SS: Wisel. Quest'ultimo viene ucciso, e l'arma del delitto è la stessa che ha ucciso le donne. Dalla testimonianza della fidanzata,Berardi viene a sapere che è stato proprio lui a dirle di scappare per salvarsi. Alla donna gli era stato ordinato dalla tenutaria del bordello di recarsi ad un appuntamento con una persona, inoltre riferisce che i due uomini litigavano ad alta voce ma in tedesco. Berardi intuisce che dietro ai delitti vi è il maggiore Luwz e concepisce un folle piano: entrare nell'albergo dove alloggia e cercare l'arma del delitto. Albergo presidiato da soldati delle SS. La dea della fortuna dà una grossa mano a Berardi, sotto nome di Pagliai, un signore che nel suo orto trova un'arma insanguinata e decide di portarla alla polizia. Il commissario capisce che è l'arma che stava cercando, fa rilevare le impronte dalla scientifica anche se non ha più dubbi di chi sia l'arma. Chiede al questore di convocare il colonello Kross, il prefetto e il maggiore Luwz. 


“Capisco e perdoni la mia domanda, ma è mai capitato che un ufficiale del suo corpo…diciamo perda la sua daga?”.

“Impossibile!! Ogni ufficiale sa che non la può perdere, sarebbe negligenza allo stato puro, verrebbe radiato da questo corpo immediatamente. Non transigo su questa dimenticanza!”.

“Bene, allora domando al maggiore Luwz come mai in questo momento non la indossi, sicuramente l’avrà dimenticata nella camera dell’albergo presumo…”.

Il soldato traduce la domanda al maggiore il quale risponde nella sua lingua.

“Ja, il maggiore dimenticato sua daga in camera”.

“Colonello, è alquanto bizzarro che un suo ufficiale la dimentichi dopo quanto mi ha detto sull’appartenenza al gruppo delle SS. Ma il maggiore non si preoccupi, per puro caso in questa busta ne ho una io!”.

Sul volto del colonello comparve l’incredulità mentre il prefetto si agitava nervosamente sulla sedia. Solo Luwz era impassabile.

“Questa è sua vero maggiore?”.

Luwz scosse la testa mentre il traduttore ripeteva in continuo la parola: NO!

“Ne è sicuro? Colonello chiedo a lei l’autorizzazione di prendere le impronte al maggiore Luwz, sono sicuro che siano le stesse che ci sono sul manico della daga. Tirdi, Perino entrate pure con le ragazze”.

Le due donne erano spaventate e tenevano la testa bassa.

“Simona, la prego guardi quell’uomo e mi dica se è lo stesso che ha tentato di ucciderla, non abbia paura, si fidi di me e dei miei uomini”.

Lentamente alza la testa e posa lo sguardo su Luwz poi un grido esce dalla sua bocca: “E’ lui, è quel maledetto, riconosco quel volto…vi prego portatelo via…vi prego”.

“Bene, ora tocca a lei Giulia, lo riconosce?”.

“Non ero vicino come le ho detto commissario, ma saprei riconoscere sicuramente la voce se l’uomo parlasse”.

Non vi fu bisogno di chiedere al maggiore di dire qualche cosa, Kross lo ordinò immediatamente e il maggiore obbedì a malincuore. Giulia asserì di riconoscere senza ombra di dubbio la voce.

“Grazie colonello, ora tocca a lei, le prove sono schiaccianti contro il suo maggiore. Il suo attendente Hans Wisel che parlava un italiano stentato, adescava le prostitute per conto del suo superiore, costui che ha una mente malata, dopo ogni rapporto le uccideva con la sua daga.  A proposito sono convinto che se i suoi uomini facessero una perquisizione nella camera del maggiore non la troverebbero. Gli omicidi come ha già detto il maresciallo Rimaudo erano sempre connessi con il passaggio del suo battaglione. Perché Wisel quella notte fu ucciso? Semplicemente perchè madame Giselle, amica del prefetto, concordò con l’attendente dietro un buon prezzo, di mandare una delle sue ragazze dal maggiore. Ovviamente la maitresse non sapeva del vizietto del maggiore altrimenti non credo avrebbe dato il consenso, ma anche se così non fosse sono sicuro che avrebbe chiesto la protezione sua, vero Tollini?. Ebbene, quando la signorina Lenzi ebbe ricevuto l’ordine di recarsi all’appuntamento, si trovò davanti il suo amante Wisel, il quale sorpreso dalla presenza della ragazza, le intimò di scappare. Luwz notò che la ragazza stava tornando indietro e chiese spiegazioni al suo sottoposto, il quale gli chiese di lasciar perdere quella donna. Sicuramente gli disse anche che era la sua fidanzata, ma Luwz in preda alla rabbia di non poter dare luogo alla sua perversione, tirò fuori la daga e uccise il suo attendente. Poi resosi conto di ciò che aveva fatto, salì in auto e scappò, arrivato a ridosso di un campetto in piazza Carducci gettò l’arma usata, dove in seguito viene trovata e consegnata al sottoscritto”.

Il volto di Kross era una maschera concentrata di rabbia e odio verso il maggiore. Luwz scuoteva la testa, le sue mani tremavano, poi alla fine crollò, si piegò sulle ginocchia con le braccia protese verso il suo superiore. Immagino domandasse pietà, una parola che non era nel vocabolario delle SS.

“Bene, herr Berardi ha ragione lei, io volevo la giustizia verso un mio soldato ucciso e prendo atto che è stato un mio ufficiale, a lui provvederò personalmente. L’ordine di fucilare i dieci uomini è annullato, ne prenda nota Tollini. Auf wiedersehen meine herren!”.
“Sei un grande Marco…grazie anche a nome dell’arma a cui appartengo”.
“Ho solo fatto il mio dovere Ettore, come d’altronde lo fai tu”.
“Che succederà commissario a Luwz?”.
“Nulla di buono Tirdi, pagherà con la sua vita i delitti commessi. Kross è un nazista ma in qualche modo ha un suo valore e dignità per la divisa che indossa e il ruolo che ricopre”.
“Bene, signor prefetto la lascio al suo lavoro e mi saluti tanto Alfonsina. Le dica che andrò a trovarla a breve, e di trovarsi un buon avvocato, poichè è accusata di falso in merito all’indagine sulla morte di Wisel e minacce alle ragazze…e aggiungerò anche qualche altro capo di imputazione, arrivederci!”. 
 

Sul volto dell’uomo comparve un rossore, ma decise di non aprire bocca, d’altronde cosa poteva dire? Con la testa abbassata uscì dall’ufficio, sicuramente sarebbe corso dalla tenutaria per avvertirla di scappare. Intanto Ettore al suo amico di avvertire Maria che poteva tornare a casa e che tutto si era risolto per il meglio.

“Dai Marco ora andiamo a cena, dici che la signora Gina ha preparato qualcosa di buono? Chiaramente vengono anche Tirdi e Perino e ancora di più paghi tu…sai come siamo fatti noi genovesi, le palanche preferiamo tenerle in tasca!”.

“D’accordo Ettore, ma tu ricorda che sei nato e cresciuto con i gianduiotti, altro che palanche”.

 


                                          Fine  


Un Grazie a tutti voi che avete seguito l'ennesima indagine del commissario. Come sempre la fantasia si mescola con la realtà di quei giorni e di personaggi realmente esistiti come il colonello Kross e il prefetto Toninelli. Le case di appuntamento che ho citato sono realmente esistite ed erano ubicate nelle vie citate nel racconto. Infine la Daga SS Dionstdolch modello 1936 era in dotazione a tutti gli ufficiali e gradi inferiori appartenenti al corpo delle SS. 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso