Creato da theriddle il 02/05/2006
'Scintille di Filosofia Civile - Uno stato è una gente e una terra'
 

Manifesti

 

 

LA PADANIA


immagine

 

Ultime visite al Blog

oliverspdfolletto7dglpisti59bisiodgl0gatto_felix_1studiopaolooliveropaiscomariopioneer_procinetrashmariabreemanuelemarullogloriagrieco10jeli_Mfluffonegiannii0
 

Area personale

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Archivio messaggi

 
 << Aprile 2024 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 19
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

 

« Bressanelli, Mottinelli ...Sellero: Interrogazione ... »

Comune unico di Valsaviore: Scambio di cortesie tra Mottinelli e Bressanelli?

Post n°809 pubblicato il 24 Marzo 2013 da theriddle
 

Il repentino cambio di rotta del Sindaco di Sellero Bressanelli, prima contrario ed ora favorevole - nei fatti e non solo a parole - all'ipotesi di comune unico di Valsaviore, la recente proposta di Mottinelli (che forte della sua ultraventennale esperienza politica, non aspetta altro che di potersi candidare a Sindaco del nuovo ente) di accelerarne il processo di formazione e la possibilità, almeno stando alle ricostruzioni giornalistiche, che il Sindaco di Sellero possa occupare la presidenza di BIM e Comunità Montana in caso di dimissioni di Corrado Tomasi, sanno tanto di scambio di cortesie tra i due vecchi politici della Valsaviore. E' facile infatti pensare che Mottinelli, incassato l'endorsement dell'Amministrazione sellerese sulla questione comune unico e sulla sua possibile candidatura a Sindaco nel 2014, appoggerebbe (con il suo partito, il PD) di buon grado Bressanelli per la presidenza degli enti comprensoriali.
Un "do ut des" in puro stile vecchia politica, con Bressanelli pronto a svendere l'autonomia del nostro comune pur di occupare, anche se per poco, una seggiola più prestigiosa e soprattutto che gli consentirebbe di gestire parecchi quattrini non necessariamente destinati a soddisfare il "bene comune". Il Sindaco di Sellero e la sua amministrazione infatti non sono certo un esempio di virtuosità e oculatezza, basti guardare la situazione in cui si trovano le casse comunali, i numerosi risarcimenti a cui il nostro comune è stato condannato in questi anni, i recenti rilievi della Corte dei Conti in merito alle criticità di bilancio ed alle irregolarità procedurali messe in atto, ad esempio, nella cessione di TSN (per la cui realizzazione e peri il cui mantenimento sono stati inutilmente bruciati milioni di euro pubblici), senza dimenticare le due istruttorie tutt'ora aperte, sempre a carico degli amministratori selleresi, per possibile danno erariale, oppure le centinaia di migliaia di euro spesi per la realizzazione della ormai tristemente famosa "pista ciclabile che non c'è".
Per ora (forse) siamo ancora sul piano della "fantapolitica" ma, come si suol dire, a pensar male si fa peccato anche se spesso si indovina...

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog

Contatta l'autore

Nickname: theriddle
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 49
Prov: BS
 



immagine




 

Ipse dixit

Il coraggio nessuno lo può regalare, bisogna che ogni uomo lo trovi nella propria anima. (Umberto Bossi)

"Chi controlla il passato, controlla il futuro; chi controlla il presente, controlla il passato" George Orwell

“E tutti si scandalizzano quando sentono dire: quel tale tipo di mammifero o di uccello ormai è sparito dalla faccia della terra, non lo vedremo più; è una grave perdita. Certo, si tratta di gravissime perdite. Ma non sarebbe forse più grave se sparisse una comunità umana?” (Bruno Salvadori)


"I molteplici consigli legislativi, e i loro consensi e dissensi, e i poteri amministrativi di molte e varie origini, sono condizioni necessarie di libertà. La libertà è una pianta di molte radici. (...) Quando ingenti forze e ingenti ricchezze e onoranze stanno raccolte in pugno d'un'autorità centrale, è troppo facile costruire o acquistare la maggioranza d'un unico parlamento. La libertà non è più che un nome: tutto si fa come tra padroni e servi." (Carlo Cattaneo)


IL VOSTRO CANCRO E' PIU' GRAVE DEL MIO. Un cancro ben più tragico, ben più irrimediabile del mio. Un cancro per il quale non esistono chirurgie, chemioterapie, radioterapie. Il cancro del nuovo nazifascismo, del nuovo bolscevismo, del collaborazionismo nutrito dal falso pacifismo, dal falso buonismo, dall'ignoranza, dall'indifferenza, dall'inerzia di chi non ragiona o ha paura. Il cancro dell'Occidente, dell'Europa e in particolare dell'Italia. (Oriana Fallaci)

Penso ad un popolo multirazziale
ad uno stato molto solidale
che stanzi fondi in abbondanza
perché il mio motto è l'accoglienza,
penso al problema degli albanesi,
dei marocchini, dei senegalesi
bisogna dare appartamenti
ai clandestini e anche ai parenti
e per gli zingari degli albergoni
coi frigobar e le televisioni.
....
penso che è bello sentirsi buoni
usando i soldi degli italiani. (G.Gaber)


Un giorno milioni di uomini abbandoneranno l'emisfero sud per irrompere nell'emisfero nord. E non certo da amici. Perché vi irromperanno per conquistarlo. E lo conquisteranno popolandolo  coi loro figli. Sarà il ventre delle nostre donne a darci la vittoria.”  Houari Boumedienne - Presidente algerino -  1974 - dinanzi all'Assemblea delle Nazioni Unite





 

Video

 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
 

© Italiaonline S.p.A. 2024Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963