Creato da theriddle il 02/05/2006
'Scintille di Filosofia Civile - Uno stato è una gente e una terra'
 

Manifesti

 

 

LA PADANIA


immagine

 

Ultime visite al Blog

folletto7dglpisti59bisiodgl0gatto_felix_1studiopaolooliveropaiscomariopioneer_procinetrashmariabreemanuelemarullogloriagrieco10jeli_Mfluffonegiannii0ottelli.marina
 

Area personale

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Archivio messaggi

 
 << Marzo 2023 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 19
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

 

« TSN: Quale Futuro?La Gdf inizia a sanziona... »

Continua il vivace scambio di battute tra Mottinelli e Damiolini.

Post n°523 pubblicato il 26 Agosto 2010 da theriddle
 

Mi sembra il caso di precisare alcune cose in merito a quanto affermato dal Consigliere Provinciale di Minoranza Mottinelli sul Bresciaoggi odierno  (lettera che, per correttezza, pubblico in coda al post) in replica alle considerazioni da me affidate nei giorni scorsi alla rubrica delle "lettere al direttore" del medesimo quotidiano.

Forse l'esponente del PD è talmente indaffarato nell'occupare le numerose poltrone di cui è titolare - l'ubiquo ex-sindaco di Cedegolo è infatti riuscito in un impresa che definire titanica è dir poco; assommare in un'unica persona ben 17 incarichi istituzionali -  da non ricordarsi che il Comune di cui è consigliere ed è stato Sindaco fino allo scorso anno ha (così come altri Municipi demagogicamente impegnati sul fronte referendario) provveduto ad esternalizzare parte della gestione del proprio acquedotto ricorrendo all'affidamento ad una società di capitali, proprio una di quelle operazioni che il secondo quesito referendario vorrebbe vietare. Memoria corta che lo porta a dimenticare che mentre ora, in maniera del tutto demagogica e strumentale la sua parte politica accusa falsamente il governo di aver avviato la privatizzazione dell'acqua, nel 2006, trovandosi alla guida del Paese,  per bocca dell'On. Linda Lanzillotta (allora Ministro per gli Affari Regionali durante il Governo Prodi) aveva proposto una norma non così diversa da quella attuale (si veda il disegno di legge A.S 772), criticando aspramente la coalizione di centrodestra,  tacciata, a detta del Ministro del PD "di essere eccessivamente conservatrice in tema di servizi pubblici locali."

Oberato dai numerosi impegni da cui è chiamato o complice il periodo ferragostano, il Consigliere  forse non si è ancora accorto che, grazie all'intervento dell'on. Caparini - che gli ricordo essere esponente della Lega Nord - nell'ultima manovra economica è stato  introdotto il principio di decentramento dei proventi delle miliardarie concessioni sullo sfruttamento dei bacini idrici, con rilevanti benefici per Comuni e Consorzi BIM che si sono visti aumentare del 30% i trasferimenti per lo sfruttamento dell'acqua per uso idroelettrico e che retroattivamente - a decorrere dal 1° gennaio 2010 - beneficeranno  dell'aumento dei sovracanoni, ovvero degli indennizzi versati dai concessionari di derivazioni idroelettriche a fronte del consistente sfruttamento delle risorse idriche montane. Aumento che, per la sola Valle Camonica, equivale a 1,5 milioni di euro annui.

Sempre grazie alla Lega Nord, i Comuni hanno inoltre la possibilità di farsi pagare in conto energia, cioè con l'equivalente del valore in energia elettrica con un conseguente beneficio diretto  per le casse Municipali (e quindi per le tasche dei cittadini ) in termini di diminuzione del costo dell'energia elettrica per l'utilizzo pubblico e per le politiche di incentivazione a privati e imprese. Ancora - grazie alla Lega Nord - nella manovra è stato finalmente risolto il problema della restituzione dei "Canoni aggiuntivi" per  i Comuni rivieraschi, che avrebbe creato grosse difficoltà ai  Comuni interessati  (per il solo Comune di Saviore dell'Adamello, ad esempio, il risparmio sarà di  € 181.769,39).

Vorrei infine  precisare che gli eletti, anche se in minoranza, sono comunque tali e pertanto rappresentanti a pieno titolo dei cittadini che li hanno votati. Di ciò sicuramente converrà con me anche il Consigliere Provinciale "di Minoranza" Mottinelli, per quanto lui non sia stato eletto dai cittadini del collegio di Edolo dove risiede, dove ha svolto la sua ventennale attività politico amministrativa, dov'è molto conosciuto e dove è stato candidato alle ultime elezioni provinciali, ma bensì eletto in un collegio "sicuro" in zona Brescia città, dove il suo partito ha preferito "paracadutarlo" per metterlo al riparo dalla preventivata "asfaltatura" che poi, puntualmente, ha subito da parte del candidato leghista sul Collegio dell'Alta Valle, Ruggero Marchioni, al quale i Camuni hanno attribuito circa 2000 preferenze in più rispetto all'ex-esponente della Margherita.

È proprio vero, i Camuni sanno distinguere!

Severino Damiolini

Segretario Sez. Lega Nord Capo di Ponte Valsaviore

***************


Bresciaoggi Giovedì 26 Agosto 2010 LETTERE, pagina 53

È vero, i Camuni sanno distinguere!

Gentile direttore, la ringrazio se mi permette di precisare alcune sostanziali inesattezze contenute nella lettera dello scorso 21 agosto, dal titolo «Scritte, i Camuni sanno giudicare». Infatti nell'enfasi fideistica da tifoso padano il firmatario mi attribuisce la volontà di ritardare l'apertura della superstrada camuna di ben 4 anni!?
L'affermazione non corrisponde al vero e tende a strumentalizzare una mia richiesta del 2005 che spiego subito: «unitamente all'amministrazione di Ceto ed Ono San Pietro mi chiedevo se, prima dell'apertura, non si potesse realizzare uno svincolo diverso, che ovviasse alle code create dal passaggio a livello di Nadro di Ceto, oltre che permettesse la svolta verso l'abitato di Ono San Pietro. La soluzione sembrava consistere in una rotonda poco più a nord (del tipo di quella prevista oggi a Forno d'Allione), ma l'impossibilità di disporre delle aree ha consigliato l'apertura così come prevista da progetto».
Infatti, attribuire al sottoscritto la volontà di dilazionare nel tempo i cantieri della superstrada stride con la realtà della mia esperienza amministrativa, che, rivendico con orgoglio, unitamente all'assessore Mario Pendoli della Comunità Montana e ai sindaci di Capo di Ponte, sellero e Berzo Demo, mi ha visto tra i protagonisti più caparbi, nel ruolo di sindaco di Cedegolo di allora. Altre ricostruzioni non veritiere non trovano riscontro che nella malafede oppure nella diversa conoscenza dei fatti in cui chi assiste da «spettatore tifoso» può incorrere.
Ma l'occasione è anche per far notare come sia di per se un'ammissione di colpevolezza, che le autorità competenti dovrebbero verificare, l'attribuire agli abitanti della Valle Camonica la paternità di scritte che invece, si evince chiaramente, sono riconducibili ad esponenti della Lega Nord, che non trovano altrimenti notorietà di «compiacere al capo».
Nulla di nuovo, ci mancherebbe, la mistificazione della verità contenuta nelle rivendicazioni dei meriti che la Lega si attribuisce, appunto gli abitanti della Valle Camonica le sanno distinguere. Così come il rivendicare la difesa dell'acqua affermata dalla Lega a Ponte di Legno, dopo aver osteggiato il referendum per mantenere pubblica l'acqua, non possono illudere che pochi. D'altronde, non è un caso che in Valle Camonica, così come capita ad esempio a Sellero, quando i «tifosi» della Lega si presentano con nome e cognome alle amministrative comunali, hanno il loro bel daffare per farsi eleggere in minoranza.
È vero, i Camuni sanno distinguere!

Pier Luigi Mottinelli
CONSIGLIERE PROVINCIALE PD

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog

Contatta l'autore

Nickname: theriddle
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 48
Prov: BS
 



immagine




 

Ipse dixit

Il coraggio nessuno lo può regalare, bisogna che ogni uomo lo trovi nella propria anima. (Umberto Bossi)

"Chi controlla il passato, controlla il futuro; chi controlla il presente, controlla il passato" George Orwell

“E tutti si scandalizzano quando sentono dire: quel tale tipo di mammifero o di uccello ormai è sparito dalla faccia della terra, non lo vedremo più; è una grave perdita. Certo, si tratta di gravissime perdite. Ma non sarebbe forse più grave se sparisse una comunità umana?” (Bruno Salvadori)


"I molteplici consigli legislativi, e i loro consensi e dissensi, e i poteri amministrativi di molte e varie origini, sono condizioni necessarie di libertà. La libertà è una pianta di molte radici. (...) Quando ingenti forze e ingenti ricchezze e onoranze stanno raccolte in pugno d'un'autorità centrale, è troppo facile costruire o acquistare la maggioranza d'un unico parlamento. La libertà non è più che un nome: tutto si fa come tra padroni e servi." (Carlo Cattaneo)


IL VOSTRO CANCRO E' PIU' GRAVE DEL MIO. Un cancro ben più tragico, ben più irrimediabile del mio. Un cancro per il quale non esistono chirurgie, chemioterapie, radioterapie. Il cancro del nuovo nazifascismo, del nuovo bolscevismo, del collaborazionismo nutrito dal falso pacifismo, dal falso buonismo, dall'ignoranza, dall'indifferenza, dall'inerzia di chi non ragiona o ha paura. Il cancro dell'Occidente, dell'Europa e in particolare dell'Italia. (Oriana Fallaci)

Penso ad un popolo multirazziale
ad uno stato molto solidale
che stanzi fondi in abbondanza
perché il mio motto è l'accoglienza,
penso al problema degli albanesi,
dei marocchini, dei senegalesi
bisogna dare appartamenti
ai clandestini e anche ai parenti
e per gli zingari degli albergoni
coi frigobar e le televisioni.
....
penso che è bello sentirsi buoni
usando i soldi degli italiani. (G.Gaber)


Un giorno milioni di uomini abbandoneranno l'emisfero sud per irrompere nell'emisfero nord. E non certo da amici. Perché vi irromperanno per conquistarlo. E lo conquisteranno popolandolo  coi loro figli. Sarà il ventre delle nostre donne a darci la vittoria.”  Houari Boumedienne - Presidente algerino -  1974 - dinanzi all'Assemblea delle Nazioni Unite





 

Video

 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.