GIORNI STRANI

Vita di comunità: mai come ora dobbiamo fare appello a ogni nostra singola cellula. E' giunto il momento di imprimere una violenta accelerazione all'intelligenza della nostra specie, come una frustata di tramontana: l'occhio non sarà occhio e la mano non sarà più mano, negli anni venturi.

Creato da sergioemmeuno il 22/04/2011
 

In classifica

 
 

Ultime visite al Blog

licciardi.annam2011vale2255inevasabelladinotte16lubopoIlBucodellaSignoraDark_Advisoracer.250eugenia1820Led_61sergioemmeunopanpanpiSky_Eagleamarablackmelancholia19
 
 

Foto

Molte foto sono state scaricate dal Web. Se sono protette dal copyright, l'autore può contattarmi e ne provvederò alla rimozione.

 

Archivio messaggi

 
 << Ottobre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

Area personale

 

FACEBOOK

 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 90
 

Chi può scrivere sul blog

Solo i membri di questo Blog possono pubblicare messaggi e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Tag

 

modificare foto

 
Aggregatore notizie RSS
 

Aggregatore _nline

 

Personaggi e fatti

Il nome e cognome dei personaggi appartenenti ai racconti e ai tag "frammenti di scrittori in erba" e "il mio romanzo", come pure i fatti narrati, sono frutto della mia fantasia.

 

 

« >>>> Quei "pensieri fig...Sul traguardo della mia ... »

La paura del donarsi, minestra di patate o tartine e champagne...

Post n°673 pubblicato il 24 Luglio 2012 da sergioemmeuno
 

Quando c'è la paura e la rinuncia di donarsi in amore si pensa sempre alla vigliaccheria o alla mancanza di attributi...

Ma non sempre è così.

Può essere anche una scelta obbligata dal buon senso. Un piccolo dolore è meno peggio di un dolore titanico successivo.

Innamorarsi, a differenza di amare, non porta sulla schiena il peso della responsabilità... E all'origine non dovrebbe essere un fatto razionale, ok, ma, in un secondo tempo, necessita anche della ragione.

E, SULLO STESSO TAVOLO, fra una minestra di patate e le tartine con champagne... bisognerebbe scegliere sempre la prima.

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
http://gold.libero.it/GIORNISTRANI/trackback.php?msg=11466476

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
marcoaurelio78
marcoaurelio78 il 24/07/12 alle 10:27 via WEB
Ogni situazione è a se stante e, prima di giudicarla, bisognerebbe se non altro conoscerla bene. Perché solo chi la vive direttamente sa esattamente cosa prova ...
 
 
sergioemmeuno
sergioemmeuno il 24/07/12 alle 10:30 via WEB
Hai detto tutto. :-)
 
lying_eyes
lying_eyes il 24/07/12 alle 13:12 via WEB
Ciao, appena letto il titolo del post ho pensato: "Dipende dall'appetito che uno ha...". Poi ho letto il post, e rimango della stessa idea: con una minestra di patate ti sfami, con le tartine non credo! E il buonsenso direbbe questo...Ma leggo un ossimoro: buonsenso e innamoramento! Buona giornata! L.
 
 
sergioemmeuno
sergioemmeuno il 24/07/12 alle 13:17 via WEB
benevenuta Ly... non mi sono spiegato bene... il buon senso dovrebbe, anzi, a volte "deve" subentrare dopo l'innamoramento. Sennò è uno spargimento di sangue. :-)
 
   
lying_eyes
lying_eyes il 24/07/12 alle 13:43 via WEB
Scusami Sergio, ma il buonsenso lo faccio andare bene quasi come una medicina amara, che devi prendere per forza, e non voglio essere "classista", ma la trovo una logica molto maschile...o forse sono io che non riesco a farmi capire, cosa tutt' altro che inusuale! Grazie a te dell'accoglienza...L.
 
     
sergioemmeuno
sergioemmeuno il 24/07/12 alle 13:46 via WEB
TI dò ragione se avessi detto che il buonsenso va usato "sempre"... a volte la medicina amara ci vuole... credo, eh! :-)
 
tiffany2021
tiffany2021 il 24/07/12 alle 13:12 via WEB
Non sono d'accordo :) innamorarsi prescinde dal buon senso. Ho visto gente piena di buon senso venir travolti da un innamoramento...e se si soffre...va messo in conto ma non si può evitare d'innamorarsi per non soffrire. Sarebbe come non vivere per la paura di morire. E io la trovo una cosa...priva di buon senso ecco :))
 
 
sergioemmeuno
sergioemmeuno il 24/07/12 alle 13:18 via WEB
Come sopra al commento di Ly. Ciao Tif. :-)
 
cappottinonero
cappottinonero il 24/07/12 alle 13:51 via WEB
Non c'e' nemmeno da scegliere, volendo vedere...
Tutti gli innamoramenti, che per loro natura sono intensi ma brevi, si trasformano in "pasta e patate".
E' la morte sua, come dire ;-))
 
 
cappottinonero
cappottinonero il 24/07/12 alle 13:53 via WEB
Fammi dire ancora...
Che poi la pasta e patate e' buonissima... pero' mangiarla per anni e anni di seguito.. a volte puo' causare un po' di nausea, no??? ah ah ahahah...
 
   
sergioemmeuno
sergioemmeuno il 24/07/12 alle 14:23 via WEB
La minestra di patate può avere diversi significati... tu ti riferisci alla meglio nota "minestra riscaldata", di cui tutti ne conosciamo il senso. La minestra di patate, nell'accezione del post, è amicizia tenera e confidenziale, sentimento puro, discreto e vigile (sì, vigile)... roba che ci metterei la firma a vita! col rispetto per lo champagne d'Oltralpe... :-)
 
     
cappottinonero
cappottinonero il 24/07/12 alle 16:00 via WEB
Menti... sapendo di mentire.
Ma non ci credo... ma neanche!!!
Ma figurati Sergigno... "amicizia tenera e confidenziale"... "sentinento puro"... "ci farei la firma"....
Non ci credo, non ci credo, non ci credo!
:-)))
 
     
sergioemmeuno
sergioemmeuno il 24/07/12 alle 16:06 via WEB
Mi piego alla tua idea. :-)
 
     
sergioemmeuno
sergioemmeuno il 24/07/12 alle 16:11 via WEB
2) ... e ti dirò di più, Cap: la tua "incredulità urlata" dà ancora più valore a un tale sentimento. E comunque delle due l'una: o uno crede in quel sentimento... o è un falso (o merda, se preferisci). :-)
 
     
cappottinonero
cappottinonero il 24/07/12 alle 16:22 via WEB
Prima di tutto io non urlo mai... secondo, come dici tu, delle due l'una: o amore o "amicizia tenera e confidenziale".
Non sono mica sinonimi sai?!
 
     
sergioemmeuno
sergioemmeuno il 24/07/12 alle 16:24 via WEB
Non mi sono spiegato, scusami eh. :-)
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
DaniG il 24/07/12 alle 14:05 via WEB
sei un po troppo enigmatico qui, se. bisognerebbe avere un quadro piu compelto....:))
 
 
sergioemmeuno
sergioemmeuno il 24/07/12 alle 14:27 via WEB
Spero di essere stato più chiaro, Daniè. E la costante è una: le vittime siamo sempre noi tutti... donne e uomini. :-)
 
edmund41
edmund41 il 24/07/12 alle 14:08 via WEB
Un esempio concreto di questa pasta e patate o tartine ch dir si voglia, Sergio? Giorno.
 
 
sergioemmeuno
sergioemmeuno il 24/07/12 alle 14:25 via WEB
Vedasi replica a Madame Cappy. Le tartine con lo champagne le paragono a un fuoco intenso che brucia in poco tempo... Giorno marchese Ed. :-)
 
LaMarchesaDupont
LaMarchesaDupont il 24/07/12 alle 18:47 via WEB
se si ama davvero non ci si innamora di altra gente, il senso della reesponsabilità è saggio ma spesso si finge per prendere in giro noi stessi e pure chi crede d'essere amato e per questo mai lasciato, tra la minestra di patate e le tartine non scelgo in questo caso niente perchè la prima non mi sfama più dal momento che la seconda mi tenta. Vada per una dieta disintossicante a base di responsabilità ma senza teste di struzzo che stan sotto terra per non vedere la luce.
 
 
sergioemmeuno
sergioemmeuno il 24/07/12 alle 20:02 via WEB
Benvenuta Marchesa. "Altra gente"? non mi piace come termine. Nel complesso è un commento di saggezza, il suo... ma non è tutto così semplicistico. Con permesso. :-)
 
gaza64
gaza64 il 24/07/12 alle 19:08 via WEB
Ciao Sergio...Per quanto mi riguarda, sono propensa al menù completo: antipasto di tartine e champagne, minestrina, e poi magari un bel dolcetto, per concludere...
 
 
sergioemmeuno
sergioemmeuno il 24/07/12 alle 19:53 via WEB
Apperò... Gabri. :-)
 
flora11261
flora11261 il 24/07/12 alle 21:31 via WEB
Non ho letto i commenti ma il post. La minestra di patate e buona, riscalda quando fa freddo, riempie quando si ha fame e poco costosa e facile da cucinare, un amore cosi' e' un amore bellissimo. Tartine e champagne per palati difficili che difficilmente si accontentano e vanno a cercare ogni tanto un'aragosta. Notte Ghost
 
 
sergioemmeuno
sergioemmeuno il 24/07/12 alle 21:48 via WEB
Buona serata Flo... mi hai fatto sorridere con l'aragosta... :-)
 
jessissima
jessissima il 24/07/12 alle 22:48 via WEB
una minestra di patate può essere elaborata con tocchi originali e per niente difficili ma che le danno un gusto non banale e insipido, che sa di fatto in casa, genuino, succulento, digeribile, nutriente e sano e soprattutto buono e superlativo alla golosità del palato... niente da invidiare alle tartine, boccone certamente goloso, anche esteticamente ammiccante, ma frettoloso e privo di dedizione e calore... bravo Sergì :-))
 
 
sergioemmeuno
sergioemmeuno il 24/07/12 alle 23:22 via WEB
Uhm... un inno alla minestra di patate, da "rubrica del gusto". Brava jessi. :-)
 
Eli_Semplicemente
Eli_Semplicemente il 25/07/12 alle 01:16 via WEB
Non capirò nulla ma lo champagne nn mi piace e le tartine stuzzicano si ma non mi appagano... La minestra di patate è buona, se fatta bene anche saporita e facile da preparare ma cosa ci bevi? e poi rischia di stancare un po'... Senza nulla togliere, resto dell'idea che preferisco un buon bicchiere di vino rosso che avvolge e scalda, e un bel piatto di spaghetti aglio olio e peperoncino... semplice, gustoso, piccante e saporito al punto giusto e che va bene sempre senza stancare... certo, bisogna stare attenti a non far scuocere la pasta ma con un po' di attenzione il problema non si pone... e la paura passa... Notte Sergio :))
 
 
sergioemmeuno
sergioemmeuno il 25/07/12 alle 10:18 via WEB
...pasta leggermente al dente eh. :-)
 
marhia40
marhia40 il 26/07/12 alle 15:31 via WEB
ciao! meglio non arrampicarsi nei vetri :)
 
 
sergioemmeuno
sergioemmeuno il 26/07/12 alle 15:47 via WEB
Benvenuta Marhia... ma che te devo di'... esistono anche i bivi e le strade secondarie nella vita, no? non possiamo negarlo... a noi il peso di ogni scelta, il "lusso" del libero arbitrio. :-)
 
marhia40
marhia40 il 26/07/12 alle 15:53 via WEB
grazie, ... consapevoli che dietro il libero arbitrio si celi il senso di onnipotenza ? :)
 
 
sergioemmeuno
sergioemmeuno il 26/07/12 alle 15:59 via WEB
Giammai madama! Schopenhauer aveva riassunto tutta la condizione umana in quella frase famosa (almeno per me, eh) :-)
 
   
marhia40
marhia40 il 26/07/12 alle 16:11 via WEB
...quell'impulso "irresistibile" che ci spinge ad esistere e ad agire.... oppovera me in che pasticcio mi son messa :) .... non tiriamo fuori la tragedia greca nè non sono preparata!!! .... ciao :))
 
     
sergioemmeuno
sergioemmeuno il 26/07/12 alle 16:34 via WEB
Guarda facciamo così... pur'io non sono un docente di filosofia, ci accordiamo a metà strada, ok? :-)
 
     
marhia40
marhia40 il 26/07/12 alle 17:25 via WEB
per compromesso intendi "ognuno agisce secondo coscienza" ? ci sto :)) è la cosa più logica
 
     
sergioemmeuno
sergioemmeuno il 26/07/12 alle 17:46 via WEB
Bene, insomma... tutto sto casino per nulla... ahhahaa :-)
 
     
marhia40
marhia40 il 26/07/12 alle 17:57 via WEB
ma ho imparato a memoria il ritornello di gotye...vuoi mettere??? ahahahaha
 
     
sergioemmeuno
sergioemmeuno il 26/07/12 alle 18:19 via WEB
Lo detesterai ora, immagino. :-(
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.