Blog
Un blog creato da amoon_rha_gaio il 21/09/2007

Immagini dal mondo

i miei viaggi, i miei pensieri

 
 

RUPAUL - UOMO DI LUGLIO

 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

 
 

tumblr analytics

 

QUESTO SONO IO

 

IL POTERE DI UN ABBRACCIO

 

QUANTI MI STANNO LEGGENDO

site statistics
 

AREA PERSONALE

 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
Citazioni nei Blog Amici: 198
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2016 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

Mister Mondo

Post n°2461 pubblicato il 29 Luglio 2016 da amoon_rha_gaio
 
Foto di amoon_rha_gaio

http://star.ng/wp-content/uploads/2016/07/Rohit-Khandelwal-4.jpg

Cari amici, visto che è venerdì rifacciamoci gli occhi con un figaccione. Ma figaccione mica da poco: lui è appena stato eletto Mister Mondo 2016 nella finalissima di Londra.

Rohit Khandelwal, 26 anni, indiano ha la passione per lo sport (chi l'avrebbe mai detto) e sogna di fare il regista.

 

http://images2.corriereobjects.it/methode_image/2016/07/26/Moda/Foto%20Gallery/rihot_MGZOOM.jpg

Si descrive come un sognatore e ha tante ambizioni nel campo dello spettacolo. Per mantenersi in forma pratica diversi sport tra cui crossfit, nuoto e corsa. «Mi piace correre sulla spiaggia» ha dichiarato. E in effetti uno così non l'avrei mai detto che amava lo sport...chissà se ama anche quello da letto, ma al momento non ci è dato sapere.

Ma Rohit è bello proprio, anche quando ha mal di testa come potete vedere nella foto qui sotto.

https://4.bp.blogspot.com/-SdSbWDAUD-4/V49mjo7nJTI/AAAAAAAADOI/I0ckPPwaCM0ViRv-nLPnEsT_h_j84B7AQCEw/s1600/Rohit%2BKhandelwal%2B2.jpg

Rohit ha sbaragliato la concorrenza fatta di 42 candidati tra cui il "nostro" Federico Carta, un sardo davvero bono. Ehhhh che risultati mangiando pecorino!

 

http://www.missmondo.it/wp-content/uploads/2016/06/image-20-06-16-09-53.jpeg

Di quest'ultima foto sono rimasto colpito dal piede alzato: ma perchè?
Non lo sapremo mai.....

Amoon

 
 
 

Vegetale

Post n°2460 pubblicato il 28 Luglio 2016 da amoon_rha_gaio
 
Foto di amoon_rha_gaio

http://cdn7.larepublica.pe/sites/default/files/styles/img_620/public/imagen/2011/08/30/fotos-te-mostramos-una-mixtura-de-los-cocineros-mas-calientes-de-la-web-01.jpg

Tranquilli tutti, sono vivo. E se vi state facendo delle domande sul titolo del post la risposta è NO: no, la sindaca di Torino, Appendino, non mi ha trasformato in un piatto vegan con cui promuovere una città a chiara vocazione agricola e "carnivora".

No, non ho nulla contro la dieta vegana anzi, ma non posso dimenticare che il Piemonte con la "fassona" ha una carne di eccellenza che rappresenta un introito economico non da poco. Un sindaco, sindaco di tutti, non credo debba penalizzare alcun tipo di imprenditore (mi auguro che lei non lo faccia, al momento mi astengo sull'operato della sindaca Appendino, in attesa dei suoi primi 100 giorni).

Vegetale in ogni caso è lo stato in cui mi trovo: colleghi vanno in ferie e riversano su di me, che ancora non ci vado, le loro scartoffie. Tra riunioni, sopralluoghi, relazioni, ecc...sto soffocando nella carta (anche se da noi è in atto il processo di dematerializzazione).

Non vedo l'ora che queste due prossime settimane passino, per poter godere delle mie amate ferie. Sarà una sola settimana, ma meglio che niente no?

Spero di riemergere presto...

Amoon

 
 
 

Siamo tutti cattolici, ma qualcuno di meno

Post n°2459 pubblicato il 27 Luglio 2016 da amoon_rha_gaio
 
Foto di amoon_rha_gaio

http://images2.corriereobjects.it/methode_image/2016/07/26/Esteri/Foto%20Gallery/AFP_DL1Z1_MGTHUMB-INTERNA.jpg

Quello che è  successo in Francia è abominevole: non solo senza pietà verso il luoghi di culto, ma anche senza pietà verso persone di una certa età.

Ieri un sacerdote che stava celebrando messa è stato assassinato da due terroristi francesi in una chiesetta vicina al paese natio di Hollande, presidente francese.

Il sacerdote, 86 anni, pare sia stato fatto inginocchiare e poi sia stato sgozzato. Questo quanto riferiscono alcune suore presenti durante quelle ore terribili.

#jesuiscatholique è l'hastag che è subito diventato trend sui diversi social.

Qualcuno ha parlato di cambio di strategia ISIS con attacco diretto ai luoghi di culto.

Per carità non discuto questa analisi, ma al contempo non capisco questa indignazione oggi per la morte di preti cattolici quando le persecuzioni, le torture, gli assassini verso preti, suore e ministri di culto di Santa Romana Chiesa vengono perpetrati quasi tutti i giorni in tutti i luoghi più dimenticati del mondo. Ecco, dimenticati dovrebbe essere la parola trend: dimentichiamo facilmente alcuni fatti perchè accadono lontano da noi. Quindi chissene frega, ma se queste cose si ripetono nel nostro "giardino" allora no, mi indigno.

 

http://images2.corriereobjects.it/methode_image/2016/04/28/Esteri/Foto%20Esteri%20-%20Trattate/AFP_A17TS-k0g-U43180131069002c7D-1224x916@Corriere-Web-Sezioni-593x443.jpg

Qualche giorno fa in Siria i bombardamenti alleati hanno distrutto due ospedali (qui): sono le bombe russe, turche, americane, francesi...non importa la nazionalità, importa dire che hanno colpito un ospedale ed un neonato è morto. Ma nessuno ne ha parlato, ce ne siamo dimenticati o forse, peggio, manco ci siamo soffermati a pensare.

Amoon

 

 
 
 

Giulio Regeni, l'italiano di cui nessuno parla

Post n°2458 pubblicato il 26 Luglio 2016 da amoon_rha_gaio
 
Foto di amoon_rha_gaio

http://cipsi.it/wp-content/uploads/2016/02/unnamed-regeni.jpg

Nessuno parla tranne gli attivisti di Amnesty International e la gente comune oltre ovviamente ai familiari.

In questi  giorni è ricorso l'anniversario del ritrovamento del corpo di Giulio Regeni, il ragazzo italiano barbaramente seviziato e ucciso in Egitto. Sono passati 6 mesi da quel tragico giorno: dapprima una morte per tentata rapina, poi col passare dei giorni sono emerse verità agghiaccianti sulla morte del ragazzo.

Fin da subito il governo italiano aveva fatto sapere che avrebbe usato ogni mezzo per ottenere la verità, ma altrettanto immediatamente il governo egiziano si è macchiato di omertà, tentativi di depistaggi e mancata collaborazione. Quella mancata collaborazione che ancora oggi non ci permette di sapere con certezza (perchè forse in pratica lo sappiamo) chi è il mandante dell'omicidio di Regeni.

Giulio collaborava col sindacato egiziano, avverso da tempo al generale capo egiziano Al-Sisi: forse questi legami, visti con sospetto dal governo, sono la causa della morte di Giulio?

Dopo 6 mesi l'unica certezza è che le torture in egitto verso chi osa anche solo pensare contro il governo egiziano sono pepetrate nel più totale silenzio dell'occidente, così impegnato a risolvere la questione ISIS. Amnesty, proprio in questi giorni, chiede al governo italiano di interrompere la vendita di armi all'Egitto.

Io personalmente vorrei qualcosa di più drastico visto che siamo l'Italia: interruzione dei rapporti diplomatici e richiamo degli ambasciatori italiani che si trovano in quei paesi che stringono rapporti di vendita armi con l'Egitto.

Il silenzio per Regeni è una seconda tortura.

Amoon

 
 
 

Fare Cosacce degne del Demonio

Post n°2457 pubblicato il 25 Luglio 2016 da amoon_rha_gaio
 
Foto di amoon_rha_gaio

https://s-media-cache-ak0.pinimg.com/736x/3d/3a/39/3d3a397dc48f38815a4d1787121236b4.jpg

Che dire di questo week end dove gli amici ti chiedono se sei libero un minuto prima di vederci, come sei io abitassi dove abitano loro?

Nulla, non si esce con loro.

E così week end presto organizzato: una sera libero per festeggiare il compleanno di madre, e l'altra sera libero per cedere alle lusinghe dell'agricoltore. Ve ne ho parlato più volte in quella soap opera dal titolo "Una brutta fazenda".

Già l'agricoltore si è di nuovo fatto vivo chiedendomi di vederci perchè poi sarebbe andato 1 mese in Puglia. Decido di accettare vista l'insistenza, i pacchi tirati nelle ultime settimane e tanti altri motivi.

Arrivo a casa sua e il discorso verte quasi subito sui funerali: al nord vengono celebrati diversamente che al sud. E così inizia a sciorinarmi una serie di esperienze dirette di suoi parenti non meglio identificati nonni e trisnonni che avevano la carrozza trainata da cavalli durante il funerale ecc...

Tutto questo mentre cercava di preparare un caffè con la moka, moka che dopo poca è esplosa schizzando caffè ovunque, t-shirt dell'agrocoltore compresa. Poco male, per interrompere il discorso funebre decido di togliergli la maglietta....passando al vero motivo per cui ci eravamo visti: fare cosacce.

Ogni volta che entro nella sua camera da letto mi sembra di entrare nella stanza di una vecchia dell'800: su un comodino un centrino incompiuto mentre accanto una vecchia macchina da cucire mi ricorda che non faccio l'orlo ai pantaloni ormai da 10 anni.

Voi direte: funerali & cosacce. Ma che strana accoppiata. Povero Amoon!

E invece non è finita perchè una volta rivestiti torniamo in sala dove l'agricoltore ha un pianoforte. Inizia a parlarmi dei pianoforti elettrici che hanno un suono diverso. Vabbè che io per anni ho suonato (il clarinetto, non fate facili ironie che vi leggo nella mente) ma onestamente all'1 del mattino certi discorsi non li reggo. Ma lui nulla per farmi capire inizia a suonare e ad un certo punto accompagna il suono con canti di Chiesa.

Avrà voluto purificare la mia anima dopo aver fatto cosacce degne del demonio?

Amoon

 
 
 
Successivi »
 
 

L'UCCELLINO DI AMOON

 

RIEPILOGO DEI MIEI POST

Immagini dal mondo
 
 

Wikio - Top dei blog

 

 

DETTAGLI VISITE