Blog
Un blog creato da amoon_rha_gaio il 21/09/2007

Immagini dal mondo

i miei viaggi, i miei pensieri

 
 

RICHARD PIERCE - UOMO DI NOVEMBRE

http://3.bp.blogspot.com/-CxH9uGEfO08/Tjwf_QoTktI/AAAAAAAAIKI/41nV7n-NFyo/s1600/pierce.JPG

 
 

RIEPILOGO DEI MIEI POST

Immagini dal mondo
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

 

tumblr analytics

 

QUESTO SONO IO

 

IL POTERE DI UN ABBRACCIO

 

QUANTI MI STANNO LEGGENDO

site statistics
 

AREA PERSONALE

 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
Citazioni nei Blog Amici: 184
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Novembre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

Il butterato misterioso

Post n°2121 pubblicato il 25 Novembre 2014 da amoon_rha_gaio
Foto di amoon_rha_gaio

http://www.bodyweb.com/forums/attachment.php?attachmentid=81058&stc=1&d=1255204604

Qualche giorno fa mi contatta un pettorale.

Direte voi: ma un pettorale non ha le mani!

E invece nel mondo gaio testa, mani, piedi, pettorali e "volatili" sanno scrivere. Come? Vorrei citare qui alcuni documentari di Piero Angela, ma temo che molti uomini eterosessuali, dopo quanto raccontatovi ieri, alla lettura di questo post si eccitino così dovete credermi sulla fiducia.

Decidiamo di chiacchierare anche perchè alla mia richiesta il tipo mi manda finalmente due foto del viso dove non è niente male. Abita qui nel mio paese "adottivo" dove in genere non incontro gay semplicemente perchè non esistono.

"Ci vediamo lunedì"? gli chiedo...

Mi dice che ci saremmo riaggiornati. Mah non capisco. Comunque ieri mattina mi ricontatta. "Ci vediamo oggi? mi farebbe piacere" mi dice. Io tra palestra e fare la spesa post lavoro ero un po' impegnato così gli dico "Va bene, facciamo dopo cena?".

"Ah no, io non esco mai dopo cena".

Rimango stupito, ma dura poco questa fase: in questo paese sono tutti strani.

"Va bene però...." gli dico provando ad insistere a posticipare ma nulla.
Così dopo la palestra mi dirigo a casa: mi lavo, mi impomato, lenti a contatto, pettinata e vestito da superfigo mi dirigo all'appuntamento. "Chissà speriamo bene..." dico tra me e me mentre corro verso il luogo dell'appuntamento.

http://referentiel.nouvelobs.com/file/6769503.png

Lì seduto su un gradino si volta un ragazzo stempiato, dal volto butterato, con una patologia della cute che gli provoca delle escrescenze di pelle sulla fronte. Non riesco a capire se è forfora che ha invaso la fronte o qualcos'altro. Sono tentato di chiedergli di togliersi la maschera di Halloween, ma poi più razionalmente gli dico "Fa freddo, andiamo a prendere un caffè al bar qui di fronte?".

"No, io non bevo caffè".

Allora mi siedo sul gradino con lui, 5 minuti di orologio di chiacchierata poi ci salutiamo. Torno a casa mesto, ma poi prendo il mestolo e inizio a prepararmi la cena. Nel frattempo riaccendo il sito di incontri e me lo ritrovo lì che mi scrive "Mi ha fatto piacere conoscerti".

"Ma vaffanculo" (chissà se mi ha letto nel pensiero)

Amoon

 
 
 

Quello che i gay non dicono

Post n°2120 pubblicato il 24 Novembre 2014 da amoon_rha_gaio
 
Foto di amoon_rha_gaio

http://guadosalam.files.wordpress.com/2011/02/uomini-112.png

Sentivo l'altro giorno, mentre tornavo a casa da una stressante giornata di shopping al centrocommericale Le Gru, che donne e uomini eterosessuali sono attratti da cose diverse. Mi spiego.

Pare che l'eccitazione nella psiche maschile e femminile sia stimolata dalla visione di cose diverse. Per esempio un bel film d'amore, come la scena del bacio fra i protagonisti di Titanic, induce la donna ad una serie di sentimenti che la rendono meglio predisposta all'approccio sessuale.

Non così è invece per l'uomo, che reputa normalmente questi film "robetta".

Il conduttore della trasmissione, sciorinando i soliti studi di gente che per tirare a campare studierebbe il perchè l'acqua tiepida è piacevole, ha ricordato invece come gli uomini vengano stimolati maggiormente da un documentario. Insomma a sua insaputa Piero Angela è un grande eccitatore maschile. Ovviamente non nel senso che eccita lui di persona, ma i suoi documentari.

E dei gay nessuno ne parla?

La verità è che i gay sono eccitati dalla qualunque e che questa qualunque li porterebbe a fare qualsiasi cosa anche ad annoiarsi mortalmente a cena, spendendo 35 euro, senza manco un limone finale. Mi chiedo cosa cavolo vogliate da me.

Vi chiedo una cosa seria e mi dite che siete confusi, vi voglio spolpare come un'aragosta al chiaro di luna e avete sonno e mi fate rientrare a casa alle 22. Cosa cavolo volete? ditemelo!

Amoon nero

 
 
 

Eternit, quando una morte va in prescrizione

Post n°2119 pubblicato il 21 Novembre 2014 da amoon_rha_gaio
 
Foto di amoon_rha_gaio

http://www.ansa.it/webimages/img_457x/2014/11/20/fde535b179c8446e87555dfbc1a2070c.jpg

Avrete sentito tutti in questi giorni della vergognosa sentenza che di fatto ha prescritto tutti i reati legati alle morti da mesoltelioma pleurico prodotte dall'amianto e, nel caso specifico, dalla ditta Eternit.

La cosa mi tocca da vicino essendo l'impianto Enternit più grande d'Italia presente qui vicino, in Piemonte, a Casale Monferrato. Se oggi uno si fa un giro in quella cittadina non rimarrà sorpreso dal castello in centro piazza, dalla lunga passeggiata nella via centrale, o dalla Sinagoga, capolavoro barocco, più grande del Piemonte. Oggi la città è a lutto, nero come i drappi che avvolgono le statue e i negozi. Perchè ancora oggi, a distanza di anni, la gente muore di mesotelioma pleurico.

Succede che dopo le condanne del proprietario svizzero di Eternit, in primo e secondo grado, la Cassazione ha sancito che quel reato, fin dall'inizio, era caduto in prescrizione. Io non mi arrabbio con i magistrati che applicano le leggi, ma oggi mi chiedo chi, nei primi due gradi di giudizio, non si sia accorto di questa "prescrizione" illudendo, o ammazzando nuovamente scegliete voi, quei morti che negli anni si sono susseguiti a Casale, come in altre parti d'Italia.

Perchè la proprietà di Eternit sapeva che l'amianto era cancerogeno, ma ha operato fino a metà degli anni ottanta senza fornire le giuste informazioni ai lavoratori, senza dare loro le adeguate protezioni.

Oggi lo Stato corre ai ripari cercando di cambiare la legge sulla prescrizione di un reato. Mi chiedo però che giustizia sia quella che non tutela i lavoratori da padroni senza scrupoli: ci indignamo come Stato per i soldati morti in guerra, ma per i lavoratori morti sul posto di lavoro non c'è indignazione. Solo prescrizione.

E vergogna.

Amoon

 
 
 

Salvo Benji, il Toro Gay

Post n°2118 pubblicato il 20 Novembre 2014 da amoon_rha_gaio
 
Foto di amoon_rha_gaio

Questo bell'esemplare che vedete qui sopra è Benji un toro da monta che viveva tranquillamente in Irlanda. A Benji era stato affidato il compito di ingravidare una serie di vacche, ma ogni volta che una bella Manza gli si avvicinava Benji volgeva il capo altrove verso il gruppo di Manzi nelle vicinanze. I veterinari notando l'atteggiamento strano del Toro, il suo disinteresse verso il gentil sesso e la profonda attrazione per gli esemplari maschili, avevano deciso la sua condanna a morte: Benji doveva essere macellato.

Sembrava scritto il destino del Toro gay quando un ricco miliardario di Hollywood, Sam Simon co-creatore dei Simpson, saputo della storia ha acquistato l'animale: per Benji  si spalancheranno le porte dell'oasi faunistica di Norfolk,  in Gran Bretagna.

Simon, vegano e malato di cancro, da tempo dedica il suo tempo e i suoi denari a salvare gli animali. "Tutti gli animali hanno un triste destino nel mercato della carne", ha detto: "Ma uccidere questo toro perché gay é una doppia ingiustizia e sono felice che adesso il suo destino, anziché di diventare hamburger, sia quello di un'oasi faunistica" (fonte: Ansa)

Gli omosessuali di tutto il mondo ringraziano: visto il proliferare di sosia di Lady Gaga per una volta che si trova un Toro gay voi me lo volete ammazzare?

Amoon

 
 
 

Baldini in TV, il senza vergogna!

Post n°2117 pubblicato il 19 Novembre 2014 da amoon_rha_gaio
 
Foto di amoon_rha_gaio

http://images.virgilio.it/sg/debate2011/upload/bal/baldini-ditemi.jpg

Leggevo ieri un articolo di Aldo Grasso sul Corriere della Sera: normalmente col critico televisivo io sono in accordo solo sul comune tifo calcistico (forza toro). Ma da oggi anche sulla storia di Baldini.

Marco Baldini, storico braccio destro di Fiorello nella trasmissione radiofonica di Radio RAI, ci fa sapere che abbandonerà il programma a causa dei debiti di gioco. "Non volevo mettere a rischio le persone che mi stanno intorno" racconta Baldini in più interviste. Pare infatti che il conduttore radiofonico sia braccato da creditori imbufaliti.

Lo stesso Baldini domenica me lo ritrovo a parlare con Paola Perego a Domenica IN. Certo lo so, sono masochista direte voi, ma la cosa era ghiotta perchè dello showman io non sapevo nulla.

Baldini racconta in TV la sua verità, dicendo di vergognarsene profondamente. La sua presenza è chiara però fin da subito: cerca denari! Non una parola su quanto sia brutto il mondo del gioco, non una parola sul gioco d'azzardo ecc...

 

http://cdn2.stbm.it/invidia/gallery/foto_gallery/vip/marco-baldini-foto/marco-baldini-si-separa.jpeg

La cosa che mi ha fatto accapponare la pelle è la sua presenza (prima dell'intervista della Perego) ad un giochino leggero fatto di canzoni da giudicare, in qualità di giudice. Ecco in questo mi sento d'accordo con Aldo Grasso: capisco che uno non debba provare vergogna ad andare in TV a raccontare un proprio fallimento, ma ora addirittura ridere e scherzare.

Che messaggio si vuole lanciare al pubblico familiare di Domenica In se non "venite in TV a raccontare i vostri problemi che ve li risolviamo. Ah mettete da parte la vostra dignità e indossate la faccia migliore per la telecamera". Ovviamente questo escamotage per risolvere i problemi non è per tutti, ma solo per coloro che in TV già ci lavorano.

Amoon perego

 
 
 
Successivi »
 
 

LA FOTO DELLA SETTIMANA: 40 ANNI E ANCORA FIGO

http://i2.dailyrecord.co.uk/news/article1225688.ece/alternates/s615b/Beckham.jpg


 

Seguimi su Libero Mobile

 

SONO SU FACEBOOK E TWITTER

 

Wikio - Top dei blog

 

 

DETTAGLI VISITE

 

 

LA MIA STORIA IN BREVE - AL 13/01/2011

Sono gaio (e non solo gay!) da sempre. Il mio percorso di accettazione è stato molto lungo e la mia prima vera storia importante nasce all'età di 28 anni. Sono stato 3 anni con un ragazzo a cui ho voluto bene e a cui ancora oggi, dopo 2 anni di silenzi, penso. La nostra storia era una storia a distanza (1000 km) ed è questo l'unico motivo per cui dopo 3 anni ci siamo lasciati. Da quel giorno è nato questo blog: ci sono state storielle di qualche settimana e storie più importanti:quella con E. E' durata qualche mese, il tempo di affezionarmi a lui anche se penso proprio oggi, a distanza di un anno da quando ci siamo lasciati, che non sia la persona giusta per me. E. dopo una breve esperienza in Australia ora vive a Londra e da giugno 2010 non ci sentiamo più. Questa però è stata anche la mia fortuna, perchè da quel giorno credo di essere diventato una persona migliore.

 

ULTIMI COMMENTI

Ma capitano tutti a te sti storditi??? ahahahahahah...
Inviato da: solosorriso
il 25/11/2014 alle 21:55
 
quindi sei così vecchio :O
Inviato da: amoon_rha_gaio
il 25/11/2014 alle 20:46
 
niente single.. quando tu avevi otto anni e andavi al...
Inviato da: FOIE_GRAS
il 25/11/2014 alle 16:42
 
si te ne do facoltà :D
Inviato da: amoon_rha_gaio
il 25/11/2014 alle 16:24
 
Posso farti un appunto? Io metterei "In questo Paese...
Inviato da: maandrax
il 25/11/2014 alle 16:22