Blog
Un blog creato da amoon_rha_gaio il 21/09/2007

Immagini dal mondo

i miei viaggi, i miei pensieri

 
 

ANDREA MARCACCINI - UOMO DI FEBBRAIO

https://s-media-cache-ak0.pinimg.com/originals/5a/01/4b/5a014b947bc903803ca3820844be7988.jpg

 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

 
 

tumblr analytics

 

QUESTO SONO IO

 

IL POTERE DI UN ABBRACCIO

 

QUANTI MI STANNO LEGGENDO

site statistics
 

AREA PERSONALE

 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
Citazioni nei Blog Amici: 195
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Febbraio 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28          
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

Don LapDance

Post n°2508 pubblicato il 17 Febbraio 2017 da amoon_rha_gaio
 
Foto di amoon_rha_gaio

http://cdn-static.dagospia.com/img/patch/03-2016/prete-suora-sesso-775948.jpg

Chiudiamo questa settimana con questa notiziola che vuole far sorridere. Si sorridere perchè non è assolutamente mia intenzione fare la morale a chi, non tutti, normalmente la vuole fare agli altri.

Durante il programma "La Gabbia" in onda su La 7, viene mandato in onda un servizio del giornalista Silvio Schembri: il reporter racconta, con tanto di video, le avventure di un prete della pianura padana che trascorre le notti diviso tra due night club.

Che il prete non sia lì per redimere le ragazze è evidente perchè interrogato dal giornalista non è che nega anzi: nel video oltre ad entrare con tanto di abito talare dentro il night il prete si vede più volte appartarsi con alcune ragazze.

"Ma non ha paura di essere denunciato dai clienti?" gli chiede il giornalista cammuffato per l'occasione. "Assolutamente no, visto che anche loro sono ricattabili". Un prete scaltro il nostro Don LapDance che a chi gli fa notare il comportamento non proprio conforme alla dottrina cattolica risponde così: "faccio peccato? beh poi mi confesso".

http://4.bp.blogspot.com/_5f3XlPfEe_4/SwKlL4f0pcI/AAAAAAAAAV0/IR3BI7Kh73E/s1600/prete.jpg

Chissà se questa di confessarsi non sia solo una scusa per potersi inginocchiare.

Amoon

 
 
 

Ciao Amore ciao

Post n°2507 pubblicato il 16 Febbraio 2017 da amoon_rha_gaio
 
Foto di amoon_rha_gaio

http://media-s3.blogosfere.it/vitadicoppia/images/0000035.jpg

Ieri sera mi sono rilassato davanti alla Tv per guardare Dalida, Fiction di produzione RAI, già grande successo in Francia.

Il film, lunghissimo, racconta la vita tormentata della cantante franco-italiana dalla sua adolescenza fino al tragico epilogo del suicidio. A dire il vero la vita burrascosa e sofferta della cantante, che da un punto di vista lavorativo ebbe tutto, fu caratterizzata da diversi tentativi di suicidio mai andati "a buon fine".

Parlando della vita e della morte mi ha molto colpito una frase che Dalida dice nel film: vivere la vita è la vera sofferenza, perchè la morte di per se è dolce.

Nelle sue parole forse il preludio a quello che avrebbe fatto, nelle sue parole l'assenza di paura per la morte forse perchè chi vive la vita con sofferenza non teme la fine.

Nel riflettere su questo la mia mente è subito andata a quel signore malato di SLA che in questi giorni, a seguito di una dose di sonnifero somministrata per sua volontà, è morto. Una procedura che a quanto pare non viola la legge e che mette nuovamente l'accento sul fatto che in Italia manchi una legge sull'eutanasia.

Mi sembra davvero strano che chi, autosufficiente, si possa togliere la vita mentre per gli altri questa possibilità non sia realizzabile. Attenzione non voglio giustificare la morte, penso però che nel mondo ci siano tante persone che soffrono per malattie tali da renterti un vegetale con piene capacità intellettive e che per questo motivo vogliano cessare di soffrire. Perchè penso che regolamentare la cosa non sia un invito ad uccidersi....anche perchè chi vuole farlo un modo (più o meno legale) lo trova sempre.

Amoon

 
 
 

Nostalgia Canaglia

Post n°2506 pubblicato il 15 Febbraio 2017 da amoon_rha_gaio
 
Foto di amoon_rha_gaio

http://scontent.cdninstagram.com/t51.2885-15/s480x480/e35/c0.135.1080.1080/12677272_1268353396524450_865990867_n.jpg?ig_cache_key=MTE4MjExMTMxODYzNDgzNDU3OA%3D%3D.2.c

Mi è capitato in questi giorni di vedere (molto strano, le serie non mi appassionano) C'era una volta Studio Uno, la fiction Rai su una delle trasmissioni di punta degli anni 60.

La storia racconta le ambizioni di 3 ragazze che partendo dal basso provano a migliorare la loro posizione di partenza.

Al di là del racconto romanzato della trasmissione, mi ha colpito fin da subito l'autocritica della RAI nell'ammettere che molti dei neo assunti fossero raccomandati. Un altro aspetto degno di nota è che i giovani di allora si accontentavano del posto che trovavano e, se partivano da lavori più modesti, lottavano per farsi notare.

C'è da dire che in quel periodo forse trovare lavoro era davvero più semplice e forse le raccomandazioni servivano solo se si "pretendeva" un certo livello. Oggi invece pare che serva una raccomandazione anche solo per trovare un lavoro come lavapiatti.

Ma la cosa che più ha destato il mio interesse è stata la collaborazione di tutti, dal trucco alla sartoria, che facevano squadra per ottenere il comune risultato. Questo fare squadra spesso non esiste nei posti di lavoro dove anzi ognuno lavora per se, dove ognuno fa le cose di nascosto per cercare di prevalere e mettersi in bella mostra. Non è più come un tempo, lavorare di più e meglio, ma è un tenere le informazioni per se.

https://upload.wikimedia.org/wikipedia/it/0/03/Studio_Uno_Mina_1965.jpg

Poi come se non bastasse oggi, a differenza di allora, la gente porta in ufficio le proprie frustrazioni, i propri problemi familiari: proprio ieri ho avuto una discussione con una collega che ogni tanto si gira male (non solo nei miei confronti). Dopo la discussione molti colleghi sono rimasti sorpresi della mia reazione "Sei una persona così calma, chi se lo aspettava?". In effetti sono una persona tranquilla, ma credo ci sia un  limite a tutto e il rispetto tra persone deve venire prima di qualsiasi cosa: ecco perchè arrivato ad un certo punto esplodo.

Vi confesso che poi nel tardo pomeriggio un po' ero dispiaciuto per aver reagito in quel modo, ma chiedendo conforto ad un collega presente al litigio mi sono sentito dire "Avevi ragione tu".

Diciamo che non posso lamentarmi del mio posto di lavoro, ma francamente io preferire un altro clima. Forse un clima anni 60

Amoon

 
 
 

Curiosi dialoghi su siti d'incontri gay

Post n°2505 pubblicato il 14 Febbraio 2017 da amoon_rha_gaio
 
Foto di amoon_rha_gaio

Non è la prima volta che pubblico i dialoghi che mi capitano con alcuni utenti di applicazioni gay, grindr in particolare, e devo dire che ogni volta non c'è limite al peggio.

Ecco dunque una breve carrellata di casi uman...em di contatti che ho ricevuto. Non sono molti per fortuna.



Il classico coerente

Lui: Ciao, cosa cerchi?
Io: conoscenza direi..

Lui: Anche io, sei attivo o passivo?
Io: classica domanda di chi vuole conoscere

https://s-media-cache-ak0.pinimg.com/736x/f5/b8/ac/f5b8ac5f9f8ddcd9d57a4ce41c991561.jpg

 

Il signor Permaflex

Lui: Ciao, cosa cerchi?
Io: conoscenza direi..

Lui: Anche io, cosa ti piace fare a letto?
Io: dormire

 

http://www.barzellettoggi.it/wp-content/uploads/2010/10/y1pkdTc0BLXaLpX7CiZZASsF_VdY9gGW-d4_cak0FNxta5HsWwlv5ptshyy-I-QYb2YiDhOimqHh8k.jpg

La giornata della vacca

Lui: ciao, stiamo organizzando la giornata della vacca. Ti interessa?

Io: no, anzi muu

 

http://www.direttanews.it/wp-content/uploads/2015/01/ungiornoinretura-300x228.jpg

L'esperto

Lui: ciao

Io: ciao

Lui: come stai?
Io: bene grazie e tu che racconti?
Lui: tutto ok
Io: bene di dove sei?
Lui: Torino

Io: ah ok...eh boh com'è andata questa giornata?
Lui: ok

IO (uff...) Capito. Che lavoro fai?
Lui: esperto di comunicazioni

(immagino sia disoccupato)

 

Forse è meglio essere single a San Valentino, che incontrare certa gente.

Amoon

 

 
 
 

La Finale: Sanremo Social

Post n°2504 pubblicato il 11 Febbraio 2017 da amoon_rha_gaio
 
Foto di amoon_rha_gaio

http://immagini.quotidiano.net/?url=http://p1014p.quotidiano.net:80/polopoly_fs/1.2886100.1486812776!/httpImage/image.JPG_gen/derivatives/gallery_800/image.JPG&h=495&pos=top&w=626&mode=clip

 

Sanremo 2017 volge al termine.

Stasera la finale con gli ultimi big in gara, quelli rimasti dopo le eliminazioni di ieri. Fuori Ron, Albano, Gigi D'alessio e Giusy Ferreri. Diciamoci la verità le canzoni erano bruttarelle ma non le peggiori in assoluto. La canzone di Bernabei ancora non mi spiego come faccia ad essere in finale: forse colpa del meccanismo di votazione? (voto 4, da rivedere).

 

http://www.ilsussidiario.net/img/_THUMBWEB/maria_de_filippi_denti._thumb400x275.jpg

La serata di ieri sera ha visto secondo me la consacrazione della De Filippi: molto imbrigliata la prima serata, la Maria nazionale è riuscita a togliersi la maschera seriosa che la contraddistingue per indossare i panni autoironici che forse non la caratterizzano, ma che il pubblico ha apprezzato. La scelta di indossare una dentatura vistosa ha fatto impazzire il web e forse qui sta la fortuna di Sanremo e il genio di Carlo Conti. Ormai le trasmissioni hanno successo anche in funzione di cagatine tipo hastag e commenti vari sui social più importanti e Maria De Filippi è davvero una calamita di pubblico in questo senso.

 

http://foto.ilmessaggero.it/photogallery_img/MED/14/91/2251491_DAV_0555.jpg

Proprio dal web per esempio si è appreso che la figlia di Sandra Milo, Debora Ergas, ieri sera magistralmente imitata da Virginia Raffaele, non ha gradito: più rispetto per sua madre, reclamava la donna. Mi chiedo se la satira non sia anche un veicolo pubblicitario e chissà magari Sandra Milo ritornerà in TV per il pubblico che la ama proprio grazie a Virginia Raffaele (voto 8).

Stasera gran Finale. Chi vincerà? Allora i miei preferiti sono questi 4:

Paola Turci - Francesco Gabbani - Ermal Meta e Fiorella Mannoia.

Mi sbilancio in un podio così fatto: primo Ermal Meta, seconda Paola Turci e terzo Francesco Gabbani. Outsider Fiorella Mannoia.

Come premio della critica io darei il riconoscimento a Francesco Gabbani e alla sua Occidentali's Karma. Poi l'ho già detto: Francesco è anche un grande autore e questa canzone sarà il prossimo tormentone estivo con tanto di balletto!

http://static2.blastingnews.com/media/photogallery/2017/2/10/290x290/b_290x290/francesco-gabbani-la-scimmia-nuda-balla-spettacoli-repubblica-it_1140665.jpg

E voi avete una canzone di Sanremo che più amate?

Grazie a tutti di avermi letto

Amoon

 

 
 
 
Successivi »
 
 

L'UCCELLINO DI AMOON

 

RIEPILOGO DEI MIEI POST

Immagini dal mondo
 
 

Wikio - Top dei blog

 

 

DETTAGLI VISITE

 

 

ULTIMI COMMENTI