Angolo nascosto

Uno spazio mio dove ricevere pochi amici sinceri e chi passerà di qui.

 

 

Il (dopo) cambiamento

Post n°1671 pubblicato il 18 Novembre 2018 da surfinia60

I cambiamenti generano speranza.

Anche un po’ di paura, in verità.

Però quando si sceglie di cambiare lo si fa auspicando un miglioramento, confidando in una sorte propizia.

Io mi sto sforzando di crederci ancora, nonostante i segnali che mi arrivano siano quelli che suggerisce l’aforisma del nonno… “dalla padella alla brace”…

E sia.
Diciamo che il vantaggio di essere l’ultima arrivata ti mette in una posizione privilegiata, in un certo senso.

E’ improbabile che tu venga fatta bersaglio a causa di problematiche preesistenti.

Il difficile sta nel vederti circondata da persone che si affannano e, ognuna a seconda del proprio carattere, reagisce alle situazioni in un modo che influenza anche il tuo umore, giacché non sei una statua di sale.

La cosa mi turba, perché non so restare indifferente alle difficoltà altrui, e ancor meno alle ingiustizie.

Ma in quanto ‘nuova’ posso fare ben poco, se non dare il mio appoggio morale e, quando posso, anche materiale.

E andiamo avanti...




 
 
 

Sorrisi

Post n°1670 pubblicato il 10 Novembre 2018 da surfinia60

Tenersi informati è un dovere.
Come membri della comunità umana ci si aspetta da noi che ci teniamo al corrente, che partecipiamo alla vita sociale, che interagiamo con i nostri simili.

Ma cosa succede quando ci sentiamo troppo dis-simili per provare anche un barlume di interesse, di empatia, di coinvolgimento?

Le persone ci deludono, continuamente.
Si cerca di farsene una ragione, giustificando, cercando di capire, calandosi nei panni.

Ma alla lunga si diventa egoisti, individualisti e un po' stronzi.
Non per chissà quale cattiveria o pochezza d'animo, ma per prepararsi al peggio, alla solitudine e all'isolamento che ne consegue.
Perché sappiamo che, alla fine, dovremo bastare a noi stessi. 

A un certo punto ti stufi di fingere allegria e profondere sorrisi, e chi ti sta intorno non accetta la tua tristezza, la tua espressione stanca e disillusa.
E così le facce amiche si dileguano, alla ricerca di altri falsi sorrisi.

Succede che gli unici sorrisi veri che ti restano sono quelli della vecchietta che hai aiutato a portare la spesa.



 

 
 
 

parole

Post n°1669 pubblicato il 24 Ottobre 2018 da surfinia60

Cosa sono le parole se non un mezzo per alleggerirci l’anima?

Lasciate uscire come rivoli placidi o scagliate come proiettili,

fanno sì che vuotiamo un sacco troppo pieno e prossimo ad esplodere.

Peccato si tratti di un sollievo momentaneo, spesso della durata di un’espirazione.

Troppo presto, la nave ricomincia ad imbarcare acqua e la stiva del nostro cuore è di nuovo piena.

Ed ecco che siamo nuovamente alla ricerca di parole,
come scialuppe, per tentare di metterci in salvo.



 
 
 

Ascoltare, osservare.

Post n°1668 pubblicato il 16 Ottobre 2018 da surfinia60

Saper ascoltare. Andare anche oltre le parole espresse. 

Questo mi piace.
Soprattutto nel leggere i blog che incrocio per caso, forse, o forse no.
Anche leggere i commenti dei passanti è illuminante.
Spesso, dopo aver letto un commento, seguo il profilo e il blog di appartenenza, se il possessore si esprime in modo interessante.
Devo dire che a volte mi si è aperto un mondo, seguendo queste briciole virtuali.
Alcuni de miei contatti abituali, sono diventati tali proprio in questo modo.
E' sempre arricchente il confronto, lo scambio di vedute, l'esplorazione di pensieri, immagini, riflessioni.
Purtroppo nella vita reale diventa sempre più raro. 
Per fretta, timidezza o timore, ci si perde una fetta di umanità che ancora esiste, per fortuna.
Per questo preferisco il pianeta blog a quello dei social.
 
 
 

Sì, no, forse.

Post n°1667 pubblicato il 12 Ottobre 2018 da surfinia60

 Ci sono persone a cui secca dirti subito di sì. Allora ti lasciano sulle spine, a rosolare un po', a tormentarti su "cosa faccio se poi mi dice di no?"
A dire il vero ci sono ben poche probabilità che la richiesta sia rifiutata, in quanto legittima e priva di conseguenze negative per chicchessia.
 Ma intanto ti viene detto "aspetta", accampando motivazioni prive di senso.
Forse per godere fino in fondo della loro posizione gerarchicamente superiore alla tua? Puo' essere.
 Lo so che non ho detto niente, ma era giusto per condividere una sensazione che mi ha rovinato mezza giornata.

 
 
 
Successivi »
 
 
 

INFO


Un blog di: surfinia60
Data di creazione: 31/12/2005
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

XXX

 

MIAOO

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Novembre 2018 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30