Creato da: picciro il 19/07/2010
La vita è quello che ci capita mentre noi siamo intenti a fare...altro..vita..passione..Gli amori fortunati iniziano sempre rispettandosi come amici sinceri e quelli privilegiati si completano con le passioni..
 

  

 

  

 

 

 

 

 

 

Inizia ora il bel momento della giornata
 quando escono le stelle nel cielo notturno,
ed io lentamente sprofondo tra i
 mondi di Morfeo sperando che tu ci sia.
ancora una volta
per perdermi tra le tua braccia
e sentire il profumo dei tuoi seni.
e quando verrà giorno
un grazie…per esistere..
farà compagnia al sole nascente... 

 pensami come una farfalla 

che si posa sul tuo seno
o come fiocco di neve
sulla tua mano che
dolcemente porterai
alle labbra...
ascolto il tuo sorriso..
sento la voce del tuo cuore..
nel tuo sorriso..traspare e sento..
sia pur....... nella voce del silenzio..
 

 

 

Ciao..

 

 

ciao bel fiore, quale immensa gioia
sentirti , non mi stancherò MAI di dirlo,
sei la cosa ( scusa se uso questo aggettivo )
più bella che mi sia capitata
negli ultimi anni, credimi non sto mentendo.
hai tutte le qualità x piacere
ad un uomo e ... :-)
non so se avrei il coraggio di dirti
ti voglio bene se dovessimo vederci ma
la cosa certa che demanderei alle mie labbra
x dirtelo..sempre ammesso che non
ti dia fastidio.
tengo troppo a te x farti del male e
mancarti di rispetto..sai come son fatto..
un tantino grullo eh eh eh
ora vado altrimenti non smetto più
ad essere mieloso..ma sappi che sei nel mio
cuore e pensieri..giusto o sbagliato
che sia non lo so, ma so che è Stupendo...
baci little flower...

 

le onde accarezzano 
la tua pelle, mentre
le stelle silenziose
baciano le tue labbra
frementi di passione.
Io osservo in silenzio
invidiando la loro
sfrontatezza,  unica
consolazione è guardare
la luna e dirti tvb...


 

Trovata nel web

Vorrei baciar la bocca tua
per sentire se è vero che hai
il profumo della
rosa di maggio.
Vorrei accarezzare
dove nasce la vita
e sentire il  sospiro
perderesi nel silenzio
della notte.
Vorrei che il profumo
dei tuoi seni
inebrino la mia mente,
per dire ancora una volta
ti voglio bene "..


 

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Novembre 2014 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 
 

Ultime visite al Blog

picciromat631psicologiaforenseun_uomonormalee_d_e_l_w_e_i_s_sGraphic_Userladyamira1est.la.belle.epoquecall.me.Ishmaelmiki2903anna1952blongo.stefania1969vaniloquioRedendaccsmoothfoxterrier
 

I miei Blog Amici

- ancora qualcosa
- MASSIMO COPPA ZENARI
- il mondo di omar
- oceano.lontano
- BENJAMINB
- PARLIAMODIPOESIE
- Fino alla Fine
- resistenza
- Il Libero Pensiero
- buone notizie
- oceano . lontano
- SONNYSOLO
- ...fini la com&egrave;die
- CONFESSIONI
- LA STRADA NUOVA
- EMOZIONARMI...
- A UN PASSO DAL CUORE
- il ritrovo
- ANGEL FREE
- Amore
- apocalisse 2012
- LeNote_DellaMiaVita
- Lobiettivo
- IL TAVOLO ROTONDO
- orizzonti aperti
- MILLE NOTTI
- le note ....
- soloperuna
- Amici insieme
- SOGNI E RICORDI
- Poesie
- Libert&agrave; &amp; Amore
- MASTRO
- Favola di roby
- eccomi di Marì
- io di Francesca
- Libert&agrave; di Sorridere Mark
- Fenice di Angela
- Luniverso.....di mary
- ISTANTANEE EMOTIVE - rendacc
- vivi e lascia vivere di fla
- laccadiNOEH di Claudio
- VITA MIA -VALERIO-
- chiacchierando
- kaen
- broken wings
- ESSERE UOMINI di Valerio
- acqua che scorre di Monica
- Estoy Contigo di Nico
- RADIO DgVoice
- ILMONAKO di Gian
- Un p&ograve; di tutto..Enzo
- E_CONO_MIA_ E_ ALTRO di prof. Mike
- blackrose holland
- Cielo...Vittorio
- Abbellire i blog di Angela
- BenjaminB
- il paradiso perduto si Lucia
- DI TUTTO UN PO di Lillo
- nemo
- Insieme a Vo - i Andy And Lucy
- Sentimentalmente..Giovanna
- Taverna di Xanders...Sandro
- salelallegraband di Sal
- di tutto un p&ograve di Mia
- lareginadei dannati di Angelika
- dolce1 di Ina
- Special Soundtrack di li.ste.en
- io di marirosario
- amore&deg;&ordm;&curren;&oslash;,&cedil;&cedil;,&oslash;&curren;&ordm;&deg;`&deg;&ordm;
- IO... FIAMMA DI VITA..Daniela
- DestinazioneParadiso di bigmaxx
- le mie corse di Albino
- IL FARAONE AKHENATON
- Topinone
- MondoVideo...leon
- Giorni
- Ame Foncee di Fabri
- vacanze in Calabria..luigi
- DUETS
- un.pochino.gatta di Ross
- Fenice_A&reg;
- i colori del cuore di Pier
- LA GENTE COME NOI
- Amare...di Lucia
- la mia anima......di Alex
- Natura, Amore e Vita..Antonio
- disordinatamente...
- REDAZIONE LIBERA
- tr&agrave; sogno e realt&agrave Mara
- PROFESSIONE....VIDEO di renny
- Christallo
- aMICIssssimi di Ross
- Luomo dei difetti
- Angela
- Fenice_A&reg della nipotina Angela
- club dei cartoni Andrea
- pensieri in libert&agrave;di Tina
- SCRIVIAMO di Dony
- SENZA TITOLO di Beppe
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 93
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

 

Ottimo giorno..

Post n°2521 pubblicato il 29 Ottobre 2014 da picciro

 

 

Buongiorno amici miei..

E che sua davvero pieno di momenti ispiratori!

Per comprendere che la natura nostra si esplica
in una immensa bolla di fragilità
a cui con coraggio dobbiamo guardare
in quanto essa traccia i limiti e i confini dei nostri limiti
e trasformare essi , in nostri punti di forza
al fine di vivere il tempo che ci è dato..
 in consapevolezza, serenità e semplicità.
Vestire l’anima nostra e il cuore
di questi abiti nuovi.. equivale a rinnovarli
rompendo quell’isolamento che degenera
mentre occorre trasfigurarci in Esseri  capaci
di vivere noi stessi, il mondo e tutto ciò che ci circonda
con dignità assoluta..
abbandonando il rincorrere dell'idea
di quel che vorremmo essere
vivendo appieno quel che che siamo!

Un caro abbraccio dal cuore..rafforzando il mio augurio per voi..
rosa



 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

A reti unificate..storia di un meraviglioso incontro..

Post n°2520 pubblicato il 26 Ottobre 2014 da picciro

 

Rosa  (qualche giorno prima)...

Che felicità! Donde viene?
Bene, ho avvertito Liliana di non mettermi in calendario
della redazione dal 6 all'11 ottobre, dato che in quei giorni
sarò a Roma ...e lei di rimando: < Cosa? Ma caspita,
soggiorni a Roma proprio nei giorni di lavoro? >
Qualcosa comincia a turbinare nella mia mente..
vuoi vedere che? < Perché? > Le chiedo io.
< Come perché, se tu sarai a Roma, io sabato, libera da impegni,
potrei prendere il treno e venire lì a trovarti..
Si tratta di organizzare il viaggio e trovar le coincidenze
tra terra e mare..andata e ritorno...ahahah ! >

Allora realizzo e decido seduta stante:
< Ok Liliana..parto la domenica, così sabato potremo incontrarci
e finalmente abbracciarci!  >E corro in agenzia a fare i biglietti.
E penso, da quel momento, al magico attimo in cui potrò
abbracciare la mia carissima Amica, come un sogno
che sta realizzandosi e non sono più nella pelle dalla gioia.
Passano i giorni mettendoci d'accordo su dove incontrarci,
e si aggiunge a ciò, il sapere che anche Renato
verrà all'incontro..davvero si prospettano momenti  esaltanti..
e attendo con ansia  sabato 11 ottobre!

E puntuale arriva! 
Esco di casa, avvertendo mia zia
che non rientrerò per il pranzo.
Prendo l'autobus e la metropolitana e, molto prima
dell'arrivo del treno, sono alla stazione Termini.
Quando il treno giunge..corro lungo le carrozze
e finalmente la vedo!  Mi scoppia il cuore dalla gioia..
sento i battiti rimbombare nelle orecchie.
E' come la immaginavo,
i suoi occhi sono bellissimi..
le vado incontro e ci stringiamo forte.

Dopo i saluti, Liliana, premurosamente mi chiede
del mio incontro con Letizia (miki2903) e io le racconto
con quanto entusiasmo ci siamo abbracciate non appena
ci siamo riconosciute in piazza Barberini e 
come siamo state subito in sintonia..definendoci..sorelle.
Liliana ovviamente..ha gioito con me!
Poi, ci rechiamo all'uscita dalla stazione.
Dobbiamo attendere Renato nel bar di fronte..
così c'eravamo messi d'accordo io e lui! Lo aspettiamo..e
finalmente lo vediamo arrivare..riconosco i suoi riccioli ribelli..
e anche i suoi occhi..non scherzano..


Liliana ...(alcuni giorni prima)

Mentre spaziavo in questo sogno,
ho contattato Renato in messaggeria
(ci stavamo accordando per il suo turno a postare)
e gli ho detto:< Renato, con ogni probabilità, sabato
sono a Roma..che ne dici, ci si vede ?..
Con noi ci sarà anche Rosa...>
Entusiasta, mi ha risposto al volo che avrebbe fatto il possibile
e che almeno un caffè lo avremmo gustato insieme.


Ho subito pensato che avrei potuto incontrare
altri amici ed allora, ho cercato di coinvolgere Letizia,
ma proprio quel giorno veniva dal turno di notte e sarebbe
stato impossibile far coincidere i nostri orari.
Sonia, che spesso soggiorna a Roma, non poteva raggiungermi
e B.B. la nostra cara Laura, abita troppo distante
dalla stazione Termini e, tra autobus e metrò
ci saremmo perse ed io...avrei perduto il treno per il ritorno..
Ma so bene che presto mi concederò di ritornare a Roma
e questa volta ci pernotterò...


Ho fatto i biglietti il lunedì 6, pur sapendo
che sarei partita il sabato...ma tanto era l'entusiasmo
e la voglia di realizzare questo incontro
che non ho badato a nulla...
In un lampo è arrivato il giorno 11......

Renato....
Già alcuni mesi dopo l'apertura del mio blog
avevo iniziato a pensare ad un BLOG-RADUNO.
Mi rendo conto che le distanze non aiutano ma, ora
che negli anni alcune amicizie si sono ulteriormente consolidate
il desiderio di incontrare di persona i vari blogger
che più conosco, resta un mio desiderio profondo.
Già qualche mese fa tu, Liliana, sei riuscita in parte a realizzare
questo sogno nel nord Italia. Sabato 11 ottobre ho avuto modo
di avere un assaggio anch'io incontrando voi due,
anche se per poche ore.

Liliana ...
Infatti Renato, il mio viaggio nel nord si è svolto molto bene,
avevo a disposizione 5 giorni  e son riuscita
a stilare un itinerario che mi ha portato via via scendendo
da Treviso fino a Genova, ad incontrare  tanti amici
ed è stato bellissimo, ma mi sono mossa io.
Quando torno a Roma, cerco di radunare altri amici
ed una mezza idea si sta già delineando in me....

Rosa ...
Certo Renato, anche io ho sempre desiderato
ed espresso il desiderio di incontrare gli amici del blog,
ormai sento che siamo, sia pur con le nostre differenze,
a cominciare da quelle geografiche, una grande e bella famiglia,
fuori da ogni ipocrisia....E  tu ci hai fatto un gran regalo,
decidendo di partecipare al nostro incontro!

 

Liliana..
Ecco che arriva il fatidico giorno...Esco di casa alle 6,20....
partenza dall'isola col traghetto delle 7,30
e poi un trenino fino a Campiglia ed ecco la Freccia bianca
che arriva puntuale..!..Alle 12,03 sono a Roma Termini,
scendo dal treno e non vedo Rosa,
ma è solo un attimo e complice, l'emozione....
perchè tra la folla la vedo venirmi incontro..
bella e radiosa come il sole...che batticuore!
Ed è subito spontaneità, ma di certo non avevo dubbi...
Un forte abbraccio vero e sentito e poi via
verso l'uscita della stazione...all'appuntamento con Renato...

La giornata non poteva essere più bella,
finalmente vedevo il sole, dopo giorni di nuvolacce nere
che imballavano la mia Isola..
Si chiacchera ed in pochi minuti ecco arrivare Renato...
e sono ancora emozioni...Come vecchi amici ci incamminiamo
(ed abbiamo camminato davvero tanto)
e lui ci porta in un ristorantino napoletano..e poi,
in una pasticceria siciliana...a Roma ? Direte voi...
ebbene sì..almeno ci è parso di girare l'Italia pur stando fermi..
Siamo stati d'incanto....

Renato...
E' stata un'esperienza molto bella. Le ore sono volate.
Ho apprezzato molto il sacrificio di Liliana che ha dovuto fare
un viaggio non facile per incontrarsi per poche ore con noi.

Rosa....
Il tempo è davvero volato via..
tanti discorsi iniziati e non conclusi,
tanta la voglia di raccontarsi e di sapere notizie
l'un dell'altro!

Liliana....
Renato, il  sacrificio non esiste
quando è il cuore a spronare certi eventi..
Sono felicissima ragazzi ! Sono stati momenti spensierati...
di gioia e sorrisi e, anche questa volta, nulla mi ha sorpreso.
La spontaneità ci ha accompagnato per tutto il tempo
e mi son sentita amica e sorella..

Renato...
Si, questa è andata. Vediamo se riusciamo
a riorganizzarne una più estesa, magari in concomitanza
con un evento romano che faccia da traino....

Liliana...
Lo abbiamo l'evento che farà da traino..
Ci riuniamo e si va a visitare la mostra di Escher
al Chiostro del Bramante e tu farai da Cicerone !...

Rosa...
Già..qualche passo in avanti è stato compiuto, Liliana..
la nostra grande Capo..ne ha compiuti più di tutti e a lei,
va tutta la nostra ammirazione e la nostra stima..
Sogno anch'io un raduno allargato nella grande Roma..
in un albergo, dove poter stare tutti insieme..Svegliarsi,
mangiare e andare in giro, come compagni di vecchia data..
come una bellissima e allegra brigata..

Renato...
Però devo ammettere che il posto dove vi ho portato a pranzo
non mi ha soddisfatto, ma i tempi erano stretti.
La prossima volta andrà meglio, è una promessa.

Liliana...
Cosa dici Renato..siamo stati alla grande e poi ,
la pasticceria siciliana e quei cannoli frechissimi...
e tante risate !.....

Rosa...
Non è il luogo Renato che ci farebbe star meglio!
Siamo stati benissimo insieme, come se attorno a noi,
non ci fosse alcuno..tranne i mendicanti ma bravi suonatori!
Ahahahahah..Ma di sicuro la prossima volta..alla romana!!
Vero Liliana?

Liliana....
Rosa..alla romana a Roma...mi pare un poco scontata..
ahahah. ^^____^^ Vedremo !

Renato...
Ok ragazze. Allora, iniziamo a pensare ed organizzare
a prossima occasione di incontro, magari
con una partecipazione più estesa possibile.
Vediamo cosa riusciamo a combinare....

Liliana...
Se una cosa la si vuole e non è la luna...
con la buona volontà possiamo ottenerla.
Il problema è in prevalenza logistico
e quindi, di difficile progettazione..
ma..mai e poi mai, dire MAI !

Rosa...
Avanti dunque,
la determinazione ci sia d'ausilio
per appianare i problemi,
in modo da riuscire a realizzare
la seconda parte..del sogno!!
Io ci spero fortemente..

Liliana...
Questo viaggio se pur breve,
l'ho vissuto con intensità..
e sarà indimenticabile.
Non potevo starmene a casa,
sapendo che Rosa era a Roma..
In quale altra occasione
l'avrei potuta abbracciare ?
Bari è troppo lontana se considero
il mio poco tempo libero...e ferie nulla !
Tornerò presto a Roma per ritrovare Renato
il quale ci farà da Cicerone..^^____^^
e per incontrare quanti più amici possibili...


Un particolare ringraziamento a Mina
(UnaVocedaiContinenti) per l'elaborazione delle mmagini
.

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Un'altra Europa..un'altra Italia..un altro modo per vivere..

Post n°2519 pubblicato il 26 Ottobre 2014 da picciro

ADORO QUEST'UOMO..
spero che il vento della Storia possa dare a lui e a tutti noi che la pensiamo come lui..la possibilità di creare un mondo più giusto, più equo, che si occupi di tutti e non solo delle èlite!

Insieme per un’altra Europa»

Il leader della sinistra Greca. "Di fronte a questa strada senza uscita si sta formando un fronte che contesta, per il momento ancora timidamente, la ricetta dell’austerità"

Alexis Tsipras

La società ita­liana, i sin­da­cati, le per­sone e par­ti­co­lar­mente i gio­vani, hanno asso­luta ragione nel mani­fe­stare per difen­dere i diritti nelle rela­zioni di lavoro.

L’Europa oggi si trova di fronte ad un bivio impor­tante. Gli stru­menti uti­liz­zati per affron­tare la crisi eco­no­mica si sono dimo­strati disa­strosi. L’austerità può aver “levato dal fango” i ban­chieri, può aver aiu­tato i potenti ad assi­cu­rare i loro pro­fitti futuri, ma ha sca­ri­cato sui popoli la dispe­ra­zione. L’economia reale è intrap­po­lata in un cir­cuito di sta­gna­zione e nuovi pas­saggi della crisi eco­no­mica sem­brano minac­ciare l’eurozona.

Di fronte a que­sta strada senza uscita si sta for­mando un fronte che con­te­sta, per il momento ancora timi­da­mente, la ricetta dell’austerità. Cerca uno sbocco con altre pro­po­ste e un’altra poli­tica. Mette come con­di­zione per uscire dalla crisi la libe­ra­zione dei paesi euro­pei dal cap­pio delle severe limi­ta­zioni nella finanza pub­blica. Riven­dica l’offerta di liqui­dità come stru­mento prin­ci­pale per far ripar­tire l’economia. E que­sta pro­po­sta, che non si esprime solo nei diversi luo­ghi di dibat­titi e forum ma anche nei prin­ci­pali organi poli­tici dell’Europa, è una pro­po­sta giusta.

Però per chi far ripar­tire l’economia? Per far entrare il capi­tale in un nuovo ciclo di accu­mu­la­zione di pro­fitto? Per far rilan­ciare di nuovo i grandi affari del set­tore della finanza e del cre­dito? Per far tor­nare il sor­riso nei salotti di Davos? A ragione ogni per­sona delle milioni che vogliono sem­pli­ce­mente vivere digni­to­sa­mente del pro­prio lavoro alze­rebbe le spalle doman­dan­dosi «a me inte­ressa tutto questo?».

Dob­biamo essere molto chiari: rispon­dere alla domanda tra “liqui­dità” o “auste­rità” è fon­da­men­tale per affron­tare la crisi. Ma non basta. Altret­tanto impor­tante è anche la domanda “affron­tare la crisi per chi”? Que­sto deve essere già chiaro oggi. Riven­di­care dalla can­cel­liera Mer­kel l’allentamento delle poli­ti­che del fiscal compact offrendo in cam­bio l’abbassamento dei salari, il pre­ca­riato e la demo­li­zione dello stato sociale è una via di uscita che non inte­ressa la società.

La reto­rica del capi­ta­li­smo con­tem­po­ra­neo dei “liberi mer­cati” si basa sulle bugie. Eccone alcune: «La dimi­nu­zione dei salari porta lo svi­luppo eco­no­mico e que­sto nel lungo periodo è buono per tutti noi…», «L’arricchimento dei ric­chi è impor­tante per il benes­sere sociale…», «Il costo del lavoro è un osta­colo alla con­cor­renza dell’economia…». E anche: «Se lasce­remo i mer­cati liberi, per fare il loro gioco, tutto sarà equi­li­brato e comin­ce­ranno a svi­lup­parsi al meglio». Con tutte que­ste fal­sità l’Europa ha cam­mi­nato dal 1991 fino alla crisi del 2008, demo­lendo pro­gres­si­va­mente il con­tratto sociale che era stato costruito dopo la Seconda Guerra Mon­diale. Le vite delle per­sone sono peg­gio­rate, le dise­gua­glianze sociali sono aumen­tate, la disoc­cu­pa­zione e il pre­ca­riato sono esplosi. Con quale gua­da­gno? Ed oggi a tutti quelli che hanno sacri­fi­cato cosi tante cose gli anni scorsi si chie­dono ulte­riori sacrifici.

Ora è il momento della verità: non pos­siamo uscire dalla crisi basan­doci sulle fal­sità che ci hanno por­tato fin qua. L’uscita dalla crisi ci sarà solo con la società in piedi e forte. Uscire dalla crisi non signi­fica quindi vedere il miglio­ra­mento degli indici eco­no­mici e i dia­grammi con frecce che si alzano. Uscire dalla crisi signi­fica il diritto di tutti ad un lavoro digni­toso, il diritto all’istruzione, la salute e l’assistenza sociale.

L’agenda poli­tica che si forma in Europa con­tro l’austerità non deve rima­nere all’interno dell’allentamento dei vin­coli del fiscal com­pact. Que­sta agenda si deve allar­gare met­tendo sul tavolo i veri biso­gni delle per­sone. Però met­tere in primo piano i biso­gni umani non è una que­stione che può essere fatta dai quar­tieri gene­rali di poli­tici, eco­no­mi­sti e finan­zieri. Lo deve imporre la società con le sue lotte. Difen­dendo la dignità del lavoro. Costruendo la soli­da­rietà e l’unità tra i lavo­ra­tori e i disoc­cu­pati, le vec­chie e le nuove gene­ra­zioni, i popoli del Nord e del Sud. Costruendo fronti sociali e raf­for­zando sem­pre di più la voce dei deboli. Tra­sfor­mando con per­se­ve­ranza la dispe­ra­zione e la paura in ottimismo.

Una lotta di que­sto tipo è comin­ciata in Ita­lia per difen­dere il lavoro e i suoi diritti. Una lotta simile si sta svol­gendo in Gre­cia, dove il ripri­stino delle rela­zioni di lavoro che sono state can­cel­late, insieme alla lotta per affron­tare la crisi uma­ni­ta­ria e far ripar­tire l’economia e rego­lare il debito a livello euro­peo, sono parte dell’agenda del pro­getto poli­tico alter­na­tivo della Sini­stra. Lotte simili si svol­gono e si svol­ge­ranno ovun­que in Europa. Il loro suc­cesso è un com­pito comune per tutti le lavo­ra­trici e i lavo­ra­tori dell’Europa. Le bat­ta­glie che si fanno in ogni Paese, e in ogni par­ti­co­lare situa­zione sociale e poli­tica, sono bat­ta­glie di tutti noi. La soli­da­rietà è la nostra arma.

L’Europa dopo la crisi sarà una Europa nuova, demo­cra­tica e sociale.

*Pre­si­dente di Syriza e Vice­pre­si­dente del par­tito della sini­stra europea

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Lettera di Susanna Camusso..

Post n°2518 pubblicato il 22 Ottobre 2014 da picciro

LAVORO, DIGNITÀ, UGUAGLIANZA PER CAMBIARE L’ITALIA

Il Segretario Generale

Care e cari,

è il momento delle scelte, chiare, dedicate a creare lavoro. Sono passati

sette anni dall’inizio della crisi e a pagarne il prezzo continuano a essere

i lavoratori e le famiglie, i giovani e i pensionati, i precari, gli esodati,

i disoccupati di ogni età. Nel mondo i Paesi che hanno dato priorità a

occupazione e investimenti sono usciti dalla crisi e hanno ricominciato a

crescere; in Italia ed in Europa si continua con la politica del rigore che

tra tagli lineari, interventi sul mercato del lavoro, blocco dei contratti, non

dà lavoro e impoverisce le famiglie, come confermato dalla recessione

che permane nel nostro Paese.

La conferma di quelle politiche che, purtroppo, caratterizza il governo

Renzi, insiste su un’idea di Italia che compete al ribasso, non scommette

su innovazione, istruzione, ricerca, non scommette sul lavoro di qualità.

Noi crediamo che il Paese abbia le competenze e i talenti per vincere

la sfida e che il futuro passi attraverso investimenti nel capitale umano e

nell’universalità dei diritti. Rivendichiamo un futuro che sia migliore, non

peggiore del passato.

È per questa ragione che sabato 25 ottobre, a Roma, in Piazza San

Giovanni, abbiamo organizzato una manifestazione nazionale dal tema

“Lavoro, dignità, uguaglianza per cambiare l’Italia”.

Perché l’Italia può e deve cambiare.

La nostra piattaforma mette al centro il lavoro, la buona occupazione.

Queste le nostre proposte:

1. un piano straordinario per l’occupazione finanziato da uno spostamento

della tassazione sulle grandi ricchezze;

2. la riforma per ammortizzatori sociali universali;

3. una riforma dello Statuto dei Lavoratori per estendere diritti e tutele

universali a tutti;

4. un contratto indeterminato a tutele crescenti, per favorire il lavoro a

tempo indeterminato e sicuro, cancellando le forme contrattuali precarie

che si sono moltiplicate fino a 46 forme di assunzione.

Sono proposte semplici ma efficaci, in grado di restituire dignità a chi

lavora e ripristinare un principio indispensabile: l’uguaglianza.

Per queste ragioni, a nome di tutto il gruppo dirigente della CGIL, rivolgo

un cordiale invito a tutti i nostri iscritti, perché siano presenti a Roma il 25

ottobre.

È possibile rivolgersi alla sede della CGIL più vicina o alla propria Categoria

per partecipare

con i pullman ed i treni messi a disposizione dalla

 

CGIL.

Il vostro coraggio è importante. Uniti possiamo aprire una nuova fase e

cambiare l’Italia.

Facciamo sentire la nostra voce, schierandoci dalla parte del lavoro.

Facciamolo insieme.

Vi ringraziamo, sin da ora, per la vostra presenza e mobilitazione.

Ci vediamo a Roma.

Un saluto affettuoso.

 


 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

E in me ti insinui..

Post n°2517 pubblicato il 17 Ottobre 2014 da picciro

I ritorni
quelli tuoi...
Fulgore di lampi
che arrossa il cielo
mentre segue il fragore
che scuote i pensieri.

Vita sei che fluisce
risalendo la corrente mia.
E si insinua
tra il desiderio dell'anima
e la sete della mia pelle.

Bianca bandiera
il mio corpo
sull'ardore dei tuoi pensieri.
Nettare di eterna passione
nell'ascolto del suono di istanti
bastanti.

Vigore di vite intrecciate noi
quando mi cerchi ancora
sul far della sera
ed è il senso delle nostre notti...

rosa


 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
« Precedenti Successivi »