Creato da pinguina_felice il 27/08/2007

Franny's World

News da Dublino

 

« ACC STYLEFire Brigade »

Pubblicità

Post n°14 pubblicato il 21 Ottobre 2007 da pinguina_felice
 
Foto di pinguina_felice

Era un po’ che volevo parlare di tv irlandese, visto che qui e li nei post dei blog amici ho lasciato commenti acidi quando si parlava di quella italiana.

Voglio iniziare con un argomento un po’ crudo, a dire il vero, perché dopo l’ultimo spot che ho visto ho sentito il bisogno di condividere il peso.

L’ultima di queste pubblicità per il sociale mi ha lasciato addosso una tristezza infinita, mi sono asciugata le lacrime che quel minuto scarso di fotogrammi aveva provocato, per colpa di quell’assurda capacità di immedesimarmi che possiedo.

Ma partiamo dall’inizio. Quando siamo arrivati a giugno, alcuni dei nostri amici ci avevano detto che in Irlanda sono due le piaghe sociali che colpivano, in particolare, il fine settimana: il bere e la guida veloce. Ci hanno detto che per tentare di arginare tali problemi la tv trasmetteva degli spot tutt’altro che delicati.

Lo so che anche in Italia vengono punite le persone ubriache alla guida, più o meno, e che quindi non devo avere la presunzione di aver scoperto l’acqua calda…ma è l’atteggiamento diverso che colpisce.

Se per le strade italiane un poliziotto incrocia dei ragazzi con una lattina di birra in mano non succede nulla, qui invece si hanno delle reazioni forti. Il bere è una piaga sociale, e tra le famose pubblicità che sopracitavo ce ne sono un paio riguardo l’autocontrollo nel bere che fanno davvero impensierire. Sono stata testimone di due episodi, inoltre, che mi hanno fatto riflettere e sui quali ho poi chiesto spiegazioni. Il primo risale a luglio, quando uscì l’ultimo libro di Harry Potter: andai a fare la fila ad una libreria la sera a mezza notte, si volevo esserci almeno l’ultima volta!!!, e in fila con noi c’era un ragazzo sui 18 anni con una lattina di birra in mano, nulla di strano pensai. Ad un tratto una poliziotta (qui si chiama Garda la polizia!) andò dal ragazzo gli strappò la lattina di mano, gliela svuotò davanti agli occhi e gliela accartocciò, alla fine gliela restituì dicendo che doveva andarla a buttare via e lo pedinò per controllare che lo facesse.

Un mese dopo ero ad una fermata dell’autobus e stavo aspettando il pinguino, quando sentii litigare dietro di me: un esponente della Garda aveva strappato a difficoltà una bottiglia di birra dalle mani di un ragazzo e stava cercando di prendere anche quella che aveva in tasca. Dopo pochi minuti di litigata ci riuscì e buttò entrambe le bottiglie nella spazzatura. Anche in questo caso il ragazzo e il suo gruppo di amici vennero seguiti per vedere se andavano via o rientravano in un altro negozio per comprare altri alcolici.

In effetti il problema del bere è molto grave in Irlanda. È vero anche che per fortuna la loro indole e l’assuefazione alle bevande alcoliche li rende simpatici e giocherelloni il più delle volte, ma è anche vero che alle 4 del pomeriggio, se va bene, si possono vedere persone messe veramente male.

Ed ecco che per la prima volta mi capita di vedere la pubblicità di cui avevo sentito parlare, e dopo la quale non sono riuscita a finire la mia cena: si vedono un ragazzo ed una ragazza al bar e lui, dopo aver posato le chiavi della macchina sul bancone e aver preso la pinta di birra in mano, ha come un flash in cui vede persone insanguinate che urlano da una macchina accartocciata, macchine distrutte, poliziotti che si recano a casa delle vittime della strada a portare le cattive notizie, una ragazza che viene rianimata sull’asfalto ma dichiarata deceduta dopo vari tentativi, ragazzi che tentano la riabilitazione, o deformati dopo un incidente. Alla fine il ragazzo posa la pinta e riprende le chiavi della macchina.

Altro problema è la velocità sulle strade. Qui a Dublino effettivamente corrono tutti come se fossero al gran premio, autobus compresi! Di nuovo il governo ha fatto un paio di pubblicità sulle cinture da indossare che davvero rasentano l’orrido: una bambina che muore e i genitori che piangono sulla bara bianca e la scritta in evidenza “No belts, no excuses”, oppure un uomo che diventa tetraplegico con  la moglie che lo imbocca con uno sguardo vuoto, tenendo in braccio un bambino appena nato.

Ma quella più agghiacciante, triste e rivoltante, quella di cui parlavo all’inizio, l’ho trovata su internet e ve la voglio mostrare per farvi capire di cosa sto parlando. ATTENZIONE mi raccomando se vi impressionate per ogni cosa come la sottoscritta non la guardate:

Forse mi sono immedesimata troppo e ho pensato che se dovesse succedere una cosa del genere al mio pinguino (sgrat sgrat sgrat sgrat e corna in terra e amuletini allontanasfiga vari) io credo che non ce la farei, senza contare che ucciderei il responsabile fregandomene delle conseguenze…appena sento la musica soltanto di questo spot o cambio canale o cambio stanza. Magari sono esagerata, ma è più forte di me.

Queste sono le pubblicità progresso irlandesi. La prossima volta tratterò un tema più leggero!Promesso!

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 28
 

ULTIME VISITE AL BLOG

diogene51ausdauerstrong_passionvi_divali860max_6_66regina79Volo_di_porporagalatolomariucciaStella.di.mare83bal_zacsasacinemanALDABRA72i7_i7MarquisDeLaPhoenix
 

ULTIMI COMMENTI

Congratulazioniiiiiiiiiii!!!!!!!!!
Inviato da: billycucciola
il 10/04/2012 alle 16:58
 
ciao .... manchi da un po', tutto bene? buon fine...
Inviato da: panpanpi
il 16/04/2011 alle 08:01
 
:) Grazie!
Inviato da: pinguina_felice
il 11/04/2011 alle 20:10
 
Ciao, buon pomeriggio
Inviato da: Amore_e_Liberta
il 05/04/2011 alle 15:51
 
Ahahah tranquilla! Sì non ti dico, ho file pieni per un...
Inviato da: pinguina_felice
il 29/03/2011 alle 15:05
 
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom