Creato da LI.ST.EN il 25/02/2012

Special Soundtrack

Akira Kourosawa: "Il cinema racchiude in sé molte altre arti; così come ha caratteristiche proprie della letteratura, ugualmente ha connotati propri del teatro, un aspetto filosofico e attributi improntati alla pittura, alla scultura, alla musica.

 

« GREASETHE BODYGUARD »

AMERICAN GIGOLO

Post n°22 pubblicato il 03 Settembre 2012 da LI.ST.EN

 

Regia: Paul Schrader *** Musiche: Giorgio Moroder


Il cast

    Richard Gere: Julian Kay
    Lauren Hutton: Michelle Stratton
    Hector Elizondo: Detective Sunday
    Nina Van Pallandt: Anne
    Bill Duke: Leon
    Brian Davies: Charles Stratton
    K Callan: Lisa Williams
    Tom Stewart: Mr Rheiman



La trama


Julian Kay (Richard Gere) è un gigolò,
ricercato dalle donne
per la prestanza fisica e la bellezza mascolina.
Inizialmente alle dipendenze
di Anne (Nina Van Pallandt),
si ritrova a lavorare per Leon (Bill Duke),
uomo senza scrupolo alcuno.


Julian incontra per caso
Michelle Stratton (Lauren Hutton),
moglie del senatore Charles (Brian Davies),
ed i due si innamorano.



Leon nel frattempo induce Julian
a concedere una prestazione
ad una coppia depravata, i Rheyman.
La signora Rheyman
viene trovata uccisa in modo cruento
e Julian si trova tra gli indiziati,
incalzato dal detective Sunday (Hector Elizondo).


Abbandonato da tutti,
capisce di essere oggetto delle macchinazioni
del senatore Stratton, aiutato da Leon.
Incapace di difendersi,
incontra direttamente il senatore
ed alla ricerca della verità Julian
mette alle strette Leon
che accidentalmente precipita dalla finestra
dopo un' accesa discussione fra i due.
Julian viene a questo punto arrestato
con l'accusa di omicidio,



dal quale verrà però scagionato
grazie alla testimonianza di una cameriera
che lo ha visto in azione
nel tentativo di salvare Leon.
Michelle resasi conto del cinismo del marito,
candidato al ruolo di governatore della California,
e del forte sentimento che lo lega a Julian,
come prova estrema d'amore
abbandona il tetto coniugale e scagiona Julian



fornendogli un alibi di ferro
affermando di aver trascorso con lui la notte
durante la quale è stato commesso l'omicidio.


La colonna sonora

 

Autore della colonna sonora di American Gigolo
fu il compositore e produttore Giorgio Moroder.
Con le sue musiche tipicamente dance
e con suoni quasi psichedelici  
contribuì non poco a rendere questo film
icona degli anni Ottanta.
Il tema è la famosissima "Call me",
ripreso nei brani "Night Drive"
e "Palm Springs Drive"
in chiave strumentale con una dinamica veloce,
orecchiabile e leggera
che li rende molto piacevoli all'ascolto.
"Call me" è la canzone principale,
che si ascolta nella parte introduttiva del film
ed è stata interpretata
dal gruppo punk rock statunitense Blondie,
fondato dalla biondissima vocalist  
Deborah Harry. 


I Blondie, come dimostra anche questo brano,
ebbero la peculiartà di riuscire a combinare
la ruvidezza del punk
con la nuova febbre della disco music
che da lì a poco avrebbe contagiato il mondo.
La trascinante dance atmosferica
è evidente nella ripetitività dei suoni e del testo...




Dipingimi il tuo colore, baby
Dipingimi la tua auto
Dipingimi il tuo colore, tesoro
Io so chi sei
Esci dal tuo grafico colorato
Io so da dove vieni

Chiamami sul confine
Chiamami ad ogni momento
Chiamami amore mio
Tu puoi chiamarmi ogni giorno e notte
Chiamami

Coprimi di baci, baby
Coprimi di amore
Avvolgimi in lenzuola decorate
Non ne avrò mai abbastanza
Le emozioni che arrivano, non so perché
Ricoprono l'alibi dell'amore

Chiamami sul confine
Chiamami ad ogni momento
Chiamami amore mio
Quando sei pronto quando possiamo condividere il vino
Chiamami

Oooooo, lui parla le lingue dell'amore
Oooooo, amore, chiamami, chiamami,
Oooooo, appelle-moi mon cherie (NDR chiamami tesoro mio)
In ogni momento, in ogni luogo, in ogni dove, in ogni modo
In ogni momento, in ogni luogo, in ogni dove, in ogni giorno

Chiamami!

Portami fuori e mettimi in mostra
E portami sulla scena
Vestimi alla moda
Degli anni 80/90
Tu sei un uomo, non un mezzo-uomo
Tu sai cosa significano le tue parole

Chiamami amore
Chiamami in ogni momento
Chiamami per qualche supplementare
Chiamami nella mia vita
Chiamami in un dolce disegno
Chiamami per il tuo alibi d'amore
Chiamami sul confine
Chiamami in ogni momento
Chiamami ah
chiamami ohh
chiamami amore mio
Chiamami in ogni momento
Chiamami amore mio
Chiamami per qualche dolce delizia
Chiamami uh huh
Chiamami


Le osservazioni da fare su di esso non sono molte.
Il brano introduce splendidamente l'argomento:
Richard Gere è qui un gigolo di lusso,
un uomo che ricche signore pagano
per avere compagnia e divertimento,
un uomo, appunto da chiamare in caso di bisogno.



L'amore non c'entra, si tratta solo
di qualche dolce delizia venduta ed acquistata.
Certo tutto avviene
in modo molto raffinato e curato.
L'auto che Gere utilizza è una Mercedes Sl,
modello mitico già allora 



e gli abiti che indossa sono di Giorgio Armani
e contribuiscono non poco al suo fascino.
Anche in questa occasione molti esclamarono:
Italians do it better ! Ahahah...



Nuovo appuntamento: venerdì 14 settembre

alle ore 21,00


Vi aspettiamo...a presto...



 
 
 
Vai alla Home Page del blog

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: LI.ST.EN
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 110
Prov: EE
 
 

       I testi di questo blog
     sono protetti da copyright

 

      

           certificato  di dichiarazione
                      diritto d'autore

   

 *******************

 

 

    I nostri due giorni

           sul blog

   ...fini la comèdie

 

ULTIMI COMMENTI

 

CI TROVI ANCHE QUI...

 

           Liliana

 

            Steff

 

  Blog in collaborazione

 

 

LENOTE_DELLAMIAVITA

           Per ricordare
  questa grande iniziativa
     clikka sull'immagine...

Grazie Gian !

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

AREA PERSONALE

 

I MIEI LINK PREFERITI

 
Citazioni nei Blog Amici: 48
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom