Creato da LI.ST.EN il 25/02/2012

Special Soundtrack

Akira Kourosawa: "Il cinema racchiude in sé molte altre arti; così come ha caratteristiche proprie della letteratura, ugualmente ha connotati propri del teatro, un aspetto filosofico e attributi improntati alla pittura, alla scultura, alla musica.

 

« MOMENTI DI GLORIANOTTING HILL »

ROBIN HOOD . Il principe dei ladri

 

Regia: Kevin Reynolds *** Musiche: Michael Kamen


Il cast


    Kevin Costner: Robin di Locksley/Robin Hood
    Christian Slater: Will Scarlett
    Morgan Freeman: Azeem
    Sean Connery: Re Riccardo Cuor di Leone
    Mary E. Mastrantonio: Lady Marian Dubois
    Nick Brimble: Little John
    Alan Rickman: Sceriffo di Nottingham
    Michael McShane: Fra Tuck
    Geraldine McEwan: Mortianna
    Brian Blessed: Lord Locksley
    Michael Wincott: Guy di Gisborne
    Daniel Newman: Wulf
    Daniel Peacock: David di Doncaster "Toro"
    Walter Sparrow: Duncan
    Harold Innocent: Il Vescovo
    Soo Drouet: Fanny
    Liam Halligan: Peter Dubois
    Jack Wild: Much



La trama


La storia ha luogo nel XII secolo.
Robin di Locksley (Kevin Costner)
è un cavaliere crociato
che dopo una lunga prigionia
fugge da Gerusalemme e ritorna
nella natìa Inghilterra accompagnato
da Azeem (M. Freeman), un moro
a cui ha salvato la vita in una prigione
della Città Santa e che per questo
gli ha giurato fedeltà.



 

Tra le rovine del maniero della sua famiglia,
distrutto dal crudele
Sceriffo di Nottingham, Robin di Locksley
ritrova il corpo del padre ucciso
e il vecchio servitore Duncan (W. Sparrow)
accecato da Guy di Guisborne (M. Wincott),
cugino dello sceriffo.



 

Insieme a Duncan e ad Azeem, Robin si reca
presso la casa di Lady Marian Dubois
(M.E. Mastrantonio), sorella dell'amico Peter
(L. Halligan) morto durante la fuga
dalla prigione di Gerusalemme,



 

ma i tre sono costretti a fuggire
quando giunge sir Guy e i suoi uomini.
Rifugiatisi nella spettrale Foresta di Sherwood,
si imbattono in un gruppo di boscaioli
capeggiati da Little John (N. Brimble)
e Will Scarlett (C. Slater),
che impongono un dazio per poter passare
attraverso la foresta.



 

Dopo avere combattuto l'uno contro l'altro,
Robin e John fanno amicizia
e i tre forestieri sono accolti nel gruppo.
Alcuni giorni dopo, Robin si reca in città,
in chiesa dove incontra Lady Marian
e ferisce lo sceriffo oltre a rubargli il cavallo.



Lo sceriffo mette una taglia sulla testa di Robin
e fa depredare dai suoi soldati i beni
degli inermi abitanti dalla contea.
Robin, Azeem e il loro gruppo tuttavia reagiscono,
cominciando a derubare i ricchi
che passano attraverso la foresta.  




Un giorno assaltano un carro scortato da sir Guy
(che verrà ucciso dal cugino sceriffo per questo)
e accolgono nel loro gruppo anche un frate,
Tuck, che si era dapprima dimostrato ostile.



Nel rifugio giungono anche Lady Marian
e la sua dama di compagnia.
Robin andandosene affida il vecchio Duncan
alle cure di Marian, che però verrà fatta rapire
dallo sceriffo che vuole sposarla,
su suggerimento della strega Mortianna,
per avere diritto al trono,
essendo Marian di sangue reale.



 

Duncan con grande difficoltà
riesce a ritornare presso Robin e i suoi,
per avvertirli, ma il campo viene attaccato
dai soldati dello sceriffo e dai barbarici celti.
Molti muoiono e altri vengono fatti prigionieri
e anche Robin pare soccombere,
per riapparire in seguito.




Will Scarlett, tra i prigionieri dello sceriffo,
si offre di attirare Robin in trappola ma,
una volta arrivato al campo
e aver rivelato di essere fratello di Robin,
organizza insieme a lui, Azeem, Little John,
fra' Tuck (M. McShane) e altri sopravvissuti
un piano per liberare gli altri prigionieri,
che devono essere giustiziati
in occasione delle nozze
tra lo sceriffo e Lady Marian.




Il piano riesce, superando varie difficoltà
e Robin raggiunge lo sceriffo,
che si era nascosto per costringere Marian
ad un matrimonio forzato.
Lo sceriffo soccombe nel duello,
mentre il corrotto vescovo della città
viene fatto precipitare da una finestra
da fra' Tuck. La strega Mortianna,
mentre stava per colpire Robin alle spalle,
viene uccisa da Azeem, che mantiene così
la promessa fatta al giovane.



 

Robin e Marian si uniscono in matrimonio,
e durante la celebrazione,
giunge Re Riccardo Cuor di Leone,
cugino di Lady Marian,
che ringrazia Robin dei servizi resi all'Inghilterra. 




 

La colonna sonora


"Robin Hood, principe dei ladri"
è un film che avvince per molti motivi:
sicuramente per la suspance crescente
di scena in scena,
per la fotografia nitida e dettagliata,
per la coreografia sontuosa, ma soprattutto
perchè presenta una bella storia d'amore
ed un inno all'amicizia.
Quest'ultima è tra Robin e l'amico arabo
che lo toglie sempre dai guai,
mentre Robin e Lady Marian
sono una splendida  coppia,
resa ancor più romantica
dalla magnifica colonna sonora
curata da Michael Kamen,
nella quale spicca il brano di Bryan Adams
"(Everything I do) I do it for you".
Il cantante canadese
conobbe con questo brano
un enorme successo perchè
fu uno dei singoli più venduti di sempre.



...guardami negli occhi e vedrai
cosa significhi per me
cerca nel tuo cuore  cerca nella tua anima
e quando mi trovi non cercherai più...
...non dirmi che non vale la pena tentare
non puoi dirmi che non vale la pena morire
tu sai che è vero
che ogni cosa che io faccio la faccio per te...
...guarda nel tuo cuore troverai
che non c'e niente da nascondere
prendimi come sono prendi la mia vita
te la darò tutta mi sacrificherò...
...non dirmi che non vale la pena lottare
non ti posso aiutare non c'è niente che voglio di più
si tu sai che è vero
che ogni cosa che faccio la faccio per te...
...non c'è amore come il tuo amore
e nessun altro può dare più amore
non c'è niente almeno che tu non sia là
tutto il tempo in tutti i modi...
...non puoi dirmi che non vale la pena tentare
non ti posso aiutare non c'è niente che voglio di più
combatterò per te mentirò per te
camminerò sul filo si morirò per te...
...si tu sai che è vero
che ogni cosa che faccio la faccio per te...


Ascoltandolo per l'ennesima volta
è facile comprendere
il motivo di tanto apprezzamento.
Si tratta di una dichiarazione d'amore
così intensa da lasciare senza parole.
Lui le chiede di guardarlo negli occhi,
di cercare nel suo cuore per avere la prova
che quanto le sta dicendo è vero,
perchè il suo amore è talmente grande
che sembra incredibile...
Lei è l'unico motivo della sua vita,
non c'è nulla che non tenterebbe per lei,
nessun combattimento, nessuna difficoltà
che non affronterebbe...
è disposto a morire per lei. 

Forse modernamente,
nessuno deve più disputare duelli
e difendere giovani fanciulle
da uno sceriffo prepotente,
ma il concetto stesso
di dare la vita per amore
è comunque difficilissimo
da pronunciare proprio perchè
riassume la forma più alta dell'amore stesso.
 Restiamo quindi in ascolto stupito
quando sentiamo Bryan Adams
dichiarare che tutto ciò che fa
lo fa per lei...e lo farà a qualunque costo:
esiste amore più grande?


 


 

 

Prossimamente:

 

 

A presto


 
 
 
Vai alla Home Page del blog

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: LI.ST.EN
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 110
Prov: EE
 
 

       I testi di questo blog
     sono protetti da copyright

 

      

           certificato  di dichiarazione
                      diritto d'autore

   

 *******************

 

 

    I nostri due giorni

           sul blog

   ...fini la comèdie

 

ULTIMI COMMENTI

 

CI TROVI ANCHE QUI...

 

           Liliana

 

            Steff

 

  Blog in collaborazione

 

 

LENOTE_DELLAMIAVITA

           Per ricordare
  questa grande iniziativa
     clikka sull'immagine...

Grazie Gian !

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Luglio 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

AREA PERSONALE

 

I MIEI LINK PREFERITI

 
Citazioni nei Blog Amici: 48
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom