Creato da fedechiara il 14/11/2014
l'indistinto e il distinto nel suo farsi
 

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Marzo 2024 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 4
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultime visite al Blog

fedechiarabisou_fatalg1b9Arianna1921Riamy55maremontycassetta2norise1mariasen1dronedjibaldolondrafrescaselvaamorino11Crowuglybadbanderuola0
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

Messaggi del 19/03/2024

Il cemento e i muratori rabbiosi.

Post n°3077 pubblicato il 19 Marzo 2024 da fedechiara
 

'Tirar simento' (sottogruppo 'Noi del Veneto orientale').

La I.A. serve, può servire alla bisogna.
Cerco nella fascetta di ricerca il significato della locuzione veneta 'tirar simento' correggendolo in 'cemento' - dappoiché ero convinto che originasse negli ambienti dell'edilizia e della storica muratura (noi Veneti abbiamo gloriosi trascorsi in questo settore lavorativo) – e mi esce una sfilza di link relativi alle costruzioni: ditte, preventivi, cappotti, rifare il tetto, applicare pannelli solari e tutto l'ambaradan edilizio oggi in crisi per carenza di bonus governativi.
Inciso: giusto fuori dalla mia stradina c'è un cantiere abbandonato con tristi palazzine al grezzo dalle vuote occhiaie, e l'impresa in questione è forse in bancarotta e sotto schiaffo giudiziario - forse per le maledizioni che gli ho tirato ogni giorno al mio passaggio per il troppo di consumo di suolo che affligge questo paese.
Solo in terza pagina mi compare il link dei sinonimi ed ecco il corretto riferimento a:
'Tirare a cimento': stuzzicare, irritare qlcn, sfidare, far incacchiare volutamente l'interlocutore e dintorni. Ah, beh, si, beh.
Che se non c'era l'intelligenza artificiale avrei continuato ad immaginarmi sudatissimi muratori incazzati in canotta che si lanciano manate di cemento da un lato e l'altro delle impalcature.
E si sa che il cemento fa male agli occhi ed ai polmoni, se inalate le polveri.
Nessuna descrizione della foto disponibile.

 
 
 

Andate avanti voi...

Post n°3076 pubblicato il 19 Marzo 2024 da fedechiara
 

Andate avanti voi.

Se mai avete litigato furiosamente con vostro marito/moglie e/o con altre persone particolarmente aggressive sapete come funziona. In una breve sintesi di noi veneti sub orientali: ' i s'à dito paroe da ciodi / i s'à dà quatro pugni sul muso.' Per dire del montare di punzecchiature, allusioni pesanti, improperi, insulti e fino al pugno primo che colpisce lo zigomo - seguito da un contro colpo sotto al mento se l'avversario è in buona forma fisica (e voi una pippa) o magari ha dei trascorsi di rissa e altro.
Poco importa come va a finire. Se non interviene presto la polizia può essere che ci scappi il morto, più qualche ferito accessorio intervenuto per 'mettere pace' (quasi sempre una brutta idea).
Aggiornate il tutto sul presente dibattito della guerra per procura che la Nato combatte vigliaccamente in Ucraina. Io ti mando tonnellate di carri e sistemi d'arma e obici a lungo raggio, ma vai avanti tu che i nostri soldati non hanno ancora ricevuto le necessarie 'regole di ingaggio', a parte le truppe del redivivo Napoleone/Macron (e si sa che i Francesi, dopo la disfatta di Napoleone, non ne hanno imbroccata una di campagna militare riuscita).
Se il lunare dibattito sulla guerra che è, che sarà, non può non esserci, è quello che andrete a leggere sull'articolo riportato qui sotto è a tutti palese che siamo di fronte ad uno spaventoso 'crescendo' – come la colonna sonora che accompagna il cupio disolvi di un film dove tutti, protagonisti e comparse sono destinati a soccombere e perire in modi atroci.
E avremmo bisogno invece, come il pane, come il respiro, di parole di pace, di inviti alla trattativa, di saper cogliere ogni fiato e spiraglio che ci viene da Mosca per 'aprire un tavolo', magari con Bergoglio a capotavola che benedice tutti i presenti, dice messa assieme agli Ortodossi e li invita a trovare nei cuori e nelle menti le parole acconce che aprono a reali piani di pace.
Piani di pace realistici, come ha sottolineato nella sua intervista agli Svizzeri, perché dopo tutti quei morti sui campi di battaglia è profondamente stupido pretendere che il nemico arretri, si ritiri, ti riconsegni i territori occupati (dove si è pure votato) con tanto di omaggi e cotillons per le signore eventualmente presenti.
Ma niente. Ogni vertice, ogni incontro politico di cui ci danno conto le tivù e i giornali è passerella mediatica per gli scemi di guerra che inneggiano alla vittoria che non può non esserci e ai soldati Nato (in sottordine i Francesi) che inevitabilmente verranno mandati a morire nella lotta furiosa che le democrazie hanno ingaggiato con le dittature (sic). Viva, viva la patria ucraina.
Andate avanti a voi - che noi telespettatori siamo curiosi solo della forma che prenderanno i larghi funghi delle esplosioni termonucleari sulle molte basi Nato che ospitiamo in Europa.
Potrebbe essere un'immagine raffigurante 3 persone e testo

 
 
 
 
 

© Italiaonline S.p.A. 2024Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963