Creato da KaedeMaemi il 06/08/2009

ROMA ANTICA

POESIE STORIE E FOTO DELLA ROMA CHE FU

 

« LUPI E AGNELLISONETTI »

SONETTI

Post n°320 pubblicato il 04 Marzo 2013 da KaedeMaemi
 

 

LO SCOJJONATO


Baron bècco futtuto bbuggiarone,
Ladro canajja pe nnun ditte peggio:
Si nnun te pijjo a ccarci in ner palleggio,
Damme er tu' nome che mme sta bbenone.

Da cuann'in cuà ggodemo er privileggio
De pijjà tutt'er monno pe ccojjone?
Oé, nun ciò ppancotto io ner cestone,
Sai? duncue abbad'a tté perch'io rameggio.

E in cuella pila tua tante ne bbulli?
Ciài la patacca a la camiscia, eh fijjo,
Che ddài la pecca a ttutti e tte la sgrulli?

Ma pprega la Madon der bon Conzijjo
De nun toccamme un giorno che mme frulli,
Ché 'na sodisfazzione io me la pijjo.

24 gennaio 1832



 

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/VECCHIAROMA/trackback.php?msg=11959839

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
emilytorn82
emilytorn82 il 28/12/16 alle 15:02 via WEB
ho letto con interesse questo articolo. Buone feste da ciao da Artecreo
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 

S.PIETRO IN VINCOLI

 

TAG

 

CENTO CAMPANE

 

LA GRANDE ANNA MAGNANI

 

 

ANGOLO DI ROMA

 

ARCO DEI BORGIA

 

Registra il tuo sito nei motori di ricerca  

In classifica

Uno dei più belli

sito

 

VICOLO DEL CAMPANILE

 

LA LUPA

 

VIA DELLA VOLPE

 

PONTE ROTTO

 

S.MARIA IN MONTICELLI

 

BASILICA S.S.ROTONDO

 

 

 

 

Portale Siti italiani

 

free counters

 

 

COLLE PALATINO