Creato da forddisseche il 03/01/2008
Un sorriso , un po di musica per pensare un pò.
 

Benvenuti :)

.

 

MUSICA ITALIANA



 

Contatta l'autore

Nickname: forddisseche
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 61
Prov: FG
 

Peschici 24/lug/2007 per non dimendicare

 

 

Pizzomunno con gerani rossi.

 

 
Pizzomunno

Lungo il tratto meridionale della costa viestana, ritroviamo una piccola spiaggia che deve il suo nome all’ imponente faraglione che dalle acque cristalline si erge sovrano a sorvegliare la città ed i suoi abitanti: la Spiaggia del Pizzomunno.

Qui sembra aver avuto luogo un’ interessante e fantastica vicenda che ha come protagonisti due giovani innamorati , entrambi originari di Vieste .

Pizzomunno , giovane ed attraente pescatore, e Cristalda , ragazza bellissima dai lunghissimi capelli color dell’ oro, si amavano teneramente e vivevano nella convinzione che nulla al mondo potesse intaccare un sentimento tanto forte e sincero.

Ogni sera, Cristalda scendeva in spiaggia per salutare il suo bel Pizzomunno prima che con la sua barca andasse incontro al mare aperto.

Ogni notte, in mare, Pizzomunno riceveva la visita delle sirene che cercavano di ammaliarlo con i loro canti soavi. Le regine del mare desideravano ardentemente che Pizzomunno diventasse il loro re ed amante.

Il giovane, però, non cedette mai alle avance delle sirene tentatrici , avendo già donato il suo cuore alla candida Cristalda.

I reiterati rifiuti del giovane, scatenarono la furia delle sirene .

Una sera, le sirene raggiunsero i due amanti sulla spiaggia ed aggredirono Cristalda con grande ferocia, inghiottendola nelle profondità del mare.

Pizzomunno
fu colto da un dolore devastante, talmente grande da pietrificarlo per sempre.

Il giorno seguente, i pescatori di Vieste trovarono Pizzomunno pietrificato sulla roccia che oggi porta il suo nome.

La leggenda vuole che, ogni cento anni, Cristalda riemerga dalle profondità del mare per incontrare Pizzomunno e rivivere con lui l’ emozione di una notte d’amore sulla spiaggia che li fece incontrare.

 

 

Archivio messaggi

 
 << Settembre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
LA LEGGE
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'.

Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Le immagini usate sono prese dalla rete
Per qualsiasi esigenza di copyright contattatemi privatamente.
 

Meteo Vieste

 

OndaRadio - Redazione San Nicandro Frequenza FM

OndaRadio - Redazione San Nicandro
Frequenza FM 100.9

Ascolta la radio in diretta streaming
Servizio in fase di test, per le segnalazioni info@sannicandro.org

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

Premio

 

Premio brillante Weblog

(perché valorizza la sua terra, il Gargano).

premiato da,

http://digiland.libero.it//profilo.phtml?nick=ferrarazzo

 

 

 

Tarantella del Gargano - Stupenda versione

 

 

Meteo Gargano

 

ondaradio la radio del Gargano

http://ondaradio.info/

Ondaradio la radio del Gargano.

 

Programmi tv

 

tv.zam.it

 

 

Ultime visite al Blog

forddissechelaboratoriotvLalla3672sanvassmassimo.sbandernogrinco1953HOT3NOT3liguoripasqualegloglogloriettatr20140demis888falegnameria.sidellasavoia54paolobernardini
 

Promontorio del Gargano

Il più delle volte si pensa che la storia antropologica ebbe inizio sul promontorio del Gargano con l'apparizione dell'Arcangelo Michele più di sedici secoli or sono quando ancora il Cristianesimo conviveva con le allora attuali religioni pagane. Ma se analizziamo le carte romane si nota che gli insediamenti sedentari sono precedenti all'apparizione dell'Arcangelo e si trovavano sulla costa e ai piedi del sontuoso monte (Ergitium ,Sipontum ,Merinum ,Teanum , ,Apulum ,Urium).
Si trovano degli insediamenti umani persino precedenti a questi ultimi, ma bisogna risalire addiritturà all'età del bronzo, tanto è vero che lungo la provinciale che collega Foggia con San Marco in Lamis, a qualche chilometro da Borgo Celano, in zona"Chiancata La Civita-Valle di Vitturo"  è stato ritrovato la necropoli più antica della intera Europa. Altre testimonianze sono date dagli insediamenti rupestri e dalla innumerevole presenza di oggetti litici e di mura megalitiche che si sono scoperti nel corso degli anni sul Gargano.
 

Area personale

 


Listener

 

San Giorgio protettore di Vieste.

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
Citazioni nei Blog Amici: 13
 

Toro seduto

 

Per noi i guerrieri non sono quello che voi intendete. Il guerriero non è chi combatte, perché nessuno ha il diritto di prendersi la vita di un altro. Il guerriero per noi è chi sacrifica sé stesso per il bene degli altri. È suo compito occuparsi degli anziani, degli indifesi, di chi non può provvedere a sé stesso e soprattutto dei bambini, il futuro dell'umanità.

Toro seduto

 

Archivio messaggi

 
 << Settembre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
 

Messaggi del 04/09/2020

10° RALLY PORTA DEL GARGANO/ INDICAZIONI E COMPORTAMENTI OBBLIGATORI ANTI-COVID PER TEAM, ADDETTI

Post n°26990 pubblicato il 04 Settembre 2020 da forddisseche

10° RALLY PORTA DEL GARGANO/ INDICAZIONI E COMPORTAMENTI OBBLIGATORI ANTI-COVID PER TEAM, ADDETTI AI LAVORI, OPERATORI MEDIA E PUBBLICO  

  
 

Più di ogni altra edizione, quest'anno, l'organizzazione del “Rally Porta del Gargano” ha comportato un grande sforzo non solo per il suo svolgimento – atteso da team di tutt'Italia e da diverse migliaia di appassionati -, ma soprattutto per garantire a tutti prevenzione e tutela anti Covid-19. Infatti, il “10° Rally Porta del Gargano – Crz”, è tra i pochi eventi del motorsport (e non solo) a svolgersi in questo 2020 fortemente condizionato dalla nota pandemia mondiale.

 

Di conseguenza sono state fatte delle scelte importanti e differenti rispetto al passato che, però, non scalfiranno la spettacolarità della competizione tra equipaggi e dell'evento per gli appassionati.

 

Come ormai noto, con un decreto legge pubblicato in Gazzetta Ufficiale, è stato prorogato al 15 ottobre 2020 lo stato di emergenza epidemiologica da Covid-19. A tali normative si rifanno anche il Protocollo generale per il contrasto ed il contenimento della diffusione del virus Covid-9 nel motorsport”, emanato da ACI Sport.

 

Lo staff organizzativo comunica, quindi, che oltre agli attenti controlli sanitari per i team, vi sarà il divieto assoluto per il pubblico di accedere al parco assistenza, al riordino, alla direzione gara, alla sala stampa, oltre che alla cerimonia di partenza e di arrivo , permetteranno l'accesso solo al personale tecnico, con limitazioni previste anche per gli operatori Media (che contribuiranno ad una maggiore e più capillare copertura informativa in tempo reale a beneficio di pubblico ed appassionati) .

 

Sul percorso, durante lo svolgimento delle prove speciali, per il pubblico è obbligatorio utilizzare le mascherine e rispettare il metro di distanza nelle aree private adiacenti alla strada.

 

Per la sicurezza di tutti e la buona riuscita della manifestazione, pertanto, si invitano addetti ai lavori, equipaggi, operatori media ed appassionati a rispettare pedissequamente quanto sopra illustrato. Si ringrazia anticipatamente per la cortese collaborazione.

 
 
 

Vieste/ Parrocchia SS. Sacramento “SANTA MARIA STELLA MARIS”

Post n°26989 pubblicato il 04 Settembre 2020 da forddisseche

Vieste/ Parrocchia SS. Sacramento “SANTA MARIA STELLA MARIS”  

  
 

Carissimi parrocchiani e fedeli tutti, anche la Festa della “STELLA MARIS”, come le altre, quest’anno sarà celebrata in tono minore per via delle restrizioni a causa del CORONAVIRUS.

 

Tono minore perché non ci saranno manifestazio­ni esterne, ma forse è il tono giusto per darle la dovuta attenzione religiosa e spirituale.

 

Insieme al Comitato Festa, è stato stabilito il seguente programma:

 

 Sabato 29 agosto: l’effige della Madonna sarà portata in parrocchia, in privato. Alle ore 19 sarà celebrata la santa messa e a seguire la novena.

 

Questo dal 29 agosto al 4 settembre.

 

 Sabato 5 settembre, Festa Liturgica della.STELLA MARIS: Santa Messa Solenne alle ore 19:00.

 

 Domenica 6 settembre: alle ore 11.30 dal porto, ci sarà l’omaggio ai caduti del mare con la tradizionale corona di fiori e la preghiera.

 

 Lunedi 7 settembre, in privato, la Madonna sarà nuovamente portata nella sua nicchia sul porto.

 

Ci atterremo a tutte le disposizioni di distanziamento ed uso della mascherina e a quello che le autorità competenti disporranno. Occorre senso di responsabilità e obbedienza alle regole. Anche questa è carità ed espressione della nostra devozione a Maria Santissima.

 

La Vergine Santa interceda presso Dio, per noi e per il mondo intero e ci liberi da questa pandemia e da ogni male. Amen

 

 

 

Don Angelo Di Nunzio

 

E il Comitato Festa

 
 
 

DON SANDRO ROCCHETTI AIUTO RETTORE DEL SANTUARIO CADE SU DON SANDRO ROCCHETTI LA SCELTA DEL VESCOVO

Post n°26988 pubblicato il 04 Settembre 2020 da forddisseche

 
 

 

CADE SU DON SANDRO ROCCHETTI LA SCELTA DEL VESCOVO PER IL SANTUARIO DI SANTA MARIA

 

 

 

13179255_10206748273128899_2202231150408894481_n.jpgAd aiutare don Giorgio Trotta, rettore dimissionario del Santuario diocesano di santa Maria di Merino, sarà don Sandro Rocchetti. La decisione è stata presa dal nostro Arcivescovo Padre Franco Moscone con proprio decreto del primo settembre, inviato dal cancelliere arcivescovile al vicario episcopale Don Gioacchino Strizzi e ai sacerdoti della vicaria viestana, oltre che allo stesso Don Sandro Rocchetti.

 

L’Arcivescovo, pur accettando le dimissioni di Don Giorgio, non ha ritenuto opportuno nominare subito un nuovo rettore, decisione che è stata rimandata per l’inizio dell’anno pastorale del 2021/2022. Pertanto, dopo aver sondato la disponibilità dello stesso Don Sandro ed aver acquisito il parere dei sacerdoti viestani, ha deciso che provvisoriamente questo impegno potesse essere assunto dal giovane sacerdote viestano, che già ha dimostrato una particolare predisposizione negli anni scorsi, accompagnando devotamente la statua della nostra protettrice durante il percorso del pellegrinaggio nella sua festa.

 

Don Sandro, che è già impegnato come padre spirituale nel seminario pontificio regionale “Pio XI” di Molfetta, dovrà venire a Vieste nei fine settimana e nei tempi liberi, al fine di poter “governare” il santuario che gli è stato affidato come aiuto e cosi caro alla fede e alla tradizione viestana.

 

A don Sandro giunga attraverso questa pagina un caro augurio per questo nuovo ed importante incarico.

 
 
 

Monte S. Angelo/ Questo pomeriggio via al Mònde, torna la Festa del Cinema sui Cammini. Attesa per Rubini.

Post n°26987 pubblicato il 04 Settembre 2020 da forddisseche

Monte S. Angelo/ Questo pomeriggio via al Mònde, torna la Festa del Cinema sui Cammini. Attesa per Rubini.

E’ tutto pronto per la 3A edizione di “Mónde – Festa del Cinema sui Cammini” in pro gramma dal 4 al 6 settembre a Monte Sant'Angelo, nelle aree naturalistiche e di inte­resse storico del Parco Nazionale del Gargano. L'apertura del Festival è per questo pomeriggio alle 18 nella, Sala Conferenze Bibliote­ca “C. Angelillis”, con i saluti istituzionali a cui prenderanno parte il direttore del Dipartimento Cultura e Turismo della Regione Puglia Aldo Patruno

e la presidente di Apulia Film Co mission Simonetta Dellomonaco con un video messaggio, il presidente dell’Ente Parco Na­zionale del Gargano Pasquale Pazienza, il Sin­daco di Monte Sant’Angelo Pierpaolo D’Arienzo, l’assessore all’Istruzione, Cultura e Turi­smo del Comune di Monte Sant’Angelo Rosa Palomba e il direttore artistico di “Mónde” Luciano Toriello. A seguire sarà inaugurata la mo­stra fotografica “lo sono una forza del Passato”, ideata e curata dall’Archivio Storico Luce.