Creato da Coralie.fr il 19/11/2009

sous le ciel de ...

... Paris (Cronache Francesi e altro)

 

« ΠΑΡΑ...BONJOUR TOUT LE MONDE ! »

L'AQUILA 5 ANNI DOPO

Post n°135 pubblicato il 04 Aprile 2014 da Coralie.fr
 

Nulla è mutato dalla mattina del 6 aprile 2009, quando ogni organo di informazione e di stampa nazionale e internazionale trasmetteva l'orrore dell'appena trascorsa alba aquilana, quando alle 3 e 32 una scossa di terremoto fortissima rase al suolo la sesta città storica italiana e frantumò 309 vite, se non la polvere sulle macerie impregnate di sofferenza lamenti terrore smarrimento pazzia dolore. Io ero a Paris e non vissi quei minuti interminabili che stravolsero volto al paesaggio e all'architettura e fisico e testa agli aquilani e a chi a L'Aquila è in qualche modo legato. Da quei crolli è cambiato il sentire di chi da abitante, è sfollato, e al terrore, succede la rabbia, all'impotenza, la frustrazione, al vuoto, la voglia di ricostruirsi. Ad un nuovo anniversario, il quarto, ho deciso di postare delle immagini inconsuete. Sono fotografie di Paolo Porto, aquilano, e la raccolta, non ancora termina, si intitola: [L’Aquila] Pressocché IGNUDA.

"L'autore, attraverso il corpo e il movimento, porta un nuovo vivere all'interno dei luoghi e degli spazi, in cui sono annullate le abitudini e le azioni. Tramite il coinvolgimento di danzatrici e performer, fornisce una nuova interpretazione degli edifici presenti nel centro storico dell'Aquila, danneggiati e interdetti allo sguardo del visitatore. Paolo Porto, ha provato a mostrare com’è la sua città con scelte creative e di reportage insieme, associando modelle e ambienti devastati, appuntellati, trascurati, tuttora terremotati. Per cercare come sostiene lui, di attirare l’attenzione sull’Aquila, dove l’attenzione arriva ritualmente a ogni anniversario e sparisce poco dopo: mostrando i luoghi intorno ai soggetti e introducendo, letteralmente, i soggetti nei luoghi e porta un nuovo vivere all’interno dei luoghi e degli spazi."

Nell'ordine dalla prima all'ultima: Chiesa San Domenico; Palazzo Dragonetti de Torres; Cappella privata de Nardis; Piazza San Pietro; Casa Privata (zona San Pietro); Convitto Nazionale (cucina); Piazza San Pietro; Palazzo Cappa-San Nicandro; Biblioteca Provinciale; Casa De Marinis; Chiesa San Domenico (esterno); Biblioteca Provinciale; Cappella privata Palazzo Cappa; Palazzo Nardis (Oliva Vetusti); Palazzo del Governo; Palazzo Cappa - San Nicandro; Convitto Nazionale (bagni); Piazza della Repubblica; Palazzo Cappa - San Nicandro; Convitto Nazionale (cucina); Palazzo Nardis.

Commenti al Post:
cricket63
cricket63 il 05/04/14 alle 00:08 via WEB
Eccomi! ... mi hai chiamato? ... scusa il ritardo ma ultimamente sono un po' preso dalla Vita ... belle foto! ... colori, contrasti e situazioni piuttosto forti ... arrivano dirette e fanno male ...
 
 
Coralie.fr
Coralie.fr il 05/04/14 alle 10:18 via WEB
Evviva Andrea, bentornato! Regala ai tuoi scout le uova dell'AIL per Pasqua, mi raccomando!
Le foto arrivano, hai ragione...la ricostruzione in tutti i sensi invece è ferma a quella mattina.
 
   
cricket63
cricket63 il 05/04/14 alle 15:38 via WEB
Ehehehe ... i miei Scouts ormai sono un po' cresciuti anche se, a onor del vero, ancora ne mangerebbero! ... meglio regalarle a figli e nipoti ormai, che siano Scout ma anche no ...
 
     
Coralie.fr
Coralie.fr il 05/04/14 alle 19:18 via WEB
Ecco allora, non perdere tempo, controlla se sono nella piazza della tua città (la tua è grande quindi ci sarà certamente un punto destinato alle iniziative dell'AIL) e vai, prendine 4 o 5 per la ricerca.
 
   
cricket63
cricket63 il 05/04/14 alle 15:40 via WEB
... e per la ricostruzione, che dire ... avremmo dovuto spendere i soldi in mattoni e tegole anzichè in propaganda ed inutili costruzioni ... io la vedo così ...
 
     
Coralie.fr
Coralie.fr il 05/04/14 alle 19:20 via WEB
Subito dopo, qualche mese dopo è scoppiato il boom delle abitazioni in legno...ora sono tutte ammuffite!
http://www.corriere.it/cronache/14_aprile_04/aquila-5-anni-dopo-macerie-sfollati-69073be4-bbf6-11e3-a4c0-ded3705759de.shtml
Quale foto ti "smuove" di più?
 
     
cricket63
cricket63 il 06/04/14 alle 12:29 via WEB
Devo dire la verità: vista la situazione sono tutte come un pugno nello stomaco ... una dopo l'altra ... ma una di queste mi sta' veramente a cuore .... quella della ragazza abbandonata e sola, acciambellata come un gatto nella teca di un santo che in questo momento non c'è, quasi a cercare protezione, anima nuda e infreddolita, in attesa del suo ritorno ...
 
     
Coralie.fr
Coralie.fr il 06/04/14 alle 13:20 via WEB
Andrea sei stato a L'AQ?
 
     
cricket63
cricket63 il 06/04/14 alle 16:53 via WEB
No, mai ...e tu?
 
     
Coralie.fr
Coralie.fr il 07/04/14 alle 12:25 via WEB
Si, si, tante volte, prima durante e dopo terremoto.
Ma neanche con gli scout tu? Qualche decina di anni fa, papa Giovanni venne nell'aquilano con gli scouts.
 
anonimo.sabino
anonimo.sabino il 05/04/14 alle 18:47 via WEB
Non ci sono più tornato e non ci tornerò, proprio perché so che i colombi di Piazza Duomo potranno tornare a nidificare dietro le vecchie persiane dei palazzi e la città potrà anche essere restaurata, ma non sarà mai più la stessa.
 
 
Coralie.fr
Coralie.fr il 05/04/14 alle 19:21 via WEB
Il tuo dolore è ancora tanto grande e lo capisco. Pero dovresti andare per provare altra emozione e poi credo sia per quella persona legata affettivamente alla città, quello che eri quando eri là, per lei, dovresti recartici.
Quale foto ti piace meno e quale di più?
 
   
anonimo.sabino
anonimo.sabino il 08/04/14 alle 18:12 via WEB
Le trovo tutte ugualmente inquietanti, tranne l'ultima, che non capisco.
 
     
Coralie.fr
Coralie.fr il 09/04/14 alle 19:36 via WEB
Io l'ultima ancora più inquietante. C'è il gioco del doppio, le due sinistre figure riflesse e poi la realtà raffigurata nello specchio e quella fuori.
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Alex il 05/04/14 alle 23:26 via WEB
La photo où la femme rousse tente vainement de retenir de sa main droite une armoire pleine de classeurs qui va l'ensevelir est très concrète. Elle dit le poids de la bureaucratie, l'inertie et l'incurie des pouvoirs publics...etc..et finalement c'est de cela que les gens crèvent aujourd'hui comme hier à l'Aquila... Alex
 
 
Coralie.fr
Coralie.fr il 06/04/14 alle 09:32 via WEB
Bonjour mon cher Alex, non avevo colto senso e simbolo dello scatto perché ero rimasta ferma alla foto della biblioteca nella quale un enorme buco sul tavolo inghiotte la testa della donna. Metafora di mille significati. Ancora immagine emblematica, ma più di tutte la tua. Allez, bon dimanche.
 
yngwie.1971
yngwie.1971 il 06/04/14 alle 12:30 via WEB
un caro ricordo delle vittime...e basta
 
 
Coralie.fr
Coralie.fr il 06/04/14 alle 13:15 via WEB
Si. Ricordare.
 
maraciccia
maraciccia il 06/04/14 alle 12:35 via WEB
Buongiorno..^__^..il bello riesce ancora a gridare aiuto...purtroppo si va troppo a rilento..l'Aquila..e non solo..un grande abbraccio a tutti gli aquilani
 
 
Coralie.fr
Coralie.fr il 06/04/14 alle 13:17 via WEB
La fiaccolata di ieri notte e conclusasi all'alba con il ricordo attraverso l'elenco dei nomi delle 309 vittime nell'ora della scossa, un fiume potente e che scuote. Ancora inascoltato.
 
yogii
yogii il 06/04/14 alle 18:31 via WEB
Tutti gli anni dopo il 2009 passo a L'Aquila (anche perchè è sulla strada per Sulmona) ed ogni volta la sensazione è la stessa: il cuore de L'Aquila abbandonato a se stesso. La periferia ricostruita (qualche voce bene informata mi dice anche "non bene") per dare, giustamente, una risposta veloce; la viabilità in corso di definizione; il centro storico "incartato" come quelle cose che vai a mettere in soffitta e Dio solo lo sa quando lo utilizzerai di nuovo. Con l'amaro nel cuore ma anche la speranza che anche il centro presto possa tornare a vivere come 5 anni fa. Un abbraccio Mau.
 
 
Coralie.fr
Coralie.fr il 07/04/14 alle 12:26 via WEB
Infatti Mau, è sconfortante e amara la situazione riferita a e illustrata dai servisti di stampa e di televisione, riguardo proprio al dopo e alla ricostruzione (?).
 
vivaildivertimento
vivaildivertimento il 07/04/14 alle 13:08 via WEB
Bellissime opere d'arte ed anche le loro foto...
 
 
Coralie.fr
Coralie.fr il 07/04/14 alle 13:35 via WEB
Quale secondo te è più emblematica della situazione aquilana?
 
amistad.siempre
amistad.siempre il 07/04/14 alle 15:38 via WEB
Complimenti per le belle e particolarissime immagini... Fanno molto riflettere... E anche per i contenuti... li estrapolo dai commenti... Anche noi qui in famiglia sosteniamo, per quel che possiamo, l'AIL... ma anche altre associazioni...Bella e nobile cosa la solidarietà... Un saluto e serena serata... Amistad
 
 
Coralie.fr
Coralie.fr il 07/04/14 alle 21:45 via WEB
Bonsoir e sorrido. Sono contenta. Hai, avete acquistato allora le uova dell'AIL? Fantastico!La ricerca fa e ha fatto passi per fortuna da gigante e sicuramente sentire l'interesse delle persone fa sentire meno soli le persone "malate" sofferenti e un po' perdute.
 
maadi0
maadi0 il 09/04/14 alle 14:11 via WEB
belle le foto, la situazione mi e ci deve far pensare....ma come è possibile ancora
 
 
Coralie.fr
Coralie.fr il 09/04/14 alle 19:37 via WEB
E' quello che ci chiediamo tutti e soprattutto gli aquilani. Che aspettano.
 
amoon_rha_gaio
amoon_rha_gaio il 09/04/14 alle 14:51 via WEB
oltre alle tue immagini ho visto quelle nei tg: mi ha fatto parecchio riflettere un tizio che è tornato a casa e ha fatto vedere come tutto fosse rimasto identico a quell'ora in cui ci fu il terremoto. Oltre alla distruzione, panni stessi...agghiacciante.
 
 
Coralie.fr
Coralie.fr il 09/04/14 alle 19:37 via WEB
Hai visto? Agghiacciante, come scrivi.
 
amoon_rha_gaio
amoon_rha_gaio il 09/04/14 alle 14:53 via WEB
non so se dire che la ricostruzione dopo 5 anni sia ancora lenta oppure no. Però sicuramente possiamo dire, mio malgrado, che dopo certi fatti non cambiano le logiche e le politiche del costruire con criteri antisismici anzi: le uniche cose che veniamo a sapere è come la mafia ci metta sempre lo zampino nelle disgrazie della società
 
 
Coralie.fr
Coralie.fr il 09/04/14 alle 19:38 via WEB
E Saviano lo disse la mattina stessa, e se ora ancora tutto è cristallizzato fossilizzato come quei panni stesi, è proprio perché si indaga sulle infiltrazioni della camorra e gli aquilani aspettano, ancora.
 
eric.trigance
eric.trigance il 10/04/14 alle 18:31 via WEB
Bellissime le foto !
 
 
Coralie.fr
Coralie.fr il 15/04/14 alle 07:45 via WEB
Eric, tu connais L'Aquila ?
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 

 

AREA PERSONALE

 

 

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

I MIEI LINK PREFERITI

- Alex
- Alex2
- Alex3
 
Citazioni nei Blog Amici: 69
 

 

ULTIMI COMMENTI

Hai proprio ragione! Dipende dall'angolazione e dalla...
Inviato da: Coralie.fr
il 03/10/2018 alle 13:36
 
per me il nord è il sud, passando molto tempo in...
Inviato da: prontissimo55
il 03/10/2018 alle 13:17
 
:(
Inviato da: misteropagano
il 03/10/2018 alle 10:07
 
..anche io sento la mancanza di Giacomino..e non solo di...
Inviato da: maraciccia
il 01/10/2018 alle 23:26
 
:) e hai ragione www.youtube.com/watch?v=UCZgKvCFlvg
Inviato da: Coralie.fr
il 01/10/2018 alle 13:34