Sono una maledizione.

Immagine

Share via emailSubmit to redditShare on Tumblr

Risultato immagini per femme en robe assise

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Sono una maledizione i tuoi capelli che mi avvolgono come lingue di serpe, sono una maledizione i tuoi occhi che mi lasciano affogare in un mare senza fondo, è una maledizione il tuo collo in cui affondare i denti e sentire sulla lingua le vene che pulsano, è una maledizione il tuo seno, quando sei d’avanti a me con le mani dietro la schiena e mi fissi sfrontata, con la sua pelle liscia e profumata la sua forma perfetta i capezzoli viziati e sfacciati, è una maledizione il tuo seno da annusare schiaffeggiare stringere graffiare leccare succhiare mordere, è una maledizione sentirti gemere dal dolore mentre io godo dal piacere di usarti come voglio, è una maledizione la tua bocca che si riempie del mio desiderio e lecca e succhia fino a nutrirsi della mia anima chiedendomi di tenerti le mani dietro la nuca senza smettere di guardarti negli occhi, e ancora sono una maledizione quegli occhi che mi scrutano rubando al viso ogni frustata di piacere che la tua bocca riesce a darmi, è una maledizione il tuo ventre che si avvicina ondeggiando silenzioso come una serpe verso la sua preda, sono una maledizione le tue cosce quando si aprono per accogliermi, è una maledizione la tua vulva che si apre come un fiore ai raggi del sole mostrando il suo frutto nascosto rosato e lucido e poi si richiude sul mio sesso come una pianta carnivora per vincerlo con le sue contrazioni sempre più forti e accelerate fino a farlo esplodere per nutrirsi della sua linfa vitale. Sei una maledizione TU che hai violentato la mia mente e l’hai incisa col seme nero del desiderio più sfrenato e osceno e con il suo veleno stregato mi fai volere tutto questo solo da Te. Ma la vera maledizione È che io non posso morderti e succhiarti l’anima. (|——© G.——/)