La notte appartiene agli amanti.

About

Periodo, questo, in cui sono attratta da tutto ciò che mi ricorda la passione, l’amore e l’eros… sarà l’età? 😛

Scherzi a parte, la passione per qualcuno può essere qualcosa di così travolgente da toglierti il respiro e la Vita, letteralmente… In letteratura abbiamo tantissimi esempi…

La poesia di oggi è di Nazim Hikmet, poeta turco considerato un “rivoluzionario romantico”, la cui vita è trascorsa tra prigionia ed esilio. Nella sua poesia spesso lo struggimento per la lontananza fisica dall’oggetto del suo Amore, quasi idealizzato, però, con una sorta di malinconia struggente che potrebbe rasentare il masochismo emotivo. Ed il poeta stesso ne è consapevole, o almeno se lo chiede: “…forse non ci ameremmo tanto/se le nostre anime non si vedessero da lontano…”

Come accompagnamento sento Patty Smith che mi risuona nella testa con la sua versione di “Because the night”, scritta da Bruce Springsteen, ma che lei ha portato al massimo successo. La sua voce graffiante e dura, inesorabile nel prendere coscienza di quanto si ama e che, se la persona amata è lontana, si è colti dal dubbio, è in contrasto con le liriche enfatiche della poesia di Hikmet.

Mi piacciono i contrasti, la vita ne è piena…

Buona lettura e buon ascolto. 🙂

ISTANBUL, 1933 [Nazim Hikmet]

E’ l’alba. S’illumina il mondo
come l’acqua che lascia cadere sul fondo
le sue impurità. E sei tu, all’improvviso
tu, mio amore, nel chiarore infinito
di fronte a me.

Giorno d’inverno, senza macchia, trasparente
come vetro. Addentare la polpa candida e sana
d’un frutto. Amarti, mia rosa, somiglia
all’aspirare l’aria in un bosco di pini.

Chi sa, forse non ci ameremmo tanto
se le nostre anime non si vedessero da lontano
non saremmo così vicini, chi sa
se la sorte non ci avesse divisi.

E’ così, mio usignolo, tra te e me
c’è solo una differenza di grado:
tu hai le ali e non puoi volare
io ho le mani e non posso pensare.

Finito, dirà un giorno madre Natura
finito di ridere e piangere
e sarà ancora vita immensa
che non vede non parla non pensa.

La notte appartiene agli amanti.ultima modifica: 2017-10-10T09:28:39+02:00da Luna_eva

Lascia un commento

2017 Lunaeva