La porta del desiderio

Vettriano1

Uso questa particolare immagine di un pittore che sfrutto spesso per accompagnare queste parole… sono molti i suoi quadri con immagini che si possono definire anche erotiche.

Parto da questa per affrontare un aspetto del mio mondo interiore che raramente ho condiviso e lo voglio fare proprio partendo da una immagine che mi affascina.

Una cosa che trovo sempre affascinante, che mi piace moltissimo, è rilassarmi del tutto, lasciarmi andare in un contesto di totale abbandono… in cui la nudità diventa del tutto naturale, in cui i piaceri, come quello dal bagno caldo, del buon vino, della nudità, si mischiano e creano quell’atmosfera in cui tutto è possibile, in cui i corpi si cercano, sciogliendo le tensioni e avvicinandosi ad una fusione fatta di gesti, immagini evocate, sguardi, carezze…

Immagino questa scena, tra un uomo e una donna non più giovanissimi. È sera, lei fa un bagno caldo, fuma, si rilassa del tutto con un bicchiere di spumante, si inebria di bollicine… lui è davanti a lei, la guarda nella sua nudità. Non conta che il corpo sia statuario o meno, conta il rapporto che si crea. È complicità, distensione: si guardano, si parlano, si sciolgono le tensioni di una giornata… i toni si fanno bassi, le parole diventano sempre più intime… fra un po lei uscirà dalla vasca, magari dopo un altro bicchiere… o magari entrerà pure lui… e quando usciranno i corpi bagnati si stringeranno in un bacio in cui le bocche saranno le porte dove passerà il desiderio ….

 

La porta del desiderioultima modifica: 2019-07-04T17:55:08+02:00da viaggiatorenotturno

10 pensieri riguardo “La porta del desiderio”

  1. Mi piace Vettriano, mi pare sia questo il suo nome. Ho copiato anche un suo lavoro che ho regalato. Mi piace molto restare nella vasca specie d’inverno e ascoltare i rumori della casa, del cortile….
    È un po’ come farsi una coccola, se poi c’è qualcuno con te e farsi magari all’amore :-))))

    1. Hai indovinato per prima il pittore! brava… invidio anche te per la capacità pittorica… detto da uno che a stento sa tenere una matita in mano…
      è il momento della magia che volevo sottilineare, che per me è ciò che trovo più emozionante del sesso stesso… (in un certo senso)

  2. Conferm0 è Jack Vettriano, mi piace molto ed è spesso erotico nei suo quadri, anch’io ne feci uno anni fa, la signora che guarda NY dalla barca…e anch’io l’ho regalato 🙂
    Restare nella vasca, un bicchiere di vino…luce soffusa…è una delle cose che mi piace di più…
    è vero, è una coccola è un buon momento…è un poco di magia…
    “……….Un uomo e una donna uno di fronte all’altro che si guardano e restano in silenzio, le loro gambe che si sfiorano ma restano lì, senza toccarsi veramente….”
    Tanto si godono l’attimo, il resto poi….verrà……

    1. Perfetto Pulce, è Vettriano e ha direi due grandi filoni, quello erotico e quello più descrittivo direi….
      Vi invidio molto voi che potete rifare i quadri che vi piacciono… beati voi…
      Hai colto il senso del post, della situazione che volevo descrivere… restare nella vasca, un bicchiere di vino che ci inebria leggeremente, la luce soffusa… è un momento magico….
      magari sembrerà forse strano che lo può essere per un uomo, ma che sono strano non mi pare una novità :-)))
      godersi l’attimo…. ecco il senso… il resto poi… verrà

  3. La grazia e la sensualita’ di come intraprendi questo nuovo percorso alla scoperta di quel Te stesso interiore e’ molto affascinante. Riesci ad esprimere con una estrema semplicita’ i tuoi desideri piu’ nascosti e ci permetti di condividerli con te. Ed e’ proprio in questa delicata immagine di sensi e desideri che noi tutti ci riconosciamo e avvertiamo un senso di liberta’. Quel pudore di confessare sensazioni private diventa invece con te condivisione libera e partecipazione reciproca, apertura di porte e finestre. Complimenti! Ammiro la tua fantasia che attraverso l’ispirazione di un quadro riesce a descrivere con tocco sensuale e romantico una situazione di vita reale. Un sorriso.

    1. Grazie, grazie sempre Acquasalata per le delicate parole.
      Sto cercando nel blog si esprimere parti di me a volte più recondite, difficili anche per me da esprimere.
      Parto dall’arte, che è sempre una fonte inesauribile di spunti, per cercare di addentrarmi nei miei pensieri, per cercare di tirar fuori qualcosa di realmente mio….
      Ecco, ci sono tanti argomenti che vorrei piano piano affrontare e il sesso, o meglio il rapporto fisico, sessuale ed erotico… il mio modo di intenderlo e sentirlo, è uno degli argomenti più complessi….

  4. Sara’ un piacere seguirti lungo questo viaggio interiore qualunque esso sia dal rapporto sessuale ai conflitti dell’anima, alle contraddizioni dello spirito, alle nuvole passeggere dei pensieri. Qualsiasi cosa di te che ti piacera’ condividere sara’ un piacere per tutti noi che ti leggeremo. Sono sicura che con il tuo tocco artistico sarai capace di rendere quegli argomenti piu’ complessi con la semplicita’ di una matita che ti contraddistingue e regalerai a noi tutti una lettura scorrevole e gradevole. Un sorriso.

    1. sei toppo buona con me Acquasalata…
      il piacere di scrivere di me stesso è sottile e complesso. Non è certo vanità ma solo desiderio di scavare dentro di me in cerca di quell’essenza che per molto tempo, per molte ragioni, ho tenuto nascosta. E’ questo contesto, con le belle persone come te che mi leggono, è quello ideale per iniziare un cammino che spero porti …lontano… o meglio ancora nel profondo

      1. Lo so, lo so che non e’ vanita’ e’ solo la ricerca di te stesso e so che ad un tratto della vita ci si accorge di questo bisogno e allora si comincia a “camminare” dove portera’ non lo sappiamo perche’ sara’ sempre un cammino. Ogni giorno siamo diversi e ogni giorno scopriamo qualcosa di noi inaspettato nuovo originale e ci domandiamo: “ma siamo proprio noi???”… E gia’ siamo proprio noi nella nostra evoluzione quotidiana. Un sorriso

        1. Sarà sempre un cammino, certo… un cammino… e il nick del mio profilo richiama proprio questo… essere in cammino con se stessi, con chi vuole condividere un tratto: magari un tratto breve o chissà … più lungo… l’importante è non volersi mai fermare… poi poco conta dove si va, conta il come si va ….

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.