Creato da ykarusteam il 06/12/2007
Cusina, Vin, Ciàcole, Risate e......
 

Semplice Tifoso

 

Tag

 

ANTIPASTI

CLICCA QUI per il MENU degli ANTIPASTI, sia di Pesce che di Carne
La parola "antipasto" potremmo tradurla con
"prima del pasto"; come se indicasse un piatto creato per aprire un pasto ricco di sapori e piaceri...

L'antipasto non è fondamentale nella nostra cucina, anzi, di solito lo possiamo trovare durante cene importanti o pranzi preparati per eventi particolari.
Ormai fa parte della nostra abitudine alimentare e quanti voi a ristorante non vedono l’ora di gustarsi un delizioso antipasto?

 

PIATTI FREDDI

PRIMI DI CARNE

CLICCA QUI per il MENU dei PRIMI PIATTI di CARNE

 

PRIMI DI PESCE

CLICCA QUI per il MENU dei PRIMI PIATTI di PESCE

 

SECONDI DI CARNE

CLICCA QUI per Scegliere nel MENU dei SECONDI PIATTI di CARNE

 

SECONDI DI PESCE

  CLICCA QUI per Scegliere nel MENU dei SECONDI PIATTI di PESCE

 

CONTORNI VARI

CLICCA QUI per i VARI CONTORNI

 

SORBETTI & GELATI

CLICCA QUI se Vuoi UN GELATO o un SORBETTO

 

DOLCI & DESSERT

CLICCA QUI per DOLCI & DESSERT

 

AWARD

GENEROSAMENTE
RICEVUTO DA:

 

Area personale

 

Chi può scrivere sul blog

Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi e commenti in questo Blog.
 

Linguage Translated

  

TRADUCTION FRANÇAIS

 

Che Tempo Che Fa.....

 

Questo Sito aderisce alla campagna Anti Inter.

 

Ultime visite al Blog

gipaccavitovinciguerragairosclikpino13.2016carmelomulesonoio2828nikilitvalentinanovilladiemmeufficioantanicomesefosseteardomicklopiAmyovoriamanopossonikom1
 
Citazioni nei Blog Amici: 9
 

Contatta l'autore

Nickname: ykarusteam
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 56
Prov: VE
 

Contatore Visitatori

 
 

FACEBOOK

 
 

  Feed XML offerto da BlogItalia.it
RSS (Really simple syndication)  Feed Atom
Pagerank 2 o più Ciàcole

 

V O T A M I

TOP100 by RIDERS de CASADA - FREE BIKER from Italy    Vota   Votaci su Net-Parade.it Atlantide top 100 ridersdecasada 2ciacole

 

Archivio messaggi

 
 << Agosto 2017 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
 
 

 

« Parrozzo di PescaraMontefalco Sagrantino »

Cognac

Post n°224 pubblicato il 25 Maggio 2008 da ykarusteam
 
Foto di ykarusteam

Il cognac è un tipo particolare di brandy prodotto fin dal XVII secolo esclusivamente nella regione attigua all'omonima città francese, situata nella zona occidentale della Francia a nordest di Bordeaux, secondo un severo disciplinare imposto e verificato da un'apposita autorità di controllo, il BNIC – Bureau National Interprofessionel du Cognac, un organismo a carattere semi pubblico che sovrintende a tutte le fasi di produzione e svolge attività di tutela e di promozione del Cognac.

La zona di produzione è suddivisa in sei distretti denominati crus (singolare: cru), ed esiste una graduatoria di qualità del cognac basata proprio sulla zona d'origine; i distretti, riportati in ordine decrescente, sono: Grande Champagne, Petite Champagne, Borderies, Fins Bois, Bons Bois, e Bois Ordinaires. I nomi dei crus derivano da un’antica distinzione tra Champagnes (campi) e bois (boschi): nulla a che vedere quindi con i famosi spumanti.

Possono essere usati solo alcuni tipi selezionati di vini bianchi , inoltre la distillazione va effettuata per 2 volte con particolari alambicchi di rame (di tipo Charentais) e l'invecchiamento(della durata di almeno 2 anni) deve avvenire in botti di quercia, che ne determinano il colore e parte del gusto. Il prodotto finale è un distillato dal contenuto d'alcol pari al 40% circa, che viene solitamente miscelato con altri distillati dello stesso tipo ma di diversa età e provenienza (sempre all'interno della zona consentita). Possono essere unite tra loro anche diverse decine di acquaviti, per raggiungere il risultato pianificato dal maître de chai (maestro di cantina), un esperto specializzato nella selezione e nel monitoraggio della produzione di cognac. La determinazione dell'età e la conseguente classificazione della miscela (o assemblage) avviene in base all'età dell'acquavite più “giovane”.

Il cognac di qualità ha un colore ambrato, emana un profumo intenso di fiori ed un sapore vellutato con retrogusto di nocciole tostate e frutta secca. Per gustarlo appieno è bene versarlo in un piccolo bicchiere a tulipano che va tenuto in mano per riscaldarlo fino a che non emana completamente tutto il suo profumo; va bevuto a piccoli sorsi e senza fretta.

Le varianti più “giovani” sono comunemente servite con acqua o usate come basi per diversi cocktail.

 
 
 
Vai alla Home Page del blog