Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Giugno 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 24
 
Creato da: lubopo il 30/09/2014
IL MIO AVATAR SONO IO

 

 
« APPUNTI DA FELITTOGlobal Strike for Climate »

LA NOTTE DELLA TAMMORRA

Post n°118 pubblicato il 05 Agosto 2019 da lubopo

La Notte della Tammorra 2019

Nella tradizione campana le “castagnette” accompagnano il ritmo della tammorra, di solito impugnate dai danzatori per scandire il tempo del ballo (tammurriata e tarantella). Due parti concave di legno che producono un suono secco, come anche per il tamburo si dividono in maschio e femmina, la mano destra per l’uno, la sinistra per l’altra. Il ballo della tradizione campana si distingue in tarantella napoletana e del cilento e “ballo sul tamburo”, tammurriata. Le due forme si caratterizzano per una basilare differenza ritmica e coreutica. La Tarantella oltre ad avere un ritmo più animato e sussultorio, è in primo luogo, il ballo mitico di una sola persona, in genere una donna. La principale funzione della tammurriata, è quella di accompagnare con il ballo il canto tradizionale (canto sul tamburo). La tammorriata si presenta in una o più coppie: maschio e femmina, femmina e femmina, maschio e maschio. La tammurriata ha una gestualità tutta ritualizzata, una sommaria classificazione di questi gesti può essere così ordinata: • gesti naturali o spontanei • gesti derivati dal lavoro quotidiano • gesti magici • gesti di imitazione degli animali Per questi ultimi, l’imitazione o la possessione è denunciata anche a livello vocale non solo dai ballatori, ma anche dai cantatori. C’è da sottolineare che ogni gesto assume un significato simbolico desumibile solo dal tessuto culturale della comunità. Chi entra nel ballo rituale, assume una dimensione sessuale ermafrodita. Questo ci porta ad una antica simbologia corporea secondo la quale il corpo umano è metà maschile e metà femminile. Del resto, senza appellarci al mondo antico, basta osservare molte immagini di Madonne meridionali che hanno nell’iconografia il Sole e la Luna: archetipi simbolici, maschile uno, femminile l’altra.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/LUBOPO/trackback.php?msg=14534210

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
Nessun Commento
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultime visite al Blog

cassetta2mariateresa.savinomaresogno67channelfyprefazione09Tony_058lubopoQuartoProvvisorioMadamePANTERALaRoxaCheCantaverdefrondapietro60aSpes.Ultima.Deajasmine.86
 

Ultimi commenti

Una chiesa cattolica del Brasile ha deciso di multare le...
Inviato da: cassetta2
il 29/05/2020 alle 12:30
 
Video simpaticissimo. Accedo a questo blog per la prima...
Inviato da: mariateresa.savino
il 04/05/2020 alle 13:42
 
O per destino o per capriccio...o...Auguri anche qui...
Inviato da: MadamePANTERA
il 23/04/2020 alle 17:45
 
Ti lascio un saluto Giorgio
Inviato da: verdefronda
il 21/04/2020 alle 10:29
 
bel video!
Inviato da: maresogno67
il 16/04/2020 alle 18:12
 
 

Chi puņ scrivere sul blog

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom