Creato da Marilena63 il 03/11/2007
 

Il tuo dilemma

entra nel sogno senza far rumore senza pensare al senso del pudore che ti trattiene sulla soglia del delirio

 

 

Ma mi consolo dicendomi che...

Post n°353 pubblicato il 27 Aprile 2021 da Marilena63
 

nonni

non ho una foto dei miei nonni paterni e materni,ho scelto questa

perchè li rappresenti

dedico a loro questo mio momento di riflessione

 

Quanto sia importante conoscere e commemorare ,quando lo sentiamo necessario,non solo come un dovere ma come un diritto
da far valere, di far sentire la nostra voce,l'amore per le proprie radici,la storia della propria famiglia, io l'ho scoperto molto presto.


A 17 mesi incontrai per la prima volta il mio nonno paterno Pietro Paolo.
Un Signore piccino piccino che portava le uova sulla sua bicicletta per andare a venderle in un paese vicino a quello dove abito,dove ho deciso di vivere la mia vita,dove ho portato le mie ossa come direbbe nonna Valentina.
E non ne rompeva nemmeno una.
Scendemmo dal treno alla stazione ferroviaria di Lecce,io per mano ai miei adorabili genitori,mettevo piede per la prima volta in terra di apulia.

Questa terra oscura come il fondo del mare,oscura come l'orizzonte quando è nero prima di un temporale,luminosa il mattino,piena di foschia come la valle padana quando il calore riempie le tine portate in spalla durante la vendemmia che vanno a riempire otri di uva fumante.


Il mio papà e la mia mamma erano abbastanza alti di statura,papà stupendo nella sua alta uniforme da carabiniere,da giovane appena arruolato con gli scii vestito con una divisa chiara,un pò ingrassato quando iniziò la vita sedentaria al V Corpo D'armata a Vittorio Veneto.


Mamma bellissima ed elegante con il suo tajer grigio fumo.
Sia mamma che papà,specie papà temevano che non sarei cresciuta molto in altezza.Il vecchio detto dice.Altezza mezza bellezza ma anche che il buon vino sta nella botte piccola e il mio nonno era piccino piccino che io lo riconobbi subito pur non avendolo visto mai prima di allora,nemmeno in fotografia.
Lasciai la mano di mamma e papà e gli corsi incontro.
Sarei potuta andare incontro a un altro signore più alto di statura,chissà quante persone affollavano in quel momento la stazione ferroviaria


Nei pomeriggi d'estate mi diceva che avrebbe messo il vino al posto del mio latte nel biberon e poi mi faceva mangiare sempre dell'ottimo pesce fresco.


Non so dire in che percentuale,giusto per affidare le emozioni a dei freddi numeri,io mi senta più felice quando penso alla mia vita e alle mie origini o più quando ricordo i miei avi,quando sento dentro me la loro voce che mi chiede di raccontare di loro.


Quel che io ho scritto e narrato sino ad ora è autobiografico,riguarda la mia vita.
Parlo di me,non di voi.La mia vita non può essere uguale alla vostra anche se confrontandoci e narrando incontriamo persone con esperienze simili ,simili ma non uguali e non solo per via dei cromosomi che ci rendono unici e irripetibili.


A me non piace stare accanto a persone che non sono sincere,che sono abituate a prendere,che credono che tutto gli sia dovuto,che giudicano dall'abito,dall'esteriorità,che non ti guardano mai negli occhi,che prima pensano a come puoi fargli comodo e poi in un secondo momento non gli servi più lasciandoti addosso quel respiro irrespirabile di fiato che si è consumato in pensieri un pò tramati alle spalle perchè l ozio è sempre il padre dei vizi e non può portare mai a nulla di buono.

Che se ti donano,ti donano gli avanzi del loro affetto,mentre tu offri sempre loro la prima fetta della torta più buona che hai preparato,quella con la ciliegina,la fetta che si riserva al commensale cui teniamo di più.
Nemmeno io mi sento al sicuro vicino a questa tipologia di persone e provo un senso di liberazione anche di fronte a dei comportamenti ingiusti e poco elegantemente interpretati a mio discapito.
Ma mi consolo dicendomi che sarebbe retorica voler insegnare un qualcosa,una qualsiasi cosa o donare la propria esperienza a persone che hanno vissuto sempre nell'ignoranza dell'oscurità, che si sono nutrite di stereotipi e che a loro volta hanno nutrito di stereotipi.
E' un vero peccato costruire per poi lasciar distruggere ma le ceneri dei miei avi e le storie di coloro che non conosco ma a cui ho affidato il ricordo e che mi hanno donato un modo per imprimere la mia orma nella storia
ancora profumano di vita,di amore.


Io non ho segreti nel cuore,cerco solo di tenere al riparo la mia vita
Perchè è la mia e ne devo avere cura.Sono orfana ,ho solo me,anche se accanto ho persone della mia famiglia molto amorevoli,oltre a mio marito e i nostri figli.
Sono figlia unica,ho imparato da subito a stare con me stessa.A volermi bene orgogliosamente e dignitosamente sempre.

Quindi nonostante tutto,nonostante la vita ci offra spesso sofferenza,e poche volte gioia io vi dico.
Grazie per aver commemorato con me ,per avermi fatto percepire sempre la vostra vicinanza qui nella nostra bella e variegata community di Libero e se amate la storia e la geografia come la amo io magari vi soffermerete su luoghi della memoria,tornerete indietro nel tempo che è l unica cosa che possiamo fare per far illuminare la storia
non a giorni alterni ma sempre
perchè il tempo che ci rimane nessuno di noi lo sa,e per fortuna
Io voglio vivere serena e sorridere
se una lacrima o più di una ha solcato il mio viso,se ho sentito dolore che non meritavo di sentire
affido alle preghiere le intenzioni
degli altri e le mie,chiedo perdono a Dio prima di tutto perchè sappia aprire i miei occhi e il mio cuore,perchè io sappia perdonare e sbagliare il meno possibile,nel ragionare,nell'agire,ma di far tutto sempre con amore.
e continuo a percorrere il mio cammino,la strada che tutti abbiamo da percorrere
nei desideri,nei sogni,nella nostra fantasia
al riparo sempre nel nostro cuore.
Simpaticamente con tanto amore nel cuore
vi auguro un lieto pomeriggio e un abbraccio di bene
buona settimana a tutti care amiche e amici,oggi ho dedicato qualche momento qui sul blog,poi leggerò un pò le bacheche,dove interpretare spesso è difficoltoso anche se a volte è sufficiente un mi piace per donare un sorriso



e poi il non mi piace nemmeno esiste qui da noi...:-))

grazie per la vostra cortese attenzione...

 

Mari

 
 
 

seguo i passi,vado dove mi pare

Post n°352 pubblicato il 16 Aprile 2021 da Marilena63
 

serenità e pace

 

se nel cerchio della comprensione
io ponessi il pensiero distratto
sarei certa di incontrare ragioni
che si sono smarrite e si osservano
mentre cercano, nella luce e nel buio
di un castello di carte.
Seguo i passi,
vado dove mi pare,
è per me che io vivo
nel pulsare in cui credo,so di esistere
quando il battito tace.

 

 

una piccola poesia e l'augurio di

un lieto fine settimana...

un abbraccio di bene...

 

Mari...:-))

 
 
 

l'amore è più forte anche del tempo

Post n°351 pubblicato il 28 Marzo 2021 da Marilena63
 

serenità e pace

 

il farneticare delle labbra
ancora mi trattiene
nel girovagar assorto
quando cerco nel tuo sguardo
amato un tempo e mai dimenticato
un cenno
per riporre in te il ricordo
è polvere di terra bruciata dal sole
laddove le cinciallegre intonano un canto
l'amore è più forte anche del tempo

 

una piccola poesia

con l'augurio di una serena Domenica delle Palme

un abbraccio di bene

 

Mari...:-))

 

 
 
 

Teniamoci saldi al presente

Post n°350 pubblicato il 24 Marzo 2021 da Marilena63
 

tenerezza

 

Spesso mi soffermo sulla mia incapacità a domare le parole,
sulla rabbia che nasce in me come nascerebbe in ogni essere umano
che combatte le battaglie della vita ogni giorno
perchè ogni giorno siamo destinati,noi che ci guadagnamo l'aria che respiriamo,
ad incontrare e a confrontarci,perchè non viviamo passivamente,ma vogliamo scoprire
vogliamo conoscere,vogliamo sperimentare la vita
siamo felici del poco e quel poco ci basta.


Spesso accade
quando il mio interlocutore sfodera le sue armi
e cerca il mio tallone di achille per un affondo che mi lasci ancora viva
perchè,come avviene nelle migliori battaglie, non c'è gusto ad uccidere l'altro
c'è più gusto a farlo morire lentamente.
E mi scuso prima con voi ,poi con me stessa
della metafora che ha un gusto forte,un sapore deciso
un sorso che risveglia i miei ragionamenti.
E forse sveglierà i vostri.


Cosa conosce di me,chi parla di me
cosa dice di me,dopo aver parlato di me
cosa pensa di me mentre mente al mio sguardo e perchè
spesso incontro falsità edulcorata da buona educazione?


Sono una donna che si dona,trasparente come l'organza
o un raggio di sole o uno specchio d'acqua sorgiva
figlia dei miei stessi versi che in tutto e per tutto mi appartengono
e per quanto io me ne distacchi considerandomi una madre matura e consapevole
della libertà del mio stesso pensiero che autonomamente vive negli occhi
di chi lo scruta,lo sviscera,lo completa con descrizioni o interpretazioni
gli stessi bussano alla porta del mio cuore
come figli che tornano e non vogliono più lasciarmi andare
come figli che hanno ancora bisogno di me
come cani bastonati che pur essendo fedeli vengono traditi
In questo buio in cui vive spesso l'umanità
che accende i suoi lampioni
solo in giorni prestabiliti
per festeggiare avvenimenti che poi in definitiva sono accaduti ad altre persone
e sicuramente non potranno accadere a noi
mi capita di ascoltare storie che vengono narrate
il cui unico scopo è di venire condivise.
E allora mi chiedo
se i figli che sono miei tornano e non se ne vogliono andare
se i figli che sono miei non sono ancora cresciuti abbastanza
in cosa ho sbagliato o cosa avrei potuto fare di più
per far si che sappiano stare al mondo?

Capita anche a voi di sentirvi disorientati
e di non sentirvi più al sicuro
o di pensare che dobbiamo ricominciare tutto d'accapo?
Come se il mondo in cui viviamo avesse deciso di fare altre strade
strade che possono essere percorse solo se si posseggono determinate qualità?


Mi sono chiesta tutte queste cose,e ho analizzato me stessa
per venirne a capo di tanti sentimenti che poi sono scaturiti perchè
come educatrice prima di me stessa,poi dei miei figli
poi delle persone a cui dono la mia esperienza
non trascuro mai di fare un buon esame di coscienza
Il mondo web è un bellissimo mondo che io adoro
che mi arricchisce ogni giorno e di cui faccio buon uso
cerco di fare buon uso
perchè mi consente di connettere la mia personalità
le mie origini,i miei pregi,i miei difetti,la mia persona
l'oro del mio mattino con gli altri.
Un pò ho ricominciato da zero decidendo di scrivere
senza influenzare le emozioni con altre emozioni
Perchè l'immaginazione e la fantasia non abbiano intoppi nel formare una idea
Non credo di essere diventata una scrittrice misteriosa
una poetessa che cammina sospesa sul filo
e quando poi scende a terra dal suo piedistallo inciampa e ruzzola come una patata lessa.
Meglio far ridere che far piangere!

Ascoltando musica e storie di vita ho incrociato un esperienza
che credo valga la pena condividere.
A volte credo che sia Gesù a parlare al mio cuore
a volte credo che sia io a parlare al mio cuore
A volte il mio cuore rimane distante anche da me.
Per vederci chiaro.
Accartocciate idee lo tengono distante.
Teniamoci saldi al presente.

Oggi va così poi domani chissà forse scriverò una nuova filastrocca

o una nuova poesia.

Grazie delle vostra cortese attenzione,grazie per lo spazio che mi è concesso

ogni giorno qui assieme a tutti voi...:-))

 

 

 

vi auguro un lieto pomeriggio

 

un abbraccio di bene

 

Mari

 
 
 

So solo che ci vogliamo bene!

Post n°349 pubblicato il 20 Marzo 2021 da Marilena63
 

serenità augurio

 

Ma che pizza!
che perdita di tempo
opero senza mascherina
e a crear scompiglio mi diletto


non provateci nemmeno a clonarmi il brevetto!
a fiutar l inganno sono avezza
scanso ogni trappola
tolgo le virgole


le parentesi quadre me le pappo
i vostri sogni sottraggo
a Mari la Befana
faccio il baffo


niente paura
delle vecchiette sono la più bella
ho gli occhi dolci
e il cuore a caramella


a volte sembro in altre sono
se vi arrabbierete
sarò il vostro tormento
vorrei esser cattiva


come la strega di Sorrento
ma non ci riesco
lei finge bontà
io antipatia


e in quel circoletto
non son bene accetta
non son una vera strega
perchè la mia favella


si spegne presto
con Mari la Befana
c'è poco da scherzare
fa tutto il resto


ha sempre la scopa pronta
ma che pizza!
lei dice di essere di razza
invece è una razza di pizza


mi fa la concorrenza
pomodoro origano capperi ed acciughe
un sodalizio che rivoluziona
un poco le vorrei assomigliare


proprio uguali non siamo
del vento siamo figlie
ci piace sorvolare
finchè il sorriso


non torna alle labbra
per dimenticare
ciò che ci siamo dette
è necessario perdonare

non aspettare
che il cuore chiuda la porta
e getti la chiave nel mare
gemelle non siamo

ma basta un ti amo
per farci impazzire
che sia l'effetto strano
di una pozione?

...So solo che ci vogliamo bene

 

una piccola filastrocca

che possa allietare il vostro animo

con un abbraccio di bene e

l'augurio di un lieto fine settimana

finchè la barca va...io la lascerò andare

 

Mari...:-))

 
 
 

Perchè sei mia...poesia!

Post n°348 pubblicato il 12 Febbraio 2021 da Marilena63
 

dolcezza

 

Qualche volta vorrei...

sottile come il tocco della luna
quando sul cielo distesa si bea luminosa
scende la neve su ogni cosa
ed ogni sguardo sobbalza per codesta visione
sino a perder il lume della ragione,
grandi e piccini dimenticando le ore
stanno affacciati da vetri appannati
disegni di fiato
pensieri di gioia e allegria
rallegran le case e le cose...


poi finalmente
sereno il cielo spegne le luci
di questa notte che non vuol dormire...

qualche volta vorrei
saper leggere i tuoi occhi

le tue labbra
more rosso vermiglio
il tuo sonno leggero
quel che pensi
oltre la soglia
di questo giorno che non vuol morire...

 

con l'augurio di un lieto fine settimana

coi fiocchi...speriamo

 

un abbraccio di bene...

 

Mari

 
 
 

Ma si dai,superiamo la paura!

Post n°347 pubblicato il 08 Febbraio 2021 da Marilena63
 

serenità e pace

 

E' possibile che solo io in tutta italia abbia interpretato i divieti imposti dal lockdown in modo tale da recarmi negli ultimi mesi alla Santa Messa solo presso la Chiesa più vicina al luogo in cui io abito che è l'estrema periferia del mio paese,per cui,ad una certa è preferibile starsene a casa propria,specie d'inverno,di sera,se c'è maltempo e non avventurarsi per raggiungere la chiesa principale,più grande,più ampia e maestosa ma se può contenere di più,secondo la mia visuale di insieme,può diffondere di più questo mostriciattolo che ancora tiene in pugno il mondo intero.Questo quando eravamo in zona arancione,e ancora lo siamo,durante i dieci giorni in zona rossa ho preferito non munirmi di autocertificazione,perchè serviva per andare a messa.Non venitemi a dire,ma lo dice la legge,noi facciamo quel che ci pare perchè è di un assurdo estremo e sentirmi dire questo,perchè mi è stato detto questo come di un pensiero comune l'ho trovato davvero sconcertante se non scandaloso,come se la legge non avesse nessuna ragione di esistere,come se la legge non servisse a proteggere i cittadini,ad essere strumento,guida,buona consigliera.Quindi a Natale ho rinunciato alla Santa Messa e sono stata buona buona a casina a grogiolarmi a pregare la mia Madonnina nella sua decorazione con il lumino a led.
Superata in parte la paura che è indice di un malessere e che non sempre ci fa affrontare,spesso ci fa indietreggiare,sono ritornata alla santa Messa.,solo da poco.
Ho anche io nella borsa la boccetta del sanificante anzi vi dirò di più,per donarvi un sorriso,ho riempito una piccola boccetta di acqua santa e benedetta che avevo vuota con un pò di sanificante per le mani.Eh lo so fa sorridere,ogni signora in chiesa è munita di boccetta,certo la mia ha impresso l immaginetta del Signore Gesù e mi rincuora,posso ricevere Gesù Eucarestia più serenamente anche se credo che a forza di sanificarci le mani perderemo il tatto per le cose che veramente meritano di essere valutate,affrontate,considerate.Ma la paura è ancora dietro la porta.
Io mi sono confessata,si perchè non avrei mai potuto ricevere Gesù Eucarestia dopo una lunga assenza,complice la sacrestia che è ampia e spaziosa e quando ci rivolgiamo al buon Pastore ,possiamo confidare i nostri pensieri senza far una trasmissione in streaming,che si è di moda ma meglio non essere troppo moderni.
La domenica sera ascolto la parola di Dio,l'omelia che spesso mi da modo di riflettere.
Io credo che la fede possa diventare poesia,possa diventare musica,possa diventare azione creativa perchè poesia è amore,perchè la fede è amore.Resto Leopardiana e col cuore sempre acceso per la poesia.ieri era l'anniversario della morte della mia mamma,dieci anni sono trascorsi,ricordando le prime parole che pronunciavo da piccola mi torna in mente Carducci,la nebbia agli irti colli.Se non è fede e amore questo!!!

Un pensiero poetico alla mia mamma che possa riposare in pace,sono diventata pigra, scrivo in bacheca a volte per me è più semplice che scrivere un post  ma il blog è sempre luogo di confronto,qualora volessimo parlare un pò.Vi auguro una lieta settimana,un abbraccio di bene💗

 

E si cerca di ritornare alla vita,piano piano...:-))

Mari

 
 
 

...sino al prossimo desiderio

Post n°346 pubblicato il 23 Gennaio 2021 da Marilena63
 

maternità

@The Paper Deer Photography

 

chi diventa vecchio dimentica il ricordo chiuso a chiave
quel ricordo che fa più male
barlumi di certezza lo riportano alla prosperità di un tempo
quando gli errori erano calcolabili
ad oggi mentre scivolano dalle mani
assieme agli anni

ma con una poesia tutto può ritornare

farci sorridere o piangere

farci pregare...

farci sperare ancora...sino al prossimo desiderio

Preghiere a mani giunte
per chiedere e ottenere
i passi silenziosi
gli sguardi pensierosi
che mai si incrociarono
e la vaga sensazione
di aver già scritto della vita
tutto quello che c'era da scrivere.


Nel Tempio della mia anima

le rose speziate


oggi

hanno il sapore delle pagine

di quei libri dimenticati,
di quei sentieri pianeggianti.


E la voglia di vivere.


Sino al prossimo desiderio.

 

 

con l'augurio di un lieto sabato e un buon fine settimana

un abbraccio di bene

 

Mari...:-))

 

 

 

 
 
 

La chiameremo Domenica...

Post n°345 pubblicato il 13 Gennaio 2021 da Marilena63
 

serenità augurio

 

Io sono nata
una notte d’inverno
tra le cime aguzze del tempo
batufolo di neve avvolta dal tepore
di braccia paterne sicura protezione

Io sono dannata
dal dolore che percuote la memoria
di passi silenziosi su sentieri perduti
donna di terra fecondo la speranza
ho solo semi di carezze e baci
e nel mio grembo il mistero della vita

Io sono condannata
a scrivere l’amore
semplici versi intrisi di passione
il foglio bianco la notte
il nero inchiostro la luce delle stelle

tre nodi solitari
sacro intreccio di sangue

 

La storia del mio nome di battesimo ormai la conoscete a menadito e tutte le controversie tra l'ostetrica, che si chiamava Zaira e ha scelto il mio nome tra i papabili,(se ancora è su questa terra per dare conferma alle mie parole visto che poi si scatenano le solite bagarre non so),probabilmente no )e tra i miei genitori anche.

Alle 22 e 40 compirò 58 anni,mizzica ,grazie a tutti coloro che mi hanno fatto gli auguri oggi,a tutte le affettuosità che ho ricevuto e anche a quelle che non ho ricevuto.

Posso mica piacere a tutti...:-))


Ogni anno condivido il mio compleanno con una mia amica che è nata un giorno prima di me e un anno dopo di me.
Lei è nata di domenica come me,e c'era la neve e c'era la neve anche quando sono nata io,un anno prima.
A lei non piace la neve ed è nata al mare,a me piace la neve e sono nata in montagna.
Perchè?
Chi non ha più domande da porre a se stesso e agli altri vive la sua vita omologandola a un vivere quieto
e senza più nessun orizzonte da esplorare.E invecchia maledettamente!!!

A me piace guardare oltre il precipizio,espormi e rischiare di cadere
sperando sempre che un angelo custode sorregga questa mia grande voglia di vivere
qualora ci fosse un ostacolo io cercherò di superarlo
è sempre meraviglioso poter stringere la mano di un amico.

Voler bene a noi stessi per poter amare chi abbiamo di fronte.


Ho scelto una poesia che ho già scritto ma la ripropongo nella sua versione originale
che voglio dedicare a questa mia amica


Tanti auguri Grazia ,grazie perchè ti ricordi sempre di me ogni anno
e io di te
Ti voglio bene
Che poi non so nemmeno se legge il mio blog,ma che importa
voglio che questa emozione faccia parte di me qui.

 

auguro a tutti una lieta serata e

settimana...:-))

 

Un abbraccio di bene

 

Mari...:-))

 

 
 
 

L'autunno copriva le foglie

Post n°344 pubblicato il 05 Gennaio 2021 da Marilena63
 

serenità e pace

 

l'autunno copriva le foglie

se chiudo gli occhi sento ancora il profumo dei prati
la frescura che cala sulle vette appena dopo mezzogiorno
e il sapore della sua gentilezza,il gesto di considerare me
il centro del suo mondo fatto di geometrie inesplorabili.

l'autunno copriva le foglie col suo manto
di muschio e more appena addormentati
e quei petali strappati ad uno a uno
come di chi attende la meraviglia

che solo le novità portano con sè
quando le si coglie come imprevisto
sembravano sbocciare a nuova primavera


di un sogno-immaginario
...ancora in letargo

 

abbiamo bisogno di un incipit non neghiamolo
abbiamo bisogno di chiudere gli occhi, di aprirli e guardare la realtà
di un punto di partenza uno di arrivo e uno di mezzo.

Ma la cosa più bella è il ricordo e altri che oggi sono i noi di un tempo
che ci aprono gli occhi
e cercare di non scalfirlo da ciò che non siamo diventati,
da ciò che immaginano gli altri
noi siamo
vogliamo o desideriamo.
Ho combattuto ,ho perso,ho fallito tante volte nella mia vita
 ma ho scoperto di essere quella parte di me che è solo mia.E di nessun altro.
Ditemi se non è così
se anche voi siete il luogo in cui siete nati
 anche se abitate a mille chilometri di distanza
ditemi se in voi c'è quel luogo della memoria di cui a volte cercate di sbarazzarvi
 per adeguarvi ai colori
al grigiore che sembra avvolgere tutti
ditemi se invece e quante volte al giorno spiccate il volo
 perchè da quel grigiore volete uscire al più presto
e se il mattino ha l'oro in bocca
come diceva la mia mamma
fate di quest'oro il privilegio più bello che avete
per volervi bene
Tutti abbiamo bisogno di questo.
Volerci bene.
Non neghiamolo.

Raccontarvi di nuovo la storia di Sorapis e Misurina
vorrebbe dire avere un rimpianto
voglio ancora aprire gli occhi di eterna ragazzina
sul candore dei monti
che non tocco con mano
ma fa luce al mio cuore
Voglio come se l'erba voglio esistesse
raccontare con gli occhi degli altri,ciò che i loro occhi hanno visto
perchè quando i miei si chiuderanno per sempre
possano le mie parole
trovare pace.

 

e allora lo lascio raccontare a loro

dei viandanti che ho incontrato per caso

ma è come se li conoscessi...

 

auguro a voi tutti una buona vigilia dell'Epifania

un abbraccio di bene

 

Mari...:-))

 

 

 
 
 

Meravigliosa Madre-Madre mia-

Post n°343 pubblicato il 01 Gennaio 2021 da Marilena63
 

natività

 

Meravigliosa Madre
- Madre mia -
Meravigliosa nuvola
sotto cui mi riparo
quando piove
e il cuor mio
tormenta
mi travolge
in seno copioso
aperto il cielo
mi naufraga dentro
Meravigliosa Madre
- Madre mia -
Ci sono ancora giorni
popolati da inquietudini
e onde lunghe
che trasportano sogni
fiammelle per ogni lacrima
accesa dall'indifferenza
un giaciglio di paglia
ultimo approdo di un girovagare
lo sguardo di un bambino
sulla cecità del mondo
Quanto impiega un castello di carte
prima di cadere?
Quante parole tra le braccia
a cui dare un senso
un sospiro
un respiro
... con amore

 

Tantissimi auguri di Buon Anno

a voi tutti care amiche e amici e

alle vostre famiglie

una vecchia poesia per una nuova emozione

 

un abbraccio di bene

Mari...:-))

 
 
 

Hanno lasciato solo l'amore

Post n°342 pubblicato il 13 Dicembre 2020 da Marilena63
 

serenità

 

Hanno lasciato solo l'amore
fragile farfalla variopinta
di nubi accecato lo sguardo
di fiori di neve di Maggio
calpesto il ricordo
di noi che sappiamo il dolore
le orme sul guado del fiume
di chi non sa capire
attraverserò la notte
senza farmi male.

 

con l'augurio di una lieta domenica

e Buon Santa Lucia a tutti...:-))

un abbraccio di bene

 

Mari...:-))

 

 

 
 
 

Forse è così che deve andare

Post n°341 pubblicato il 20 Novembre 2020 da Marilena63
 

serenità e pace

 

Condividevo qualche giorno fa con un mio amico delle riflessioni
di prima mattina quando entrambi abbiamo appena aperto gli occhi
anzi forse lui si alza prima di me
e la carezza del buongiorno viene a farci visita.
A volte abbiamo sorriso,a volte ci siamo risentiti di noi stessi quando i nostri pensieri
non si incontravano come due linee che non si intersecano perchè ognuna vuole camminare per conto suo.
Una persona in partenza ed una che rimane a salutare mentre vede allontanarsi l'orizzonte che li tiene insieme
Anche Gesù ebbe a sostenere un lavorio interiore
Chissà quante volte Gesù avrebbe voluto che Dio suo padre lo alleggerisse del carico di essergli figlio
e rifugiarsi in Maria e Giuseppe due genitori come tanti ma che avevano in loro lo spirito santo
quanto basta per portare la croce

Dio non è lontano e ci ama ma quanto lavorio.

Non spaventiamoci del nostro quindi

Forse è così che deve andare.

 

 

ascoltiamo insieme se vi va

un altra voce narrante

vi auguro un lieto fine settimana

 

un abbraccio di bene

 

Mari...:-))

 
 
 

Questo momento è tutto nostro

Post n°340 pubblicato il 17 Novembre 2020 da Marilena63
 

amore

 

Mi addormento,è un sonno ristoratore,una carezza ancora sul mio viso stanco,è oblio è pace,è sogno,è mio padre seduto accanto a me legge il giornale.
Gli occhiali poggiati sul quel naso così adorabile,il quotidiano con tutte le notizie.
Legge avido di sapere tutto ciò che lo circonda.
Sceglie le cose da comprare,la lista della spesa per Natale ci sono offerte al supermercato,tutte cose convenienti e a poco prezzo.


Come quel giorno prima di partire per l'ospedale.
Vorrei non ricordare quei momenti,ma, prepotenti, ritornamo a far male.
Sei candido avvolto come un baco in quel lenzuolo bianco,sei caldo ancora su quel freddo marmo.
Un bacio sulle labbra
il mio saluto, riposi, il viaggio è terminato.
Il mio comincia ora
è un viaggio dentro me.
Lasciami andare....


E papà mi lasciò andare per compiere il lungo viaggio che i figli compiono
da che nascono a che muoiono.
A volte da soli,a volte in compagnia di chi li sappia ascoltare.


E' necessario che io riparta da qui,da una sala rianimazione dove accanto a mio padre
descrissi il viso di papà a zia Maria che era lontana e aveva vissuto il nostro calvario
dalle mie parole,dalle parole di sua sorella,la Nzina ,la nostra adorabile Nzina che non
mi ha mai lasciato un momento dopo la morte di papà e poi di mamma Giuditta,comprendendo ogni mio momento
buio.

La nostra sofferenza ora è non poter accarezzare il viso di zia Maria e come è consuetudine da noi nel sud italia,ritrovarci insieme vicino alla persona defunta a recitare un rosario, a parlare sino a che poi avverrà la sepoltura.

Vegliare gli ultimi momenti su questa terra ricordare ogni aneddoto
piangere,consolarci.


Giorni fa ho ascoltato una testimonianza di una signora che ha perduto il marito a causa del non proprio innocuo Covid
Avete inventato il plexiglass per separare e proteggere le persone al ristorante,non un modo per far si che una persona possa rivedere per un ultima volta una persona cara che non c'è più.


Ma oggi voglio che rivivano i giorni della Santa Pasqua che,ogni anno,trascorrevano insieme,i pomeriggi d'estate nella nostra casa dai vetri colorati,le passeggiate per il Villaggio Margherita assieme a papà Nicola
e quando poi ci ritrovavamo tutti in salento con i nostri cugini a casa di Nonna Addolorata
La Ndata de lu Pietru Paulu jappa o iappa?


E quando Angelo ed io ci mangiavamo l'anguria proprio appena dopo che nonna aveva finito di riordinare la cucina


Comu se stizzava la nonna,sia ca nde lu facine apposta!
E la facevamo arrabbiare un sacco e una sporta.
E il compleanno della Nzina
 quando le hai fatto una sorpresa per i suoi 70 anni
dalla lontana Gorla a Sannicola come per incanto.


Abbiamo organizzato assieme a Luigi e Tiziana,Giovanni e Cleopatra
e a tutti i cugini e parenti una bellissima festa.


Ti nascondemmo in un posto segreto per poi farti uscire
come bellissima sorpresa.
E per sempre ti terremo nel nostro posto segreto che è il nostro cuore.


Ecco perchè tu sei un bellissimo fiore

Ti voglio bene
Mi mancherai Maria.

Quanto è bello Gesù quando parla nel segreto delle mie sofferenze e mi ricorda:

le tue fragilità sono organza d'amore

tendono i fili sul telaio

tu ,Marilena,ci ricami

amore

 

 

con l'augurio di una lieta serata

 

un abbraccio di bene

 

Mari...:-))

 
 
 

Credo in un Dio benevolo

Post n°339 pubblicato il 15 Novembre 2020 da Marilena63
 

serenità

 

anche io credo nel Dio sconosciuto,credo in un Dio benevolo che preferisce stare nascosto come quei fiori dai colori tenui che si sentono forse fuori posto in mezzo a un giardino sgargiante che mostra ogni giorno i suoi colori.

In quel mostrare c'è l insicurezza dell'uomo che cerca ogni appiglio per lenire il dolore della sua caducità.

Chi di noi vada verso il meglio è oscuro perchè i nostri occhi sono increduli.
Perchè se non avremo compiuto quel cammino della coscienza
che ci fa apprezzare l'origine della vita e ricomporre la morte nella sua stessa pietà
a nulla saranno valsi i sacrifici terreni.


Possa tu riposare in pace Maria
donna dalle tante virtù
dalla gentilezza del cuore
dalla delicatezza dell'animo
che per noi fosti madre e sorella.
Con tanto tanto amore


I tuoi cari.

 

 

auguro a tutti voi una lieta domenica sera

 

un abbraccio di bene

 

Mari

 
 
 

Ringrazia il tuo cuore,dagli luce,benedici il tuo cuore...

Post n°338 pubblicato il 11 Novembre 2020 da Marilena63
 

buon pomeriggio

 

Nell'ora del vespro quando il rosso del tramonto invita alla quiete,quando la frenesia del giorno trova pace
lasciamo andare i nostri pensieri al mare,liberandocene come fa il fiume quando cerca di ripulirsi dalle scorie
che accumula durante il suo lungo tragitto,come acque che si rompono nel grembo gravido di creature che vengono
alla luce naturalmente.

 

special guest e voce narrante Enrica Aurora Tramacere

 

lasciamo andare i nostri pensieri assieme...

vi auguro un lieto pomeriggio

un abbraccio di bene

 

Mari...:-))

 

 
 
 

Ma a voi quale santo vi è capitato?

Post n°337 pubblicato il 02 Novembre 2020 da Marilena63
 

buonanotte

 

Mi sarebbe piaciuto ieri sera dopo la Santa Messa di aspettare i fedeli
fuori dalla chiesa per chiedere loro?
Ma a voi quale santo vi è capitato?
Quanta tenerezza il nostro nuovo parroco che al momento della benedizione
ha invitato noi fedeli ad avvicinarci per ricevere un piccolo dono che consisteva in una immaginetta
di un santo o una santa.Chi lo sa.
Custodiva tra le mani un bel mazzolin di fiori,perchè i santi sono tutti fiori del Paradiso e giacciono beati tra le braccia di Dio.

Niente lockdown,possono circolare liberamente da una nuvola ad un altra.
Non c'è nessun limite alla provvidenza.
Invece non vedevo l'ora di sbirciare senza farmi notare.Che stupida!
Adesso lo sto scrivendo qui,tanto a me chi mi legge?Appunto
Ma che ti sei messa in testa Marilena,come al solito?


Niente,non mi sono messa in testa proprio niente

Ero già abbastanza "disturbata" dal fatto che sono entrata in chiesa non

dalla porta a destra ma da quella a sinistra da dove si esce e mi sono

non so come chiusa il dito dentro.

Non ho imprecato fortunatamente ho mantenuto il mio applombe e

finchè è iniziata la celebrazione il dolore era già quasi passato.

Poca cosa.Era l'anulare destro.Poi ci ho messo il ghiaccio

Sono tornata a casa e come al solito,via su google ad informarmi del mio santo.
Vita morte e miracoli.
Va bene ok lo spoilero ,poi chissà,vi immaginate se poi hanno stampato tutti santini di un unico santo e hanno consumato tutto l'inchiostro della stampante?


Non posso proprio immaginare una tale cosa

Protesterò io rivoglio il foglietto vita di famiglia in bacheca

Che se non andavi a messa rimanevi all'oscuro di tutto.

Invece ora con gli smartphone .Che pacchia vero?

Nooo,impossibile altrimenti lo avremmo già saputo,c'è sempre qualche curioso/a nei paraggi.
Quel che è capitato a me comunque è un bel santo e ho letto una bellissima storia
su un sogno che fece,perchè anche i santi sognano.
E se è capitato a me potrebbe forse essere uno dei tanti angeli custodi che
ci capitano accanto ma noi non lo sappiamo.
Meglio non vedere a volte.
Meglio non sapere
E' un bel mistero.

Ricordatevi che l'educazione
è cosa del cuore
e che Dio solo ne è il padrone,
e noi non potremo riuscire
a cosa alcuna,se Dio non ce ne insegna l'arte.

San Giovanni Bosco
Epistolario 4

 

 

vi abbraccio tutti con tanto affetto ed amicizia

e vi auguro un lieto inizio di Novembre

buonanotte...:-))

 

un abbraccio di bene

 

Mari

 
 
 

Ogni volta che...

Post n°336 pubblicato il 17 Ottobre 2020 da Marilena63
 

autunno del cuore

 

Ogni volta che scriviamo temiamo di trasformare le nostre parole in retorica
ogni volta che parliamo temiamo che le nostre parole siano ripetitive,
che non producano più nessuna immagine che non sortiscano più nessuna emozione.
Perchè ha sbagliato strada la mia vita
perchè non ha preso la tua stessa direzione.

Or non mi troverei sola e smarrita
piangendo a sussurrarti
sta canzone.

Buonanotte amore...buonanotte
tienila stretta la mia buonanotte
è ciò di più prezioso possa offrirti
al cielo tuo che è come una coperta.

Etc etc etc...:-))

Quant'ero romantica un tempo
poi mi sono inacidita un pochetto,è la vita,sono le circostanze,sono le strade che percorriamo,non sempre
sbagliate a volte necessarie.
Prendo e parto e sono partita per il mio lungo viaggio
Ma oggi ho deciso di tagliare il cordone ombelicale con me stessa
poi con i miei figli.
Con me stessa perchè ho chiuso dei capitoli,non che non fossero importanti,tutt'altro
sono stati parte di quel libro della vita che studi a scuola quando hai un esame importante
e che poi ti si ripresenta dopo ad ogni crocicchio,sempre quel mattone,sempre quelle pagine
come se non le avessi imparate bene,come se il professore ogni volta ti dicesse
Studia bene e poi ripresentati a fine mese,a fine semestre a fine anno o non ti ripresentare più
Lascia perdere!

Lascia perdere,non ti arrabbiare se i tuoi figli non comprendono perchè alle 6 di mattina
canti ancora la canzoncina di Orietta Berti
Lascia perdere,non ti arrabbiare se i tuoi figli ti dicono che ripeti sempre le stesse cose
che una cosa l'avevi detta dieci minuti prima e la stai ripetendo di nuovo
A volte ti chiedi se ti stiano ascoltando,sono troppo presi dalla loro vita interessante di
gente affascinante,troppo bella e seducente,ad acchiappare sogni


Ma le visioni no mi spiace lasciatele a me,si sono un pò arrabbiata e mi dispiace


e mi scuso per essere così come mi sento in questi giorni,scontrosa etc etc

per le troppe volte che vorrei parlarvi di Dio e di Gesù e mi prendete in giro o volete aprirmi gli occhi
e indirizzare il mio sguardo verso i vostri orizzonti


Grazie no,lasciatemi i miei
non leggete il mio blog come se fosse il vostro mattone quotidiano.


Perchè dalla visione nasce il sogno
perchè la visione ci fa camminare sulle acque
perchè la visione ci fa vedere cose che altrimenti non vedremmo.
E come dicono i saggi
Arriva un giorno per ogni santo su questa faccia della terra.


La senatrice la Signora LIliana Segre ha passato il testimone ai giovani,a noi tutti
ha raccontato giorni fa ancora una volta
la sua storia.Un ultima volta ma spero che ci ripensi e torni ad allietarci ancora.
Lei rimarrà sempre il mio più bel punto di riferimento.Come persona,come donna.Come tutto
E quando prenderò per mano me stessa,sentendomi anche io nonna di una bambina sofferente
che poi è cresciuta e diventata grande,perchè ha dovuto spiegare tante cose a volte
a orecchie da mercante,a orecchie troppo distratte
e ora è una donna ormai anziana,penserò a lei,al suo sorriso,al suo modo
di comporre il dolore e di donarcelo come una margherita dove ogni petalo dice
Ti amo.

Dimenticavo il testimone,si ne voglio lasciare uno anche io,nel mio piccolo,
perchè mi ha allietato,perchè mai dire mai,perchè le risorse esistono per farle diventare risorse
non per consumarle
perchè ce ne fossero di persone così piene di entusiasmo
nel mio piccolo,oggi mi sento come quando
da bambine decidevamo di indossare le scarpe della nostra mamma e poi farci un giretto per casa.
Chissà che i miei figli sentano dentro di loro leggerezza
e quando si addormentano la sera
pensino un pochino a anche a me,alla loro mamma sognatrice e visionaria.
E questo vale anche per voi.

 

 

un abbraccio di bene

 

con l'augurio di un lieto fine settimana...:-))

e una buona domenica

 

Mari

 

 
 
 

l'anima non sa più raccontare

Post n°335 pubblicato il 10 Ottobre 2020 da Marilena63
 

amore

 

dalla finestra della mia camera si intravedono i primi colori del cielo di apulia
sui pini marittimi è colore rosa albicocca
tra il bianco del cielo che è il colore della scelta
sul bianco il buon Dio disegna le sue parole d'amore
e noi le cerchiamo con dita di incertezza
scostiamo il velo del suo sguardo
l'anima non sa più raccontare

 

un abbraccio di bene...:-))

 

Mari

 

 

 

 
 
 

Anemone Coronaria

Post n°334 pubblicato il 13 Settembre 2020 da Marilena63
 

autunno

 

Poichè sono ancora pervasa dalle esperienze vissute quest'estate,dall'incedere del tamburello,dalle voci,dalla narrazione di un tempo antico

ho scelto questa piccola poesia rimasta ad aspettare.

Credo stia bene vestita così

con quest'abito che io le ho fatto indossare.

 

E'solo una donna
trascina i suoi passi
su vecchi sentieri
di polvere e foglie

nè calze
nè scarpe

sui piedi inzuppati
di fango e fatica.

Ha in serbo una storia
nascosta nel grembo
di terra e parole.

Futuro rubato agli arcani
che stringe incendiando i suoi giorni
tra dita di paglia e di fuoco.

E' un fiore prezioso
-Anemone Coronaria-
cresciuto in selvatica attesa

è un sogno di zucchero
radici imbevute
di nettare viola.

E' solo una donna
distesa su un prato
con gli occhi velati
da albe e tramonti

protegge un pensiero
scaldando il suo cuore morente
cercando quel seme

che diede la vita
al Fiore del Vento.

 

 

Dico solo ,sapendo di ripetermi, che sono molto felice che occhi di donne e uomini non nati nella nostra bella terra di apulia abbiano saputo guardare dritto negli occhi e saputo arrivare al cuore,curando il cuore di ognuno di noi.

 

Auguro a tutti una lieta domenica...:-))

Un abbraccio di bene...

 

Mari

 
 
 
Successivi »
 

IL MIO CUORE NEL TUO HO NASCOSTO

.
dono     
Rallegrati del bene che Dio ti ha donato e non piangere
per i miei dolori,se sai che il dolore nasce e muore
saprai anche che la vita non avrà mai fine se saremo
abbracciati alle braccia di Dio,sii paziente e fiducioso
e un giorno ci abbracceremo là dove il dolore ci ha separato.

Cuore di Maglia clicca

fiori
 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

POESIA I MIEI LINK PREFERITI

 

Un grande Poeta...

Funambolo della parola

innamorato della poesia

e del suo pensare

in bilico sul crinale della vita...

sul filo della curiosità...

sulle tracce della sua anima

Un Uomo speciale...

una rosa per te...


 

 

 -

 



I miei scritti anche su
Scrivere  

 

Vi invito a leggere anche le amiche

e gli amici del sito :-)) grazie clicca

Scrivere

 

Cristina Khay   clicca

Contradditoria,spontanea,

provocatrice di pensiero

una grande poetessa ,

una Donna speciale....

 

 

Wolfghost Alla ricerca dell'anima clicca

 

Lilli e il Vagabondo

 

 

 

E' CANTO D' ANIMA



DolceAmaraMelannas clicca

un animo nobile...

il suo Canto é Poesia

purezza e magia

una Donna speciale...

 

Grazie di cuore Anna

per il regalo ricevuto

un bellissimo intreccio

d'Amore e Pace

 



 

I MIEI BLOG AMICI

- Un caffè dolce amaro
- volevo cercare oro
- karhysma
- Ginevra...
- La vita è 1 dono
- le matite dellanima
- Roseline
- Rose_Line
- my world
- Amore x la cucina
- Ostinato e Contrario
- AUTORE DI TESTI
- Chi trova un amico..
- LIONHEART
- ULTIMO AFFLATO
- Lamicizia ...
- Diario di una stella
- SEMPLICEMENTE....
- DestinazioneParadiso
- DIARIO DI UNA STELLA
- fior di loto
- SmilingMoon
- La via che non presi
- Il blog di Franz
- ANGEL FREE
- per una community :
- i miei pensieri
- LeNote_DellaMiaVita
- The Dark Side
- mirkan18
- Cucinamanumaxosa
- ...STREGATA...
- kaen
- Non solo ricordi
- TORMENTI
- Linea tesa
- MUSICA NEL CUORE
- GUARDANDOMI ATTORNO
- GOSSIP
- FARFALLA NARRANTE
- vivendo
- Dislessia
- PER TE
- CREDO E PECCATO...
- video1
- vita
- Love
- Gesù Risorto
- Un giorno per caso
- ilmondodellefate
- IL BLOG DI LUCA
- Nuccia Tolomeo
- UNA VITA DA LEGGERE
- MONDOLIBERO
- FREE TIME
- gocce di ardore
- Le mie Emozioni...
- DANIELA19712011
- Vivere darte
- Il bacio
- EmoZIOnarMI
- love of my life
- io non sono abele...
- Una voce sussurrata
- Ok... La smetto...
- BLOG DI CRONACA
- Ilmondodellefate
- angelo senza veli
- MARCO PICCOLO
- La mia Anima2
- NEPENTHE
- Dark side of Mars...
- Poesie Per Resistere
- O.L.I.M.P.O®
- La....mia.......vita
- Leica
- Inquietanti sinergie
- WORDU
- ANGEL HEART
- maranatha!
- Condividendo.
- LUBOPO
- Moleskine.
- DON CAMILLO
- kimbe
- MINICAOS IN LIBERTA
- Incanto e poesia
- TERMOLI MOLISE 2014
- Anima on line
- DIVINA
- Dolce_eternity
- solounadonnasola
- SAL&lallegraband
- Maurizio il Camagna
- VITA MIA -VALERIO-
- PENSIERI LIBERI
- Un pò di tutto di Mik
 
Citazioni nei Blog Amici: 44
 

FACEBOOK

 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

tempestadamore_1967tanmikfrutto.dibosco.ioMarilena63QuartoProvvisoriopasquale.pato7NonnoRenzo0neopensionatacolombabianca770gianor1williamCars1prolocoserdianaStratocoversteresinaurgese
 




NO alla pedofilia


 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

DICHIARAZIONE

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'. Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Le immagini usate per esprimere al meglio i post ivi contenuti sono prese dal web. Per qualsiasi esigenza di copyright contattate privatamente i gestori del blog,le immagini saranno rimosse
 
 
Template creato da STELLINACADENTE20